Oggi è martedì 15 ottobre 2019, 13:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 55 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: martedì 14 novembre 2017, 19:23 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5602
Località: Trieste
Che passo degli assi ha?
Lo chiedo solo per curiosità: ho un complesso motore G, funzionante ma solo mancante dei captatori di corrente da un lato. Le quattro ruote sono infatti tutte metalliche. Sto studiando una carrozzeria da costruirci attorno per fare una... locomotiva-robot (sarebbe una locomotiva radiocomandata con una strambissima forma che più a scatola non si può).
Forse il mio motore viene da uno di questi modelli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: mercoledì 15 novembre 2017, 8:54 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 29 marzo 2006, 13:06
Messaggi: 1327
Località: Genova
Ciao Snajper.
Le mie non le ho a portata di mano, relegate nel mondo "vintage". Se mi dai un po' di tempo ti faccio le misure richieste.
Ciao.
Guido


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: mercoledì 15 novembre 2017, 18:33 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 29 marzo 2006, 13:06
Messaggi: 1327
Località: Genova
Ciao.
Trovata fortuitamente la versione gialla SNCF:
passo 73,3 mm circa
diametro ruote 14,3 mm circa

Circa perché non ho smontato il "modello" e le misure le ho prese un po' alla veloce. In ogni caso lo scarto rispetto alle misure vere si riduce ad un paio di decimi di mm, trascurabili per i tuoi fini.
Ciao.

Guido


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: giovedì 16 novembre 2017, 22:29 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5602
Località: Trieste
Guido Brenna ha scritto:
Ciao.
Trovata fortuitamente la versione gialla SNCF:
passo 73,3 mm circa
diametro ruote 14,3 mm circa

Circa perché non ho smontato il "modello" e le misure le ho prese un po' alla veloce. In ogni caso lo scarto rispetto alle misure vere si riduce ad un paio di decimi di mm, trascurabili per i tuoi fini.
Ciao.

Guido

Allora la mia viene da altro (ma da cosa?): ha un passo circa metà, 35 mm circa, il diametro ruote è lo stesso più o meno. Sembrerebbe un carrello ricostruito con le ruote tutte e quattro metalliche, se non esisteva un modello che era motorizzato così. Funziona, ma è privo dei captatori da un lato, che sto ricostruendo.
Sospetto che il mio provenga (se non è stato rimaneggiato dal precedente proprietario) da quella locomotivetta americana (credo fosse il tipo MDT) colorata europeizzata in tutti i colori possibili e immaginabili. E pare tuttora in produzione.
Quel gruppo particolare mi era stato dato per far ricambi nel rivitalizzare una Bm 4/4 che non ha avuto bisogno di tanto lavoro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: giovedì 16 novembre 2017, 22:52 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 3928
Località: Sorbolo (PR)
A quella carrozzeria la Lima abbinava o la riproduzione del telaio reale, quindi con i carrelli, o un telaio di fantasia a 2 assi, creato apposta per molte loco degli start set.
Con il telaio a carrelli, era motorizzato un solo carrello, sia nella versione con motore G, sia in quella cardanica, in entrambi i casi ogni carrello prende corrente da un solo binario (forse il motore da entrambi, ma ho dubbi).
Il passo dovrebbe essere 33 mm, con ruote 14,4 mm, +/- quello delle 645-646, che era il passo tipico di molti carrelli Lima con motore G.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 0:12 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5602
Località: Trieste
marco_58 ha scritto:
Con il telaio a carrelli, era motorizzato un solo carrello, sia nella versione con motore G, sia in quella cardanica, in entrambi i casi ogni carrello prende corrente da un solo binario (forse il motore da entrambi, ma ho dubbi).
Il passo dovrebbe essere 33 mm, con ruote 14,4 mm, +/- quello delle 645-646, che era il passo tipico di molti carrelli Lima con motore G.

Il passo è proprio quello, allora (l'errore è come l'ho misurato), ho alcuni modelli con motore G a carrelli e ne ho risistemati molti di più: se il rotabile era a carrelli, qualunque fosse il passo, quello motore (almeno nei G) aveva da un lato le ruote gommate e ovviamente era privo di presa corrente. Questo ha tutte e quattro le ruote metalliche (ancora chiare, se può servire a capire da dove venga) per cui lo posso recuperare. Siccome mi era arrivato come ce l'ho per le mani e chi me l'ha dato ipotizzava fornisse ricambi, non so da dove diavolo sia arrivato. O è esistito qualche esemplare a carrelli con tutte le ruote metalliche.
Mi era stato lasciato pensando che servisse come ricambi, ma funzionava ancora l'originale. Pulito e verificato (e digitalizzato!), credo sia usato ancora da chi me lo aveva fatto riparare. E funziona anche questo motore... singolo. Indistruttibile.
Ci sto facendo due rustiche lamelle di ottone (dalle nostre parti chiamano quella lamierina "canterina") che strusciano sui cerchione che ora è isolato per avere l'altro polo. Poi attaccherò a un decoder quando avrò finito la locomotiva-robot ad accumulatori...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 2:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 3928
Località: Sorbolo (PR)
Si sono esistiti modelli senza ruote gommate, quelli a due assi di sicuro, quindi forse quelli per i mercati non europei continentali. Poi può anche essere che siano state tolte le ruote gommate per migliorare la presa di corrente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 9:35 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 29 marzo 2006, 13:06
Messaggi: 1327
Località: Genova
Ciao Marco.
Probabilmente ti confondi con la V80.
Questo modello venne effettivamente realizzato da LIMA sia nella vera versione a carrelli ( con cassa più generosa in altezza per accogliere il voluminoso motore G ), venduta a catalogo col codice 201626 LG, sia nella versione semplificata a due assi dedicata solo agli start set.
La pseudo V100 non venne MAI realizzata a carrelli in H0 da LIMA. Invece in scala N si, versione realistica a carrelli, codice 220 208.
Allego per maggior chiarezza le foto delle schede ricambi dei modelli in oggetto.
Non esiste scheda ricambi della pseudo V80 a due assi.
Per snajper: se metti una foto del tuo carrello, mi è più facile risalire al modello su cui era montato.
Gli unici modelli privi di anelli di aderenza erano le locomotive da manovra MDT, le già viste pseudo V80 e pseudo V100, le pseudo E69. Tutte le altre locomotive LIMA montavano motori G equipaggiati con anelli di aderenza sulle ruote lato ingranaggi.
Ciao a tutti.
Guido


Allegati:
LIMA 220208.JPG
LIMA 220208.JPG [ 89.02 KiB | Osservato 3722 volte ]
LIMA 201626LG.JPG
LIMA 201626LG.JPG [ 93.77 KiB | Osservato 3722 volte ]
LIMA 8014.JPG
LIMA 8014.JPG [ 95.81 KiB | Osservato 3722 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 11:23 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 3928
Località: Sorbolo (PR)
Già, mi confondo con V80.
Ma di quella in oggetto a due assi non so o non ricordo l'eistenza.

Ma cercando il codice Lima 208014 salta fuori anche questo
http://www.kleinbahnsammler.at/wbb2/ind ... adID=17213
https://picclick.it/HO-Lima-Locomotore- ... 62234.html
https://www.ebay.it/sch/?_sacat=19128&_ ... +lima+v100


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 12:02 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 29 marzo 2006, 13:06
Messaggi: 1327
Località: Genova
Ciao Marco.
Interessanti i primi due link:
nel primo si accoppia al codice 8014 la locomotiva OBB 2067, completamente differente dalla pseudo V100. Potrebbe essere un errore di digitazione, oppure un riutilizzo del codice 8014 per identificare un altro modello. Personalmente propendo più per la prima ipotesi.
nel secondo, decisamente più interessante, è fotografata la pseudo V100 in confezione singola, il polistirolo è chiaramente sagomato ad hoc per questo modello e la scatola di cartone ha un logo LIMA mai visto prima d'ora.
Per ora non riesco ad accedere ad e-bay, quindi non posso esprimermi sul terzo link.
Grazie comunque per averli condivisi.
Ciao.
Guido


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 12:13 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 7 aprile 2011, 10:39
Messaggi: 2008
Località: Genova Sampierdarena
Ciao Guido,

Posso esserti di aiuto io.

Il link ebay fa riferimento alla ricerca generica dei modelli V 100 della lima.
I come risultati principali dà due aste della 100 1025 DB in scala H0, una in start set e l'altra sciolta.
Scoprendo le altre inserzioni esce fuori anche il motore a due assi e un'altro paio di modelli sempre il livrea rossa DB.

Aggiungo una cosa Lima, usò lo stesso telaio e motore anche per V 80 giocattolo.
La cassa di quest'ultima era correttamente in scala H0, seppur priva dei vari mancorrenti sui musoni.
Credo che sia stata poi riutilizzata per la versione cardanica.

Alex

Inviato dal mio GT-I9060I utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 14:49 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5602
Località: Trieste
Per Guido: cercherò di mettere la foto stasera o domani. Ho già montato il motore su una base di plasticard per verificare il possibile recupero.
Sia pur remota, vi è la possibilità che qualche modello prodotto per l'estero avesse il carrello motore privo di cerchiature? e fosse non sarebbe impossibile che un esemplare sia finito in negozi di casa nostra.
Infatti le quattro ruote sono tutte metalliche ma non vi sono punti dove montare le prese di corrente da uno dei lati. L'unica altra ipotesi è la sostituzione delle ruote con altre, ma allora sarebbe stato un gran... fondoschiena :mrgreen: aver azzeccato gli ingranaggi, dato che le trasmissioni non erano proprio tutte identiche. Ma quest'ultima ipotesi la scarterei a priori: le ruote sono solidissime, hanno perfino sopportato l'abbassamento dei bordini.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 18:31 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 29 marzo 2006, 13:06
Messaggi: 1327
Località: Genova
Ciao Snajper.
In LIMA la standardizzazione dei componenti era una legge ferrea, praticamente quella che gli ha consentito di ottenere enormi volumi di vendite con i minimi investimenti possibili.
Premesso che quello che hai sottomano te sia effettivamente un carrello motore della famiglia delle E.646 e poichè i miei "modelli" LIMA vintage non sono a portata di mano, non ho la possibilità di verificarlo subito, ma sono fermamente convinto di una cosa:
le ruote che equipaggiavano il carrello motore G delle E.646 / 424 / 645 / 656 / 444 / 342 erano le stesse che equipaggiavano il motore G della pseudo V100., con i medesimi ingranaggi sulla faccia interna delle ruote.
Differivano per il fatto che quelle della V100 erano prive della gola per l'anello di aderenza.
Quindi si prospettano due possibilità:
1) che sia effettivamente uscita dalla fabbrica una serie di modelli con motore G del passo da E.646, installato su altri modelli, privi di anelli di aderenza.
2) che le ruote senza anelli siano state installate da qualche modellista su un motore solitamente equipaggiato con anelli.
Io propendo più per la seconda ipotesi poiché i modelli inglesi e nordamericani, mercati in cui gli anelli di aderenza sono visti come fumo negli occhi, prodotti da LIMA avevano carrelli con passi e diametro ruote differenti da quello utilizzato per le E.646 e via cantando.
In ogni caso, aspetto la foto per confermare o eventualmente rivedere e correggere quanto sopra.
Ciao.
Guido


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 18:43 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 3928
Località: Sorbolo (PR)
Concordo con Guido.
Non ho mai visto carrelli motore G originali Lima con doppia presa di corrente.
La scatola che si vede nel link che ho postato, non credo di averla mia vista per i veicoli, forse per gli accessori (che di fatto non mi interessavano più di tanto), e forse per i binari.
Siccome le dimensioni delle scatole erano abbastanza standadizzate, potrebbe essere che il cartone non sia il suo, a meno che non sia una confezione per il mercato estero.
Magari su Lima Tribute si trova qualcosa.

Con le foto potremo addentrarci di più.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Elaborazione giocattolo Lima
MessaggioInviato: venerdì 17 novembre 2017, 22:28 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5602
Località: Trieste
Ecco tre foto. Una è sfocata ma può essere rivelatrice.

Allegato:
Commento file: Meccanica lato ingranaggi
MeccanicaG1.jpg
MeccanicaG1.jpg [ 133.35 KiB | Osservato 3610 volte ]

Le ruote sono inequivocabilmente metalliche (quelle gommate si troverebbero da questa parte).
Allegato:
Commento file: Lato spazzole
MeccanicaG2.jpg
MeccanicaG2.jpg [ 132.42 KiB | Osservato 3610 volte ]

L'altro lato
Allegato:
Commento file: La freccia indica uno strano perno
MeccanicaG3.jpg
MeccanicaG3.jpg [ 45.44 KiB | Osservato 3610 volte ]

Qui si vede (indicato dalla freccia) uno strano e apparentemente inutile piolino: che reggesse i captatori del lato opposto? Sull'altro estremo però non c'è ma non è detto che non ci fosse una volta.

Le foto sono state fatte il 4 gennaio scorso: nel frattempo le viti di fissaggio sono state sostituite con altre, passanti. No, non ho ancora "rifilato" la piastra di base per adattere il telaio alla locomotiva-robot...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 55 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice