Oggi è venerdì 21 giugno 2019, 0:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 29 gennaio 2019, 13:35 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao a tutti, allora inizio questo lavoretto per intermezzare gli altri che sto facendo , lo so lo so c è sempre il gobbo da fare però quello è sfizio come un quadretto di cioccolato da mangiare ogni tanto con piacere... questo penso di iniziare e andare avanti fino alla fine abbastanza costantemente...
Due parole sul MM 336: insieme al 337 furono i due prototipi della serie 200 il progetto del 336 fu definito nell state del 1937 e fece il primo volo il 24 dicembre dello stesso anno , a Lonate Pozzollo e il 23 agosto del 1940 sullo stesso aereoporto andò distrutto
i due prototipi differivano dai C 200 di serie , la prima serie aveva alcune analogie con i prototipi , le differenze sostanziali erano il tettino a chiusura integrale , tanto ostico ai piloti italiani abituati a pilotare all aperto,,il tettino integrale venne eliminato dopo i primi 240 esemplari, per la scarsa visibilità e la quasi impossibilità di abbandonare l aereo in volo ( avevano ragione i piloti :mrgreen: ),noin aveva le cartelle ventrali dei carrelli ma due appendici a quelle alari, il timone di coda leggermente diverso ,il ruotino nei prototipi era retrattile poi reso fisso per semplicità in quelli di serie e altre piccol differenze che si vedranno nel corso dei lavori ( tra cui la differenza nella differenza tra i vetri del 336 e il 337)
Il kit da cui parto è questo
Allegato:
101_6883.JPG
101_6883.JPG [ 172.04 KiB | Osservato 1915 volte ]

più che kit sembra la sorpresa di un ovetto kinder vista l esiguità del numero dei pezzi
per dettagliarlo all interno dovrò lavorare a fusoliera chiusa quindi per prima cosa montata la fusoliera a secco e segnato il piano del pavimento
Allegato:
101_6884.JPG
101_6884.JPG [ 79.58 KiB | Osservato 1915 volte ]

Allegato:
101_6885.JPG
101_6885.JPG [ 71.6 KiB | Osservato 1915 volte ]

poi tagliata via la paretina dietro il seggiolino del pilota e gli pseupedali
Allegato:
101_6886.JPG
101_6886.JPG [ 96.18 KiB | Osservato 1915 volte ]

Allegato:
101_6887.JPG
101_6887.JPG [ 73.89 KiB | Osservato 1915 volte ]

ritagliato del lamierino della forma del pavimento e incollato sopra il pezzo poi con la punta delle pinzette tracciate le linee per fare la grecatura
Allegato:
101_6888.JPG
101_6888.JPG [ 71.15 KiB | Osservato 1915 volte ]

Allegato:
101_6890.JPG
101_6890.JPG [ 101.45 KiB | Osservato 1915 volte ]

un lavaggio in nero per evidenziare le fughe
Allegato:
101_6894.JPG
101_6894.JPG [ 118.99 KiB | Osservato 1915 volte ]

il seggiolino del kit non va,troppo alto e squadrato
Allegato:
101_6895.JPG
101_6895.JPG [ 100.07 KiB | Osservato 1915 volte ]

stondato abbassato e tolto l inserto che serviva a incollarlo al pavimento poi rifatte le "zampe" omettendo il telaietto sotto il seggiolino , che lo terranno leggermente sollevato rispetto al pavimento come nella realtà
Allegato:
101_6896.JPG
101_6896.JPG [ 93.04 KiB | Osservato 1915 volte ]

Allegato:
101_6897.JPG
101_6897.JPG [ 88.25 KiB | Osservato 1915 volte ]


Ciao alla prossima
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 29 gennaio 2019, 13:44 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 406
Località: LEGNANO-MI
Buon lavoro, solo una correzione, decollò da Lonate Pozzolo, oggi abbandonato, situato appena prima del sedime di Malpensa


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 29 gennaio 2019, 18:02 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao Marco :D
Perdonami , ma non è quello che ho detto io? :roll:

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 29 gennaio 2019, 19:42 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 406
Località: LEGNANO-MI
:D :, hai aggiunto una zeta di troppo, succede, io lavoro a meno di 1km :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 29 gennaio 2019, 21:27 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ostia Marco , hai proprio ragione! :oops: ...mi ha fregato la stanchezza...però la stanchezza ha fregato anche,te , hai scritto zeta invece di elle, vabè comunque ci siamo capiti lo stesso, è decollato da là! :D
Piccoli sviluppi;
iniziato a lavorare sul pozzetto dei carrelli, per prima cosa fatto un foro in cui ho poi infilato la lama del traforo e tagliato il più possibile controllando sempre di non intaccare il profilo del pozzetto nella parte inferiore e il profilo della fusoliera in quella superiore
Allegato:
101_6902.JPG
101_6902.JPG [ 92.02 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6905.JPG
101_6905.JPG [ 92.26 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6906.JPG
101_6906.JPG [ 96.75 KiB | Osservato 1885 volte ]

a questo punto con una fresetta cominciato a scavare per fare più spazio possibile in modo da poter metterci un po di roba dentro da far vedere da sotto :mrgreen:
Allegato:
101_6907.JPG
101_6907.JPG [ 99.08 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6908.JPG
101_6908.JPG [ 77.42 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6911.JPG
101_6911.JPG [ 115.38 KiB | Osservato 1885 volte ]

sempre rimanendo a lavorare su questo pezzo c è un errore di stampo negli alettoni , nella parte inferiore sono incisi completamente mentre in quella superiore manca un lato
Allegato:
101_6913.JPG
101_6913.JPG [ 106.68 KiB | Osservato 1885 volte ]

incisa la parte mancante mi sono dedicato all ala sinistra ; infatti per contrastare l effetto della coppia di reazione dell elica l ala sinistra era leggermente più lunga di 170 mm ; l Ing Castoldi usò molto questo espediente nei sui progetti soprattutto negli idrocorsa ( considerando che la coppa Schneider era corsa con solo virate a sinistra) infatti l M39 aveva l ala sinistra più lunga di 168 mm l M52 e l M 67 180 mentre solo il C 72 le aveva simmetriche dato che le due eliche controrotanti annullavano tale effetto dannoso
Perciò 170mm corrispondono in scala a circa 2,3 mm disegnato il profilo dell ala su un foglio e poi rispetto all apice segnata la distanza di 2,5 mm ( un po abbondante considerando che il pezzo verrà lavorato)
Allegato:
101_6914.JPG
101_6914.JPG [ 75.87 KiB | Osservato 1885 volte ]

tolta l ala disegnato il pezzo riportato il pezzo su plasticard ,ritagliato e sgrossato
Allegato:
101_6915.JPG
101_6915.JPG [ 74.78 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6916.JPG
101_6916.JPG [ 129.25 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6917.JPG
101_6917.JPG [ 57.8 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6920.JPG
101_6920.JPG [ 69.01 KiB | Osservato 1885 volte ]

incollato e quando sarà ben secco si stucca e rifinisce...
Allegato:
101_6921.JPG
101_6921.JPG [ 119.72 KiB | Osservato 1885 volte ]

Allegato:
101_6922.JPG
101_6922.JPG [ 102.94 KiB | Osservato 1885 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 29 gennaio 2019, 22:14 
Non connesso

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 17:48
Messaggi: 1456
Località: Granducato di Toscana
Ciao Gianfranco ,
Bentornato … stai preparando la scorta per il Gobbo ?
il fenomeno dell'autorotazione nei monoplani monomotori , fu una delle cause del grave ritardo con cui la Regia sostituì i biplani nei reparti da caccia rispetto alle altre nazioni belligeranti.
....occhio che ti controllo :wink:

Giancarlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 7:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 marzo 2010, 19:31
Messaggi: 2077
Località: Roma
Ciao Gianfranco

Io al solito ti seguo in ammirato e rispettoso silenzio. Non sono in grado di valutare le modifiche in quanto non sono ne storico ne appassionato di questo settore.

Ma è impossibile non ammirare i lavori svolti, i materiali e gli attrezzi che usi.

Voglio proprio vedere cosa riesci a tirare fuori da questo kit, che, vedendo i pezzi, sembra semplice semplice. Forse qualche sorpresina che trova mia figlia negli ovetti è anche più complicata da montare !!!!! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Ti seguo sempre !

Saluti, Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: mercoledì 30 gennaio 2019, 18:13 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao Giancarlo e Marco, Grazie :D
Giancarlo , allora starò in campana :P
...anche se il gobbo era un buon incassatore e sapeva cavarsela bene anche da solo un minimo di copertura almano all andata è meglio dargliela :D
Marco, spero di deludere le aspettative...

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2019, 21:39 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao a tutti , allora andiamo avanti:stuccate le due nicchie in cui si infilavano i piedi per salire , il 336 non le aveva , così come non aveva il tubo passante nella fusoliera per il sollevamento dell aereo ( quel foro che si trova subito poco prima di piani di coda) ho ridotto a sei sfiati dell aria per parte stuccando tutti gli altri il 336 così come il 337 almeno fino al 1938 ne avevano solo 12 in totale il timone di coda non ra compensato , perciò il suo profilo rispetto alla deriva era dritto , quindi fatta la nuova incisione e cancellata quella vecchia
Allegato:
101_6923.JPG
101_6923.JPG [ 130.53 KiB | Osservato 1821 volte ]

Allegato:
101_6924.JPG
101_6924.JPG [ 125.62 KiB | Osservato 1821 volte ]

fatti i due fori per i tubi di pitot ( il destro era riscaldato)
Allegato:
101_6925.JPG
101_6925.JPG [ 87.31 KiB | Osservato 1821 volte ]

Allegato:
101_6926.JPG
101_6926.JPG [ 102.46 KiB | Osservato 1821 volte ]

tagliato via il pezzo di plastica sopra il cruscotto per fare spazio al collimatore S Giorgio ( e comunque nella realtà non c era quel triangolo) e asportata la gobba che verrà sostituita dal vetro
Allegato:
101_6935.JPG
101_6935.JPG [ 72.13 KiB | Osservato 1821 volte ]

la parte segnata in nero dovrà essere asportata per creare l alloggiamento del collimatore
Allegato:
101_6936.JPG
101_6936.JPG [ 57.56 KiB | Osservato 1821 volte ]

Allegato:
101_6937.JPG
101_6937.JPG [ 55.92 KiB | Osservato 1821 volte ]

la parte laterale e molto spessa va assottigliata
Allegato:
101_6938.JPG
101_6938.JPG [ 56.56 KiB | Osservato 1821 volte ]

Allegato:
101_6940.JPG
101_6940.JPG [ 75.94 KiB | Osservato 1821 volte ]

il ruotino dei prototipi era retrattile quindi tagliato via per lavorare meglio
Allegato:
101_6941.JPG
101_6941.JPG [ 70.42 KiB | Osservato 1821 volte ]

la parte segnata in nero è da asportare
Allegato:
101_6942.JPG
101_6942.JPG [ 98.46 KiB | Osservato 1821 volte ]

tagliato il tassello con una fresetta ho scavato il pozzetto
Allegato:
101_6943.JPG
101_6943.JPG [ 126.24 KiB | Osservato 1821 volte ]

Allegato:
101_6944.JPG
101_6944.JPG [ 85.5 KiB | Osservato 1821 volte ]

Allegato:
101_6946.JPG
101_6946.JPG [ 93.77 KiB | Osservato 1821 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: lunedì 4 febbraio 2019, 18:48 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao a tutti , piccoli progressi;
fatto il pozzetto del ruotino i, incollato un pezzetto di plasticard internamente alla fusoliera dove c era la gobba tagliata e stuccata la parte esterna
Allegato:
101_6947.JPG
101_6947.JPG [ 113.68 KiB | Osservato 1745 volte ]

Allegato:
101_6948.JPG
101_6948.JPG [ 131.12 KiB | Osservato 1745 volte ]

con una fresetta scavato il cockpit per farmi un po di spazio " vitale"
Allegato:
101_6949.JPG
101_6949.JPG [ 83.33 KiB | Osservato 1745 volte ]

Allegato:
101_6951.JPG
101_6951.JPG [ 75.44 KiB | Osservato 1745 volte ]

asportate le mitragliatrici stampate e fatti i fori per le nuove
Allegato:
101_6954.JPG
101_6954.JPG [ 81.61 KiB | Osservato 1745 volte ]

Nonostante in tutte le foto che abbia gli ipersostentatori siano chiusi probabilmente per via del fatto che non erano automatici come ad esempio nel S79 che aveva la posizione di bloccato e libero e nella posizione libero l estrazione era automatica proporzionalmente alla forza del vento prodotta dalla velocità , nell intervallo compreso tra i 145 km/h e i 210 km/h completamente estratti sotto i 145 e totalmente chiusi sopra i 210, nel Macchi per estrarre gli ipersostentatori occorreva aprire il rubinetto del serbatoio in pressione e tramite una pompa compensare la pressione con 46 pompate ( in pratica una pompata un grado di estrazione ) in modo da rendere graduale l abbassamento ; si poteva anche bypassare la pompa e in caso di emergenza far aprire direttamente l ipersostentatore ma era sconsigliato perchè lo sbalzo di pressione repentino poteva danneggiare i meccanismi di estrazione.
Potevo quindi ometterli ma alla fine ho deciso di farli, perciò per prima cosa ho inciso il profilo con un taglierino
Allegato:
101_6986.JPG
101_6986.JPG [ 113.87 KiB | Osservato 1745 volte ]

poi con un taglierino a scalpello ho cominciato a scavare lungo il solco guida togliendo poco materiale per volta più si affonda e più il taglierino diventa ingestibile
Allegato:
101_6988.JPG
101_6988.JPG [ 82.83 KiB | Osservato 1745 volte ]

ripassato il profilo nuovamente , occorre farlo spesso in modo da avere sempre una sponda su cui far scorrere lo scalpellino
Allegato:
101_6989.JPG
101_6989.JPG [ 96.12 KiB | Osservato 1745 volte ]

una volta ottenuto uno scalino " di sicurezza"
Allegato:
101_6990.JPG
101_6990.JPG [ 115.42 KiB | Osservato 1745 volte ]

inizio a raschiare con quest altro taglierino fin quanto occorre e poi assottigliato il bordo d uscita dell ala con della carta vetrata
Allegato:
101_6992.JPG
101_6992.JPG [ 82.28 KiB | Osservato 1745 volte ]

Allegato:
101_6993.JPG
101_6993.JPG [ 131.57 KiB | Osservato 1745 volte ]

Allegato:
101_6994.JPG
101_6994.JPG [ 62.04 KiB | Osservato 1745 volte ]


Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: lunedì 4 febbraio 2019, 20:59 
Non connesso

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 17:48
Messaggi: 1456
Località: Granducato di Toscana
Ciao Gianfranco
vedere il lavoro progredire , con la spiegazione di quello che fai , accompagnata da citazioni sulla tecnica reale ( che non conoscevo oppure lette ma "scordate" ) e vederle riprodotte sul modello è un po' come "verba volant , scripta manent" .

Saluti Giancarlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: lunedì 4 febbraio 2019, 21:36 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao Giancarlo , grazie! :D
Spendere due parole sulla storia del soggetto che si fa credo possa essere motivo di interesse o quanto meno di curiosità...e poi mi diverte andare a scartabellare tra le scartoffie :D
Ciao alla prossima ( non si direbbe , tanto piccolo eppure c è ancora un sacco di lavoro da fare!)

Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 5 febbraio 2019, 10:22 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 13:57
Messaggi: 882
nihao \
come sempre mi piace seguire il tuo lavoro


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: martedì 5 febbraio 2019, 20:56 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Grazie Fexiang! :D

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchi C 200 MM 336
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 21:32 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 765
Ciao a tutti posto qualche progresso ( tutti non posso perchè sforerei con le foto,...domani il resto :mrgreen: ) :
avvisato da un altro modellista che questo modello aveva un imprecisione sulla coda sono andato a studiarmi la cosa ed in effetti c è un errore abbastanza incomprensibile, la base della deriva dovrebbe essere dritta a seguire il profilo dell aereo mentre invece presenta una gobba
Allegato:
101_7006.JPG
101_7006.JPG [ 57.34 KiB | Osservato 1652 volte ]

occorre quindi andare a eliminare e raccordare la parte segnata
Allegato:
101_7009.JPG
101_7009.JPG [ 66.32 KiB | Osservato 1652 volte ]

dopo aver mascherato a protezione la parte da lavorare con del nastro inizio il lavoro con limette e carta vetro fine
Allegato:
101_7010.JPG
101_7010.JPG [ 80.79 KiB | Osservato 1652 volte ]

pezzo ancora da lavorare
Allegato:
101_7013.JPG
101_7013.JPG [ 87.9 KiB | Osservato 1652 volte ]

pezzo lavorato
Allegato:
101_7014.JPG
101_7014.JPG [ 85.7 KiB | Osservato 1652 volte ]

Allegato:
101_7012.JPG
101_7012.JPG [ 96.63 KiB | Osservato 1652 volte ]

l aereo era rivestito in duralluminio meno che i piani mobili rivestiti in tela , nel kit tali parti mostrano un effetto tela troppo marcato cosi l ho addolcito con una passata di stucco
Allegato:
101_7029.JPG
101_7029.JPG [ 109.21 KiB | Osservato 1652 volte ]

mi serve un po di spazio vitale la davanti perciò da allargare la parte segnata in nero
Allegato:
101_7031.JPG
101_7031.JPG [ 97.07 KiB | Osservato 1652 volte ]

adesso va meglio
Allegato:
101_7032.JPG
101_7032.JPG [ 93.22 KiB | Osservato 1652 volte ]

Allegato:
101_7033.JPG
101_7033.JPG [ 89.3 KiB | Osservato 1652 volte ]

Allegato:
101_7034.JPG
101_7034.JPG [ 76.75 KiB | Osservato 1652 volte ]


Ciao alla prossima
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice