Oggi è domenica 16 giugno 2019, 18:38

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Trovati 50 spitfire Raf(Birmania) e caccia storici nel mondo
MessaggioInviato: lunedì 7 gennaio 2013, 13:57 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Oggi leggiucchiando al lavoro, sulla Repubblica, ho trovato un interessante articolo sulla "caccia di questi caccia".
Da quel poco che ho capito gli aerei furno sotterrati smontati in casse di legno impermiabili.
Gli aerei, anche se a così tanta distanza di tempo, dovrebbero essere praticamente integri.
Due militari del tempo nelle loro memorie hanno riferito quanto sopra e una squadra di appassionati ,sponsorizzata da una ditta di videogames per un milione di euro, ha dato il via alla spedizione.
Se gli aerei venissero ritrovati 25 li ha pretesi il governo birmano in quanto ha dato le autorizzazioni,gli altri andrebbero in UK o spartiti tra privati.
Beh non male.....
Ma ci fosse una volta che trovassero 20 casse con me 109 integri o fw 190............. :D 8)

ciao Armando


Ultima modifica di d 341 ionica il domenica 13 gennaio 2013, 22:14, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: lunedì 7 gennaio 2013, 21:22 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 gennaio 2012, 13:01
Messaggi: 566
Località: Svizzera
Urca :shock: ma dove l'hai letto? hai un indirizzo?

ma poi cosa se ne farà la birmania di 25 spitfire... eheh..
Me ne dessero uno :wink:

penso che di aerei tedeschi non se ne trovino piu integri.. li hanno buttati giu quasi tutti ahah :lol: piuttosto trovassero qualche aereo giapponese su qualche isola :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: lunedì 7 gennaio 2013, 22:41 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Pochissimo tempo fa in un lago del nord europa(svezia o norvegia)hanno tirato su un fw 190 tenuto non male.
Per la notizia o recuperi la repubblica di oggi o va su quella on line....
Ovviamente questi giornalisti sensazionalisti lo chiamano il miglior caccia a pistoni che mai sia esistito....
Incompetenti :lol: :lol: 8)

Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: lunedì 7 gennaio 2013, 22:46 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Ah dimenticavo re 460

una cosa che volevo chiederti sui carri... Ma lì in Svizzera se non erro per qualche tempo venne costruito l'Hetzter su licenza(piccolo caccia carri formidabile).
Ne avete ancora di circolanti?
La leggenda vuole che ci sia una compagnia corazzata in Germania settentrionale che utilizza leopard 2 o cmq roba ipermoderna...Ma che alla testa della colonna ci sia un tenente colonello(decisamente sclerato)che sta su un Hetzer recuperato da voi in Svizzera....Ovviamente con mimetica a tre colori e puntini vari....

ne sai qualcosa?

Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: martedì 8 gennaio 2013, 10:36 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 gennaio 2012, 13:01
Messaggi: 566
Località: Svizzera
Si ma gli aerei tedeschi o li ricostruiscono o li ripescano da laghi o paludi :) vanne a trovare ancora nuovi pronti da montare.. Quelli che trovano o sono stati abbattuti o sono atterrati d'emergenza. Così come qualche aereo italiano. (poco fa non hanno ripescato un Reggiane Re2000 o 2002 dallo stretto di messina?)

Il carroarmato hetzer la svizzera l'ha comprato dalla cecoslovacchia e poi rimotorizzato con un motore Saurer (bei tempi con la ditta Saurer :cry: ). Ho letto che sono stati in servizio fino al '72. Ho trovato un link dove si vede il carro che dici tu.. però penso venga usato per manifestazioni.

http://www.doppeladler.com/oebh/pzts06.htm?pzts06_02.htm ( se lo usano per altre cose non ne ho idea.. ma di gente sclerata nell'esercito ce n'é a pacchi :lol: )

Qui un articolo con un po' di storia:
http://www.panzerbaer.de/types/ch_jgdpz_hetzer_g13.htm

Oggi purtroppo le aziende svizzere nel campo degli armamenti e veicoli stanno sparendo :cry: La saurer ha chiuso negli anni 80, comprata dalla iveco che poi l'ha definitivamente chiusa nel 2000 più o meno. Oggi nell' esercito svizzero ci sono ancora i Saurer.. gli ultimi prodotti che l'esercito ha acquistato per cercare di salvare l'azienda. Ma purtroppo tra un po' li sostituiranno con altri Iveco. Per esperienza posso dirti (io li guido camion nell'esercito) che i Saurer di 30 anni fa che abbiamo sono molto più solidi degli iveco trakker di una decina di anni fa.

Adesso pure la Mowag é stata comprata dalla general dynamics :cry:

Adesso usiamo anche noi i Leopard 2, costruiti su licenza. Penso che abbiano un sistema d'armamento sviluppato Svizzera


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: martedì 8 gennaio 2013, 12:59 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Grazie re 460
certo che l'hetzter e'proprio un cioccolatino!

Hai visto il restauro funzionale con volo sul tubo di quel fw 180 a8(credo sia a8 ma potrebbe essere un a3)...

Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: martedì 8 gennaio 2013, 21:57 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 gennaio 2012, 13:01
Messaggi: 566
Località: Svizzera
d 341 ionica ha scritto:

Hai visto il restauro funzionale con volo sul tubo di quel fw 180 a8(credo sia a8 ma potrebbe essere un a3)...

Armando


Uuu no non l'ho visto. Ma lo riportano in condizioni di volo?

Di Fw non ce ne sono molti :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2013, 20:17 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Mi correggo fw 190...
si in condizioni di volo e come vola....

vedo di beccare il link e lo posto

ciao Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: mercoledì 9 gennaio 2013, 21:01 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Eccolo!

http://www.youtube.com/watch?v=XkqbUahsiHg

ciao Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2013, 14:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 gennaio 2012, 13:01
Messaggi: 566
Località: Svizzera
d 341 ionica ha scritto:


che bel video armando.. Ma é proprio l'aereo pescato dal lago? Adesso é negli Stati Uniti?
Che bel rumore che fa quel Motore :-D é un radiale Jumo?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2013, 20:47 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Ciao re 460( a proposito se non sono inopportuno caro re...e me lo dici il tuo nome?)Mica posso parlare di rottami della seconda guerra mondiale con una....loco svizzera!! :lol: :!:

No, non è quello recuperato dal lago... devo approfondire e dato che il mio inglese parlato fa hahare give me time! :wink:
Il fatto è che guardo e riguardo il pilota e lo invidio enormemente.Pieni di soldi sti appassionati...mica si mettono a pilotare un cesna....
Un conto è pilotare il "solito"p 51 o b 25, o corsair....un conto e'il 190....
Di bf 109 ce ne sono diversi operativi...di 190 questo per ora ma sempre sul tubo o visto che sti schizzati di americani hanno appena acceso un naso lungo(ovvero un dora)....
E'appena rifatto ex novo quindi non originale un 262....
Ovvio che dopo più di sessant'anni tutto viene rinnovato anche nell'originale(vi potrebbe se no essere il rischio di ammazzarsi...)Il motore dovrebbe essere il radiale jumo che ai tempi diede tanti problemi di surriscaldamento.E il rumore è da sbavo....
Ho a casa un libro, abbastanza di fantasia, ma con basi tecniche realistiche...Il titolo dovrebbe essere aquile grigie o qualcosa del genere...La trama di un miliardario di origine tedesca che ricostruisce una squadriglia di me 109 G, richiama vecchi piloti e si và a scontrare con una squadriglia di storici p 51 abbattendo casualmente anche un f4 della guardia nazionale...
Ma riassumerlo cosi' e'diminuire il libro.Perchè il bello e'capitolo per capito vedere le varie preparazioni avionice degli aerei e dei piloti....E memorabile quando i piloti dei mustang vedono gli 8 me 109..................
Dopo ti dico il titolo originale del libro perche'merita....
Dimenticavo...ai piloti vengono date divise e gradi del tempo(yeahhhh)

ciao Luftwaffe Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2013, 22:30 
Non connesso

Iscritto il: martedì 10 gennaio 2012, 13:01
Messaggi: 566
Località: Svizzera
Eh si provavo una forte senso di individiavidia anchio ahah. Molto bello quel'190.. poi in quel aereoporto con la pista in erba tra le montagne faceva quasi tornare indietro nel 44 eheh.. Peccato che é in america.. dovremmo averli in europa quegli aerei :(
Penso che il dora sia del museo di Reno in nevada.. giusto? Li hanno un sacco di aerei storici volanti. Anche esemplari giapponesi unici :shock:
Se mi passi il titolo del libro mi fa piacere :D Io ti posso consigliare: I pochi, di Alex Kershaw.. Parla dei piloti americani durante la battaglia d'inghilterra. Un bel romanzo basato su una storia vera. I piloti di cui parla sono esistiti veramente. I racconti delle battaglie sono spettacolari.

Warbirdissimi saluti

Federico ;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2013, 22:48 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Federico ecco la recensione del libro....Per il titolo avevo imbroccato:

Leggiti sta pappardella(che poi per noi appassionati è musica)...
Notare che chi ha fatto la recensione definisce il libro un po'lento perchè lui non appassionato di aerei e vi e'troppa tecnica....

ciao Armando

Aquile grigie è la storia di alcuni piloti di caccia tedeschi sopravvissuti alla guerra che si vogliono prendere la rivincita nei cieli americano.
Questa è la storia scritta da Duane Unkefer.

Trama
Rudi Felbeck è un over cinquanta di origine tedesca che da anni si è stabilito negli Stati Uniti. Lavora per una piccola compagnia aerea ma ha un hobby particolare: restaurare insieme al cognato vecchi caccia da guerra, Messerschmitt 109 per essere precisi, gli stessi che pilotava durante la seconda guerra mondiale.
Theo Heinrich volava con lui ai tempi della guerra ed ora è un uomo di successo con le disponibilità economiche per fornire a Rudi otto aerei da restaurare. Otto come i componenti di uno Staffel, una squadriglia che sfiderà gli americani nei loro stessi cieli.
Una rivincita insomma, perché questi due piloti ed altri sei veterani tedeschi assi del volo sono decisi a ritrovare lo spirito della loro gioventù, sono decisi a ribaltare nel ’76 in America la sconfitta del ’45 in Europa.

Troveranno sulla loro strada un altro veterano, il colonnello Roger Lower, pilota di Mustang P51, reduce dei cieli europei e vecchia conoscenza dei due tedeschi, entrambi abbattuti per mano dell’americano poco prima della caduta della Germania.
A cercarli ci sarà anche il capitano Webb dell’Aeronautica militare statunitense, implacabile nel seguire le tracce dello Staffel nel tentativo di evitare la battaglia che i Tedeschi vanno cercando e che gli Americani sono pronti a dare.
Riflessioni
L’idea di una rivincita, di un nuovo scontro a oltre trent’anni dalla fine della guerra è affascinante. La voglia di far rivivere la giovinezza attraverso lo spirito di corpo, soprattutto quello elitario dei pilota di caccia, e la disciplina militare porta questi veterani ad ingaggiare battaglia nel tentativo di rivendicare la propria superiorità come uomini e come piloti. Attraverso le nuove missioni recuperano il gusto di sentirsi vivi e poco importa la follia che c’è dietro, poco importa il rischio che stanno correndo sfidando la morte.
Anche il deserto che scorre sotto le ali dei vecchi caccia è parte della fascinazione: i voli su quella desolazione, sui profili delle montagne brulle; le ruote dei carrelli che corrono sulla polvere di una pista battuta; i profili delle ombre sul terreno spoglio; un ambientazione ideale per me che amo il deserto.
Ma se c’è tutto questo fascino in queste pagine perché ho dato al libro solo due stelle?

è stata per me una lettura faticosa e lenta, la grande quantità di descrizioni tecniche dei motori e dei modelli e la cronaca minuziosa degli attacchi mi hanno rallentato molto, disorientandomi spesso.
Per me è stato un tormento leggere, in alcuni passaggi, quasi una sorta di scheda tecnica e non sono riuscita a farmi prendere nemmeno dalle descrizioni delle manovre di volo.
Quanto poi ai rapporti tra i personaggi, primari e comprimari, mi hanno spesso lasciata confusa e quella sensazione di smarrimento addosso come se avessi saltato una pagina è una delle peggiori che un libro mi possa dare.
In conclusione un libro non per tutti, di certo non per me. Meglio se si è appassionati di aerei e battaglie nei cieli. Forse il cameratismo dei protagonisti sarebbe capito meglio dagli uomini, soprattutto da chi ha esperienza militare alle spalle (servizio di leva compreso) e quindi è in grado di immedesimarsi nello spirito di corpo.

Caratteristiche del libro che ho letto:
Duane Unkefer
Aquile Grigie
Titolo originale Gray Eagles
Sperling Paperback Super Best Sellers giugno 1997
Presso di copertina Lire 14000 (€ 7.23)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2013, 23:14 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 406
Località: LEGNANO-MI
ciao sbaglio o stiamo facendo molto OT e "confusione?",allora volano repliche volanti in scala 1/1 FW190A8 costruiti con motori russi adesso,sulla faccenda Birmana rimane sempre il dubbio che sia una "bufala",gli MKVIII come versione non furono costruiti a"quantità industriali!",ricorda la leggenda di una enorme buca scavata a Cuba dagli americani in fuga che sarebbe piena di moto/auto americane o di ME109 che sarebbero "sottoterra"nel sedime aeroportuale di Malpensa(oramai scavato al decimetro quadro!).
Di 109 originali volanti ce ne sono pochissimi,non confondiamo gli esemplari di costruzione spagnola rimotorizzati 2 volte!,da laghi/mare/sopra i fiordi norvegesi sono stati recuperate diverse cose abbondantemente documentati i recuperi.
Piuttosto che "fanta romanzi"leggetevi le autobiografie di Novotny-Marseille-Rudel disponibili facilmente in libreria.
marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Trovati 50 spitfire Raf in Birmania
MessaggioInviato: venerdì 11 gennaio 2013, 0:46 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4186
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Sicuramente ci siamo fatti un po' "trasportare"...
A volte è bello anche così comunque.

Motori russi sulla replica del 190?Magari di qualche yak?

In quanto a libri non mi sono fatto scappare il libro di Rudel e nemmeno la biografia autorizzata di Galland.
Adesso ho visto su tuttostoria che c'e' quella di Molders.
Solo in inglese mi pare quella di Hartmann, il più grande di tutti i tempi.

Armando


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice