Oggi è lunedì 6 luglio 2020, 19:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: restauro gr 746
MessaggioInviato: domenica 12 aprile 2020, 11:16 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1218
Località: firenze
Buongiorno
dopo aver visto un video della 310 Obb (e essermi commosso) avrei bisogno di sapere quanto ci vuole (e cosa) per restaurare la 746 di Pistoia.
Intendo un'analisi dettagliata chiara a prescindere dalla cifra finale. Compreso quanto necessario per farla viaggiare su linee decenti, (che so....firenze siena chiusi)
Grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: domenica 12 aprile 2020, 23:07 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 4244
Località: Sorbolo (PR)
Prima di tutto, bisogna essere certi di trovare macchinisti e fuochisti che la vogliano condurre: è una macchina che richede familiarità e fatica, ha la doppia espansione e mangia tanto carbone.
Se ricordo bene è stata esposta dopo una grande riparazione, ma di fatto sono decenni che è ferma, quindi ha bisogno di una nuova GR completa, con tutto quanto nè consegue: praticamente rifatta, o quasi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: lunedì 13 aprile 2020, 11:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1218
Località: firenze
Grazie marco
Ammesso e non concesso si trovino i fuochisti. Stiamo parlando di una milionata di euri vuoto per pieno?
Il land Sassonia anni fa rimise in moto una 95 e spesero circa 500k.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: lunedì 13 aprile 2020, 16:24 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1771
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Ma' QUALCUNO ha un'idea di quanti "skei" verrebbe ha costare sta roba?? E chi li caccia sti soldi coi treni di trenitalia sopra tutto i reggionali ma non solo quelli che cascano a pezzi?? :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: martedì 14 aprile 2020, 10:18 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 11:27
Messaggi: 278
Taurus484 ha scritto:
Ma' QUALCUNO ha un'idea di quanti "skei" verrebbe ha costare sta roba?? E chi li caccia sti soldi coi treni di trenitalia sopra tutto i reggionali ma non solo quelli che cascano a pezzi?? :shock:


Perchè non ti occupi di aerei o automobili? dai fallo, sarai contento vedrai...... :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: martedì 14 aprile 2020, 12:59 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 marzo 2015, 13:18
Messaggi: 80
Argomento già discusso.
Al di la dei costi (molto alti) da sostenere per il ripristino funzionale di questa bellissima macchina e della mancanza di ricambi (visto che ne esistono solo 2) servono anche le linee adatte su cui farla correre.
Sicuramente non potrebbe girare su linee locali, servirebbe qualcosa tipo l'adriatica per via del suo rodiggio, oltre che del peso….


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: martedì 14 aprile 2020, 18:41 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 aprile 2012, 0:59
Messaggi: 1351
Località: ponsacco PI
macchina a suo tempo accantonata fresca di RG, con caldaia assi e cilindri nuovi.

dal punto di vista funzionale, è più facile da recuperare di quanto non fosse la 741, complessa ed arrivata a noi in condizioni mediocri.

PS: la 746 è 16,8Tonn asse......... :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: martedì 14 aprile 2020, 19:27 
Non connesso

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 21:34
Messaggi: 1005
Località: Veneto
verde magnolia ha scritto:
Taurus484 ha scritto:
Ma' QUALCUNO ha un'idea di quanti "skei" verrebbe ha costare sta roba?? E chi li caccia sti soldi coi treni di trenitalia sopra tutto i reggionali ma non solo quelli che cascano a pezzi?? :shock:

Perchè non ti occupi di aerei o automobili? dai fallo, sarai contento vedrai...... :mrgreen:


Immagine

:lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: martedì 14 aprile 2020, 20:26 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1218
Località: firenze
Grazie a tutti
Qualcuno da Pistoia ne sa di più??

RI ps: 16,8 T non mi sembrano un grosso problema...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2020, 7:03 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 marzo 2015, 13:18
Messaggi: 80
Più che la massa in se, ci sarebbe anche il Rodiggio….che a volte divergeva le curve più strette e i deviatoi. Ecco perché fu anche sopranominata Krassin.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2020, 10:43 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1218
Località: firenze
Roberto Pernarella ha scritto:
Più che la massa in se, ci sarebbe anche il Rodiggio….che a volte divergeva le curve più strette e i deviatoi. Ecco perché fu anche sopranominata Krassin.


be' un pistoia - foligno me la può fare di sicuro


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2020, 11:58 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 13:31
Messaggi: 1724
Località: Roma
Da “Locomotive a vapore in Italia 1916-1928” di Aldo Riccardi e Marcello Grillo:
“La prima sala accoppiata è spostabile trasversalmente di mm.40 e costituisce con la sala anteriore in carrello girevole di tipo italiano con traslazione del perno di mm.90. Spostabilità radiale della sala posteriore di tipo “Bissel” mm.120


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2020, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1218
Località: firenze
Giancarlo Giacobbo ha scritto:
Da “Locomotive a vapore in Italia 1916-1928” di Aldo Riccardi e Marcello Grillo:
“La prima sala accoppiata è spostabile trasversalmente di mm.40 e costituisce con la sala anteriore in carrello girevole di tipo italiano con traslazione del perno di mm.90. Spostabilità radiale della sala posteriore di tipo “Bissel” mm.120


..e.......


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2020, 15:40 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 13:31
Messaggi: 1724
Località: Roma
.... e .... che avendo questo spostamento trasversale degli assi estremi, non ha problemi di inserzioni nelle curve. Certo, se si guarda ai suoi spostamenti a bassa velocità nei depositi, dove ci possono essere curve di raggio stretto, si sentono rumori dovuti all’attrito dei bordini sulle rotaie come per tutte le altre macchine, ma in piena linea non dava certo problemi. Infatti queste macchine fecero servizio su quasi tutte le più importanti linee.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: restauro gr 746
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2020, 21:22 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1218
Località: firenze
Grazie giancarlo
Ma insisto sui pistoiesi se hanno dati certi per un possibile recupero.
Certo il momento storico fa pensare ad altre cose ma....


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice