Oggi è martedì 25 febbraio 2020, 1:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 76 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta e Cinzano
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 15:07 
Non connesso

Iscritto il: sabato 15 settembre 2007, 8:54
Messaggi: 1082
Località: Roma
Aleroma, grazie per la spiegazione, molto interessante, ma perché fate tutte queste considerazioni tecniche quando all’epoca si freddavano i carri isotermici buttando dentro blocchi di ghiaccio non avendo la possibilità di poter “controllare” la temperatura? Non è che all’epoca si potevano scegliere i gradi come da quando esistono i condizionatori!


Ultima modifica di estevan0000 il sabato 9 novembre 2019, 12:00, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 16:31 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8092
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Non capisco che intendi.
Tempo addietro i carri erano refrigerati con l' uso di ghiaccio perché quella era la tecnologia disponibile.
Poi vennero introdotti i carri raffreddati con gruppi frigo quando la tecnologia lo permise.
Un po' come nelle case quando si passo' dalla ghiacciaia al frigorifero...
Saluti
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 16:55 
Non connesso

Iscritto il: sabato 15 settembre 2007, 8:54
Messaggi: 1082
Località: Roma
Esatto Stefano. Noi stiamo analizzando gli Hg che venivano raffreddati con blocchi di ghiaccio, quindi prima dell’arrivo dei gruppi refrigeranti.
Questo significa che era difficile in un Hg stabilire una temperatura specifica o controllata come ci ha indicato aleroma nella sua spiegazione.
Si ritorna quindi al discorso che ho fatto inizialmente. Non ha senso che la Cinzano trasportasse con degli Hg, anche perchè nei supermercati il Cinzano non era mica nei frigoriferi, ma su scaffali a temperatura ambiente.
Spero di essere riuscito a spiegarmi.
Saluti.
Stefano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 17:16 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 118
Località: ARDEA
calmi calmi...posso spiegare...
sappiate per esempio che la birra viene inmbottigliata alla temperatura di 4°, sia se in lattina, birra o addirittura plastica...per vari motivi, per non schiumare, per mantenere la pressione interna del contenitore molto bassa e non aumentare il volume del liquido....la stessa cosa vale anche per olio, vino frizzante, acqua, spumanti e bibite....la coca cola ad esempio sprigiona una pressione sulle pareti interne della bottiglia in fase di riempimento quasi 8bar, lo spumante (il cinzano ad esempio) circa 6bar....
nel momento del trasporto se ci sono grandi variazioni di temperatura, in particolare verso l'alta temperatura, la pressione interna aumenta, aumenta il volume del liquido....se ci avete fatto caso, in tutte le bottiglie sia di vetro che di plastica (ma vale anche per l'alluminio) c'è sempre uno spazio vuoto tra il tappo e la superficie del liquido...quello è denominato "il vuoto di testa" ed è sempre misutato e deve avere un certo volume calcolato per far si che in caso di variazione di temperature e volumi, il vuoto possa compensare e non far esplodere il contenitore. Nei tempi passati andava benissimo usare carri frigo caricati a ghiaccio, perche l'importante era mantenere più bassa possibile la temperatura per i motivi suddetti, inoltre specie nei primi del '900 fino agli anni '60, le bottiglie in genere non erano sempre prefette come oggi con misurazioni specifiche, quindi ecco perchè andava bene il ghiaccio...
Oggi come oggi a seconda di dove viene spedita la bottiglia, si decide quale trasporto, che può essere il classico container oppure un carro chiuso normale oltre che al trasporto su gomma, dipende però dalla destinazione e da quali bottiglie staimo trasportando, quindi è possibile usare sia la temperatura controllata che non...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 8:23 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4766
Località: Bruschi
Grazie aleroma delle considerazioni molto interessanti...il mistero dei carri Cinzano prosegue... :D :D :D :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 9:00 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1436
Località: Trieste
Buongiorno.

Posso dire una eresia? Non è che per caso i carri marcati Cinzano o Motta erano solo dei carri "pubblicitari" e il contenuto era qualsiasi? Un po' come certi autotreni che portano sulle porte posteriori la pubblicità delle mutandine Roberta: non è detto che all'interno sia pieno di signorine in mutandine...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 9:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 dicembre 2013, 12:53
Messaggi: 248
" ...Non è che per caso i carri marcati Cinzano o Motta erano solo dei carri "pubblicitari" e il contenuto era qualsiasi..."
non credo proprio. In quegli anni non si usavano queste strategie di comunicazione


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 9:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8092
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Credo anche io che fossero carri privati, immatricolati presso le FS, ma di proprieta' di Cinzano , Motta, etc.
Immagino che, per ottimizzarne l' utilizzo, venissero utilizzati dalla proprieta' non solo in uscita dagli stabilimenti, per trasportare a destinazione il prodotto finito, ma anche in ingresso, per portare negli stabilimenti le materie prime.
Credo, percio', che venissero usati anche in modalita' non refrigerata, a seconda di cio' che trasportavano effettivamente.
Immagino anche che, data la stagionalita' di certi prodotti ( ad esempio i gelati ), potessero avere periodi di scarso utilizzo, in cui, magari, sostavano nei raccordi degli stabilimenti o nei parchi merci delle stazioni ferroviarie limitrofe.
E qui si apre un altro interrogativo.
Gli stabilimenti di Cinzano, Motta, etc. erano effettivamente raccordati alla rete ferroviaria o no ?
Almeno fino agli anni '60 il trasporto delle merci via ferrovia, anche su distanze medio-brevi, era molto piu' diffuso di oggi e molte piu' fabbriche di oggi avevano il proprio raccordo ferroviario.
Saluti
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 11:54 
Non connesso

Iscritto il: sabato 15 settembre 2007, 8:54
Messaggi: 1082
Località: Roma
Da una breve ricerca su Google. Tante di queste cartoline sono in vendita su Ebay.

Per me quel carro era stato fatto appositamente per l'Expo.


Allegato:
IMG_5436.jpg
IMG_5436.jpg [ 146.29 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_1img_5437.jpg
rsz_1img_5437.jpg [ 51.8 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_img_5438.jpg
rsz_img_5438.jpg [ 61.74 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_img_5432.jpg
rsz_img_5432.jpg [ 58.94 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
IMG_5433.jpg
IMG_5433.jpg [ 165.04 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_img_5439.jpg
rsz_img_5439.jpg [ 62.35 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_img_5440.jpg
rsz_img_5440.jpg [ 55 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_1img_5434.jpg
rsz_1img_5434.jpg [ 66.29 KiB | Osservato 1275 volte ]


Allegato:
rsz_img_5435.jpg
rsz_img_5435.jpg [ 73.41 KiB | Osservato 1275 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 11:57 
Non connesso

Iscritto il: sabato 15 settembre 2007, 8:54
Messaggi: 1082
Località: Roma
E poi c'è sempre da ricordare anche questa:

Allegato:
Cisterna Cinzano.jpg
Cisterna Cinzano.jpg [ 145.97 KiB | Osservato 1273 volte ]


dal sito Marklin Fun Club


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 12:20 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4766
Località: Bruschi
La locomotiva raffigurata nelle cartoline è ancora presente all'interno dello stabilimento di Santa Vittoria...però quelle cartoline sono molto distanti dagli anni 50 e i carri sono tutti in foderine in legno...
Rimarrà un mistero...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 15:52 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 16:48
Messaggi: 367
Località: prov.Milano
Lo stabilimento Motta , non piu' esistente che si affacciava su viale Corsica , via Battistotti Sassi e viale Campania a Milano era raccordato con la stazione Una volta in superficie di Milano Porta vittoria da cui distava poco piu' di 200 metri , infatti il carro rivarossi relaivo riporta correttamente " residenza Milano Porta Vittoria "
Altro raccordo sempre da Porta vittoria era quello con l'ortomercato di Milano in cui si potevano vedere fino ai primi anni 90 numerosi carri interfrigo e Frigoriferi MIgros (quelli con dipinti frutta e verdura per intenderci).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 17:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 25 luglio 2011, 20:54
Messaggi: 213
Località: Milano
macaco ha scritto:
Lo stabilimento Motta , non piu' esistente che si affacciava su viale Corsica , via Battistotti Sassi e viale Campania a Milano era raccordato con la stazione Una volta in superficie di Milano Porta vittoria da cui distava poco piu' di 200 metri , infatti il carro rivarossi relaivo riporta correttamente " residenza Milano Porta Vittoria "
Altro raccordo sempre da Porta vittoria era quello con l'ortomercato di Milano in cui si potevano vedere fino ai primi anni 90 numerosi carri interfrigo e Frigoriferi MIgros (quelli con dipinti frutta e verdura per intenderci).


Mi hai anticipato nella risposta, scrivendo esattamente quello che avrei scritto io...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 19:25 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2034
Località: piemonte
Bellissime foto di archeologia industriale prima ancora che ferroviaria.
Ma dubito che i prodotti della Cinzano, nella fattispecie bevande alcoliche decisamente più gradevoli fredde che a temperatura ambiente, dovessero viaggiare in carri isotermici, e le fotografie precedentemente inserite lo escludono. Sarà poi spettato all'utilizzatore finale il compito del raffreddamento...
Propenderei per un carro con la semplice livrea pubblicitaria. Ma in ferrovia tutto é possibile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Gelati Motta
MessaggioInviato: domenica 10 novembre 2019, 20:27 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 20:39
Messaggi: 347
Località: NAPOLI
Buonasera.
Vi invito a verificare anche i contenuti del thread "CARRI TRASPORTO GELATI MOTTA" dove troverete
anche una foto del carro in questione tratto da un fotogramma di un film.
Avevo aperto la discussione per reperire foto reali del carro prodotto dalla Rivarossi con la scritta racchiusa
in una ellisse che confermo era realmente esistito per averlo più volte visto all'interno dello stabilimento MOTTA
ubicato nella zona di Agnano qui a Napoli. Lo stabilimento era ubicato al fianco della ferrovia Cumana ma non era
con questa raccordata. I carri venivano inviati su carrelli alla stazione di smistamento merci di Napoli Traccia attraversando
mezza città lungo le strade principali.
Gianni


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 76 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice