Oggi è venerdì 7 agosto 2020, 4:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Stazione AV Bologna, voragine di 15 metri in via De'Carracci
MessaggioInviato: mercoledì 10 novembre 2010, 18:49 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2008, 22:52
Messaggi: 276
Località: linea adriatica
Bologna, voragine nel cantiere Tav

Ferrovie: nessun ritardo sui lavori La buca di quindici metri per tre, all'altezza del civico 69 di via Carracci, si è formata nella notte, intorno alle quattro. Probabile causa gli scavi del tunnel per realizzare i binari e la stazione dell'Alta velocità. Il presidente del comitato residenti: "Adesso qualcuno è preoccupato, visto quello che è successo". Rete ferroviaria italiana: "Sono già state avviate le operazioni di messa in sicurezza e stabilizzazione della galleria. L’inconveniente occorso non avrà ripercussioni sui tempi di attivazione della nuova stazione AV"

di VALERIO VARESI


Si è aperta stanotte intorno alle quattro una voragine all'interno del cantiere "Astaldi" dell'Alta velocità, all'altezza del civico 69 di via Carracci. Si tratta di una "buca"di quindici metri di diametro e profonda almeno tre metri. Al momento non si hanno notizie di feriti. Tutta l'area è stata transennata, sono stati messi pannelli per impedire la vista dall'esterno. Il crollo è avvenuto all'entrata dei mezzi pesanti e vicino al silos dove viene preparato il materiale per il cantiere.

Il cedimento notturno è dovuto con ogni probabilità ai lavori per il tunnel e la stazione sotterranea. Lo smottamento ha trascinato con sé un container, ora estratto. I lavori nella zona proseguono da anni, con gravi disagi per i residenti di via Carracci che lamentano inquinamento e soprattutto crepe nei muri delle abitazioni, molte delle quali sono state puntellate. Sono state intentate anche azioni legali. La data prevista oggi per la conclusione dei lavori (ma più volte è stata aggiornata in senso peggiorativo) è il giugno 2012.

Gli abitanti: "Preoccupati". I residenti di via Carracci se ne sono accorti questa mattina: da anni sono abituati ai rumori notturni provenienti dal cantiere. "E' successo tutto a 30 metri dalla strada- spiega il presidente del comitato di via Carracci Dino Schiavoni - Ora però c'é qualcuno preoccupato". La cosa più importante, continua Schiavoni, è che "non s'è fatto male nessuno. Quello é un lavoro enorme, molto impegnativo e qualcosa in opere di queste dimensioni può succedere. Forse nel nostro caso ne sono successe anche qualcuna di troppo. Quindi, chiediamo maggiore prevenzione e attenzione perché la gente che abita in zona dorma tranquilla. Ripeto, qui qualcuno comincia ad essere allarmato".

La nota di Ferrovie. "Si è verificato un cedimento del terreno, con progressivo richiamo di materiale all’interno del cavo", spiega Rete ferroviaria italiana in un comunicato. "Il cedimento ha riguardato il fronte di avanzamento dell’opera cioè la parte del tunnel appena scavata e non ancora consolidata con le centine in acciaio e calcestruzzo proiettato. Si tratta di fenomeni non inconsueti in opere di questo genere quando si attraversano terreni molto eterogenei. Non è stata rilevata alcuna conseguenza all’esterno dell’area di cantiere. Sono già state avviate le operazioni di messa in sicurezza e stabilizzazione della galleria, la quale peraltro non ha avuto alcun risentimento strutturale nella parte già realizzata, nonché del terreno interessato dal rifluimento verificatosi. L’inconveniente occorso non avrà ripercussioni sui tempi di attivazione della nuova stazione AV".

Il Comune: "Non abbiamo responsabilità". Palazzo D'Accursio si dice rassicurato dalle parole messe nero su bianco da Fs, ma ricorda anche che essendo il cratere in un'area privata non ha né responsabilità né voce in capitolo sull'accaduto.

Politica in allarme, l'interrogazione della Lega. Molti partiti esprimono preoccupazione per l'accaduto. "La voragine che s'è aperta in nottata è un segnale preoccupante- dice il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Giovanni Favia- principalmente come allarme di uno scarso rispetto per i cittadini, più che come inconveniente tecnico". Il Prc: la recente sentenza del giudice "ha confermato quanto finora da noi sostenuto e cioé che a provocare l'inquinamento in zona Carracci è il cantiere della stazione dell'Alta Velocità. La sentenza riconosce il danno subito dai cittadini ed apre la strada alla richiesta di un maxi risarcimento di circa 35 milioni di euro". La Lega nord, con una interrogazione, chiede al governo di avviare una indagine "su quanto accaduto, nello specifico sulle responsabilità dell'incidente, avviando un'inchiesta sulle Ferrovie dello Stato ed anche attuando un esame analitico sulla messa in sicurezza dei cantieri Tav, con particolare attenzione ai progetti di attraversamento in sotterraneo dei centri cittadini".


http://bologna.repubblica.it/cronaca/20 ... 49/?ref=nf


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Stazione AV Bologna, voragine di 15 metri in via De'Carr
MessaggioInviato: mercoledì 10 novembre 2010, 18:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2008, 22:52
Messaggi: 276
Località: linea adriatica
qui alcune foto scattate da me un anno fa all'interno del primo condominio di via De' Carracci a Bologna... :shock:
parlano da sole.... :?


Allegati:
Danni_cantiere_nuova_stazioneAV-Bologna-2009-10-30-BartolomeiP._04.jpg
Danni_cantiere_nuova_stazioneAV-Bologna-2009-10-30-BartolomeiP._04.jpg [ 216.52 KiB | Osservato 8814 volte ]
Danni_cantiere_nuova_stazioneAV-Bologna-2009-10-30-BartolomeiP._02.jpg
Danni_cantiere_nuova_stazioneAV-Bologna-2009-10-30-BartolomeiP._02.jpg [ 242.21 KiB | Osservato 8814 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice