Oggi è domenica 15 settembre 2019, 7:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: martedì 15 marzo 2016, 21:34 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao a tutti, come già detto con Armando provo a buttarmi i questa nuova avventura .
L S 79 in questione non poteva che essere uno dei "quattro gatti", anche se nutro la stessa simpatia per i tre sorcetti verdi e non è detto che prima o poi non faccia qualche gobbo appartenuto alla loro squadriglia...;
sto parlando di lui:
Allegato:
SDC12686.JPG
SDC12686.JPG [ 136.11 KiB | Osservato 11695 volte ]

Allegato:
SDC12693.JPG
SDC12693.JPG [ 139.23 KiB | Osservato 11695 volte ]

Il ragazzo ho avuto modo visitarlo molte volte, infatti fino a qualche anno fa quando avevo il sabato libero, dopo aver caricato bombola e attrezzatura in macchina e percorso un bel po di chilometri e fatta una rilassante immersione proprio davanti al museo di Vigna di valle, nel pomeriggio , per chiudere la giornata una visita al museo era di rito.. :)
Durante l ultima visita , circa un anno e mezzo fa con i miei amici Marco e suo padre Ennio ora in pensione dopo una vita passata in Aeronautica prima e Alitalia poi ( nei tempi in cui al nome Alitalia ci si toglieva il cappello :wink: ) ho avuto la possibilità di fare un pò di foto e quattro chiacchere con il personale del museo( che voglio ringraziare per la cortesia e disponibilità dimostrata) , riguardo l S 79, materiale che si è aggiunto all altro già raccolto nel tempo che spero mi aiuterà a fare un modello almeno accettabile :roll: ...
Scusate se mi sono dilungato... e veniamo ai primi passi dei lavori.
La prima cosa, dopo un primo controllo a secco generale dei pezzi,è stato eliminare lo scheletro tubolare della fusoliera stampato internamente con un taglierino , perchè verrà rifatto interamente e se possibile completato delle parti mancanti rispetto alla stampata
Allegato:
SDC15186.JPG
SDC15186.JPG [ 152.13 KiB | Osservato 11695 volte ]

L aereo in questione ha una particolarità che non ho riscontrato in nessun altro 79 da me visionato su foto o testi;infatti ha due finestrelle sul lato destro della fusoliera all altezza circa dei 2/3 dell ala
Allegato:
SDC15018.JPG
SDC15018.JPG [ 143.11 KiB | Osservato 11695 volte ]

Sinceramente non so se risalgono al periodo del restauro ( ne dubito) o se, come non di rado succedeva, fanno parte di una modifica arbitraria del tempo ; lo stesso Buscaglia quando era dislocato in Sicilia fece segare la gondola come esperimento per migliorare l aereodinamicità riducendo i consumi e allungare così l autonomia in virtù del fatto che essendo ormai impiegati in azioni aereosiluranti la postazione del puntatore non aveva più ragione di esistere e la conseguente eliminazione della mitragliatrice ventrale era relativa dato che gli avvicinamenti a i bersagli erano effettuati a quota molto bassa tale da rendere praticamente nulla l eventualità di un attacco dal basso della caccia ( tale modifica tra l altro fu adottata nell azione su Gibilterra e divenne standar per tutti i 79 in forza alla RSI)
Comunque il dato di fatto è che ci sono ed è il modello che voglio riprodurre, perciò mi sembra giusto farle senza troppe domande :D
Dopo averle disegnate le ho ritagliate con il traforo
Allegato:
SDC15198.JPG
SDC15198.JPG [ 156.9 KiB | Osservato 11695 volte ]

Allegato:
SDC15203.JPG
SDC15203.JPG [ 144.91 KiB | Osservato 11695 volte ]

Sempre sulla fusoliera ci son altre aperture da praticare:
sono il pannello d ispezione situato sul lato sinistro suibito dopo la controcapottatura del motore centrale che permette l accesso al serbatoio principale dell olio e alla bombola di co2 del sistema antincendio , a un piccolo vano dove trovano posto attrezzi per la manutenzione ordinaria e di emergenza e i due paannelli subito davanti alla finestratura della cabina che serve per l ispezione e manutenzione degli strumenti del cruscotto della cabina piloti
Allegato:
SDC15206.JPG
SDC15206.JPG [ 174.92 KiB | Osservato 11695 volte ]

I pannelli verranno rifatti con del lamierino ( a tempo debito) invece di usare i ritagli stessi perche il lamierino è più sottile e realistico rispetto allo spessore della plastica; per lo stesso motivo con un taglierino ho rastremato internamente il taglio delle aperture per assotigliare la plastica
Allegato:
SDC15211.JPG
SDC15211.JPG [ 154.6 KiB | Osservato 11695 volte ]

Allegato:
SDC15217.JPG
SDC15217.JPG [ 201.4 KiB | Osservato 11695 volte ]

Per ora è tutto, so che non è molto ma dovevo più che altro vincere l abbrivio iniziale per cominciare .... :D come posso inizio a imbastire l ossatura interna

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: mercoledì 16 marzo 2016, 8:03 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4192
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Vai vai vai Gianfranco! :D

Tra l'altro almeno sulla baya non riesco a trovare il kit Italaerei ma solo airfix (che fa schifetto)...
Il kit come ti sembra? abbastanza preciso a livello di "combaciature" ? (carteggiamenti e stuccature ridotte al minimo se non nulle?)

sai mi avevi fatto venir voglia....

Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: mercoledì 16 marzo 2016, 21:11 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao Armando! :D
L impressione avuta del kit è molto positiva dalle prove a secco mi sembra di intuire che le stuccature saranno ridotte al minimo ( proprio giusto sulle giunture ) non mi sembra che ci possano essere " sorprese", particolare interessante è che le pannellature sono in negativo decisamente realistiche eliminando così il noioso lavoro di cancellatura e incisione delle medesime...la plastica è relativamente morbida cosa che potrebbe aiutare per far accostare bene i pezzi qualora ce ne fosse bisogno e sono fornite decals per 5 versioni insomma secondo me vale decisamente il prezzo che costa e anche più :D
Ti mando anche un mp

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: mercoledì 16 marzo 2016, 23:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 410
Località: LEGNANO-MI
ottimo lavoro ma bisogna fare una rettifica, l'esemplare di Vigna è un aereo libanese trasformato in addestratore prima della vendita postbellica in Italia, se si osserva Ali d'Italia numero 28 appare una foto dove si vedono molto bene i finestrini dello stesso esemplare in livrea libanese. Guardando la pagina precedente dove appare un esemplare AMI i finestrini sono 5 e completamente diversi, direi che è un "falso storico", ti conviene fare l'esemplare di Vigna così com'è. Il kit è molto valido, occhio ai colori modellistici che userai, esistono "fantasiose interpretazioni" e miscele da "piccolo alchimista" per fortuna esiste sul mercato la Lifecolor che aiuta parecchio, buon lavoro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: giovedì 17 marzo 2016, 20:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao Marco, in effetti sapevo vagamente che c era qualcosa sotto ma non sapevo bene tutti dettagli da te gentilmente descritti; in effetti l intenzione, come già accennato nel ragionamento fatto proprio riguardo i finestrini e da te suggerito, è di riprodurre l aereo allo stato attuale con tutte le sue parti originali e le sue " forzature " storiche :D
Per i colori anche se quello che dici tu è vero , abbi venia , non è per presunzione , ma solo perchè mi diverte farmeli da solo ( anche se questo mi fa correre il rischio di sbagliare )credo che farò così anche questa volta come per tutti i miei modelli militari e ferroviari....porta pazienza :P
Ciao e grazie
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 11:47 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 410
Località: LEGNANO-MI
nessun problema, ma dopo il lavoro che stai facendo è un enorme peccato usare colori fai da te, anche perché senza documentazione valida e il web aiuta per nulla, i risultati possono "danneggiare" il resto, resto dell'idea che fare "colori yourself" sia inutile, quando esistono in commercio belli e pronti, io porto pazienza ma la trovo una situazione "assurda" e controproducente per il lavoro finale. Sinceramente ti consiglio di cambiare "atteggiamento" con i colori, ne trarresti sicuramente giovamento con nessuna altra perdita.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 21:13 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao Marco,comprendo e rispetto il tuo punto di vista, e comprendo anche che non è una critica gratuita ma un ragionamento molto sensato e costruttivo e ti ringrazio per questo :)
Il fatto è che sono un testone incallito :roll: ...tra me e un mulo sarebbe una bella lotta :lol:

Ciao e grazie ancora

Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 21:19 
Non connesso

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 17:48
Messaggi: 1460
Località: Granducato di Toscana
littorina 67 ha scritto:
L' S 79 in questione non poteva che essere uno dei "quattro gatti" ...
.... dovevo più che altro vincere l abbrivio iniziale per cominciare ....

Gianfranco :D


Ciao Gianfranco , vinto l'abbrivio iniziale , metti la manina sul pomello del "più cento" e comincia ad erogare !!!
siamo qui in attesa :wink:
Giancarlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: venerdì 18 marzo 2016, 21:39 
Non connesso

Iscritto il: martedì 20 febbraio 2007, 15:07
Messaggi: 410
Località: LEGNANO-MI
ciao hai perfettamente capito le mie parole, non è critica gratuita ma semplicemente una mia buona conoscenza dello Sparviero, sul testone mi sa che ti batto, marco

littorina 67 ha scritto:
Ciao Marco,comprendo e rispetto il tuo punto di vista, e comprendo anche che non è una critica gratuita ma un ragionamento molto sensato e costruttivo e ti ringrazio per questo :)
Il fatto è che sono un testone incallito :roll: ...tra me e un mulo sarebbe una bella lotta :lol:

Ciao e grazie ancora

Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: sabato 19 marzo 2016, 22:24 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao Giancarlo :D
Scusa se ti rispondo solo ora volevo farlo ieri ma dopo aver risposto a Marco mi ha sbroccato la connessione ;stasera sembra ragionevole.... dopo aver fatto un pò di losanghe dell ossatura posso risponderti:
Sono ancora in fase di avvicinamento e vado alla minima di sostentamento per risparmiare benza...il + 100 me lo tengo per la fase di" scampo" :lol: :lol:

Ciao a presto
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: giovedì 24 marzo 2016, 22:00 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao a tutti, giusto per far vedere che non sto con le mani in mano anche se il tempo a disposizione in questi giorni è tiranno posto un piccolissimo passo avanti....
sono partito con la costruzione dell ossatura interna della parte centro/poppiera della fusoliera seguendo quella stampata sul modello che in questa parte dell aereo risulta corretta ( apparte aver aggiunto l ultima sezione in coda )dopo aver prima incollato i finestrini del puntatore che altrimenti non avrei potuto mettere dopo per via dei montanti dell ossatura....
A questo punto ho dovuto sospendere la costruzione dell ossatura per incollare la parte di gobba che reca il finestrino superiore nella zona motorista/marconista stuccandola e succesivamente verrà stuccato anche il foro per l aplicazione del generatore di tensione esterno perchè questo modello aveva due generatori interni Marelli collegati ai motori laterali che caricavano due batterie.
Allegato:
SDC15221.JPG
SDC15221.JPG [ 124.48 KiB | Osservato 11543 volte ]

Allegato:
SDC15222.JPG
SDC15222.JPG [ 161.83 KiB | Osservato 11543 volte ]

Fatto questo l andamento dei tralicci dell ossatura nella parte anteriore che va dal vano bombe verso il muso va controllato e corretto, infatti i punti attacco inferiori dei tralicci vengono considerati all ipotetico traliccio curvilineo ( non stampato sul modello) che corre lungo il bordo curvo superiore ( che corrisponde al profilo dell ala visto dall interno) mentre in realtà sono saldati ad un altro traliccio portante sempre curvilineo ma più in basso cosa questa che falsa l inclinazione di tali tralicci ed in più creano l errore di far capitare i tre punti di ancoraggio dei longheroni dell ala alla fusoliera al traliccio sbagliato....le foto che seguono forse si spiegano meglio:il traliccio di acciaio è quello a cui sarebbero collegati i tralicci del modello quello più basso di ottone è il traliccio corretto come nella realtà
Ho anche provato a secco il pavimento con le paretine che delimitano la zona motorista/marconista per delineare l andamento di tutte linee dei tralicci considerando gli ingombri delle due mitragliatrici con relativi castelli sedili piloto ecc.... é un lavoro questo di studiare la nomenclatura dell ossatura lungo perchè bisogna studiare da dove parte ogni singoli traliccio ,vedere dove finisce il suo innesto con altre strutture e riportare tutto sul modello controllando che il tutto sia compatibile che però trovo molto divertente.. :D
Allegato:
SDC15226.JPG
SDC15226.JPG [ 186.62 KiB | Osservato 11543 volte ]

Allegato:
SDC15227.JPG
SDC15227.JPG [ 201.26 KiB | Osservato 11543 volte ]

Allegato:
SDC15230.JPG
SDC15230.JPG [ 155.6 KiB | Osservato 11543 volte ]

Bene so che è poco ma sono comunque alcune orette di lavoro, considerate che questa è solo la parte principale dell ossatura mancano ancora tutti i rompitratta tubolari di rinforzo le losangature orizzontali le centine della dorsatura e un sacco di altra roba... :roll: ....la prossima volta vedrò di postare di più :D

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: giovedì 24 marzo 2016, 23:02 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4192
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Gianfranco sei bravissimo. Inutile ripeterlo...
Ma perché l'ossatura interna?

Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: venerdì 25 marzo 2016, 20:09 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao Armando e grazie,perchè tanto per complicarmi un pò la vita l idea è fare in modo che se ne veda almeno una buona parte......abbi pazienza(molta :mrgreen: ) e vedrai.....

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: giovedì 31 marzo 2016, 21:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 777
Ciao gatti :D
allora posto qualche piccolo passo avanti....
con dei pezzettini di plasticard tagliati a trapezio ho fatto le piastre di rinforzo delle saldature dei tubi dell ossatura
Allegato:
SDC15238.JPG
SDC15238.JPG [ 216.82 KiB | Osservato 11444 volte ]

A questo punto dovendo passare alla realizzazione della parte orizzontale dell ossatura ho sfruttato la controluce di una lampada per segnarmi l andamento della stessa in relazione alle priprie bombature esterne...
Allegato:
SDC15235.JPG
SDC15235.JPG [ 103.91 KiB | Osservato 11444 volte ]

la foto sfocata era inevitabile ma credo che renda l idea...
Tornando nuovamente a mettere mano alla paretina del vano motorista ( di salti di palo in frasca in questo lavoro ne dovrò fare molti cercando di non rimanere incartato :roll: ) l ho presentato al suo posto per farmi una dima della centinatura (fissata alla paretina stessa) del castello di sostegno della mitragliatrice in caccia ( sono due , l altra si trova subito davanti ad essa e una volta fatta messa via da parte verrà assemblata a tempo debito.
Allegato:
SDC15244.JPG
SDC15244.JPG [ 171.25 KiB | Osservato 11444 volte ]

Con del capillare di filo di rame ho fatto la nervatura a croce di rinforzo della cornice superiore del portello apribile per la mitragliatrice safat laterale( nel kit viene fornita la lewis unica che poteva scorrere su un binario da un portello all altro ma erano impiegate nei primi modelli perciò ho optato per le due safat ( e mi sa che dovro pure autocostruirmele :roll: )
Allegato:
SDC15240.JPG
SDC15240.JPG [ 116.78 KiB | Osservato 11444 volte ]

Con delle striscioline di plasticard fatte a pezzettini incollate tra un tubo verticale e l altro dell ossatura ho montato tutte le componenti orizzontali dell ossatura
Allegato:
SDC15249.JPG
SDC15249.JPG [ 107.71 KiB | Osservato 11444 volte ]

Allegato:
SDC15256.JPG
SDC15256.JPG [ 135.22 KiB | Osservato 11444 volte ]

Ho disegnato l asola dell antenna circolare e poi creato l asola stessa co una lima piatta
Allegato:
SDC15258.JPG
SDC15258.JPG [ 188.2 KiB | Osservato 11444 volte ]

Allegato:
SDC15259.JPG
SDC15259.JPG [ 189.3 KiB | Osservato 11444 volte ]

Con del filo metallico fino ho fatto la parte di ossatura dorsale longitudinale superiore ( l inferiore a traliccio la farò più avanti...)
Allegato:
SDC15263.JPG
SDC15263.JPG [ 134.8 KiB | Osservato 11444 volte ]

A questo punto ho verniciato il lavoro fatto fin ora ( conscio che probabilmente ci sarà da fare dei ritocchi montando gli altri particolari ma è proprio per via della numerosità di questi che mi conviene verniciare ora per non rischiare di non poterlo fare agevolmente dopo
Allegato:
SDC15279.JPG
SDC15279.JPG [ 131.43 KiB | Osservato 11444 volte ]

Allegato:
SDC15276.JPG
SDC15276.JPG [ 172.52 KiB | Osservato 11444 volte ]

Per adesso è tutto....

'notte ragazzi :D
Gianfranco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: S 79 MM 24327
MessaggioInviato: giovedì 31 marzo 2016, 22:12 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4192
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Gianfranco....

e non è poco! :D

Armando


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice