Duegieditrice.it
http://forum.duegieditrice.it/

ULTIMO ACQUISTO
http://forum.duegieditrice.it/viewtopic.php?f=10&t=6435
Pagina 394 di 396

Autore:  marconolasco [ venerdì 24 maggio 2019, 10:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Sì, grazie! Mi sembra verosimile. Il marchio dovrebbe essere BYD sia per le auto vere che per i modellini.

Autore:  armchair [ lunedì 15 luglio 2019, 19:14 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

50 anni dopo piace ancora a grandi e piccini:
Immagine


(Lo so, la livrea è di fantasia, ma...)

Autore:  AndreaB [ venerdì 9 agosto 2019, 15:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Un paio di acquisti on-line arrivati dalla Francia...

---

Simca Gordini 8 Sport dell'equipaggio J.Scaron/R.Pascal giunti 4° assoluti al Monte Carlo del 1950, inserita nella serie "La Saga Gordini" di Atlas:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Immagine

I più attenti noteranno che lo sponsor in sottofondo è un anacronismo perchè la scritta con quella grafica è stata usata solamente a partire dagli anni '60, ma.... quella degli anni '50 non ce l'avevo...

---

Il livello del "packaging" rispetto ai nostri modelli da edicola....

Immagine

---

Citroen C4 WRC vincitrice del Tour de Corse del 2008 con Loeb, di Solido:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Immagine

---

Autore:  Fofò [ martedì 3 settembre 2019, 9:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

I can't get no satisfaction, vedo i vostri modelli e sono contento per voi, io sto vivendo, al contrario, un momento di relativo distacco dagli automodelli.
Non capisco se è perché mi hanno stancato o perché mi ha stancato l'attuale mercato, mi rompo ad acquistare su internet, non mi piace, non mi appaga, nei negozi (a causa di internet) si trova sempre meno e le cose interessanti in edicola, volano via.

Autore:  marconolasco [ martedì 3 settembre 2019, 13:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Penso che momenti così capitino più o meno a tutti. A me successe alla fine degli anni '80, verso i 35 anni. Un distacco quasi totale per alcuni anni, poi una ripresa di interesse con l' avvento dei Minichamps, consolidatasi alla fine del millennio con l' arrivo degli edicolosi. Con la scomparsa dei negozi tradizionali, l' impossibilità di partecipare a borse e simili e la rete ancora al di là da venire, il poter toccare con mano e comprare dei modelli, anche se in edicola, procurò nuova, anche se non vitalissima, linfa alla collezione.
Rimasi però sempre sintonizzato soprattutto con Quattroruotine.
Oggi l' arrivo di un modello, soprattutto se un obsoleto, magari di quelli visti in vetrina, ma mai avuti da bambino, mi provoca ancora piacere, così come pasticciare un pochino con qualche vecchio kit o con un obsoleto da recuperare o progettare un montaggio più importante con un modellista vero. Non mi attirano molto in questa fase gli industriali moderni.

Autore:  adami.arena [ martedì 3 settembre 2019, 14:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Forse il guaio è che adesso c'è troppa roba.
Una volta c'era una certa attesa nel vedere chi avrebbe riprodotto il tal modello.

Adesso sai che tanto lo farà Spark.

Autore:  Fexiang [ mercoledì 4 settembre 2019, 9:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

nihao io amo le gare americane e giaponesse dunque spinge di questa parte

un collega Malaysian ama il rally ,la F1 e le gare diturismo
abbiamo nostra documentazione personale riviste ammericane e Giapponse .
piu di 40 anni che sono amico con JMT e Doc Pat

dunque sparo quando o una basa 935 o 962
se un giorno mettiamo il naso sulle stratos sara micidiale per te

scusami e il mio lavoro sono pagato

Autore:  Fofò [ mercoledì 4 settembre 2019, 10:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Fexiang ha scritto:

se un giorno mettiamo il naso sulle stratos sara micidiale per te

scusami e il mio lavoro sono pagato

Si e no...
Vedi Luigi, ci saranno ancora in giro persone che, come me, vogliono acquistare il modello, o il kit, quando ne hanno desiderio, e non si vogliono mettere in fila quando esce, nella speranza di comprarne uno.
Ora, con Spark, accade un po' questo, che sarà anche il sale del collezionismo, per alcuni, ma non rientra nella mia filosofia.
Certo, su ebay si trovano anche referenze non freschissime, ma è sempre un terno al lotto.

Autore:  Fexiang [ mercoledì 4 settembre 2019, 10:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

i kit continuo a assemblare
uso base spark ,comme facio dipingere in fattoria alcuni finiscono in serie speciale

per esempio la 962 Wynns daytona 1991


il vantagio che penso assemblagio quando segue un modelo

il fiiting o pei wei in cinese e per me la causa della disparizione dei kit

Autore:  Fofò [ mercoledì 4 settembre 2019, 11:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Concordo, far combaciare i pezzi è la parte più complessa quando si progetta un kit, per questo propendo per i kit più semplici, infatti, maggiore è il numero dei pezzi, più alto è il rischio che qualcosa non torni.

Autore:  Fexiang [ mercoledì 4 settembre 2019, 12:14 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

direi
che si deve stare attento akl spessore della vernice e dal shrinckage

non fare troppo copie , c e sempre qualcosa che non va

sul protipo ti pare bene

poi quando arriva il primo esmplari discovri ermpre qualcosa da modificare

Autore:  adami.arena [ giovedì 5 settembre 2019, 16:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Fexiang ha scritto:
se un giorno mettiamo il naso sulle stratos sara micidiale per te


Caro Luigi, anche se la tua risposta ha un tono minaccioso, non me la prendo perché sicuramente sarà una brutta interpretazione del translator.

Il mio non era un attacco a Spark, volevo dire che una volta quando i modelli erano in mano agli artigiani
c'era una certa curiosità e attesa di vedere chi avrebbe fatto, anzi interpretato la riproduzione della nuova F40, oppure della Delta S4
o altre macchine che oltre che ammirare dal vero aspettavamo di vedere chi l'avrebbe riprodotta al meglio.

Spesso lo stesso modello veniva riprodotto da più artigiani e quindi si aspettava di vedere se il proprio produttore preferito
l'avesse fatta meglio di un concorrente (francese per esempio).
Poi si prendeva la decisione finale e si acquistava quello preferito.

Adesso non c'è più questa attesa perché sappiamo che ci sono i colossi che propongono centinaia di modelli.
Poi ci sono i piccoli artigiani rimasti che cercano di fare prodotti di nicchia per evitare la concorrenza troppo forte dei colossi.

Ah, questo non è il mio lavoro, e neanche di Valerio Comuzzi (che ci mette i suoi soldi nelle produzioni).
Noi, per fortuna, lo facciamo solo per passione :-)

Ciao

Autore:  Fexiang [ venerdì 6 settembre 2019, 2:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

nihao
scusate per l agressivita non voluta
riffletto di una certa pressione qui

ho il sangue caldo , facio quel mestiere per passione
penso che e tempo di ritirare

Autore:  adami.arena [ venerdì 6 settembre 2019, 9:10 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

Nessun problema Luigi
immaginavo che non era nelle tue intenzioni sembrare aggressivo.

Buon lavoro :wink:

Autore:  Fexiang [ venerdì 6 settembre 2019, 9:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ULTIMO ACQUISTO

nihao
e uscita una secondo foto della RSR lunga di Holbert 1975

la bianca e nera l avevo da 20 anni

quella macchina te la lascio se vuole farla

Pagina 394 di 396 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice