Oggi è giovedì 28 maggio 2020, 22:08

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 125 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Timoni allontanamento carro riscaldo
MessaggioInviato: domenica 21 luglio 2013, 21:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Siccome si prevede un inverno gelido per le linee della stazione di Lapino, sono stato sollecitato a finire il carro riscaldo entro ottobre.....
Ebbene si, questo carro generatore autocostruito che potete vedere a pag. 2 di questo topic è sempre da finire, perchè non sapevo come fare i timoni di allontanamento :?
Non c'era spazio ne per roco, lima, ttm...
Stamattina in una discussione su un altro forum ho visto un tipo di timone roco che non conoscevo e mi sono aspirato :D

Perciò mi sono messo subito al lavoro: due misure, disegno con paint, percorso utensile e fresa cnc...
Allegato:
timone allontanamento 001.JPG
timone allontanamento 001.JPG [ 134.12 KiB | Osservato 6128 volte ]

Allegato:
timone allontanamento 002.JPG
timone allontanamento 002.JPG [ 158.85 KiB | Osservato 6128 volte ]

Allegato:
timone allontanamento 003.JPG
timone allontanamento 003.JPG [ 156.64 KiB | Osservato 6128 volte ]


Carta di pagna da 0,30 mm e tubetto di ottone da 4 mm opportunamente sagomato e reso rettangolo a misura nem..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: AUTOCOSTRUZIONE: MODELLI E VEICOLI PER LA STAZIONE DI LA
MessaggioInviato: sabato 27 luglio 2013, 9:02 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Tornando all'elaborazione delle 6 corbellini, ho verniciato tutte le casse, le lastrine degli interni.
Nelle 3 grigio ardesia avevo smontato i vetri per la verniciatura, li ho rimontati riproducendoli alcuni aperti.
Ho preparato poi le luci bianco rosse per la pilota e mi è venuto il dubbio:

Le luci rosse di fine convoglio, sono accese fisse oppure lampeggianti asincronamente tipo lanterne di coda?

Massimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Modifica passo corbellini 2 assi
MessaggioInviato: giovedì 9 gennaio 2014, 21:25 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Finalmente mi sono deciso ad acquistare i carrelli RR per modificare le corbellini da quattro a due assi;
Un amico del forum (chicco) mi ha gentilmente indicato la misura del passo delle due assi e subito con un taglia cuci ho modificato i telai:
Allegato:
modifica assali 1.JPG
modifica assali 1.JPG [ 153.73 KiB | Osservato 5898 volte ]

Allegato:
modifica assali 2.JPG
modifica assali 2.JPG [ 151.51 KiB | Osservato 5898 volte ]

Allegato:
modifica assali 3.JPG
modifica assali 3.JPG [ 150.71 KiB | Osservato 5898 volte ]

Allegato:
modifica assali.JPG
modifica assali.JPG [ 186.84 KiB | Osservato 5898 volte ]


Ultima modifica di massimobertocci il sabato 11 gennaio 2014, 11:47, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Fili molto sottili..
MessaggioInviato: venerdì 10 gennaio 2014, 22:03 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Per collegare le lamelle prendicorrente al decoder, per mascherare i fili ho deciso di passare dentro la ritirata.
Passare sotto la stampata dei seggiolini mi creava tropo spessore, perciò ho deciso di utlizzare due pezzi di carta di spagna opportunamente sagomata che collega il cavettino dei carrelli con i cavetti dentro la ritirata.

E' come se fosse la basetta di un circuito: il telaio del vagone la lastrina in vetronite ramata e la crta di spagna (in ottone) le piste in rame; incollate tra loro con cianoacrilico.

Nel caso delle due assi ho saldato proprio i cavettini tra carta di spagna e lamelle nei carrelli; nelle quattro assi salderò invece un dado in ottone nel quale sarà avvitato il carrello e al momento stesso trasmetterà corrente.

Ecco il risultato:
Allegato:
trasmissione elettrica.JPG
trasmissione elettrica.JPG [ 159.36 KiB | Osservato 5847 volte ]

Allegato:
lamella prendicorrente.JPG
lamella prendicorrente.JPG [ 163.26 KiB | Osservato 5847 volte ]

Allegato:
lamella prendicorrente con assale.JPG
lamella prendicorrente con assale.JPG [ 137.86 KiB | Osservato 5847 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Elaborazione D342 lima
MessaggioInviato: mercoledì 15 gennaio 2014, 23:10 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Ho deciso da un pò di tempo di vendere tutti quei locomotori "giocattolo" che avevo, e così ho fatto... Però ce nè uno a cui sono molto affezionato perchè è il primo che ho avuto: il d342 4005 Lima

Visto che ho deciso di tenerlo, ho pensato ad una seria elaborazione che lo migliori da come mamma l'ha fatto.

L'elaborazione che andrò a descrivere inizierà dalla maccanica: Via il vecchio motore a G, ricostruzione del telaio, che ospiterà una trazione cardanica sui quattro assi....

Massimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Nuovo telaio per il d342 Lima
MessaggioInviato: giovedì 16 gennaio 2014, 23:52 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Per la nuova forza motore del d342 ho deciso di utilizzare la meccanica di un locomotore americano che avevo acquistato per rottame tempo fà..

Ho realizzato in plasticard da 2mm la base del nuovo telaio che si infila precisamente nella cassa.
Ho praticato al centro un apertura dove fisserò le due asole (che ho ritagliato dal telaio americano) dove verranno fissati i carrelli.
Ho incollato i pezzi rispettando il passo del d342.

Allegato:
Nuovo telaio d342 lima.JPG
Nuovo telaio d342 lima.JPG [ 180.44 KiB | Osservato 5691 volte ]

Allegato:
Incollaggio portacarrelli.JPG
Incollaggio portacarrelli.JPG [ 161.12 KiB | Osservato 5691 volte ]


a presto...
Massimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Motore nuovo telaio d342
MessaggioInviato: venerdì 17 gennaio 2014, 13:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Riguardo al motore, quì ci vuole una soluzione particolare:

Quello del telaio americano a doppio albero e senza volano è troppo lungo per questa soluzione un pò strettina, percio costruirò una meccanica apposita con doppio ingranaggio 1:1 e il sistema dei mezzi industriali 4x4 con motore sopra e le due trasmissioni in linea.

Con lo schema capirete meglio:
Allegato:
Immagine.png
Immagine.png [ 3.36 KiB | Osservato 5673 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Nuova meccanica per il d342
MessaggioInviato: venerdì 17 gennaio 2014, 15:15 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Ci potrebbe essere anche questa soluzione alternativa, con due pulegge ed un orig al posto degli ingranaggi, ma sull'asse inferiore dovrei mettere due cuscinetti per eliminare al massimo l'attrito...
Cuscinetti con foro di 2mm ci sarebbero nel cassettino.. :roll:

Allegato:
trasmissione con oring.png
trasmissione con oring.png [ 4.23 KiB | Osservato 5664 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: nuovo gruppo motore riduttore d342
MessaggioInviato: sabato 18 gennaio 2014, 22:24 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Tra le due soluzioni per la trasmissione motore/albero ho scelto gli ingranaggi.
Già che c'ero, e visto che sono amante delle basse velocità ho deciso di usare due ingranaggi diversi per ottenere così una sorta di riduttore; a questo punto sarebbe stato inutile mettere un volano.
Ho realizzato una struttura in plasticard da 2mm incollata con il motorino, e per l'asse della trasmissione ai due carrelli ho inserito in entrambi i lati microcuscinetti di diametro interno 2mm, esterno 6mm e profondità 4mm.
L'ingranaggio grande è stato applicato su uno spezzone di albero di acciao da 2mm.
Motore, cuscinetti e ingranaggi erano di recupero.

Allegato:
gruppo motore riduttore.JPG
gruppo motore riduttore.JPG [ 133.61 KiB | Osservato 5601 volte ]


I cuscinetti usati...

Allegato:
Cuscinetto.JPG
Cuscinetto.JPG [ 147.04 KiB | Osservato 5601 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Secondo tentativo...
MessaggioInviato: lunedì 20 gennaio 2014, 0:12 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
La prima prova di motorizzazione è andata male: troppo rumorosa (su un locomotore diesel poteva anche passare) ma soprattutto ho ridotto troppo i giri con consequenza di bassa velocità massima..

Oggi ho fatto una seconda prova, ho modificato un motorino recuperato da un lettore cd trasformandolo da monoalbero a bialbero ed ho inserito i soliti cuscinetti.

L'operazione è riuscita e sul telaio girava molto bene.. :D
Purtoppo il motore era troppo piccolo e dopo diverse prove a sforzo di trazione dopo essersi riscaldato "si è svampato" :(

Anche il secondo tentativo è andato male, vi allego però una foto di quello che era venuto fuori ed un video del funzionamento:

Allegato:
prova motore 2.JPG
prova motore 2.JPG [ 181.07 KiB | Osservato 5560 volte ]


e questo è il video: https://www.youtube.com/watch?v=_gJ4Rkk ... e=youtu.be


Ultima modifica di massimobertocci il lunedì 20 gennaio 2014, 8:58, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: AUTOCOSTRUZIONE: MODELLI E VEICOLI PER LA STAZIONE DI LA
MessaggioInviato: lunedì 20 gennaio 2014, 8:34 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 14:10
Messaggi: 1214
Località: Ventimiglia
dice che il video non esiste .... :(


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: AUTOCOSTRUZIONE: MODELLI E VEICOLI PER LA STAZIONE DI LA
MessaggioInviato: lunedì 20 gennaio 2014, 9:01 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Hops...
Adesso funziona, ho corretto il link.

Notate tra l'altro la fluidità e la silenziosità che avevo ottenuto...

Massimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: III prova nuova motorizzazione D342 Lima
MessaggioInviato: martedì 21 gennaio 2014, 0:01 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Terza prova di motorizzazione!

Risultato positivo, sono molto soddisfatto...
Sistema come da progetto, anche se gli ingranaggi non sono proprio 1:1, si tende a ridurre un pochino, ma va benissimo.
Ingranaggi, boccoline distanziali, e l'asse inferiore sono recuperati da una vecchia mini 4Wd giocattolo. Tra l'altro il sistema è ottimo perchè l'asse e gli ingranaggi sono pentagonali dunque si infilano perfettamente senza bisogno di fissaggi.
Ho costruito un carter da un profilato da allumnio sagomato come da foto, e preparato 4 fori filettati per un fissaggio futuro; ho forato perfettamente con il trapano a colonna e inserito i due soliti cuscinetti.
Ho montato l'asse di trasmissione inferiore e fissato i pezzetti dei cardani con attak distanziandoli dal carter grazie a due boccoline in ottone.
Ho preso le misure per l'ingranaggio superiore, forato e fissato il motore.

Qualche foto del risultato:
Allegato:
Materiale.JPG
Materiale.JPG [ 130.49 KiB | Osservato 5525 volte ]

Allegato:
3 prova motore 1.JPG
3 prova motore 1.JPG [ 149.82 KiB | Osservato 5525 volte ]

Allegato:
3 prova motore 2.JPG
3 prova motore 2.JPG [ 130.88 KiB | Osservato 5525 volte ]

Allegato:
3 prova motore 3.JPG
3 prova motore 3.JPG [ 136.84 KiB | Osservato 5525 volte ]

Allegato:
3 prova motore 4.JPG
3 prova motore 4.JPG [ 124.38 KiB | Osservato 5525 volte ]


Ecco anche il video di prova: http://www.youtube.com/watch?v=EAkO3hnR ... e=youtu.be

Tenete presente che tutti gli ingranaggi compresi quelli dei carrelli sono stati puliti ed al momento sono da ingrassare ma lo farò dopo le verniciature del telaio.
Pronti per il passo successivo....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Costruzione zavorra
MessaggioInviato: martedì 21 gennaio 2014, 23:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Oggi ho rinforzato il telaio in plasticard: nella parte superiore con altre due strisce del solito materiale da 2mm lungo tutto il telaio, e sotto, nella parte centrale dove c'èra lo scalino tra le sedi dei due carrelli.
Dopo, il telaio aveva acquisito rigidità e uno spessore di 6mm che mi ha permesso di praticare i due fori (uno per lato), per il fissaggio del gruppo motore. I fori sono stati svasati per accogliere la vite di fissaggio.

Nel frattempo ho realizzato la zavorra con alcuni spezzoni di rame, avanzi di staffe per fissare le canale (pluviali);
due lungheroni laterali lunghi fino a fine carrelli e due pezzetti per unirli alle estremità, con incastri fatti ad hoc e saldati con fiamma a stagno.
Anche quì, dopo raffreddamento e lavaggio con nitro per eliminare i residui di pasta salda, ho praticato gli altri due fori con successiva svasatura per il fissaggio del gruppo motore.

Ho poi foderato con plasticard sottile la parte superiore della zavorra, dove passeranno i fili, ed ho realizzato un vano per il decoder.

Ecco le foto:

Allegato:
zavorra 004.JPG
zavorra 004.JPG [ 168.32 KiB | Osservato 5492 volte ]

Allegato:
vao decoder.JPG
vao decoder.JPG [ 154.87 KiB | Osservato 5492 volte ]

Allegato:
sotto zavorra.JPG
sotto zavorra.JPG [ 165.64 KiB | Osservato 5492 volte ]


La scocca calza a pennello...

Allegato:
Prova con scocca.JPG
Prova con scocca.JPG [ 196.58 KiB | Osservato 5492 volte ]


E' arrivato il momento di modificare i carrelli. :arrow:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Modifica fiancate carrelli per nuova meccanica d342 Lima
MessaggioInviato: mercoledì 22 gennaio 2014, 15:25 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 16:05
Messaggi: 1072
Località: Bagno di Gavorrano - Follonica GR
Per i carrelli ho deciso di utilizzare le fiancate Lima, ma erano un millimetrino un pò più lunghe delle mie motorizzazioni, dunque l'asse era spostato rispetto alle boccole.

Dunque, ognuna, l'ho tagliata e divisa in tre pezzi, accorciata e rincollata a passo giusto.
Ad essiccazione avvenuta le ho spianate per mascherare la giunzioni.

Ho tagliato le finacate dei carrelli americani, pareggiato i tre montati per l'ancoraggio della fiancata ed ho incollato quelle nuove modificate.

Adesso stanno seccando ed in serata posto le foto del risultato ottenuto..


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 125 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: di_russo e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice