Oggi è mercoledì 8 luglio 2020, 4:40

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 92 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 29 marzo 2006, 9:17 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 10:34
Messaggi: 712
Secondo me c'è un magnifico vizio di forma: la circolare è un documentoa d uso interno (poi redatta da chi?) come tale ha un valore realtivamente basso...finchè non mettono dei cartelli che indicano che è vietato fare foto (con un preciso riferimento normativo ed una sanzione) tale circolare la possono tranquillamente usare in bagno. E cmq con km e km di stazioni impresenziate o senza polferini e tanti bei Km di piena linea, perchè perdere tempo con sti 4 buffoni che non arrivano a capire che le foto degli appassionati sn tutta pubblicità per loro?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 29 marzo 2006, 11:40 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 15:41
Messaggi: 2184
Località: Messina
Diego Ricci ha scritto:
Vorrei dire la mia riguardo al discorso delle foto nelle stazioni, visto che comunque questo problema ogni tanto ricorre.
Sono andato a prendere la circolare del 1990 e quella del 2005 e le ho confrontate.
Il punto dolente è il primo di entrambe le circolari, quello relativo alle autorizzazioni.
E' praticamente identico, salvo che nella 2005 è stato depennato il comma relativo alle riprese in ambito normalmente accessibile al pubblico, dove non è prevista alcuna preventiva autorizzazione.
Inoltre questo comma è ulteriormente ripreso nelle disposizioni finali della 1990, proprio per evidenziare la sua peculiarità, cosa che nella 2005 è sparita.
Nel comma successivo, relativo alla verifica dell'autorizzazione, è stata aggiunta, nella 2005, anche la Polizia Ferroviaria.
Infine la 2005 è chiusa dal punto "la presente annulla e sostituisce tutte le circolari precedenti".
In sintesi, secondo la 2005, non si possono più fare riprese in luoghi normalmente accessibili al pubblico senza preventiva autorizzazione, come era consentito e ribadito dalla 1990.


Per un vizio di forma che persona più preparata di me ha a suo tempo spiegato per bene sul forum e sul quale io non so dire nulla, la circolare del 2005 manca di un elemento (formale) che le consenta di sostituire la precedente; la REM90 quindi, formalmente sarebbe ancora in vigore con il relativo caos. Inoltre, sintetizzando al massimo il discorso fatto a suo tempo, leggendo il modulo di richiesta di autorizzazione è chiaro il riferimento a riprese che per loro stessa natura non possono riferirsi a quelle effettuate da luoghi normalmente accessibili al pubblico.

Questo scrissi a suo tempo dopo aver letto il testo della nuova circolare:

La circolare aggiorna la regolamentazione riferendosi implicitamente a quelle riprese per cui già la REM90 prevedeva una autorizzazione. Ad esempio: il concetto di "sopralluogo" riferito ad un luogo normalmente accessibile al pubblico (dove è teoricamente impossibile stabilire se una persona munita di biglietto stia facendo un sopralluogo o stia semplicemente aspettando un treno) non avrebbe senso. E visto che le norme accomunano le procedure per sopralluoghi, visite e riprese, è più che evidente che tutto ciò si riferisca ai luoghi quali depositi, officine, dirigenze movimento e simili. Lo si capisce anche dal fatto che si parla espressamente e SISTEMATICAMENTE di edifici, personale e mezzi momentaneamente distratti alla loro destinazione: tutte circostanze che non hanno nessun rilievo durante delle comuni riprese. Come non ha senso chiedere la vigilanza (a pagamento) o l'assistenza di un ferroviere per... passeggiare su un marciapiede con una macchina fotografica. Ne volete ulteriore prova: nelle premesse si parla dell'esigenza di aggiornare le disposizioni in conseguenza diretta del gran numero di richieste di autorizzazioni pervenute: ora, nei luoghi normalmente accessibili al pubblico la REM90 non prevedeva nessun tipo di autorizzazione e da questo ne discende che anche in questo caso si sta parlando di riprese di tipo più invasivo, non essendo verosimile che una quantità di persone si premuri di chiedere autorizzazioni tecnicamente superflue e costose. Siamo a scarpata contro tibia, siamo al calcio di rigore solare.

Di più: rinunciando a specificare le modalità per le deroghe, ne consegue che ora sarà possibile anche usare un cavalletto, in quanto non espressamente vietato. Anche quella era una norma folle: da cosa si distingue un cavalletto appoggiato su un marciapiede da un cavalletto destinato all'uso di riprese? Cosa c'entra l'occupazione di suolo pubblico? Niente. L'ho già detto.

La circolare a mio parere [...] "rinuncia" (uso il termine in modo improprio) a disciplinare le riprese in ambito normalmente accessibile al pubblico, e "rinuncia" anche a specificarne le modalità, con ciò consentendo ora anche le riprese con l'uso di cavalletto. Elimina così due divieti (quelli relativi all'intralcio dell'esercizio ferroviario e alla distrazione di mezzi, materiali, personale dell'ex ente) che hanno dei deterrenti naturali in norme di altro tipo e ben altro spessore rispetto ad una circolare, di rilievo anche penale.

Se le intenzioni dell'ente fs erano quelle di vietare ogni genere di riprese, possono sempre - visto che ci leggono su questo e altri forum ma non hanno il coraggio per affrontare un sereno contraddittorio, possono, dicevo, diramare una nuova circolare anche oggi stesso. Magari facendosi aiutare da una persona che ha maggiore dimestichezza con la lingua italiana e possibilmente qualche nozione di diritto. Va da sè che il contenuto non deve andare oltre le righe: ad esempio: io domani mi alzo e diramo una circolare secondo la quale mi arrogo il diritto di picchiare a sangue chiunque entri nella mia proprietà. Secondo voi lo posso fare o non lo posso fare? Volete la domanda di riserva? [omissis]

Pace e Bene
F.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 29 marzo 2006, 11:58 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 26 gennaio 2006, 15:02
Messaggi: 1081
Località: Genova
Sarebbe interessante capire qual'è questo elemento formale che impedisce la sostituzione, altrimenti continuo a ribadire che fa fede la frase "la presente annulla e sostituisce tutte le circolari precedenti", visto che comunque l'oggetto delle due circolari è il medesimo.
E poi oramai le stazioni sono quasi tutte impresenziate, perchè insistere con le ormai poche stazioni presenziate?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 29 marzo 2006, 19:28 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 15:41
Messaggi: 2184
Località: Messina
Eh si, purtroppo non ricordo chi l'aveva scritto nè le motivazioni. A prescindere da questo, una circolare RFI sganciata da un preciso riferimento normativo di rango "decente" per me resta carta straccia. F.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 9:40 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 gennaio 2006, 10:28
Messaggi: 66
Oltre alla circolare fotografica,tramite un amico ferroviere,esiste una circolare interna emessa da alcuni capi ufficio del personale di macchina che in sintesi dice che è vietato al personale in attivita' e in pensione per ragioni interne divulgare notizie riguardanti alla circolazione dei treni,dei mezzi e tutto cio' che riguarderebbe il servizio ferroviario.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 10:33 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 9:37
Messaggi: 2169
Tutte queste circolari,sostanzialmente,ad uso interno(inclusa quella delle foto mai divulgata ufficialmente)sono uscite dopo il casotto delle Tv che andavano a riprendere treni fatti fermare in galleria o bulloni sbullonati da qualche tronchino non più usato da decenni.Soprusi o tentativi di sequestri ci sono stati prima e dopo le fantomatiche circolari.La verità è che una normativa chiara sui divieti di foto ai treni non c'è.Buon senso e furbizia,come avete già detto ci sono migliaia di stazioni impresenziate.fanno il resto.
Attenzione,invece alle persone(macchinisti o quant'altro) che eventualmente si fotografano "insieme"ai rotabli qui la legge c'è(quella sulla privacy)ed è severa;quel forumista che ha postato la foto del 146 con il macchinista ripreso in bella vista ha sbagliato:nessuno ha il diritto di sbattere su internet un privato cittadino!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 10:41 
Non connesso

Iscritto il: martedì 14 marzo 2006, 7:00
Messaggi: 1692
Ciao Bernina express
"Chissa' a chi era rivolta la circolare interna"????????


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 11:36 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 1:25
Messaggi: 226
Località: Genova
Un giorno cosa faranno? Andranno mica a cercare i webmaster di tutti quei siti a carattere ferroviario e li multeranno per aver pubblicato foto di qualche locomotiva?
Non mi stupirei se ciò accadesse :(


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 11:41 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 10:34
Messaggi: 712
E in base a quale legge lo potrebbero fare?Se quanto riportato nei siti non è lesivo all'immagine dell'azienda devono solo che stare zitti, vista anche la grande pubblicità gratuita che hanno....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 11:59 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 12:38
Messaggi: 222
Località: trapani
e se fosse così allora il giorno 9 a Milano non si fotografa anche perchè c'è del personale di mezzo... che cagoni!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 14:28 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 15:36
Messaggi: 536
Località: Venezia (nei feriali dal lunedì al venerdì) - Lido (sabato e festivi)
Io che per esempio stavo meditando di aprire un sito di foto sulle ferrovie della zona di Venezia... secondo voi mi conviene lasciar perdere?

E volendo andare a cercare i cavilli, i brevi filmati fatti con macchine fotografiche digitali sono regolamentati in qualche modo da tutte le varie disposizioni citate finora?

Infine una domanda per la redazione: quel filmato con il record di velocità del ETR 500 è stato fatto con una autorizzazione valida? Perché se così non fosse, qualunque agente della Polfer o della Polizia Postale lo vedesse su internet potrebbe metter su un pandemonio, soprattutto dato che le linee AV sono potenziale obiettivo terroristico!

Ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 14:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 14 marzo 2006, 7:00
Messaggi: 1692
Comunque sia,il fatto di divieto a effettuare fotografie nelle stazioni secondo mè sta' veramente diventando una cosa seria.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 15:05 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 1:19
Messaggi: 54
Località: milano
E allargando il discorso alle webcam invece?
So che ce ne sono almeno due puntate su altrettante stazioni 24 ore su 24. E anche se stanno sugli edifici di fronte puntano comunque un luogo in cui dovrebbe essere vietato fare riprese senza autorizzazione.
Cosa dicono le norme in proposito?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 16:31 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 18:15
Messaggi: 2142
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
kalman ha scritto:
E allargando il discorso alle webcam invece?
So che ce ne sono almeno due puntate su altrettante stazioni 24 ore su 24. E anche se stanno sugli edifici di fronte puntano comunque un luogo in cui dovrebbe essere vietato fare riprese senza autorizzazione.
Cosa dicono le norme in proposito?



Boooh.. io continuo a fare come ho sempre fatto.. discrezione.. Se poi si trovano persone deliziose (come a Mandas), tantomeglio.. altrimenti.. in Italia ci sono abbondanti migliaia di Km di linee ferroviarie.. Sto aspettando che assoldino 16'000 Polferini incaricati di sorvegliare ogni km di linea a caccia di pericolosissimi soggetti armati.. di fotocamera..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 30 marzo 2006, 16:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 11:55
Messaggi: 4853
Località: Oderzo
Sempre che abbiano voglia di stare in mezzo ai rovi, o alle sterpaglie, o sotto tiro di zappa del contandino del campo finitimo alla ferrovia.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 92 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice