Oggi è domenica 5 luglio 2020, 11:03

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Cargo
MessaggioInviato: sabato 14 gennaio 2006, 10:59 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 12:23
Messaggi: 76
Si sentono notizie da ogni angolo di riduzioni importanti dei servizi della DGOL, ieri sera parlando con un c.dep della DGOL fvg mi ha confermato ciò, dicendomi però che in friuli è stranamente avvenuto il contrario.....aumento del 20% del traffico merci....
chi ne sa di più? come sono messi gli impianti dalle vostre parti?
Saluti 8) 8) 8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 14 gennaio 2006, 13:53 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 14:02
Messaggi: 560
Località: Grosseto
Male, parecchio male.
Traffico in diminuzione, pochi treni, speriamo sia solo una questione legata alla contrazione che tutti gli anni si verifica in questi periodi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 14 gennaio 2006, 13:56 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 13:52
Messaggi: 4
Località: soverato(cz)
Hanno chiuso la direzione merci di Modica....TRENITAGLIA!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 15 gennaio 2006, 12:23 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 18:15
Messaggi: 2142
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Cita:
Hanno chiuso la direzione merci di Modica....TRENITAGLIA!


Effettivamente ora capisco perchè vogliono rottamare le E646/5


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 16 gennaio 2006, 13:47 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:37
Messaggi: 403
Località: La Spezia
Beh la DGOL non sarebbe l'unica impresa di trasporto merci su ferro in crisi...
Comunque ad Alessandria smistamento sono presenti due De 520 FNC noleggiate a DFG per le tradotte su Sannazzaro...E se FNC noleggia le Diesel mi sa tanto che ha dei problemini...voi che ne dite?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 16 gennaio 2006, 15:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 10:03
Messaggi: 32
La politica delle FS riguardo alle merci, in Italia, è stata sempre fallimentare, soprattutto da quando c'è stata la cosiddetta "privatizzazione" con la quale, grazie anche al subentro di sedicenti manager incompetenti, è stato dato il "colpo di grazia" finale.
Ormai in Italia, soprattutto al sud, vedere un treno merci è diventata cosa rara. Tutt'altro, invece, avviene nelle altre nazioni dove si predilige il trasporto merci su rotaia, addirittura negli Stati Uniti il trasporto merci supera di gran lunga quello passeggeri (60% merci - 40% passeggeri).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 17 gennaio 2006, 14:28 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 14:21
Messaggi: 1245
Qui in Veneto siamo alla frutta.
Recentemente la S-CARGOmafia ha distrutto tutte le stazioni merci superstiti del Bellunese applicando angherie varie a quei clienti che si ostinavano a ricevere o spedire carri. Per esempio alla Dolomite di Sedico gli hanno aumentato le tariffe di 100 € a carro di modo che si levasse dalle palle.
Sempre a Sedico, ad una ditta che importava legname gli hanno inibito l'arrivo dei carri nello scalo con la scusa che i binari erano marci.
A Ponte nelle Alpi c'era una ditta che spediva un treno COMPLETO (di quelli che piacciono tanto alle FS) di gesso per Nova Gorica: gli fornivano carri Eaos col tavolato semidistrutto in modo che il gesso colasse a terra. Oppure non arrivavano i vuoti, oppure partiva talmente in ritardo che spesso il merci veniva abbandonato dai macchinisti per supero ore, oppure la ditta chiedeva di effettuare straordinari e la cargo glie li negava.

Ma questo è niente, possiamo costruire un forum apposito SOLO per elencare le violenze della mafia-scargo. Ma non ce n'è bisogno: basta vedere quota merci su ferro del 2004... 8%!!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 17 gennaio 2006, 19:20 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 9:37
Messaggi: 2169
D'accordo con te su tutto ma oltre alla inettitudini di chi sappiamo non ci sarà pure l'interesse a far crescere il trasporto su gomma da parte di chi ci governa?Sbaglio o il segretario del sindacato dei padroncini fa il sottosegretario ai trasporti?Vogliamo sperare che faccia qualcosa per il trasporto delle merci su ferro?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 18 gennaio 2006, 14:22 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 14:21
Messaggi: 1245
Più che fare qualcosa per il ferro il governo dovrebbe fare qualcosa CONTRO la gomma, per renderla meno conveniente.
D'altra parte finché le Fs sono costrette a strapagare decine di ferrovieri per muovere DUE carri (le tradotte in Garfagnana hanno DUE macchinisti, un CS che abilita le stazioni per le manovre, UN deviatore, UN resp CARGO per un totale di 5 cristiani) è chiaro che conviene di più la gomma.
Dunque raddoppiamo i camionisti per ogni trasporto? no, basterebbe che le tariffe autostradali fossero adeguate alle distruzioni commesse dal transito dei camion, all'inquinamento del gommato e all'inquinamento acustico. E che ci fosse un limitatore di velocità per cui se superano gli 85 Km/h scatta automaticamente il blocco del mezzo. (altro che i 120 Km/h dei camion derrate che vedo sull'autosole da sud a nord :shock: )
Infine sarebbe ora che i merci con manovre di sgancio/aggancio su linea in DCO fossero effettuati con due sole persone: uno guida, l'altro funge sia da aiutomacchinista sia da deviatore manovratore e CARGO.
Allora forse si può ancora sperare nel salvataggio del trasporto merci su ferro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 18 gennaio 2006, 22:03 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 14:02
Messaggi: 560
Località: Grosseto
I problemi Cargo, pardon DGOL, sono tanti e di vari livelli, come quelle famose risorse umane che citava Tradotta che le Ferrovie necessitano per far partire un merci.
Sicuramente nei prossimi mesi accadrà qualcosa anche in quella direzione, a parer mio.
Quello che è scandaloso, invece, è il proliferare di ditte cosiddette "private" in cui affluiscono copiosamente ex quadri in pensione e ex funzionari in pensione delle Ferrovie che reclutano ex macchinisti in pensione delle Ferrovie per fare concorrenza alle stesse Ferrovie, sapendo bene come fare a farsi "imprestare" dalle stesse Ferrovie quello che a loro manca per svolgere un servizio, come locomotori, ma anche macchinisti, ecc.
La verità è che Trenitalia non vuole più il servizio Cargo: non lo può dire, ma fa di tutto per perderlo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 18 gennaio 2006, 22:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 21:41
Messaggi: 378
........


Ultima modifica di il vero giangi il giovedì 15 febbraio 2007, 0:56, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 19 gennaio 2006, 0:19 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 14:21
Messaggi: 1245
C'è da dire che un tempo le Fs avevano gli stessi problemi di costi elevati delle Fs di oggi (personale, macchine, tracce, manovre ecc), ma almeno i merci, anche quelli più "scassati" come le tradotte, erano lunghi e trasportavano carri CARICHI in ogni direzione. Per cui le perdite erano contenute.
Adesso capita di assistere a lunghe teorie di carri vuoti o peggio, di locomotive ISOLATE che vagano per la rete alla ricerca di un treno da portare via. Visti i costi e la necessità di rimpatriare i carri vuoti, non si poteva approfittare per contattare qualche cliente disposto a caricare i carri a prezzi di favore? almeno si faceva un viaggio e due servizi.
In queste condizioni la morte delle Fs cargo è certa e sicura, e non sempre per colpa delle cd società concorrenti.
Anche perché, è bene ripeterlo, i concorrenti delle FS NON sono le società private: il vero concorrente da battere è l'AUTOTRASPORTO. Finché non passa questo concetto possiamo solo preparare il certificato di morte e nient'altro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 19 gennaio 2006, 13:41 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:37
Messaggi: 403
Località: La Spezia
Vi faccio un altro esempio di come la Cargo abbia cura dei suoi clienti...
Sulla Treviglio - Cremona esiste un raccordo che movimenta(va) un treno al guiorno di cereali, in genere questo treno Raggiungeva Casaletto Vaprio come Tradotta e da li entrava nel raccordo...
Bene, da un po' di tempo a questa parte la tradotta circola saltuariamente,per mancanza di locomotori, oppure perche' manca un manovratore o ancora perche' non c'e' disponibile il formatore treno (veicolista)...morale della favola il cliente si ritrova senza cereali per approvigionare a sua volta i suoi clienti...
Adesso in ambito RFI si vocifera che questa tradotta a breve passi ad altro operatore...
Saluti con la periodicita',
Emiliano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 19 gennaio 2006, 19:05 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 9:37
Messaggi: 2169
Emiliano,è proprio quello che vogliono!Passando ad altro operatore loro incassano i soldi della traccia senza spendere un centesimo di stipendi,eppoi l'altro operatore si presenta con due macchinisti di cui il secondo fa il verificatore il formatore ed il manovratore(TI gli occorrono 5 persone,come accennava Tradotta)per non parlare della differenza di stipendio...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 19 gennaio 2006, 19:52 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:37
Messaggi: 403
Località: La Spezia
Danilo Surini Gmfr ha scritto:
Emiliano,è proprio quello che vogliono!Passando ad altro operatore loro incassano i soldi della traccia senza spendere un centesimo di stipendi,eppoi l'altro operatore si presenta con due macchinisti di cui il secondo fa il verificatore il formatore ed il manovratore(TI gli occorrono 5 persone,come accennava Tradotta)per non parlare della differenza di stipendio...


Gia', e' proprio questa la tristezza...
Comunque e' anche vero che in alcune parti d'Italia il traffico merci di Trenitalia Cargo ha avuto un incremento...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice