Duegieditrice.it
http://forum.duegieditrice.it/

Montatori italiani ed europei...
http://forum.duegieditrice.it/viewtopic.php?f=10&t=49769
Pagina 1 di 101

Autore:  Eagle [ lunedì 11 ottobre 2010, 21:05 ]
Oggetto del messaggio:  Montatori italiani ed europei...

Sul fatto che alcuni modellisti giapponesi siano il top per quanto riguarda i modelli in scala 1/43 non si discute.
Vogliamo però parlare, per par condicio e non solo, anche dei modellisti italiani ed europei?

Tanto per iniziare... Un modello a caso preso in rete...

Ferrari 250 GTO - Frederic Suber:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Autore:  ddt [ lunedì 11 ottobre 2010, 21:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Bello, sì... 8)

Sai cosa, Eagle? Secondo me si rischia il solito thread da tiro al bersaglio, perché si finirebbe per dare giudizi a volte un po' sommari. Non sarebbe meglio continuare a parlarne via via che capitano le occasioni - e di occasioni ne sono capitate: vedi i vari Alberca, Suber (ahinoi), Magnette, Brauer, Fabregues e compagnia? Non so, sono un po' scettico. E poi dovremmo nominare nel thread Roberto Quaranta, forse oggi come oggi l'unico europeo in grado di tenere testa ai giapponesi? Credo che si finirebbe per fare un gran casino. Poi, fate vobis.

Autore:  adami.arena [ martedì 12 ottobre 2010, 8:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Bè dai, questa se avesse una basetta più degna, non sarebbe neanche tanto male.

Autore:  botakx [ martedì 12 ottobre 2010, 11:36 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

sono pienamente concorde con David, personalmente, già lo avevo detto, Roberto Quaranta in realtà è giapponese :D :D

Autore:  Eagle [ martedì 12 ottobre 2010, 11:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

David, sinceramente non capisco questa sorta di tabù, tutto sommato stiamo discutendo solo di modellini e non è una selezione per il premio Nobel :wink: E' anche bello mettersi in gioco no?

Stefano, ad essere sincero questa Gto mi piace. Mi sembra un tantino sovradimensionato il tappo del serbatoio.
Comunque Aquilone ha in esposizione una F1 di Frederic ed è montata davvero molto bene. Non posso dire lo stesso per altri modelli di Suber...
Certo questa basetta un pò "naif"... :roll:

Autore:  ddt [ martedì 12 ottobre 2010, 12:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Eagle, il fatto è che si rischia di fare un gran calderone. Il thread sui montatori giapponesi si riferisce a quei 5-10 montatori che possono essere facilmente raggruppati sotto una determinata categoria. Direi che non si tratta solo di montatori ma di veri e propri auto-costruttori. Ovviamente in Giappone esisteranno anche montatori standard, dei quali si parla molto meno.

Quanto a Suber, continuo a non "capirlo" troppo. Sarò io.

Autore:  casper [ martedì 12 ottobre 2010, 16:02 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Ahimé, Tecchio ci abitua troppo bene con i giapponesi che rivoltano da cima a fondo e fabbricano minuzie con l'occhio e la mano di un orefice.
Questo Suber, per esempio, mi lascia perplesso per la "filosofia" di fondo: quella dell'accumulazione di effetti.
Ci metto le parti apribili, e i fili del motore, e le cinghie di verafintapelle con le fibbie, e le valvole alle gomme, e i getti del lavavetri... ma poi il "fuori scala" esagerato di alcuni dettagli, che nella realtà sarebbero invisibili, rende il lavoro un po' farlocco, fa passare in secondo piano altre cose notevoli e riduce tutto a un "giocattolo"spiritualmente vicino ai Politoys della nostra infanzia (La Ferrari Dalle Sette Aperture! Le Ruote Sterzanti Col Volante Che Gira!) piuttosto che alle riproduzioni di Modellismo con la Maiuscola. Con tutto il rispetto per i Politoys e per il signor Suber.

Autore:  SartiAlberto [ martedì 12 ottobre 2010, 17:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

:lol: :lol: :lol: Ho interpellato lo specchio.
Specchio,Specchio delle mie brame,chi è il più BRAVO del Reame?E lo specchio rispose:Ma sei tù mio caro Albi. :mrgreen: :mrgreen: :lol: :lol: :P :P .. :?
:? Maaaa,sarà come dice lo specchio,ma un ci credo tanto... :wink:

Autore:  ddt [ giovedì 14 ottobre 2010, 9:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Quando Ammannato Ammannati realizzò la brutta statua del Nettuno di Piazza della Signoria a Firenze, i fiorentini coniarono una rima: "O Ammannato, Ammannato, ma che bel pezzo di marmo hai rovinato"! Facendo le debite proporzioni, penso a quanti rari kit vengano sprecati da montatori pasticcioni.

Autore:  SartiAlberto [ giovedì 14 ottobre 2010, 10:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

:D Criticoni.......ma un pennello in mano lo sapete tenere?

Autore:  ddt [ giovedì 14 ottobre 2010, 11:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Io no, ma non vendo modelli a 1400 dollari. Nel migliore dei casi mi accontenterei di saper tenere una penna, in mano.

Autore:  Francino [ giovedì 14 ottobre 2010, 11:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

SartiAlberto ha scritto:
:D Criticoni.......ma un pennello in mano lo sapete tenere?



Immagine

:roll:

Autore:  Fofò [ giovedì 14 ottobre 2010, 12:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Premesso che ognuno di noi da un valore ben preciso al suo tempo (che appunto varia da persona a persona, ma anche da cultura a cultura), in questi casi la valutazione personale del montatore si deve "incontrare" con quella che l'acquirente da al bene, all'oggetto.
Offerta e domanda, ma non sempre le due cose coincidono ed in qualche caso può scapparci la lite.
Personalmente ho smesso di lavorare su commissione, ho poco tempo a disposizione e quindi per me "quel" tempo vale molto di più di quanto mi offrono, poi, ma non è un aspetto secondario, non trovo soddisfazione nel montare modellini per gli altri, persone che avranno sempre da ridire.
Parafrasando un amico: se non provi a farlo...perché metti in croce gli altri?

Autore:  SartiAlberto [ giovedì 14 ottobre 2010, 13:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Certo è che a forza di parlare,parlare, di montatori giapponesi,francesi,ecc.Tutti professionisti che mirano al loro tornaconto,e fin qui ci stò,loro
offrono tu acquisti,c'è chi può e chi non può.Ma in questo Forum si da molto spazio a queste persone,allora cosa succede! che un povero cristo che
spende senza avere un ritorno,solo pura passione,x questo tipo di montatore,collezionista,chiamatelo come volete non ha spazio ho poco,e poi con
quale criterio ti presenti.E difatti ditemi voi in quanti siamo a presentare i propi lavori 3/4 non di più,di cui anche fra questi c'è chi lo fà x tornaconto.
No ragazzi datevi una regolata con sti montatori,basta il trend "Montatori Giapponesi" li sbizzarritevi come vi pare,fà piacere anche a me andare a vedere
i modelli che immette Tecchio.Prendiamo il coraggio di immettere più i ns.lavori dei ns.dilettanti,che ce ne sono di bravi,e non prendono 1400 $.
Questo e quello che penso io.Il "Pennello in mano" è solo una battuta spiritosa,senza voler offendere chicchessia.

Autore:  cico [ giovedì 14 ottobre 2010, 13:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Montatori italiani ed europei...

Fofò ha scritto:
Parafrasando un amico: se non provi a farlo...perché metti in croce gli altri?


Se io dovessi - e sottolineo il "se" 8) - perdere una causa non credo di poter dire al Cliente prova a difenderti da solo...

Se chiedo ad altri di fare una cosa per me che io non so/posso/voglio fare ed elargisco un corrispettivo per l'opera pretendo di avere la giusta controprestazione.....e non ci vedo nulla di strano, non trovi alf?

p.s.
il sig. Suber può scordarsi che io paghi 1400 verdoni per quella "opera".....

Pagina 1 di 101 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice