Oggi è martedì 20 ottobre 2020, 21:02

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Lancio della locomotiva
MessaggioInviato: mercoledì 30 ottobre 2019, 17:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 21:59
Messaggi: 59
Località: Vasanello, 8Km da Orte, Tuscia Viterbese, Alto Lazio
Ciao a Tutti! Mi sono sempre chiesto durante i miei viaggi in treno all'estero, come mai il lancio della locomotiva, cioè la spinta della locomotiva da parte di un'altra locomotiva sotto tensione propria, avvenisse solo alle stazioni di Domo, Luino, Chiasso, Brennero, San Candido e Tarvisio o se avviene anche in altre località d'Europa? Sicuramente qui c'è gente più esperta di me......


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lancio della locomotiva
MessaggioInviato: mercoledì 30 ottobre 2019, 22:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 4350
Località: Sorbolo (PR)
Il lancio è necessario laddove le tensioni delle reti sono differenti o/e incompatibili*, e dove non sono presenti binari con catenaria alimentabile a tensioni diverse.
A Modanne e Ventimiglia il problema oggi non si pone poichè e sempre tensione continua, in questo caso 1500 V: tensione di linea in CC per SNCF, 1/2 tensione di linea per FS/RFI.
In ogni caso tutte le tensioni devono rimanere isolate tra di loro, e gli ultimi metri le locomotive procedono o a pantografi abbassati o con interruttori di linea aperti.
Quasi sempre i pantografi al cambio di rete vanno cambiati a causa della larghezza dello strisciante, quest'ultima è in funzione della poligonazione della linea.
Oggi parte di questi problemi sono superati dalle locomotive e dagli elettrotreni multitensione, e il cambio di alimentazione e pantografi avviene in linea e in corsa alcuni km prima dell'ingresso nelle stazioni o/e negli scali.
La stessa situazione del cambio in corsa sia ha in Italia per i treni AV, e in Francia per le linee elettrificate negli ultimi decenni del secolo scorso: tensione alla catenaria 25 kVca 50 Hz.

In linea di massima le sole reti confinati dell'europa centrale con medesima tensione sono:
- Austria, Germania, Svizzera con 15kV 16 2/3 Hz.
- Negli scambi tra: Belgio (3 kVcc), Francia, Lussemburgo e Olanda mi pare di ricordare si usi il 1500 Vcc.

Per i veicoli trainati il problema non si pone, da decenni quelli in servizio internazionale montano convertitori statici con riconoscimento automatico della tensione di alimentazione.

* In caso di linee in CA possono essere diversi sia il valore di tensione, sia la frequenza di rete.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lancio della locomotiva
MessaggioInviato: giovedì 31 ottobre 2019, 14:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 febbraio 2017, 21:59
Messaggi: 59
Località: Vasanello, 8Km da Orte, Tuscia Viterbese, Alto Lazio
Grazie mille Marco della risposta esaustiva...io ero già a conoscenza di quello che hai scritto tu, più che altro, volevo sapere se questo "lancio della locomotiva" avviene in altri luoghi in Europa, ma credo di no. Come hai detto tu tra Austria, Germania e Svizzera usano con 15kV, tra Francia, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi, hanno i 1500V, non so forse a Padborg(Tra Germania e Danimarca), Frankfurt Oder(Germania-Polonia), Jesenice(Austria-Slovenia) e Dobova(Slovenia-Croazia). Vedere passare la locomotiva sotto tensione propria per inerzia, è un'operazione insolita nel panorama ferroviario e comunque non comune, solo chi ha viaggiato o chi vive nei pressi di queste stazioni di frontiera, ha visto ciò. Ormai con le locomotive multisistema, politensione è una peculiarità che andrà scomparendo e che in alcuni casi è già scomparsa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lancio della locomotiva
MessaggioInviato: giovedì 31 ottobre 2019, 20:50 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 18:08
Messaggi: 807
Il Belgio è a CC 3kV, i Paesi Bassi sono a CC 1,5kV, esclusi ovviamente i tratti AV che sono a CA monofase 25kV. Tutto il nord della Francia è a CA monofase 25kV ma esistono tratti così elettrificati anche in altre zone della Francia. Vicino a noi c'è il caso della Marseille St. Charles-Ventimiglia dove si parte sotto la CC 1,5kV, poi sotto la CA monofase 25kV per il resto del percorso ma, ormai in territorio italiano, vi è la nuova commutazione a CC 1,5kV fino a Ventimiglia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Lancio della locomotiva
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 10:56 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 0:08
Messaggi: 467
Sicuramente il binario 1 di Chiasso è alimentabile con ambedue le tensioni. Infatti quando arriva un treno a materiale ordinario dalla Svizzera (cosa ormai rarissima), la locomotiva manovra da sola senza bisogno di essere lanciata. Quando la locomotiva è tornata sul lato svizzero, la tensione viene commutata (c’è un segnale che indica la tensione) e la locomotiva italiana può andare in testa al treno ad agganciarsi


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice