Oggi è venerdì 4 dicembre 2020, 0:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2020, 20:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , eccomi qui ad ammorbarvi con un altro lavoro il prototipo ( nella prima versione) civile del 79 che infatti nasce nella mente dell Ing Marchetti come un aereo per l aviazione civile , unendo il meglio della tecnica del momento a volte modificandola con innovazioni geniali ...
Il modello che intendo realizzare è la prima versione , quella con motorizzazione Piaggio dopo poco sostituita con motori Alfa Romeo.
Il kit di partenza è il classico Italeri
Allegato:
101_9015.JPG
101_9015.JPG [ 155.13 KiB | Osservato 3093 volte ]

due righe sull aereo ;
Fece il primo volo il 2 ottobre del '34 con il collaudatore Adriano Bacula sull aereoporto di Cameri, il 20 luglio del '35 dopo numerosi voli di collaudo ottenne il certificato di navigabilità dal R.A.I
numero di immatricolazione 1749
numero certificato di classe 1721
classe di appartenenza : turismo
data di prima classificazione 29 11 1935
i motori Piaggio IX RC 40 con i loro 660 cv al decollo e 610 cv a livello del mare , permisero al Comandante Bacula il 14 giugno del '35 di copiere il volo Milano Linate - Roma urbe in 1 ora e 10 minuti alla media di 410 Km/h
Tali prestazioni non passarono inosservate all aeronautica militare e, dopo l istallazione dei più potenti motori Alfa Romeo 125 RC 35 divenne di proprietà del Ministero dell Aeronautica che lo immatricolò con numero MM260 dislocandolo a Guidonia dove rimase fino al 11 settembre del '43 dopo di allora non se ne seppe più nulla ... forse requisito dai tedeschi o forse demolito....
Di differenze tra il modello civile e quello militare ( K) ce ne sono ma ne parlerò mano mano che si presenteranno le modifiche da fare anche sul modello
Ovviamente la prima modifica da fare è asportare la famosa " gobba" quindi incerottata la fusoliera a secco per segnare la parte da tagliare
Allegato:
101_9017.JPG
101_9017.JPG [ 92.16 KiB | Osservato 3093 volte ]

Allegato:
101_9020.JPG
101_9020.JPG [ 84.57 KiB | Osservato 3093 volte ]

Allegato:
101_9021.JPG
101_9021.JPG [ 86.07 KiB | Osservato 3093 volte ]

chiuse tutte aperture (meno che il portello d ingresso che andrà comunque modificato) con del lamierino
Allegato:
101_9023.JPG
101_9023.JPG [ 98.8 KiB | Osservato 3093 volte ]

Allegato:
101_9025.JPG
101_9025.JPG [ 106.36 KiB | Osservato 3093 volte ]

Allegato:
101_9026.JPG
101_9026.JPG [ 91.26 KiB | Osservato 3093 volte ]

poi stuccate con del sintolit ( che non ritira) successivamente andrà stuccata anche la " palmatura"sulla fusoliera delle centine un po troppo evidente per la aereo a terra
Allegato:
101_9027.JPG
101_9027.JPG [ 92.05 KiB | Osservato 3093 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: domenica 23 agosto 2020, 7:24 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti ,prima di andare avanti posto la foto dell esemplare che vorrei riprodurre
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA
Allegato:
452.jpg
452.jpg [ 69.18 KiB | Osservato 2976 volte ]

ok cominciamo a vedere il portello di accesso ; la forma era trapezzoidale con apertura controvento e scaletta separata, le misure dell altezza e della larghezza sostanzialmente erano le stesse solo che la parte più alta della misura ell altezza era sulla sinistra e andava a decrescere verso il lato destro del portello dove raggiungeva la quota minore
Perciò dal portello del modello militare presa la misura minore dell altezza sul lato destro del portello tracciando una linea orizzontale perpendicolare al lato destro el portello che servirà poi per l andamento della fascia dei finestrini
Allegato:
101_9030.JPG
101_9030.JPG [ 117.01 KiB | Osservato 2976 volte ]

Allegato:
101_9031.JPG
101_9031.JPG [ 79.12 KiB | Osservato 2976 volte ]

poi dopo aver tracciato anche l altezza massima uniti i due punti estremi delle altezze per ottenere la linea superiore del portello
Allegato:
101_9032.JPG
101_9032.JPG [ 107.48 KiB | Osservato 2976 volte ]

si ottiene così la forma del portello con i quattro angoli da squadrare
Allegato:
101_9033.JPG
101_9033.JPG [ 94.22 KiB | Osservato 2976 volte ]

Allegato:
101_9034.JPG
101_9034.JPG [ 90.48 KiB | Osservato 2976 volte ]

va ora ricostruita la parte superiore mancante con un pezzo di plasticard
Allegato:
101_9035.JPG
101_9035.JPG [ 109.98 KiB | Osservato 2976 volte ]

Allegato:
101_9036.JPG
101_9036.JPG [ 110.02 KiB | Osservato 2976 volte ]

Allegato:
101_9037.JPG
101_9037.JPG [ 107.15 KiB | Osservato 2976 volte ]

Allegato:
101_9039.JPG
101_9039.JPG [ 105.85 KiB | Osservato 2976 volte ]

Allegato:
101_9041.JPG
101_9041.JPG [ 114.21 KiB | Osservato 2976 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: domenica 23 agosto 2020, 12:51 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 430
Località: LEGNANO-MI
foto di 1 anno fa, gia' apparse su un altro forum.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: domenica 23 agosto 2020, 18:31 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Esatto Marco , lo stesso sito di modellismo militare dove sei iscritto anche tu ...in quel sito ho anche molti altri lavori aperti ;figurini, diorami e navi in legno..... e per par condicio gli stessi lavori ferroviari postati qui.....non ci vedo nessun problema :D

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: martedì 25 agosto 2020, 12:10 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , si va avanti con le foto di archivio :mrgreen: , per la cronaca l aereo è ancora in costruzione e , lo stato attuale dei lavori è di fusoliera ,interni, ali e piani di coda montati e dipinti, poco alla volta posto i lavori fatti fino ad arrivare a postare i lavori "in diretta"...
Con il metodo delle proporzioni , ricavate dalle foto dell areo vero le misure dei finestrini distanze dal portello ecc
segnate le aperture dei finestrini
Allegato:
101_9073.JPG
101_9073.JPG [ 80.33 KiB | Osservato 2853 volte ]

Allegato:
101_9074.JPG
101_9074.JPG [ 101.46 KiB | Osservato 2853 volte ]

calcolato il punto e segnato/aperto l oblo che corrisponde al vano della ritirata
Allegato:
101_9075.JPG
101_9075.JPG [ 104.8 KiB | Osservato 2853 volte ]

Allegato:
101_9076.JPG
101_9076.JPG [ 112.58 KiB | Osservato 2853 volte ]

Allegato:
101_9078.JPG
101_9078.JPG [ 78.7 KiB | Osservato 2853 volte ]

Piccola differenza tra la versione civile e militare : osservando la foto del I MAGO reale postata precedentemente si nota che i montanti formano dei settori di finestratura trapezzoidale mentre quella del kit essendo ( giustamente) militare , li ha rettangolari...
Allegato:
101_9080.JPG
101_9080.JPG [ 64.62 KiB | Osservato 2853 volte ]

... si rifarà ex novo...
altre differenze ( e ce ne sono) mano a mano che le incontriamo le descrivo ...

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: mercoledì 26 agosto 2020, 19:22 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , vediamo un altra differenza tecnica tra P e K e relativa modifica modellistica:
quando l I MAGO divenne di proprietà del ministero dell aeronautica furono apportate alcune modifiche , una tra tante l aumento della superficie della deriva degli impennaggi , infatti i tecnici del Genio Aeronautico riscontrarono una instabilità sull asse d imbardata dell aereo e ne eliminarono l effetto aumentando la superficie della deriva mantenendone la forma ( che l Ing Marchetti amava definire , come quella di un pioppo che si piega al vento) eliminando la compensazione del timone .
Da questo aumento di superficie ne derivò un allungamento dell aereo di 50cm rispetto al prototipo
Una curiosità; per un breve periodo si credette che il modello K fosse più lungo del P di 108 cm; questo perchè quando venne pubblicato il deplian tecnico del 79K veniva dichiarata una lunghezza di 16,20m contro i 15,12m dell I MAGO , cioè l errore nasceva dal fatto che la misura del k venne presa dal piano dell elica all estremo del timone ( come da prassi) però fu presa con tre punti a terra cioè con l aereo co poggiava al suolo anche con il ruotino e non in orizzontale ( a coda alzata) come per l I MAGO... logicamente quella del K presa in quel modo era falsata....
L aumento della superficie porto però a degli inconvenienti; infatti si riscontrava una sistematica rottura della cerniera più alta del timone , nonostante fatti e rifatti calcoli sarebbe dovuto andare tutto bene , continuava verificarsi l inconveniente...
a quel punto venne usato un sistema per l epoca praticamente sconosciuto , o meglio mai usato ; quello della resistenza a fatica e si scoprì che il colpevole della rottura erano delle vibrazioni innescate dall aletta di servo comando del timone , per ovviare si stabilizzò il timone con l aggiunta di un secondo tirante ( più correttamente terzo , visto che quello già esistente era doppio costituito da due tiranti gemellati) tale tirante venne montato di serie sugli aerei in fabbrica dal '38 e aggiunto sugli esemplari già consegnati, alla prima occasione utile
Secondo l Ing Anselmo Garsea dell ufficio calcoli della SIAI dell epoca forse furono modificati anche i rapporti tra corda alare e distanza tra piani orizzontali e ala che unitamente allo spostamento del baricentro dei pesi più vicino al fuoco dell ala permisero all aereo di avere la possibilità di loopare :wink: cosa praticamente impensabile per un trimotore a quei tempi
Scusate , torniamo al modello ;
accorciare il modello di 50cm in scala significa accorciarlo di 7 mm
le parti segnate a matita sono la parte da asportare
Allegato:
101_9115.JPG
101_9115.JPG [ 68.95 KiB | Osservato 2810 volte ]

come si nota non basta accorciare il poppino della fusoliera ma occorre accorciare anche la deriva in modo che il timone sporga ( come si vede dalle foto dell aereo vero)un po , appena poco di più dello spessore della servo aletta ,e far coincidere l asse delle cerniere ( che nella realtà sono tre e non due) con il bordo d uscita dell equilibratore
Allegato:
101_9116.JPG
101_9116.JPG [ 111.61 KiB | Osservato 2810 volte ]

Allegato:
101_9118.JPG
101_9118.JPG [ 88.47 KiB | Osservato 2810 volte ]

Una curiosità che riguarda tutti i kit dei 79; se si monta il ruotino negli incassi previsti dal kit si presenta così
Allegato:
101_9119.JPG
101_9119.JPG [ 90.64 KiB | Osservato 2810 volte ]

ed è corretto , ma per l aereo in volo, cioè con il ruotino "scaricato" dal peso dell aereo quando a terra l ammortizzatore si abbassa sotto il peso facendo rientrare un po il ruotino , nel mio caso ( I MAGO) va anche avanzato leggermente per far coincidere il centro del ruotino con l asse dell cerniere del timone
Allegato:
101_9120.JPG
101_9120.JPG [ 91.47 KiB | Osservato 2810 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: venerdì 28 agosto 2020, 11:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , vediamo i lavori fatti sulla deriva:
fatti i tagli per accorciarla
Allegato:
101_9221.JPG
101_9221.JPG [ 104.61 KiB | Osservato 2756 volte ]

Allegato:
101_9222.JPG
101_9222.JPG [ 93.27 KiB | Osservato 2756 volte ]

per far si che il tirante del timone sia in linea sia sulla fusoliera che su timone occorre abbassare un po il timone , ma tale operazione farà scendere troppo la servo aletta che andrà quindi rincisa a lavoro finito più in alto
Allegato:
101_9224.JPG
101_9224.JPG [ 69.13 KiB | Osservato 2756 volte ]

Allegato:
101_9225.JPG
101_9225.JPG [ 94.21 KiB | Osservato 2756 volte ]

tagliata la parte di deriva che diverrà la compensazione del timone
Allegato:
101_9226.JPG
101_9226.JPG [ 85.96 KiB | Osservato 2756 volte ]

per recuperare la parte di plastica mangiata dal taglio , incollato uno spessore di plasticard
Allegato:
101_9227.JPG
101_9227.JPG [ 107 KiB | Osservato 2756 volte ]

Allegato:
101_9228.JPG
101_9228.JPG [ 118.35 KiB | Osservato 2756 volte ]

incollata al timone e presentata a secco
Allegato:
101_9229.JPG
101_9229.JPG [ 110.61 KiB | Osservato 2756 volte ]

nelle foto che seguono sono a confronto le code dei due 79 ( I MAGO e il 1a serie 28 2 che sto facendo in contemporanea , scrivo 28 2 perchè non ha numero di matricola , dato che gli aerei inviati in Spagna non avevano matricola militare )
Allegato:
101_9231.JPG
101_9231.JPG [ 90.49 KiB | Osservato 2756 volte ]

Allegato:
101_9232.JPG
101_9232.JPG [ 97.43 KiB | Osservato 2756 volte ]

Allegato:
101_9233.JPG
101_9233.JPG [ 109.5 KiB | Osservato 2756 volte ]

ora c è da stuccare la giuntura della compensazione , le asole delle cerniere del timone , non così evidenti nella realtà e riempire il poppino con dello stucco e poi rastremarlo...

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: venerdì 28 agosto 2020, 15:38 
Non connesso

Iscritto il: martedì 1 ottobre 2019, 8:03
Messaggi: 205
Fa un po' strano vedere "il gobbo" senza la gobba :D

Comunque lavoro interessante e interessanti anche le info e le curiosità che hai messo a corredo del tutto.

Ah, e a questo punto, grazie per aver postato tutto pure qui, anche se le foto avessero avuto 10 anni :lol: altrimenti io (e immagino altri) non avrei potuto vedere questo progetto.
Meno male che le foto non vanno a male dopo 1 anno e che non ci sono leggi che vietano di postare le stesse cose su due forum diversi :lol: :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: venerdì 28 agosto 2020, 19:03 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao Tankard :D grazie!
In effetti vederlo senza quella che è la sua caratteristica inconfondibile fa un non so che ....però posso assicurarti che dopo un po che ci si fa l occhio anche come è uscito dalla matita dell Ing Marchetti ha un suo fascino :D
E' un piacere condividere con voi questo lavoro iniziato a settembre dell anno scorso , e che un po perchè i lavori che ho sullo scaffale sono tanti e un po perchè in genere non mi dedico esclusivamente solo ad un lavoro finchè non è finito ma lo alterno , per non annoiarmi, solo ora che ho raggiunto un punto di circa il 65% di lavoro fatto ho deciso di iniziare a postarlo....come intelligentemente notato anche da te non c è nulla di male a condividere lavori più o meno vecchi e a frequentare più di un forum contemporaneamente :D

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: sabato 29 agosto 2020, 1:58 
Non connesso

Iscritto il: martedì 1 ottobre 2019, 8:03
Messaggi: 205
littorina 67 ha scritto:
In effetti vederlo senza quella che è la sua caratteristica inconfondibile fa un non so che ....però posso assicurarti che dopo un po che ci si fa l occhio anche come è uscito dalla matita dell Ing Marchetti ha un suo fascino :D


Assolutamente sì, innegabile che sia affascinante anche in questa versione. Come giustamente dici anche tu, è solo una questione di colpo d'occhio e di abitudine.
Anche perché io poi di modelli in scala di aerei ne so ben poco, però a livello virtuale mi ci diverto spesso con questi aerei, ma per forza di cose poi il contesto è quello dei combattimenti e quindi si ha a che fare solo con le versioni militari, il che mi fa quindi essere abituato a vederlo con la gobba :)

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: sabato 29 agosto 2020, 9:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , cavolo Tankard non frequento il mondo del virtuale e simulatori ma devo dire che ha raggiunto dei livelli impressionanti!
L immagine di quel 79 in volo di trasferimento nei colori richiesti dalle direttive del ministero dell Aeronautica alla consegna per i 79 1a serie e parte dei primi della 2a ( il fatto che sia in trasferimento me lo fa pensare l assenza delle insegne di reparto mentre la presenza del tricolore sul timone dichiara che l aereo è già di proprietà della Regia altrimenti per voli di collaudo di fabbrica il timone è monocolore) sembra vera!
Ok mettiamo un altro tassello ai lavori:
si comincia a lavorare sugli interni , che saranno dettagliato ma il giusto , una considerazione da fare sul colore interno; escluderei il grigio anti marcescenza del militare e opterei per il bianco/avorio, non ho foto degli interni ma ce le ho del SM 83 a ragione considerato il suo " fratello" era praticamente uguale nelle misure e nel concetto costruttivo a parte alcune differenze nella zona ventrale maggiorata per ottenere dei vani bagagli più capienti essendo anche maggiore il numero di passeggeri 10 contro gli 8 del 79 , e altre piccole cose e nelle suddette foto gli interni sono chiari e rivestiti di pannellature che ricoprono la centinatura della fusoliera ( come è logico che sia per un modelli civile
Osservando le foto dell aereo reale si nota che la centinatura della fusoliera era visibile attraverso la finestratura ma aveva un disegno delle centine diverso da quello della versione militare ; i finestrini che farò saranno a filo e la parte di centine visibile lo sarà solo nell apertura della finestratura sembrando così inglobate nelle pannellature dato che l interno verrà spianato da tutti i montanti stampati essendo nella realtà rivestito da pannelli
per avere la posizione esatta di dove incollare gli spezzoni di centina visibile e fare in modo che poi il vetro ( un pezzo di acetato) risulti a filo con l esterno , tagliato un vetro campione e con u pezzo di nastro fissato all esterno ella fusoliera
Allegato:
101_9269.JPG
101_9269.JPG [ 74.84 KiB | Osservato 2722 volte ]

Allegato:
101_9270.JPG
101_9270.JPG [ 85.32 KiB | Osservato 2722 volte ]

in base alla foto reale , disegnato l andamento dell centine
Allegato:
101_9272.JPG
101_9272.JPG [ 103.89 KiB | Osservato 2722 volte ]

poi incollate ( le pareti verranno spianate dopo)
Allegato:
101_9273.JPG
101_9273.JPG [ 101.12 KiB | Osservato 2722 volte ]

Allegato:
101_9274.JPG
101_9274.JPG [ 98.6 KiB | Osservato 2722 volte ]

Allegato:
101_9275.JPG
101_9275.JPG [ 94.15 KiB | Osservato 2722 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: lunedì 31 agosto 2020, 20:17 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , allora cominciamo a vedere la cabina passeggeri, vela descrivo a parole che non ho foto: appena entrati dal portello subito sulla destra c è una porta che corrisponde al vano bagagli, di fronte a noi abbiamo un altra porta, della ritirata, a sinistra si entra attraversando un apertura nella cabina passeggeri e troviamo una fila e destra e una a sinistra da quattro posti ognuna , in fondo due paretine con un apertura al centro che dopo due scalini introduce a un disimpegno che nel SM 83 corrisponde al vano bar , nel I MAGO non credo che fosse previsto non ho notizie a riguardo...; altra apertura tra due paretine e si entra nella cabina piloti dove si trovano il motorista , marconista e due piloti, ma poi mano mano che la costruisco si vedrà meglio...
Preparazione del pavimento della cabina passeggeri; c è da tagliare il corridoio laterale ( nel modello militare) e accorciare la zona marconista/motorista( militare) di 5mm
Allegato:
101_9294.JPG
101_9294.JPG [ 94.97 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9295.JPG
101_9295.JPG [ 58.19 KiB | Osservato 2636 volte ]

accorciato il pavimento nella zona Marconista/motorista
Allegato:
101_9297.JPG
101_9297.JPG [ 87.98 KiB | Osservato 2636 volte ]

del corridoi tagliato precedentemente ridotto lo scalino alla misura del corridoi
Allegato:
101_9298.JPG
101_9298.JPG [ 74.81 KiB | Osservato 2636 volte ]

fatti i pezzi mancati del pavimento sotto i sedili
Allegato:
101_9299.JPG
101_9299.JPG [ 91.72 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9300.JPG
101_9300.JPG [ 95.46 KiB | Osservato 2636 volte ]

con del lamierino fatto il pavimento vero e proprio in un sol pezzo
Allegato:
101_9301.JPG
101_9301.JPG [ 110.75 KiB | Osservato 2636 volte ]

una volta incollato basta una leggera pressione sul corridoio per ottenere la grecatura calpestabile
Allegato:
101_9302.JPG
101_9302.JPG [ 125.56 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9303.JPG
101_9303.JPG [ 101.07 KiB | Osservato 2636 volte ]

provato il tutto a secco compresi i sedili ( per ora ho usato quelli dei piloti ma in realtà quelli che ci andranno sono diversi ma hanno lo stesso ingombro)
Allegato:
101_9305.JPG
101_9305.JPG [ 89.44 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9306.JPG
101_9306.JPG [ 89.9 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9307.JPG
101_9307.JPG [ 84.69 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9308.JPG
101_9308.JPG [ 112.91 KiB | Osservato 2636 volte ]

Allegato:
101_9309.JPG
101_9309.JPG [ 98.14 KiB | Osservato 2636 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: mercoledì 2 settembre 2020, 18:57 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti, avanti con gli interni; inizio a delimitare la ritirata e comparto bagagli; fatta la paretina divisoria della ritirata tra la stessa e la cabina passeggeri
Allegato:
101_9310.JPG
101_9310.JPG [ 118.7 KiB | Osservato 2555 volte ]

Allegato:
101_9311.JPG
101_9311.JPG [ 115.82 KiB | Osservato 2555 volte ]

ce ne sarà un altra uguale sull altro lato della fusoliera a dividere la cabina passeggeri dal disimpegno d entrata
fatta la parete del vano bagagli e l altra della ritirata
Allegato:
101_9312.JPG
101_9312.JPG [ 99.9 KiB | Osservato 2555 volte ]

Allegato:
101_9313.JPG
101_9313.JPG [ 80.38 KiB | Osservato 2555 volte ]

una volta verniciate le pareti incollerò sopra le porte che erano leggermente a sbalzo, ( non fate caso al portello d ingresso , va squadrato meglio :wink: )
Allegato:
101_9314.JPG
101_9314.JPG [ 89.1 KiB | Osservato 2555 volte ]

Allegato:
101_9317.JPG
101_9317.JPG [ 71 KiB | Osservato 2555 volte ]

Allegato:
101_9318.JPG
101_9318.JPG [ 51.9 KiB | Osservato 2555 volte ]

ricordo che tale disposizione è ricavata dai disegni del SM 83 sostanzialmente uguale a parte come detto per alcune misure , principalmente sull altezza del dorso più alto per ottenere una cabina più confortevole per i passeggeri e un ventre più basso per ricavare un vano bagagli aggiuntivo al posto dei serbatoi del carburante spostati sulle ali, ma la modularità degli interni era la stessa ... tale disposizione non venne comunque mantenuta a lungo , infatti dopo l I MAGO dopo aver ricevuto la motorizzazione Alfa Romeo e aver ottenuti alcuni record , perse definitivamente la sua vocazione civile con l assegnazione al Capo di Stato Maggiore Gen Valle e Com. Biseo già in volo sperimentale sull Africa orientale l aereo aveva un vano bombe e furono effettuate prove di sgancio.
Una curiosità: uno specialista di stanza a Guidonia in un libro dichiara che dopo non essere più intestato al Gen Valle , verso la fine della sua carriera , la areo era ancora usato per prove varie tra cui quella del lancio di manichini con paracadute da uno scivolo sotto il ventre della fusoliera per evitare l urto con i piani di coda , scivolo estraibile dopo il decollo ritirabile all atterraggio ed il colore dell aereo era bianco con bande nere

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: domenica 6 settembre 2020, 8:17 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti, per fare la pannellatura di rivestimento all altezza dei sedili ho usato del lamierino
Allegato:
101_9359.JPG
101_9359.JPG [ 116.35 KiB | Osservato 2424 volte ]

segnato e tagliato il pezzo , poi incollato , in questo modo oltre ad avere una superficie liscia sulla parete chiudo anche il buco dell attaccatura del ala sulla fusoliera
Allegato:
101_9360.JPG
101_9360.JPG [ 99.95 KiB | Osservato 2424 volte ]

Allegato:
101_9361.JPG
101_9361.JPG [ 100.94 KiB | Osservato 2424 volte ]

Allegato:
101_9363.JPG
101_9363.JPG [ 99.93 KiB | Osservato 2424 volte ]

fatta la paretina che delimita la cabina passeggeri
Allegato:
101_9364.JPG
101_9364.JPG [ 79.68 KiB | Osservato 2424 volte ]

come già detto tra la cabina passeggeri e quella piloti c erano ( almeno sul 83 e quantomeno previste, sul I MAGO ) a destra un vano bar e di fronte sul lato sinistro la dispensa, vani questi che in un qualche modo seppur con misure diverse rispetto a quelle del modello militare andavano a occupare i vani del marconista a destra e motorista a sinistra e furono ottenuti spostando le paretine divisorie tra la cabina piloti e vani marconista/motorista più verso la coda guadagnando spazio in cabina piloti e spostando le relative apparecchiature dei due specialisti in cabina piloti; da i disegni che ho del 83 la misura in scala della distanza di tali paretine è di 22mm dalla piantana della cloche del pilota quindi riportata la misura e fatta anche questa paretina
Allegato:
101_9365.JPG
101_9365.JPG [ 72.07 KiB | Osservato 2424 volte ]

Allegato:
101_9366.JPG
101_9366.JPG [ 75.36 KiB | Osservato 2424 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 P I MAGO
MessaggioInviato: martedì 8 settembre 2020, 18:36 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 951
Ciao a tutti , incollate le porte della ritirata e vano bagagli fatte le maniglie con una goccia di vinavil e verniciate pareti e pavimento
Allegato:
101_9527.JPG
101_9527.JPG [ 98.41 KiB | Osservato 2331 volte ]

Allegato:
101_9532.JPG
101_9532.JPG [ 80.4 KiB | Osservato 2331 volte ]

con dei listelli navali fatti i master dello schienale e seduta dei sedili ; la loro forma l ho ricavata da delle fotografie , differivano da quelli dell SM83; in questi ultimi ( come logico ) avevano migliorato il comfort, integrando il poggia testa e facendoli più avvolgenti
Allegato:
101_9534.JPG
101_9534.JPG [ 88.49 KiB | Osservato 2331 volte ]

unita la fusoliera a secco e incollato il pezzo ( che si troverebbe sopra il vano bombe nel militare)solamente sulla semifusoliera destra
Allegato:
101_9535.JPG
101_9535.JPG [ 90.31 KiB | Osservato 2331 volte ]

a questo punto con il lamierino fatta la pannellatura del tetto
Allegato:
101_9537.JPG
101_9537.JPG [ 123.59 KiB | Osservato 2331 volte ]

Allegato:
101_9539.JPG
101_9539.JPG [ 102.13 KiB | Osservato 2331 volte ]

Allegato:
101_9540.JPG
101_9540.JPG [ 83.2 KiB | Osservato 2331 volte ]

nella parte superiore mi servirà come supporto per quando ricostruirò il dorso...
Allegato:
101_9541.JPG
101_9541.JPG [ 85.46 KiB | Osservato 2331 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice