Oggi è venerdì 3 aprile 2020, 5:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 979 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 66  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: lunedì 30 settembre 2013, 16:41 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5251
Località: Savona
Oops! Ho ridotto troppo...beh! Così si vedono meno i difetti...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: lunedì 30 settembre 2013, 18:22 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8618
... belin Marco ... ma allora sei bravo ... e io che pensavo ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: lunedì 30 settembre 2013, 19:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8095
Località: Milano
Uno che ha in collezione i Paddy Stanley, per di più montati così, merita tutto il rispetto. Storia dell'Automodellismo Con Le Maiuscole!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: lunedì 30 settembre 2013, 21:12 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5251
Località: Savona
Non so che dire...non mi aspettavo tutti questi bellissimi commenti...davvero!
Guardate però che quelli bravi sono in altri 3D! Comunque mi fa piacere in particolare che sembra abbia colto lo " spirito " di quelle vetture.
Passiamo adesso agli anni '30 con due Auto Union.
La n.1 è la vincente al GP di Germania 1934 con Stuck senior. E' il P Stanley di cui parlavo, con ruote Brumm; il più recente Minichamps ha il cockpit alto anche a sx, ma esistono foto in entrambe le configurazioni, per cui sono corretti tutti e due. Nel mio manca la scritta Hans in caratteri gotici sui fianchi.
La n.4 è invece la vincente della Coppa Vanderbilt 1937 con B. Rosemeyer. E' un John Day che mi costò molto lavoro, primo perché era troppo corto di passo e dovetti allungare mi pare di circa 6 mm il cofano motore, inserendo un profilo in lamierino di ottone, secondo perché volevo differenziarlo dal Brumm, che non ha le sospensioni carenate. Questo le aveva in origine solo anterioriormente, quindi si prestava a replicare la vincente di Donington 1937, sempre con Rosemeyer, ma io preferii carenare con il solito lamierino anche le posteriori della versione Vanderbilt.

PS Paolo, cosa pensavi?...beh...avevi ragione! Almeno credo...


Allegati:
Auto Union 017.jpg
Auto Union 017.jpg [ 97.26 KiB | Osservato 7565 volte ]
Auto Union 016.jpg
Auto Union 016.jpg [ 106.42 KiB | Osservato 7565 volte ]
Auto Union 015.jpg
Auto Union 015.jpg [ 101.24 KiB | Osservato 7565 volte ]
Auto Union 014.jpg
Auto Union 014.jpg [ 102.45 KiB | Osservato 7565 volte ]
Auto Union 013.jpg
Auto Union 013.jpg [ 152.95 KiB | Osservato 7565 volte ]
Auto Union 012.jpg
Auto Union 012.jpg [ 63.04 KiB | Osservato 7565 volte ]
Auto Union 011.jpg
Auto Union 011.jpg [ 100.9 KiB | Osservato 7565 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: lunedì 30 settembre 2013, 21:50 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5251
Località: Savona
Per finire una cosa completamente diversa, dopodicchè sarete salvi...ho esaurito la batteria della fotocamera!
La vettura è la stranota P4 2^ a Le Mans 1967.
Il modello è un Politoys che mi fu regalato da un' amico che a una certa età smise di giocare con le macchinine...lui. Era stato deformato tra le due parti della carrozzeria, come se avessero tentato di aprirlo con un cacciavite. Lo restaurai in configurazione Le Mans, con gli specchietti carenati, e lo portai a Loano da due fratelli che " trafficavano" in macchinine.
Uno di loro, certo Paolo Tron, lo vide, gli piacque e mi regalò un foglietto di decals ( BAM? ) per varie versioni di P4, grazie al quale completai il modello.
Fui molto indeciso se lasciare, come poi feci, i fari originali o cambiarli. Ancora adesso ondeggio tra il compiacimento per averli lasciati ( fanno tanto " modelli fine anni '60 ") e il rammarico per non averli cambiati. Bah!
Buona notte a tutti!


Allegati:
Ferrari P4.jpg
Ferrari P4.jpg [ 116.25 KiB | Osservato 7560 volte ]
Ferrari 330 P4.jpg
Ferrari 330 P4.jpg [ 103.94 KiB | Osservato 7560 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: lunedì 30 settembre 2013, 23:53 
Non connesso

Iscritto il: domenica 11 marzo 2012, 12:53
Messaggi: 1707
Località: Milano
Visto che siamo sull'argomento antiquariato permettetemi di rendere omaggio ad un amico di Padova che è stato il capostipite di tutti i kit-montatori e, come dice il Doc, di tutti i modellisti italiani di un certo spessore: UGO FADINI.
JOHN DAY PORSCHE 804 F.1 1962 modello della sua collezione personale che Ugo vende su e-bay ad un prezzo alto (€.30) per il suo valore venale, ma irrisorio per ciò che il modello rappresenta per tutti noi che abbiamo superato i .....anta.
Avrò sempre negli occhi i kit John Day montati da Fadini esposti da Koelliker a Milano in P.za San Babila e il ricordo della corsa in treno a Parigi per acquistarli e l'attesa delle prenotazioni da Zeppelin (di Emilio Re e Carlo Brianza) per avere quelli che Aldo Zana importava personalmente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 6:29 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8618
Scherzavo Marco ... quando sei entrato in questo gruppo ristretto sapevo che avevi qualcosa da dire e da mostrare ... semmai temevo il contrario...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 7:53 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5251
Località: Savona
Grazie Paolo, comunque penso sempre che quelli davvero bravi sono in altri 3D, però, se mi decidessi a fare di nuovo qualcosa, vorrei affinare un po' la tecnica, aggiornare l' attrezzatura, le vernici, le decals ecc. e quindi avrò bisogno dei vostri consigli. Io sono rimasto agli anni '70!
Per quanto riguarda Ugo Fadini, beh!, i suoi servizi su Quattroruotine di metà anni '70 erano per me, ma credo per tutti, fonte insostituibile di ispirazione. Mi hanno dato il gusto per la ricerca storica per riprodurre i modelli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 8:35 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8618
Forse non si parlava esclusivamente di bravura, Marco.
Non sarei così severo con me stesso -- ricavare quel bel modello
(che era come un toast) da un Paddy Stanley, non è da tutti.
Altri 3D parlano di altre cose; sono basati su nuove frontiere.
Ma il vecchio Far West ha sempre il suo fascino!
ps
a questo proposito, gente come Ugo Fadini, Giorgio D'Antonio, Aldo
Zana sono stati i nostri cow-boys ... bei tempi ... scoprivamo tutto ...
ma proprio tutto-tutto ... come passare da un pennellino a una
bomboletta ... come passare da una limetta sdrucita a carta abrasiva
1000 ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 9:31 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3754
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
nell'era dei migliori montatori giapponesi ed anche europei, queste creazioni ci riportano verso due realtà, la prima all'epoca primordiale delle competizioni automobilistiche, la seconda relativa alla produzione dei primi modelli speciali; con il pregio di trasmettere ammirazione e sentimento nei confronti di queste realizzazioni prodotte e montate in tempi ormai lontani e che a ragione fanno parte della storia dell'automodellismo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 10:02 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 luglio 2013, 16:25
Messaggi: 381
che invidia...........asino ero allora a montare modelli e asino sono rimasto......bravo Marco....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 10:40 
Non connesso

Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 9:37
Messaggi: 315
Località: Rovigo
WOW :shock: ! E' davvero un Politoys quella P4...! Ti giuro che se l'avessi letto avrei detto che fosse un kit artigianale montato...! Bellissimo complimenti :D !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 11:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8095
Località: Milano
Grazie a Marco, a Franco e a Pol: questo thread sta diventando una bella paginetta di Storia del nostro hobby.
Chi ha roba posti foto: ho fame! :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 14:30 
Non connesso

Iscritto il: domenica 23 luglio 2006, 20:49
Messaggi: 5539
Località: un uomo che è stanco della pizza è stanco di vivere
Anch'io, da sempre...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I modelli del B.I.B.
MessaggioInviato: martedì 1 ottobre 2013, 15:48 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5251
Località: Savona
Che la P4 sia un Politoys si vede dal volante, ancora originale, ma non per scelta come fu per i fanali, ma per semplice dimenticanza. A mio parere la P4 Politoys è tuttora la migliore tra i die-cast. Non conosco tutti gli speciali, ma credo che si difenda comunque piuttosto bene, almeno come linee generali, certo non come dettagli. Per me i modelli serie E della Politoys, almeno i primi, erano migliori degli M, appesantiti da molte aperture e dettagli.
Zapatero, hai colto nel segno! A me interessa tutta la storia dell' automobile e pubblicando qualche modello anteguerra volevo uscire un po' dai soliti anni '50, '60 e '70, che comunque mi appassionano ugualmente.
Non pensavo affatto, invece, che questo 3D potesse diventare una sorta di itinerario agli albori dei modelli speciali. Pubblicherò modelli di qualche altra marca, fatelo anche voi!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 979 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 66  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice