Oggi è martedì 18 giugno 2019, 12:40

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 8:29 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3630
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
Però per cortesia, non soffermiamoci solo sul vissuto e sullo sporco che può piacere o non piacere. Avette visto tutto il resto? La meccanica in generale è perfetta, basta guardare il gruppo freni a disco e sospensioni, gli spinterogeni e alimentatori con i suoi cavetti morsettati sono pura poesia, i rivetti dei pannelli sono quasi perfetti anche come dimensioni. E il kit MFH non credo fornisca tutto quello che si vede.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 13:41 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 10:59
Messaggi: 237
Concordo totalmente con Alberto ! Era quello che avrei voluto dire ma che non sono riuscito ad esprimere. BRAVO ALBERTO !
Saluti
Giovanni La Rosa
arlecchino ha scritto:
Si, è un modello ben fatto, ma con una resa per niente fedele alla realtà. Un modello di questo tipo, di qualsiasi branca di modellismo si tratti, deve appagare l'occhio quando si paragona al prototipo dal quale si è preso ispirazione. Non c'entra il modellismo militare o ferroviario, c'entra solo l'esperienza, da cui puoi attingere e con la quale proviamo a riprodurre qualcosa. Questo è un bravo modellista, ma senza l'occhio alla realtà. Cerco di spiegare meglio ciò che vorrei esprimere: se paragoniamo la foto con quanto lui ha fatto, ti accorgi che è un bravo pittore, ma non rende assolutamente l'aura della macchina vissuta ed a fine gara. Si vede che è un giocattolo ben fatto, ma non la riproduzione della 412P. Manca proprio tutta la patina della gara. Questa è la 412P, che prima della partenza è entrata in una carrozzeria e ne è uscita pitturata solo per far vedere come sarebbe potuta essere alla fine della gara. Per dare ad un modello “l'involucro del vissuto” occorre occhio, ma tanto occhio, che questo tizio non ha. Per avvalorare la mia tesi, basta andare a riguardarsi due foto che Baldotl ha inserito alcuni giorni fa, menzionado "abandoned miniatures": una Rolls Royce ed una Ford Granada....quello è un modellista completo che ha l'occhio sulla realtà e riesce a riprodurla appagandoti con l'impressione del vissuto....ce l'hanno in pochi, perché dopo aver fatto un'egregio lavoro modellistico, bisogna ricominciare da capo con tantissima pazienza e tantissimi accorgimenti e tecniche per dare l'aspetto finale. Il nostro modellista si è fermato un attimo prima.
alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 16:54 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3630
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
Rispetto i vostri giudizi anche se in parte, per una declarata mia passione, non li condivido; però vi chiedo di dare anche un vostro parere e giudizio che Giovanni La Rosa ha già dato, su quello che definirei ammasso caramelloso della 330 P4 scala 1:8 di Amalgam sull'altro 3D da me aperto, vi ringrazio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 18:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 10:59
Messaggi: 237
Ciao Zapatero,
non ho capito se condividi o meno il mio giudizio espresso sulla P4 Amagalm
Grazie,saluti,
Giovanni La Rosa


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 18:09 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 10:59
Messaggi: 237
zapatero ha scritto:
Però per cortesia, non soffermiamoci solo sul vissuto e sullo sporco che può piacere o non piacere. Avette visto tutto il resto? La meccanica in generale è perfetta, basta guardare il gruppo freni a disco e sospensioni, gli spinterogeni e alimentatori con i suoi cavetti morsettati sono pura poesia, i rivetti dei pannelli sono quasi perfetti anche come dimensioni. E il kit MFH non credo fornisca tutto quello che si vede.

Ciao Zapatero,
sul modello di Bodo non c'e' nulla da eccepire sulla tecnica di montaggio e i particolari aggiunti : grande realizzazione.
Ma sulle finiture (non solo per la patina vissuta) non condivido per niente le sue tecniche.
Saluti,
Giovanni La Rosa


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 18:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3630
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
glr190959 ha scritto:
Ciao Zapatero,
non ho capito se condividi o meno il mio giudizio espresso sulla P4 Amagalm
Grazie,saluti,
Giovanni La Rosa


Condivido quando dici sul colore e del traslucido; io ho fatto le mie osservazioni sul colore chiaro, sulle cinture di sicurezza ultra moderne su entrambi i sedili; per quanto riguarda le linee e dimensioni, a me, guardando le immagini di profilo, da tre quarti e dall'alto, la trovo giusta, bisognerebbe vederla dal vivo per darne un giudizio più preciso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 22:53 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5132
Località: pistoia
Francesco, ho detto più volte nel mio intervento che è realizzata bene, perché con questi modelloni devi essere molto, ma molto accorto nella realizzazione e nel montaggio: sono molto difficili queste scale grandi, perché tutto è visibile, a differenza dell'1 a 43 dove puoi "sprassedere" su alcuni particolari, tanto è piccola la scala. Non mi piace, perché anche se ben fatta, questo tizio ha inteso riprodurre una certa auto in un dato momento e lì non ci è riuscito, a parere mio s'intende. Per l'altra P4 bisognerebbe averla in mano per giudicarla "in 3D". La verniciatura è caramellosa come del resto quella vera di Glickenhaus, che a forza di passare il rosso e la finitura lucida, ha quasi coperto le rivettature.
alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 22:58 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3630
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
arlecchino ha scritto:
Francesco, ho detto più volte nel mio intervento che è realizzata bene, perché con questi modelloni devi essere molto, ma molto accorto nella realizzazione e nel montaggio: sono molto difficili queste scale grandi, perché tutto è visibile, a differenza dell'1 a 43 dove puoi "sprassedere" su alcuni particolari, tanto è piccola la scala. Non mi piace, perché anche se ben fatta, questo tizio ha inteso riprodurre una certa auto in un dato momento e lì non ci è riuscito, a parere mio s'intende. Per l'altra P4 bisognerebbe averla in mano per giudicarla "in 3D". La verniciatura è caramellosa come del resto quella vera di Glickenhaus, che a forza di passare il rosso e la finitura lucida, ha quasi coperto le rivettature.
alberto


Quella vera di Glickenhaus ma non l'originale che lui sostiene di avere ... è qui è meglio io stia zitto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ferrari 412P Daytona 1967 MFH scala 1:12 fine gara.
MessaggioInviato: martedì 7 maggio 2019, 8:02 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2010, 8:17
Messaggi: 2494
Località: Cinatown-Prato
Il modello e fatto bene benissimo senz'altro con aggiunte extra.
Certi modelli secondo me vanno fatti come se fosse una macchina vera
verniciatura lucida ma senza trasparente specialmente sulle decals.
In quegli anni veniva fatto così ...almeno credo.
In 1/43 trasparente lucido anche su decals può andar bene (questione di gusti
o richiesta del committente per chi monta per terzi)ma su scale superiori non va bene
questa tecnica magari può andar bene su vetture attuali ma no su auto d'epoca.
Per quanto riguarda l'invecchiamento e tecniche varie o le fai bene bene altrimenti
meglio lasciar perdere…...nel caso di questa P4 meglio se lasciava perdere.

Mi correggo.
Ho visto solo adesso su " Ma che belle foto" il modello in questione e devo dire
a mio parere che francamente non lo vedo male.
Io non l'avrei fatto e manco sarei capace di farlo….però tutto sommato a chi piace
non e affatto fatto male.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice