Oggi è domenica 16 febbraio 2020, 21:27

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Autocostruzione: PARAVACCHE PER Aln 668 / 663
MessaggioInviato: martedì 5 novembre 2019, 21:23 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 17:35
Messaggi: 2083
Località: Roma
(Attenzione: andare alla pagina precedente)

Ecco il paravacche posizionato.

Come vedete, ho "abbondato" un po' con l'attak gel nell'unire la sbarretta ai montanti del paravacche. Ma non è un problema poiché questa parte dell'accessorio non si vede.

In questo caso, tra la sbarretta orizzontale e la scanalatura del telaio c'è il nastro biadesivo.

Si può anche fissare il tutto in altro modo, usando per esempio del nastro isolante. che però - ovviamente - non va sistemato come il nastro biadesivo.
Vedremo... e ci avvieremo alla conclusione di questa mia modestissima esposizione.


Allegati:
IMG_20191105_204953.jpg
IMG_20191105_204953.jpg [ 127.01 KiB | Osservato 1159 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Autocostruzione: PARAVACCHE PER Aln 668 / 663
MessaggioInviato: mercoledì 6 novembre 2019, 17:34 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 17:35
Messaggi: 2083
Località: Roma
Come ben sapete siamo partiti dal presupposto di non modificare nulla sul telaio dell'automotrice. Per questo ho fatto uso di nastro biadesivo. Quello che vi ho mostrato ha una presa piuttosto tenace e quindi non crea problemi, ve lo assicuro.

Al posto del biadesivo, tuttavia, potremmo usare del comune nastro isolante (lo schotch lo sconsiglio vivamente perché in breve tempo si stacca).

Attenzione però: occorre un nastro isolante di ottima qualità. Quindi non cercatelo in empori e magazzini dove si vende di tutto (rischiate di trovarvi tra le mani un nastro che quasi non aderisce alle superfici e quindi non fa al caso nostro), ma compratelo presso un buon ferramenta o presso un negozio di articoli elettrici.

Io ho usato un tipo che è un po' più largo di quello adoperato comunemente; la fettuccia è larga infatti 2 cm. contro 1,5 cm. dell'altro tipo. In realtà non ho preso un nastro più largo perché occorreva che superasse in larghezza 1,5 cm. Ho fatto presente questo particolare solo per farvi capire come sono stato oculato nella scelta. La marca di quello che ho preso io è Eurocel e assicuro che è un nastro molto affidabile: quando lo tagliate, specie se dovete rifilare porzioni minuscole vi assicuro che si attacca tenacemente alla parte tagliente delle forbicine o del cutter e alle dita.

Il nastro va tagliato e posizionato sul cacciavacche come mostrato nella foto (magari sull'infinitesima parte del lembo che va a contatto con la barretta orizzontale superiore del cacciavacche, forse forse una goccetta di Attak ci starebbe bene poiché la parte di nastro che aderisce alla barretta è davvero esigua).
Dopo si posiziona il cacciavacche nella scanalatura del telaio dell'automotrice e si fa aderire sempre al telaio la parte restante del nastro.
Vi assicuro che il vostro cacciavacche non teme, così inserito, né sobbalzi, né piccoli urti.

Nulla vieta, infine, di adoperare contemporaneamente sia il nastro biadesivo (posizionandolo come già spiegato), sia il nastro isolante... così state proprio tranquilli.


Allegati:
Commento file: Il nastro adesivo è applicato sulla barretta superiore del cacciavacche
IMG_20191106_125519.jpg
IMG_20191106_125519.jpg [ 122.5 KiB | Osservato 1116 volte ]
Commento file: Il paravacche posizionato
IMG_20191106_125647.jpg
IMG_20191106_125647.jpg [ 139.03 KiB | Osservato 1116 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Autocostruzione: PARAVACCHE PER Aln 668 / 663
MessaggioInviato: mercoledì 6 novembre 2019, 17:38 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 17:35
Messaggi: 2083
Località: Roma
Poi dirò qualcosa a proposito del montaggio su Aln di altro tipo, come la 663 e le 668 tipo 1900.
Naturalmente vedremo anche come procedere qualora si voglia posizionare il paravacche sulla motrice, dalla parte che è dotata di gancio modellistico.
E finalmente avremo concluso 'sta galoppata :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Autocostruzione: PARAVACCHE PER Aln 668 / 663
MessaggioInviato: giovedì 12 dicembre 2019, 22:25 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 23:37
Messaggi: 568
Località: cagliari
Bravo, ottimo lavoro!!Ti do notizie storiche: questi rostri vennero progettati dall'ingegnere direttore dell'Ufficio Materiale e Trazione, di cui non ricordo il nome, del compartimento di Cagliari negli anni '70, quando arrivarono in Sardegna le prime 668 in sostituzione delle 772. Furono montati su tutte le macchine circolanti in Sardegna, poi successivamente anche sulle Aln 663 e, al loro arrivo, anche sulle carrozze pilota MD. Si resero necessari perchè in quegli anni era frequente che greggi di pecore invadessero la sede ferroviaria. Mi spiegarono in direzione che, mentre l'eventuale investimento non creava problemi ai locomotori o alle vecchie automotrici, le 668 avevano proprio sotto i respingenti la condotta pneumatica che, in caso di incidente, avrebbe potuto essere compromessa: pertanto fu studiato e applicato tale rostro. La 668 in prima pagina è stata evidentemente in Sardegna e poi trasferita successivamente in altro compartimento del continente. Dopo averli fotografati per avere più immagini del reale, ed averne preso le misure dal reale, quei rostri li costruii in H0 circa venti anni orsono, utilizzando però profilati di ottone saldati a stagno ed incassati nel sottocassa con due dentini dopo averli scaldati col saldatore. Puoi vederli montati sulla MD e sulla 668 all'inizio di questo filmato del plastico che feci in quegli anni al Museo di Monserrato e che, purtroppo, oggi è totalmente fermo per chiusura irreversibile del Museo stesso :oops:
https://www.youtube.com/watch?v=IngF-LwAovI
saluti. Stefano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Autocostruzione: PARAVACCHE PER Aln 668 / 663
MessaggioInviato: sabato 14 dicembre 2019, 12:26 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 17:35
Messaggi: 2083
Località: Roma
Salve, Stefano.

Grazie per le informazioni e per il filmato. Dunque esisteva un progetto, diciamo "unificato" per questi paravacche. Non lo sapevo.
Ti ringrazio e ti auguro, con l'occasione, un buon Natale e un ottimo anno nuovo :D

Mi ripropongo sempre di concludere il thread scrivendo qualche appunto sul posizionamento del paravacche sulle 663 HRR e sulle 668 di produzione Vitrains serie 1800 (anche se quest'ultime non hanno mai ricevuto, al vero, questa protezione, ma la avevano quelle di serie 1900); ovviamente metterò anche qualche foto. Infine dirò due cosette sul posizionamento dalla parte dove è collocato il timone di allontanamento e i ganci. Comunque siete tutti molto bravi e ve la caverete sicuramente anche senza i miei esempi :wink:
Ma appena posso concludo la discussione. Un periodo di superlavoro della Casa editrice che porta il mio nome (sempre gradito, vista la staticità del mercato librario in genere) mi ha impedito di dedicarmi ai treni. Presto inserirò qualche foto e relativo commento.
Grazie ancora e auguri a tutti!!! :) :) :)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: andreachef, Google [Bot] e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice