Oggi è martedì 17 settembre 2019, 16:21

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 260 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16 ... 18  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: venerdì 12 aprile 2019, 12:29 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5224
Località: pistoia
Sta venendo bene. Sai che potrebbero assumerti come "foglio d'istruzioni". :mrgreen:
alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: lunedì 15 aprile 2019, 7:28 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
arlecchino ha scritto:
Sta venendo bene. Sai che potrebbero assumerti come "foglio d'istruzioni". :mrgreen:
alberto


:lol: :lol: grazie....se riesco a terminarle poi in vita mia non vorrò mai pià montare una delta in qualsiasi scala, me le sogno acnhe di notte :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: lunedì 15 aprile 2019, 9:25 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Nel week end ho preso a mano le prese aria tetto che ho fovuto riprofilare nella parte dove ho diviso la traversa anteriore.

Con plasticard da 0,5 e ciano-bicarbonato e putty ho riprofilato la zona anteriore e chiuso i brutti buchi per le viti di fissaggio.

Ho dato una base di nero e nei prossimi giorni inizierò il lavoro di dime per rivestirla in kevlar.

Ho preso a mano la mia carrozzeria. Ho fissato la traversa posteriore dovè andrà poi fissato il portellone del baule.
Non ho utilizzato le sue viti ma le mie brugole da m 2,5. Ho maschiato il foro e fissato in posizione.
Dopo aver montato anche alla mia carrozzeria le traverse del tetto (autocostruendo l'anteriore), ho riempito l'ultima porzione dei passaruota posteriori con il milliput. Una volta che la carrozzeria sarà fissata defintivamente vedrò come unificare la linea di giuntura.

Una volta verificato che tutti gli elementi della scocca fossero al loro posto, ho mascherato tutta la carrozzeria per preparala alla verniciatura interna in alluminio.

Dato 2 mani di alluminio e ieri notte (con un bel pò di timore) ho scartato la mascheratura in qunto ho sempre paura che rimangano resisdui di nastro per mascheratura.
Qualche piccolo sbuffo per fortuna facilemnte correggibile, ma direi che sono riuscito a passare anche questo scoglio.
Oggi sistemo i difetti e poi farò foto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 7:17 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Dopo aver verificato l’interno in alluminio sono passato a fare un’altra rogna di lavoro: i montanti centrali esterni. Sono neri anche nella parte laterale e non solo il lato esterno.

1 ora e passa per mascherare....20 minuti per 2 mani di vernice....ma almeno anche questa è in cambusa.

Poi è stata la volta delle guarnizioni.....mascherare internamente ed esternamente troppo lungo, verniciare a mano possobile ma a rischio sbuffi.....ho deciso quindi di farmi le guarnizioni come sull’auto reale.
Striscia di nastro isolante opaco nero spesse 5 mm.

Ho avvolto tutta la sezione della carrozzeria piegando il nastro a “U” come la guarnizione vera e propria. Nei punti più ostici mi sono aiutato con la ciano.
Fatto le prime 2 portiere, ora mi mancano le altre 2 e il giro del portellone baule.

Poi scrocchi delle portiere e infine una ripassata del nero a bordo del parabrezza.

Ho poi verniciato di nero il coprimontante nero che sulla auto da wrc veniva lasciato montato come sulla stradale.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 8:02 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Le guarnizioni giro porta una passeggiata....quella del baule mi ha fatto dannare. La nervatura del baule è talmente bassa che per far star in sede la guarnizione sono volati rosari e calendari in quantità illimitata.

Per fare la parte bassa centrale e i due lati superiori-inferiori stimo le 3 ore. Procedevo a 1/2 cm alla volta.....comuqnue sono riuscito nel bene e nel male a portarmi a casa ache il baule.

Prima di mettere la guarnizione ho scartabellato le foto.
La delta 1:1 ha una soglia del baule che è ha poco spessore; sulla 1:8 la soglia invece ha uno scalino molto molto largo.

Di segare e riprofilare non ci penso minimamete: un pò per la grande difficoltà e in secondo per il sicuro indebolimento strutturale della carrozzeria.

Lasciarla bianca non aveva senso, ho quindi deciso di verniciare la soglia in alluminio anche per dare un senso di continuità con l'alluminio presente in tutto l' interno. Una volta poi piazzata la guarnizione la visione d'insieme mi pare abbastanza credibile.

Mi sono poi concentrato sull'alloggiamento del bocchettone di rifornimento carburante: non avendo foto specifiche della 91, anche qui sono andato per deduzione.

Ho riverniciato l'interno dell'alloggiamento in alluminio. Vedendo che la delta wrc è tutta in alluminio con la sola parte esterna verniciata ho dedotto che "la vasca" del bocchettone fosse in alluminio anch'essa.

Altra particolarità (presa da un 90) è che lo sportellino del tappo carburante è in kevlar....prenderò i miei e gli drò una bella rivestita internamente.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: giovedì 18 aprile 2019, 7:44 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Andiamo avanti con ste cattedrali nel deserto.

I fanali posteriori li avevo già adocchiati da tempo e da scatola non mi piacevano neanche un pò...sono troppo finti.

Guardandoli montati, il cromo della parabola sparava un po’ troppo e tanto e il trasparente colorato era un pò troppo acceso per un fare anni 90.

Osservando le foto dei fari veri (tralasciando la forma delle parabole) internamente il riflettente delle parabole non è cromo ma bensì verniciato in alluminio......e cosi ho cercato di replicarlo pure io.

Prima operazione che ho effettuato è stata quella di eliminare il cromo mettendo a bagno nella candeggina le due parabole posteriori, successivamente mano di allumino e dopo varie prove una mano di smoke TS71.

Alla gemma colorata ho iniziato col dare una mano di trasparente opaco...effetto migliorato ma troppo opaco (sembrava un faro lasciato alle intemperie per oltre 30 anni).

Dopo aver assillato il povero Shen tutto il pomeriggio (gli stavo rovinando il suo momento di unboxing del suo nuovo progetto) ho rivisto la gemma.

Ho dato una mano di lucido gunze e infine ho passato il compound tamiya coarse e la gemma ora appare più somigliante alla controparte reale.

Nel frattempo di tutti questi procedimenti, con del nastro di alluminio ritagliato nelle dimensioni corrette della luce di stop, ho ricreato la parte riflettente del catadiottro posteriore.

Ho montato sulla delta un faro originale da scatola (sx) e uno mio modificato (dx)....come visione d'insieme mi pare già molto meglio rispetto al fanale da scatola.

Sono poi andato al montaggio dei copri montanti esterni posteriori. Fortunatamente hachette (anche se in maniera primordiale) ha riprodotto la valvola alla sommità del montante dx (valvola che ancora oggi non ho capito a cosa possa servire.....credo sia collegata al circuito di alimentazione, ma posso anche sbagliarmi).

La valvola è stampata con il foro chiuso, per dargli un po’ più di profondità, ho aperto il foro e data una mano di flat allumium.

Ho poi rifatto da zero il bocchettone di carico carburante: sverniciato, data mano di alluminio, verniciata la corona in metallic red e infine il tappo di carico in black rubber.

Ho infine montato il tutto e iniziato con la prima mano di wheatering/lavaggi sulla zona della guarnizione posteriore del portellone e sulla valvola del copri montante. Inizio preventivamente queste sporcature (soprattutto nel baule) perchè una volta che verrà montato il portellone, potrei avere problemi di spazi.

Internamente le viti di fissaggio dei fari, copri montanti e bocchettone serbatoio sono visibile e sono delle montagne in un occhio.

Provvederò a fare tutti i montaggi a secco della scocca e poi farò in un unico giro il lavoro finale di occultamento delle viti interne.

Immagine
Tratto da google immagini

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: venerdì 19 aprile 2019, 10:27 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Intanto ieri credo di aver terminato il lavoro con il kevlar.....Ah no, mi è venuto in mente mentre sto scrivendo: la slitta paramotore inferiore :evil:

Solite dime, solito procedimento e 5 ore buone.....mia figlia ha voluto schotch, nastro e forbici e ha provato a fare le decal alle sue bambole cercando di imitarmi.....mi stavo sciogliendo peggio del kevlar ammollo nel MicroSol.

Ho visto da foto che lo sportello del tappo serbatoio dovrebbe essere in kevlar e sopra ad esso mettevano forse una guaina di neoprene. per il momento l'ho rivestito, poi calcolerò lo spessore e vedrò se mi sta a anche il neoprene.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2019, 7:34 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Ho sverniciato la livrea Martini di Roby con acetone puro. Sul gruppo FB un ragazzo l'aveva fatta mantendeno il colore bianco intonso.
Del bianco mi interessava marginalmente....mi stava a cuore rimuovere la livrea senza essere troppo aggressivo sul bianco.
Il bianco lo carteggerò con 800 e 1000 ad acqua e fondamentalmente lo userò come fondo per il futuro rosso.
Nei punti in cui vi è il metallo vivo andrò di primer fine bianco in modo da avere una superficie omogenea.

Sempre ieri pomeriggio ho messo in atto una fase del lavoro dal quale stavo rimuginando e rifuggendo da un bel pò di tempo.

Già dai primi pezzi della carrozzeria ricevuti ci si era lamentati del fatto che la livrea martini fosse opaca e anche con tutte le migliorie e aggiunte possibili era un difetto impossibile da tralasciare.

Ho preso l'antisilicone e ho cominciato a ripulire tutti i pezzi: errore.
L'antisilicone ha sortito il suo effetto ma è estremamente aggressivo sulla tampografia.
La tampografia ha subito une reazione molto controproducente: oltre a scolorirsi parzialmente e trascinarsi il colore, è divenuta appiccicosa.

Ho passato il trasparente lucido: un mezzo disastro: sul bianco liscio come l'olio, sulla tampografia si sono formati i crateri da impurità.
Credo che le impurità si siano attaccate calamitate dal'effetto adesivo innescato dall'antisilicone.
Fortunatamente ho avuto un lumino che mi ha fatto fare gli esperimenti su un parafango di scarto.

Ringrazio il sempre buon e disponibile amico Marco (Shen li su altri forum) che mi ha fatto da santone/tutor e supporto tecnico.....praticamente tutto il pomeriggio tramite whatzapp è stato come un call center di risoluzioni problemi :-V

Ho preso un'altro pezzo di scorta e l'ho pulito con il liquido per pulire le lenti degli occhiali.
Varie passate leggere e infine 2 più pesanti intervallate da 40 minuti l'un l'altra.

Con questo metrodo ho passato al trasparente:
4 parafanghi
4 portiere
3 cofani


E tutti sono venuti in maniera direi abbastanza decente.

Manca all'appello la carrozzeria, il portellone del baule e i paraurti che farò in questa settimana.
Una volta finiti (e spero vada tutto bene) li lascerò riposare per almeno una decina di giorni e inizierò il passaggio dei vari step di compound.

Confrontando i pezzi, ora la delta ha cambiato faccia, appare "viva" e non spenta.
Poi il signore Nitro&c credo che la livrea l'abbia verniciata lucida. :-lino

Mi faccio il segno della croce e mi preparo per la carrozzeria

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: venerdì 26 aprile 2019, 10:55 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Divido i progressi in vari post dei lavori che ho portato avanti in queste giornate festive.

E anche con il pezzo più delicato mi è andata bene.....ora comincio a vedere un pó di discesa e mi rincuoro un pó di più per il lavoro di rivernciatura di Roberto

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: venerdì 26 aprile 2019, 10:56 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Ho iniziato a lavorare sul portellone posteriore.....pensavo si potesse montare “as is” ma mi sbagliavo.

Ho inziato dai loghi....i loghi originali 1:1 sono resinati sulla vera, Hachette li ha fatti opachi.

4 mani di trasparente lucido a bagnare sino a limite della goccia e ora sono più “caramellati” e il rosso della scritta è più vivo e visibile.
Stessa procedura anche per lo scudetto lancia.

Ho poi inziato a lavorare sulla struttura portatarga. L’avevo preventivamente vernciata di bianco ma sono tornato a lavorarci su e la riverniceró quando sarà un tutt’uno col baule.

I fanalini della retro sono troppo incassati rispetto alla controparte reale. Ho spessorato con rondelle M2 e ho poi verniciato le parabole.

Mi sono ricreato le luci targa completamente omesse.
Con il masking tape mi sono creato le dime di taglio, forato, applicato dell’acetato e infine nastro di alluminio a simulare la parabolina.

Ho poi chiuso con il plasticard le nervature posteriori dovute allo stampo, tappato i buchi con ciano e bicarbonato e ora mi pare più verosimile.

È stata poi la volta della targa, ho eliminato la targa di Kankkunen errata.
Ho applicato una striscia di stirene rialzata che va a simulare la sovrapposizione delle vecchie targhe anni 80-90 (con la provincia separata dai numeri)
Ho poi applicato la targa corretta di Miky grazie alle decal magnifiche di Massimo.

Peró mi sono accorto dell’errore che ho commesso solo a decal posata: la targa di plastica è sproporzionata. Il buon Max forse mi rifarà la targa e andró a ridurre le dimensioni.

Infine ho montato i tappi dello spolier. Fissati con ciano e ca, levigato con 5000 ad acqua e 3 mani di Tamiya x2.
Domani compound per levigare e poi trasparente.....e dovrei riuscire a mimetizzare il tappo di chiusura.

Montato a secco il portatarga e direi che che come misure e resa luci retro ci siamo abbastanza

Nel frattempo che scrivo il buon Max mi ha tirato le orecchie: il logo posteriore “
Delta HF integrale” è errato....il giusto è Delta HF Integrale 16v
Nelle decal c’è il logo giusto.....asporto il tutto, decal e rifaccio il fregio

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: venerdì 26 aprile 2019, 10:57 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Eliminato le scritte errate e posate le scritte giuste di Massimo sui loghi del portellone

Riempite le viti di fisaggio del portatarga, montata l’ossatura interna del portellone e con ciano e ca simulata la linea di saldatura al portellone e infine riverniciato tutto l’interno dopo aver mascherato l’esterno.
Applicate le 5 “pezze” di scudo anticalore

Rivernciata in alluminio la traversa anteriore e verniciata in nero la porzione anteriore (credo un carter del radiatore). Come da foto di references ho poi aggiunto la striscia di neoprene antivibrivante per il cofano motore

Con i 3 step di compound lucidate le porte.

Montato definitivamente i parafanghi anteriori e traversa e iniziato il wheatering nel risvolto interni dei parafanghi e sulla traversa motore.

Evidenziata la guarnizione marrone che si interpone tra la cornice della presa aria tetto e il tetto stesso.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Ultima modifica di Frah2o il giovedì 2 maggio 2019, 9:32, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: venerdì 26 aprile 2019, 10:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Sono andato avanti con la carrozzeria. Ho sistemato gli accoppiamenti e le fughe tra cofano e parafanghi. Di serie il cofano non è propriamente allineato.
Come sul cofano di prova, ho lavorato sugli attacchi abbassandoli e ho agito cosi anche sulle cerniere.
Altro punto di contatto è la guarnizione sul gocciolatoio alla base del prabrezza.....limata anch'essa.

Ho poi terminato la modifica allo sportello della presa aria. Con l'alluminio da 0.5 ho ricreato le 3 cerniere che sono poi state incollate al nuovo sportello autocostruito. Le cerniere sono poi state leggermente inclinate per mantenere lo sportellino aperto.
Infine ho verniciato in bianco il tutto

Ieri giornata di trasparente.
Con il lucido ho ripassato i nuovi loghi corretti (con le dacal di massimo) del portellone e lo sportello del tetto
Con il trasparente opaco ho terminato tutti gli ultimi particolari in kevlar.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: giovedì 2 maggio 2019, 9:26 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Dividerò i progressi in vari post.....Sante ferie e Santo asilo aperto che mi hanno dato modo di poter avanzare “flat out” in questi giorni.

Dopo aver sistemato il cofano a livello di cerniere e di fughe, Ho voluto riverniciarlo internamente per rendere il bianco più omogeneo.

Successivamente ho poi verniciato di grigio le cerniere che erano state coperte di bianco.

Ho definitivamente montato i loghi corretti sul portellone.
Altra diatriba nata sul gruppo fb riguarda il portellone posteriore: La dimensione dei ganci posteriori era sproporzionata...ovvero erano troppo grossi soprattutto alti.

La prima idea sarebbe stato quello di provare a replicarli anche se la forma non era delle più semplici, La mia attenzione ricaduta poi sui ganci del cofano anteriore che sono sì lunghi uguali ma molto più bassi. Dopo averli sbavati, lili ho adattati per poterli montare anche dietro (Avendo tre cofani di scorta in casa, avevo in magazzino ben 6 ganci da poter utilizzare).

Ho montato poi la maniglia del portellone posteriore, e l’unico accorgimento è stato quello di verniciare in alluminio il cilindretto della chiave.

Altro lavoro di sistemazione ha riguardato Il piolo di sicurezza del gancio stesso: Sono stati segati e ridotti nella loro dimensione. alla base. Una volta testato a secco ho poi provveduto a riverniciarli.

Altro dubbio che mi è nato (purtroppo in ritardo) era la presenza o meno del tappo del tergi posteriore.
Guardando le foto, ho notato che nella prima parte del mondiale 1991 (E per fortuna Montecarlo è la prima prova) vi era la presenza del tappo.
Nell’ultima parte della stessa annata (vedi es SanRemo) Il buco era chiuso e saldato.

Ho preventivamente riempito di ciano e bicarbonato il foro di alloggiamento del tappo.....Il tappo di Hachette risultava come i ganci troppo sproporzionato.

Ho poi ripreso a mano la targa posteriore e con estrema cautela ho rifilato i bordi in accesso della sagoma della targa, Riuscendo così ad ottenere una misura più proporzionata e veritiera. Infine ho montato il tutto per questo step.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: giovedì 2 maggio 2019, 9:33 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Ho terminato il lavoro riguardante il tappo del tergi. Ho ritoccato la base nevicata di ciano e bicarbonato con del tamiya X2, Dopodiché ho abbassato Il tappo originale e infine l’ho applicato incollandolo.

Prima di andare su con il vetro e guarnizione posteriori, sono andato a spulciare nelle foto per vedere se vi era la presenza della guarnizione.....e dalle foto notato che puntualmente era presente.
Con il mio personale e collaudato metodo del nastro isolante ho riprodotto la guarnizione anche sul portellone posteriore; dopodiché ho finito di montare vetro e guarnizione.

Internamente dopo aver montato le viti di fissaggio, le ho verniciate di bianco per cercare di mimetizzarle al meglio.

Infine sono andato su con il portellone e a livello di fughe di spazi sono tornate abbastanza bene già al primo colpo.

Alla targa ho aggiunto le sei teste di rivetto foto incise, le ho dato un leggerissimo colpo di wheatering in mud chiaro. Mi dava fastidio fin da subito troppo pulita.

Ho poi definitivamente montato il paraurti anteriore che in precedenza avevo già modificato: ovvero avevo spostato più internamente le mascherine dei fanali in modo da farla rientrare leggermente rispetto al bordo del parafango....Ora risulta già più verosimile alla controparte reale.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Delta Integrale WRC 1991 + Delta "Test" WRC 1991
MessaggioInviato: giovedì 2 maggio 2019, 9:34 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:22
Messaggi: 291
Ho definitivamente posizionato la presa d’aria in Kevlar a tetto....Ho aggiunto il raccordo per il futuro tubo di sfiato che dalla presa d’aria va a finire al serbatoio della benzina posteriore (credo per l’espulsione dei vapori)

Nel frattempo che l’ho lasciata in posa mi sono concentrato sulla bruttezza dei tergi anteriori.

Ho aperto i fori di entrambi i bracci tergi, ho eliminato il piolo guida per tenere il tergi in posizione statica; ho segato via le prolunghe che andrebbero ad imitare la spazzola.

Con dello stirene mi sono costruito i nuovi sostegni della spazzola e sempre con un altro listello di plasticard mi sono ricostruito la spazzola stessa.

Prossimamente su un foglio di carta cercherò di ricostruirmi la maschera dell’area di lavoro dei tergi.
Con tale maschera andrò poi a mascherare il vetro in modo da mantenere pulita la “pista” dei tergi e per andare poi successivamente a sporcare la zona esterna del parabrezza (Spero di essermi spiegato bene).

Mi sono concentrato poi sulle portiere in special modo sulle cerniere. Il materiale utilizzato per la delta credo che sia il 99% della zama e quindi molto molto tenera.
Il sistema di fissaggio non mi piaceva per niente....avevo già messo in preventivo un futuro allentamento con il continuo apri chiudi delle portiere.

Ho allargato i fori delle cerniere con una punta da 3,5 (in luogo delle viti autofilettanti da 2.3).
Ho smontato la cerniera e inserito dal lato esterno una brugola da 2,5....Brugola che poi si serra con un dado nella parte interna del montante rendendo così la struttura della cerniera (e la portiera stessa) più solidale e meno incline ad allentamenti futuri.

Dopo due buone ore di monta- smonta -registra, le Le portiere sono andate su a filo e in maniere abbastanza decente.

Ho poi mimetizzata di dati internamente verniciandoli con dell’alluminio....In modo così da simulare un dado di fissaggio direttamente saldato alla scocca (mi sono preso questa licenza)

Nel frattempo che la vernice asciugava, mi sono poi concentrato sul plexiglas che divide l’abitacolo dal baule.
Ovviamente così lindo e pinto e lucente era troppo irreale per i miei gusti.

L’ho passato completamente con la 1000 ad acqua e infine ho dato una mano di compound rosso tamiya per opacizzarlo.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 260 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16 ... 18  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice