Oggi è venerdì 4 dicembre 2020, 0:40

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3526 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 214, 215, 216, 217, 218, 219, 220 ... 236  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: martedì 11 giugno 2019, 18:01 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 21:10
Messaggi: 562
Altre Rolls di Dinky.
La Silver Cloud III era soprannominata la cinese, a causa dei fari anteriori; è un bel modello ripreso poco dopo da Politoys ( e che io, purtroppo non ho mai preso ), il cofano motore è apribile ad ali di farfalla cioè le due metà sono incernierate sulla mezzeria.
La Phantom V è la versione aggiornata a quattro fari. La verniciatura non è uniforme poichè la scocca e gli altri elementi apribili venivano verniciati separatamente con un risultato non proprio omogeneo. Lo stesso difetto lo si riscontra sulle Mercedes 600 Pullman. Questa è la prima versione, con autista e passeggeri, che in edizioni successive furono soppressi come pure gli specchietti.
A questa Rolls è legato un piccolo aneddoto. Mi è stata regalata per qualche ricorrenza; gioivo nell'osservarla e per la soddisfazione di averla, quando mi accorgo che le mancava uno specchietto sul parafango. Panico e delusione! Ma quelli erano altri tempi; scritta una breve missiva alla Ditta Parodi, ecco arrivare, a stretto giro di posta, una coppia di specchietti nuovi! Profonda riconoscenza ed un legame rinsaldato al marchio inglese.
La Silver Wraith è stata un notevole cavallo di battaglia, tanto che è stata diffusa anche col codice Dinky France (150 L), escamotage per aggirare le tasse d'importazione. In pratica veniva spedita smontata e quindi assemblata in Francia ma, salvo la scritta sul fondino, era identica all'inglese. E' ben fatta, con sospensioni, vetri e, per la prima volta, paraurti, fari e griglia, cromati.
La Silver Shadow è stata la Rolls del rinnovamento, Tre volumi decisi, il "tempio" più largo e più basso, più altre innovazioni, o meglio ammodernamenti, che avevano destato scalpore nei puristi. La riproduzione è eccellente con sei aperture, cassetto sul cruscotto anch'esso apribile, ruote fedeli, targhe ( che la mia ha perso ).


Allegati:
127 - ROLLS ROYCE SILVER CLOUD III -  (1).JPG
127 - ROLLS ROYCE SILVER CLOUD III - (1).JPG [ 193.7 KiB | Osservato 2315 volte ]
127 - ROLLS ROYCE SILVER CLOUD III -  (2).JPG
127 - ROLLS ROYCE SILVER CLOUD III - (2).JPG [ 186.58 KiB | Osservato 2315 volte ]
127 - ROLLS ROYCE SILVER CLOUD III -  (3).JPG
127 - ROLLS ROYCE SILVER CLOUD III - (3).JPG [ 185.5 KiB | Osservato 2315 volte ]
150 - ROLLS ROYCE SILVER WRAITH (3).JPG
150 - ROLLS ROYCE SILVER WRAITH (3).JPG [ 151.16 KiB | Osservato 2315 volte ]
150 - ROLLS ROYCE SILVER WRAITH (4).JPG
150 - ROLLS ROYCE SILVER WRAITH (4).JPG [ 172.35 KiB | Osservato 2315 volte ]
152 - ROLLS ROYCE PHANTOM V LIMOUSINE (1).JPG
152 - ROLLS ROYCE PHANTOM V LIMOUSINE (1).JPG [ 239.45 KiB | Osservato 2315 volte ]
152 - ROLLS ROYCE PHANTOM V LIMOUSINE (4).JPG
152 - ROLLS ROYCE PHANTOM V LIMOUSINE (4).JPG [ 254.53 KiB | Osservato 2315 volte ]
152 - ROLLS ROYCE PHANTOM V LIMOUSINE (3).JPG
152 - ROLLS ROYCE PHANTOM V LIMOUSINE (3).JPG [ 199.64 KiB | Osservato 2315 volte ]
158 - ROLLS ROYCE SILVER SHADOW - (1).JPG
158 - ROLLS ROYCE SILVER SHADOW - (1).JPG [ 209.27 KiB | Osservato 2315 volte ]
158 - ROLLS ROYCE SILVER SHADOW - (2).JPG
158 - ROLLS ROYCE SILVER SHADOW - (2).JPG [ 209.69 KiB | Osservato 2315 volte ]
158 - ROLLS ROYCE SILVER SHADOW - (3).JPG
158 - ROLLS ROYCE SILVER SHADOW - (3).JPG [ 225.87 KiB | Osservato 2315 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: martedì 11 giugno 2019, 18:12 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 21:10
Messaggi: 562
L'ultima Rolls.
A tre assi! Un giocattolo formidabile, con cupola trasparente che scorre all'indietro, missili nel baule, radiatore ribaltabile in avanti per sparare un razzo ed, infine, autista e Lady Penelope a bordo.
Ormai ero grande (!!! :shock: ) quando me la regalarono, così è conservata in perfette condizioni.


Allegati:
100 - LADY'S PENELOPE FAB 1 -  (1) .JPG
100 - LADY'S PENELOPE FAB 1 - (1) .JPG [ 274.61 KiB | Osservato 2314 volte ]
100 - LADY'S PENELOPE FAB 1 -  (5) .JPG
100 - LADY'S PENELOPE FAB 1 - (5) .JPG [ 273.38 KiB | Osservato 2314 volte ]
100 - LADY'S PENELOPE FAB 1 -  (6) .JPG
100 - LADY'S PENELOPE FAB 1 - (6) .JPG [ 246.87 KiB | Osservato 2314 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 10:59 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
Visto che i discorsi "seri" (si fa per dire, neh!) sugli obsoleti non hanno più appeal nel Forum provo con un modello che è tutto meno che serio. Si tratta probabilmente del peggior acquisto che abbia mai fatto, di sicuro quello con il peggior rapporto qualità prezzo.
Vista al tipologia non si può considerare un obsoleto classico, ma l' epoca è più o meno quella.
La vicenda risale infatti agli anni '70 e al boom degli speciali, quando molti artigiani più o meno improvvisati iniziarono a soddisfare la fame di modellini di noi tutti ormai quasi orfani delle firme "classiche" che ci avevano fatto sognare nel decennio precedente.
Uno di questi era il collezionista Marco Bossi, che alla fine del 1973 lanciò il suo nuovo marchio Idea3.
La scelta del primo modello fu particolarmente felice, nientepopodimenoche la Lancia Aurelia B24, a ragione considerata da sempre una delle più belle automobili del mondo.
La versione scelta fu la B24 spider del 1955, senza la S che individuava il modello con guida a destra, quindi con il volante a sinistra, disponibile su ordinazione e costruita in 59 esemplari su un totale di 240 prodotti.
Quattroruotine la presentò nel n. 6 di novembre-dicembre del 1973 con tanto di foto di copertina e commento più che lusinghiero, che lodava l' ottima scelta e decantava i 20 particolari metallici cromati realizzati a mano e la gradevole confezione con una foto di un salone dell' auto degli anni '40.


Allegati:
DSC_5533.JPG
DSC_5533.JPG [ 196.42 KiB | Osservato 2127 volte ]
DSC_5523.JPG
DSC_5523.JPG [ 155.19 KiB | Osservato 2127 volte ]


Ultima modifica di marconolasco il mercoledì 3 luglio 2019, 11:16, modificato 1 volta in totale.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 11:04 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
Tanto bastò per convincermi a sborsare le ben 18000 lirette richieste (veniva venduto "factory built") e ordinarlo a scatola chiusa ad un negozio mi pare torinese. Solo che mi arrivò questo coso, che più che una vera Aurelia B24 sembrava riprodurre una specie di caricatura fumettistica della stessa, più adatta a circolare per le strade di Paperopoli che a stare in una vetrina di un collezionista...


Allegati:
DSC_5524.JPG
DSC_5524.JPG [ 151.82 KiB | Osservato 2130 volte ]
DSC_5525.JPG
DSC_5525.JPG [ 125.72 KiB | Osservato 2130 volte ]
DSC_5526.JPG
DSC_5526.JPG [ 150.97 KiB | Osservato 2130 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 11:08 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
Per fortuna nel 1986 Brumm mise mano a quella vettura cogliendone, una volta tanto, le splendide linee più che dignitosamente...sicuramente molto meglio di Idea3. Riprodusse però la B24S spider, cioè la versione con volante a sinistra. Per l' epoca era un buon modello, con diversi dettagli riportati e la finezza della presa d' aria sul cofano passante. Ecco la versione con capote alzata n. R-134.
Possiedo anche una discreta B24 (senza S, quindi con guida a destra) di Norev per la serie da edicola Lancia Story, ma non è a portata di mano.
Il più recente (e costoso) Spark non mi convince e non è mai entrato in collezione.
Infine affianco anche il Brumm n. R-131 sempre del 1986, la B24S convertibile America che nel 1956 sostituì la spider. Disponibile solo con volante a sinistra, si imborghesì perdendo il caratteristico parabrezza panoramico e i paraurti a due lame e acquisendo normali maniglie alle portiere invece degli sportivi ed essenziali tiranti metallici interni alle portiere della spider. Tutti dettagli presenti nel modellino Brumm che però, per evitare costose modifiche allo stampo, mantiene la presa d' aria sul cofano alta e stretta della spider invece di quella, corretta, più bassa e più larga della convertibile.


Allegati:
DSC_5527.JPG
DSC_5527.JPG [ 126.76 KiB | Osservato 2126 volte ]
DSC_5528.JPG
DSC_5528.JPG [ 127.91 KiB | Osservato 2126 volte ]
DSC_5529.JPG
DSC_5529.JPG [ 128.13 KiB | Osservato 2126 volte ]
DSC_5530.JPG
DSC_5530.JPG [ 121.02 KiB | Osservato 2126 volte ]
DSC_5531.JPG
DSC_5531.JPG [ 123.69 KiB | Osservato 2126 volte ]
DSC_5532.JPG
DSC_5532.JPG [ 125.15 KiB | Osservato 2126 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 11:11 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
E se qualcuno, colpito da cotanta bellezza, non potesse fare a meno di ricercarne uno per la propria collezione ecco cosa offre la baia...
https://www.ebay.it/itm/Lancia-Aurelia- ... SwehRcvD3D

PS Io normalmente non vendo, ma sono disposto in questo caso a fare un' eccezione, anche a prezzo più basso...e c' è anche la scatola! :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 11:19 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 gennaio 2006, 1:08
Messaggi: 1572
Ho sempre detto che con la definizione "speciali" negli anni 80' 90' fino ai giorni nostri, molti ci hanno marciato e unitamente presi per il fondoschiena.
Riguardo la Rolls di lady Penelope, ho visto una riproduzione attuale fatta da Corgi, che però risulta un pò più grandicella di quella Dinky, a tuo parere quale delle 2 si avvicina di più al 1/43?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 12:28 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
La Corgi attuale non la conosco. Ho il Dinky, ma non lo vedo da decenni, ricordo che mi sembrava grandicello vicino alle altre Rolls Dinky coeve, come la Phantom V e la Silver Shadow. Potrebbe essere intorno all' 1/42, ma bisogna tenere conto che l' originale non era un' auto reale, ma a sua volta un modello in scala realizzato per una serie TV inglese di telefilm interpretati da pupazzi, almeno credo.
Fu il primo modello Dinky di veicolo di una serie TV, scippato all' ultimo momento alla Corgi Toys che aveva inaugurato il filone con la Volvo del "Santo", con l' Aston Martin di James Bond, con l' Odsmobile della U.N.C.L.E. (in realtà inesistente anche in TV) e con la Batmobile e che aveva già preparato il prototipo in ottone.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 14:31 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8248
Località: Milano
Confesso di non aver mai visto il modello di Bossi né all'epoca né in seguito.
Che dire, una cosa veramente orrenda anche per gli standard dell'epoca!
I vituperati Brumm, pochi anni dopo, erano dei gioiellini... 18mila lire poi erano un sacco di soldi, tipo 250 euri odierni a occhio e croce...
Grazie per la tua offerta, ma diciamo che il modello non rientra nella mia tipologia collezionistica... 8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 14:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
Sicuro? Guarda che, come dice anche il venditore della baia, è molto raro!
Facezie a parte, secondo me l' esemplare fotografato da Quattroruotine è ben diverso, molto meglio di quelli poi messi in vendita, soprattutto nel frontale. Non vi pare?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 15:21 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3854
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
Io di Marco Bossi ho sempre avuto all'epoca delle borse organizzate da lui in quel di Torino, una grande ammirazione per ... la moglie ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 15:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 12:35
Messaggi: 12526
Località: SINAI
Concordo con Marco, il modello apparso su Quattroruotine sembra un lontano parente di quello poi effettivamente consegnato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: mercoledì 3 luglio 2019, 16:33 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8248
Località: Milano
Resta da vedere se e quando il venditore sulla Baia troverà un soggetto gonz... ehm, appassionato al punto da pagare 200 euri un reperto siffatto... ma voi che tutto sapete, li faceva proprio Bossi conle sue manine o subappaltava a qualche terzista? La foto di Quattroruotine rientra nell'ambito della pubblicità ingannevole, ma neanche poi tanto. E comunque sì, nel '73 la fame modellistica era forte...tanto...troppo...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: martedì 16 luglio 2019, 17:49 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5725
Località: Savona
Non ho idea di chi sia stato l' autore di quel capolavoro.
Torno agli obsoleti seri con la mia famiglia di sei Ford Transit Dinky Toys. Erano cinque, ma tempo fa è arrivato il n. 416 del 1975, un Mk I passo lungo restyling del 1971 in versione "Motorway Service" della Ford inglese, quindi con guida a destra.
Scala 1/42 circa.
L' ultimo arrivato si basa sulla prima versione del 1965. Lo stampo viene modificato per seguire gli aggiornamenti del 1971, quindi cambia il frontale e il portellone posteriore, ora ad anta unica incernierata in lato, però il modellino si semplifica, del resto siamo ormai nel 1975, cioé in piena decadenza. In particolare scompaiono gli strass dei fari anteriori le targhe e la portiera scorrevole del guidatore diventa fissa. Cambiano anche i cerchioni.
Nel 1972 arriva il Transit Mk II e nel 1978 La Dinky aggiorna nuovamente lo stampo, ma il risultato lascia alquanto a desiderare, a parer mio. Nella foto di famiglia compaiono le tre versioni n. 274 ambulanza, n. 269 Police e n. 417 "Motorway Service", cioé, mi pare, tutte quelle uscite di quest' ultima versione.
Continua la semplificazione con la perdita della base metallica del lampeggiante e del vetrino del portellone posteriore.


Allegati:
DSC_5536.JPG
DSC_5536.JPG [ 167.71 KiB | Osservato 1933 volte ]
DSC_5537.JPG
DSC_5537.JPG [ 145.55 KiB | Osservato 1933 volte ]
DSC_5538.JPG
DSC_5538.JPG [ 142.85 KiB | Osservato 1933 volte ]
DSC_5540.JPG
DSC_5540.JPG [ 134.86 KiB | Osservato 1933 volte ]
DSC_5541.JPG
DSC_5541.JPG [ 142.62 KiB | Osservato 1933 volte ]
DSC_5542.JPG
DSC_5542.JPG [ 138.37 KiB | Osservato 1933 volte ]
DSC_5543.JPG
DSC_5543.JPG [ 156.21 KiB | Osservato 1933 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: martedì 16 luglio 2019, 22:10 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 marzo 2010, 8:17
Messaggi: 2731
Località: Cinatown-Prato
Ma...un cassonetto c'è nelle vicinanze ?... :lol: per buttare le Aurelie ..!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3526 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 214, 215, 216, 217, 218, 219, 220 ... 236  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 20 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice