Oggi è venerdì 7 agosto 2020, 10:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3461 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 227, 228, 229, 230, 231  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: venerdì 26 giugno 2020, 17:17 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5503
Località: Savona
Già che ci sono vi trattengo ancora un po' con le Russo-Balt...
La torpedo esce nel 1978, mentre questa risale al 1983, almeno, queste risulta da Quattroruotine.
Nella prima foto un raffronto tra le due versioni.
Nella seconda ho cercato di evidenziare con dei numeri alcune differenze:
1-Il cofano rimane (quasi) invariato, ma viene separato per abbinarlo alla nuova carrozzeria.
2-Qualche modifica secondaria al cofano.
3-I nuovi mozzi coprono l'assale.
4-Non è una differenza, ma le leve dei comandi, nella torpedo, sembrano montate alla rovescia.
Nella terza foto si nota l'inserimento dei "vetri" nei fari.
Nella quinta foto i due pianali, anch'essi ben diversi.
Nella sesta foto si è aggiunta la C24/30 doppio phaeton. Di questo modello esiste anche una versione limousine che a questo punto dovrò cercare di arpionare e poi propinare....


Allegati:
DSC_6424.JPG
DSC_6424.JPG [ 148.45 KiB | Osservato 807 volte ]
DSC_6425.JPG
DSC_6425.JPG [ 158.05 KiB | Osservato 807 volte ]
DSC_6426.JPG
DSC_6426.JPG [ 162.62 KiB | Osservato 807 volte ]
DSC_6428.JPG
DSC_6428.JPG [ 105.54 KiB | Osservato 807 volte ]
DSC_6429.JPG
DSC_6429.JPG [ 130.38 KiB | Osservato 807 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: venerdì 26 giugno 2020, 18:25 
Non connesso

Iscritto il: sabato 3 maggio 2014, 18:54
Messaggi: 1175
marconolasco ha scritto:
Già che ci sono vi trattengo ancora un po' con le Russo-Balt....
Bellissime, davvero! Della fabbrica, qualcosa sono riuscito a trovare, e ve lo piazzo qui di seguito, ma della meccanica dei vari modelli so quasi niente. Aiuto!

RUSSO-BALT

La RBWZ (Russisch-Baltische Waggonfabrik, ovvero Fabbrica di veicoli Russo-Baltica) nasce nel 1874 a Riga, oggi capitale della repubblica baltica lettone e all’epoca uno dei maggiori centri industriali dell’impero degli zar. Originariamente, l’azienda è una filiale della tedesca Van der Zypen & Charlier di Colonia e fabbrica soprattutto carri e carrozze ferroviarie, ma anche motori stazionari a gas.
Nel 1894 la maggioranza del pacchetto azionario della RBWZ viene acquisito da un gruppo di investitori di Riga e di San Pietroburgo, fra i quali F. Meyer, K. Amelung, C. Schroeder e Schaje Berlin e nel 1909 inizia la produzione di automobili.
I primi modelli sono la Typ K12-20 e la Typ C24-30. Quest’ultima, prodotta con carrozzeria torpedo, phaeton e landaulet, ricalca una vettura della tedesca Rex-Simplex. Sarà proprio una Russo-Balt C24-30 a fornire la meccanica per il veicolo semicingolato realizzato dal francese Adolphe Kegresse per lo zar Nicola II, mentre una C24/58 si aggiudica nel 1913 il Gran Premio di Russia.
Nel 1910 vengono lanciate la C24-50 e la C24-58 con motori a 4 cilindri, cui seguono nel 1913 la C24-40 con carrozzeria chiusa e nel 1914 la Typ E. Nel 1912 appare il primo autocarro, il Typ C, copia di un modello della belga Fondu, sostituito nel 1913 dal Typ D e successivamente affiancato dal Typ M e dal Typ T.
Sempre nel 1912 cominciano le forniture militari, facilitate dal già consolidato rapporto con il governo russo riguardante le commesse ferroviarie: la Russo-Balt consegna all’esercito imperiale una serie di autocarri Type C, basati sul corrispondente modello civile. La RBWZ conosce una rapida espansione, arrivando in poco tempo ad occupare 3.800 persone.
Nel 1914, alla vigilia della prima guerra mondiale, viene varata un’autoblindo allestita sul telaio del camion Typ M. Nel frattempo, dopo un periodo di sperimentazione. è entrata nel vivo la produzione di aerei militari.
Già dal 1912 il direttore della Russo-Balt, M. V. Shidlovsky aveva assunto il ventiduenne Igor Sikorsky come ingegnere capo della nuova divisione aeronautica dell’azienda, con sede a San Pietroburgo. Un aereo disegnato da Sikorsky ha appena vinto una gara a Mosca e il giovane progettista conclude un accordo in cui cede alla RBWZ diversi importanti brevetti. L’azienda avvia quindi la produzione di velivoli, che proseguirà per tutta la durata del conflitto, dando vita a numerosi modelli fra cui il Russky Vityaz, il Muromet e l’Alexander Nevsky.
Nel 1915, con l’avvicinarsi delle forze tedesche, tutti gli impianti della Russo-Balt vengono trasferiti da Riga nella più sicura San Pietroburgo, dove dopo la rivoluzione bolscevica del 1917 viene aperto un secondo stabilimento destinato a produrre veicoli blindati. Contemporaneamente, la produzione di aerei viene interrotta e Sikorsky si trasferisce in Francia nel 1918. Shidlovsky e suo figlio, arrestati nel 1919 mentre cercano di fuggire in Finlandia, vengono uccisi in circostanze mai chiarite. Nel 1922, l’intera produzione viene trasferita a Mosca, dove prosegue con altri marchi.
Nel 2006 il marchio Russo-Balt conosce un‘effimera resurrezione per identificare una supercar russo-tedesca allestita sulla meccanica della Mercedes CL63 AMG, della quale vengono realizzati una decina di esemplari.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: venerdì 26 giugno 2020, 22:13 
Non connesso

Iscritto il: sabato 3 maggio 2014, 18:54
Messaggi: 1175
Dai recessi di Museogiocando sono emersi alcuni kit in 1:43 ancora da montare: sei FDS e un UFO. Mi spiego meglio: con l'aiuto di un amico che ha entrambe le mani funzionanti, gli FDS li sto montando (l'Aurelia B20 e la Flaminia Zagato sono già pronte e anche gli altri andranno a presto finire nelle vetrine). L'altro, però, è un AMR e sinceramente sto considerando che forse varrebbe la pena di affidarlo a qualcuno più bravo di noi. Anche perché Museogiocando espone giocattoli, e non raffinatezze di questo livello. E poi, di kit AMR ce ne sono già un paio, montati anni fa come si deve da uno come si deve.
E' il kit della Ferrari 365 GT 2+2, ancora intonso nella confezione originale. Lo comprai perché per me si tratta della macchina più bella del mondo. Cosa ne dite: lo vendo? E a quanto?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: sabato 27 giugno 2020, 9:49 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5503
Località: Savona
Se fosse mio lo farei montare "da uno come si deve". In fondo...non c'è il due senza il tre...
Per il valore del kit, nel forum ci sono (o c'erano...) veri esperti in materia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: domenica 28 giugno 2020, 12:38 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 21:10
Messaggi: 539
@Marco. Invio le immagini delle mie Russobalt, cosi ti lascio il piacere di analizzarle e scovare eventuali differenze. :D :D


Allegati:
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (4).JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (4).JPG [ 226.26 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (3).JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (3).JPG [ 144.8 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (2).JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (2).JPG [ 213.33 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (1).JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1912 - (1).JPG [ 222.71 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1910 - (4) .JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1910 - (4) .JPG [ 236.15 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1910 - (3).JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1910 - (3).JPG [ 217.8 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1910 - (2).JPG
NOVOEXPORT - RUSSOBALT 1910 - (2).JPG [ 218.95 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (5).JPG
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (5).JPG [ 290.72 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (4).JPG
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (4).JPG [ 246.08 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (3).JPG
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (3).JPG [ 212.59 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (2).JPG
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (2).JPG [ 151.78 KiB | Osservato 710 volte ]
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (1).JPG
NOVOEXPORT - A22 RUSSOBALT S24-40 - (1).JPG [ 174.57 KiB | Osservato 710 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: domenica 28 giugno 2020, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5503
Località: Savona
E c'è una differenza, purtroppo...la limousine rossa, al posteriore, monta un particolare, forse una lanterna, che al mio manca... :(
Per la double phaeton priam di procedere ho chiesto delle foto aggiuntive, ma per questa limousine mi sono fidato e ho creduto di andare sul sicuro...ormai ho anche lasciato il feedback...ben mi sta, bisogna sempre approfondire.
Speriamo bene per quelle in arrivo...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: domenica 28 giugno 2020, 15:37 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 21:10
Messaggi: 539
Mi spiace di averti causato questa delusione. E' capitato anche me, qualche volta. Bisogna dire che non sempre è scorrettezza del venditore; talvolta è ignoranza, nel senso di non conoscenza di ciò che si vende. Le inserzioni in rete sono piene di questi casi. Comunque bisogna sempre stare all'erta ed osservare attentamente le immagini. A me è capitato l'altro ieri in un negozio, come ho giaì detto in altro tread, con una ruota diversa, forse deformata in fase di montaggio. Ieri, correttamente, il venditore m'ha sostituito il modello ma, ironia, a casa scopro che uno specchietto esterno stava abbandonando la portiera. Salvato per un pelo!
Occhi aperti!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: domenica 28 giugno 2020, 16:16 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5503
Località: Savona
Non credo che il venditore ne fosse al corrente. Ho cercato qualche esemplare in rete e curiosamente ne ho trovato alcuni azzurri senza quel particolare mentre altri di altri colori lo hanno. Forse è un caso oppure potrebbe anche essere, anche se mi sembra strano, che non l'avesse in origine.
Comunque sono in arrivo le due che mi mancano, la "Berlino" dalla Gran Bretagna e il Landaulet dagli USA. Non mancherò di postarli... :mrgreen:
Volendo ce ne sarebbero altre di una serie edicola russa DeA e diversi speciali, ma non è il caso di esagerare.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: lunedì 29 giugno 2020, 12:13 
Non connesso

Iscritto il: sabato 3 maggio 2014, 18:54
Messaggi: 1175
Ma della meccanica, cosa mi sapete dire?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: lunedì 29 giugno 2020, 14:45 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5503
Località: Savona
Niente, a parte quello che c'è scritto qui:
https://globusks.ru/en/istoriya-avtomob ... lt-pervyi/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: martedì 30 giugno 2020, 22:36 
Non connesso

Iscritto il: sabato 3 maggio 2014, 18:54
Messaggi: 1175
marconolasco ha scritto:
a parte quello che c'è scritto qui /

Ottimo, grazie. Però anche le figure sono interessanti...


Allegati:
Senza titolo-1.jpg
Senza titolo-1.jpg [ 58.95 KiB | Osservato 556 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: giovedì 6 agosto 2020, 13:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 21:10
Messaggi: 539
Oggi ho raggiunto gli anni '70, :( ; a parte la grande soddisfazione :? voglio rendere omaggio ai miei più longevi modelli, pietre miliari della mia collezione.
sono due Dinky ricevuti oggi ma nel '59. Eccoli nello stato attuale:


Allegati:
192 - DE SOTO FIREFLITE - GREEN-TAN -  LA PRIMA - (1).JPG
192 - DE SOTO FIREFLITE - GREEN-TAN - LA PRIMA - (1).JPG [ 167.52 KiB | Osservato 54 volte ]
192 - DE SOTO FIREFLITE - GREEN-TAN -  LA PRIMA - (2).JPG
192 - DE SOTO FIREFLITE - GREEN-TAN - LA PRIMA - (2).JPG [ 162.01 KiB | Osservato 54 volte ]
192 - DE SOTO FIREFLITE - GREEN-TAN -  LA PRIMA - (3).JPG
192 - DE SOTO FIREFLITE - GREEN-TAN - LA PRIMA - (3).JPG [ 181.14 KiB | Osservato 54 volte ]
190 -  CARAVAN - LA PRIMA - (1).JPG
190 - CARAVAN - LA PRIMA - (1).JPG [ 180.75 KiB | Osservato 54 volte ]
190 -  CARAVAN - LA PRIMA - (3).JPG
190 - CARAVAN - LA PRIMA - (3).JPG [ 166.66 KiB | Osservato 54 volte ]
190 -  CARAVAN - LA PRIMA - (2).JPG
190 - CARAVAN - LA PRIMA - (2).JPG [ 138.41 KiB | Osservato 54 volte ]
190 -  CARAVAN - LA PRIMA - (4).JPG
190 - CARAVAN - LA PRIMA - (4).JPG [ 178.18 KiB | Osservato 54 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: giovedì 6 agosto 2020, 14:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 5503
Località: Savona
...


Allegati:
Buon compleanno.jpg
Buon compleanno.jpg [ 170.44 KiB | Osservato 45 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: giovedì 6 agosto 2020, 15:03 
Non connesso

Iscritto il: sabato 3 maggio 2014, 18:54
Messaggi: 1175
marconolasco ha scritto:
...

Uno spiccato egocentrismo e la quasi coincidenza della data mi portano a sospettare che l'augurio possa essere rivolto al sottoscritto. Se è così, ringrazio di cuore, altrimenti chiedo scusa e passo avanti. Non mi spiego cosa potesse essere, al vero, questa Dinky Mini Cab: un taxi? Un veicolo pubblicitario? E ancora: è della Dinky inglese (numero 268), ma lo stampo mi sembra proprio quello della Dauphine francese, numero 524.


Allegati:
0570.jpg
0570.jpg [ 216.41 KiB | Osservato 41 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Storia e storie di obsoleti: acquisti di un tempo e non
MessaggioInviato: giovedì 6 agosto 2020, 15:09 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 21:10
Messaggi: 539
@ Jocker. Mi risulta che fosse un Minicab utilizzato come veicolo pubblicitario, alternativo agli Austin FX.
Colgo l'occasione per anticiparti gli auguri!Buon Compleanno! :D :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3461 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 227, 228, 229, 230, 231  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 30 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice