Duegieditrice.it
http://forum.duegieditrice.it/

Neve? Nessun problema.
http://forum.duegieditrice.it/viewtopic.php?f=20&t=60773
Pagina 1 di 2

Autore:  cedro [ venerdì 10 febbraio 2012, 22:37 ]
Oggetto del messaggio:  Neve? Nessun problema.

...nevicava anche nel 1930


http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... -HIUljPos#!

Autore:  saltobravo [ sabato 11 febbraio 2012, 19:27 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

..Altri tempi, altra situazione...e anche altro Paese :wink: . Comunque gran bel filmato, grazie per averlo postato....



P.S. ricordo male (era un articolo di TT di tempo fa..) ma per tutta la rete ferroviaria italica ci sono solo due mezzi spartineve degni di questo nome (l'ultimo Vx attivo è deragliato un paio di anni fa...)?

Autore:  Stanga-Tibb [ sabato 11 febbraio 2012, 20:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Bellissimo video!

PS mi sembrava che avessimo 4 spazzaneve.. l'S224 di Udine e i tre S244 (dislocati in Alto Adige, Piemonte e Abruzzo). Oltre a una o più Fresia modificata ferroviaria. E' ulteriormente peggiorata la dotazione?
In compenso le FCL nel loro "piccolo" hanno ben 3 rotativi Rolba... credo che in questi giorni abbiano un bel da fare almeno quelli della zona potentina!

Alessandro

Autore:  sportwagon [ domenica 12 febbraio 2012, 14:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Ma cosa dite, ORA le linee ferroviarie SI CHIUDONO prevenitvamente e si organizzano dei moderni e confrotevoli PULMAN che portano i passeggeri IN AUTOSTRADA a destinazione......... ma andiamo, invece di pagare per gli spazzaneve basta chiudere, ed aspettare la bella stagione.

Autore:  andicoc [ domenica 12 febbraio 2012, 15:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Beh, il filmato riguarda la linea del Bernina, dove anche oggi, a 75 anni di distanza (le riprese sono del 1937) la neve non è un problema, visto che sono attrezzati di tutto punto per liberare il binario, in quota, oltre 6 mesi all'anno.

Piuttosto ci vorrebbe un confronto con l'inverno dell'85 (ci sarà ben qualcuno che ha filmato in vhs), in cui nevicò abbondantemente quanto oggi, o quasi... allora le nostre FS, coi loro "catorci" prebellici (le E 626 e 636 erano il nerbo della trazione elettrica) ressero abbastanza bene al nevone, mentre le secondarie in qualche caso (come la Ceva-Ormea) per vari giorni furono l'unico mezzo di trasporto in grado di raggiungere alcuni centri abitati isolati dalla neve. Altro che le ridicole chiusure preventive di oggi... c'è di che meditare...

Ciao
Andy

Autore:  crhav [ domenica 12 febbraio 2012, 17:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Cosi passano i treni in Croazia, la linea e Zagabria - Rijeka (Fiume), la parte delle montagne di Gorski Kotar!
Saluti
Velimir

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Autore:  ste.klausen21 [ domenica 12 febbraio 2012, 17:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

S244 : visto stamane (Do 12/02/2012) a Faenza.
Partito alle 12.15 in direzione Ravenna, fresando neve già dalla partenza in stazione (binario 5).
Velocità stimata 20..30 km/h.
Non ho foto (le batterie mi hanno fatto cilecca).


Stefano Minghetti

Autore:  vr80 [ lunedì 13 febbraio 2012, 13:00 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Provate a ricercare su youtube "snow plow train". Ci sono video spettacolari di motrici diesel americane che a tutta velocità spalano la neve.

Autore:  karl 80 [ venerdì 17 febbraio 2012, 14:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Questo è solamente il mio parere:
Il collasso ferroviario provocato dalla neve nei giorni scorsi è la conseguenza della gestione di uomini e mezzi di Trenitalia.
Non ho una casistica delle conseguenze e della gestione della emergenza neve degli anni passati, ma non mi stupisco affatto che pochi giorni fa ci siano stati treni fermi in mezzo alle campagne in balia di eventi atmosferici, anche se eccezionali...
Le nevicate erano state previste almeno con un giorno di anticipo, c'era tutto il tempo di organizzarsi e dislocare mezzi spartineve lungo le stazioni delle direttrici principali.
Trenitalia doveva immaginare che almeno nei nodi fondamentali, come ad esempio Bologna C.le, andavano tenute pronte squadre di operai per le operazioni di snevamento degli scambi, difficoltose con mezzi meccanici.
I convogli dovevano essere costituiti tenendo conto dell'esigenza in quelle condizioni di una adeguata massa aderente dei mezzi di trazione; ad esempio, mandare un treno sulla linea per Cassino/Frosinone, o la Roma-Sulmona, dove erano previste abbondanti nevicate, con una E464 era un suicidio. I locomotori E656 sarebbero stati più idonei in condizioni di questo genere, ma sappiamo la fine che trenitalia vuole riservare a loro. Oppure si sarebbero potute utilizzare doppie trazioni di 464, poiché la riduzione del numero di treni ,vista l’emergenza, avrebbe potuto garantire la disponibilità di più locomotori.
La manutenzione della vegetazione a ridosso delle linee ferroviarie spesso è scadente ( come ad esempio la Roma-Cassino ), e il blocco della circolazione, per alberi caduti sui binari per il peso della neve, era inevitabile…
Queste sono solo alcune delle incomprensibili scelte di una delle società di trasporto più importanti, a cui noi ci affidiamo per i nostri quotidiani spostamenti…

Autore:  Vedramin [ sabato 18 febbraio 2012, 22:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Sono d'accordo Karl.

saluti
Arnaldo

Autore:  Marcello (PT) [ lunedì 20 febbraio 2012, 15:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Basta solo tornare al 2005 per notare le differenze. In porrettana non è caduta più neve di allora, però oggi la musica è cambiata, non basta il dimezzamento dei treni, ma anche quei pochi sono stati tutti soppressi per più giorni, nonostante a PT ci fossero anche +2°C e praticamente niente neve sul versante pistoiese.

Allegati:
2005-03-03 16-52-15.jpg
2005-03-03 16-52-15.jpg [ 130.53 KiB | Osservato 4073 volte ]

Autore:  E444Xmpr [ lunedì 20 febbraio 2012, 22:21 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Almeno TreniTAGLIA ha risparmiato soldi sul personale, ha salvaguardato i mezzi da rottamare subito perchè non usati ( allora cosa servono= buttiamoli, così si riducono i valori inventariali ed i costi ). In alternativa ci sono tanti bei BUS Tedeschi ( perchè in Italia non li fanno più - Fiat Docet ).
Scoraggiati saluti
E444Xmpr

Autore:  Lucaf104 [ martedì 21 febbraio 2012, 1:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Io ho una visione per certi aspetti differente e faccio provocatoriamente il provocatore.. innanzitutto spesso si confonde Trenitalia con Rfi e viceversa.. il compito di tenere le linee pulite ed efficienti dipende da Rfi.. che non è dotata di 15.000 spazzaneve e di dipendenti col dono dell'ubiquità.. inoltre sono dell'idea che un albero alto 15 metri quando cade può far danni alla sede ferroviaria anche se ubicato a 10 metri dalla stessa (...) talvolta ci si mette pure il vento che sposta piante, lamierati ecc ecc.. (...) I 656 funzionanti sono stati in parte utilizzati per sostituire alcune macchine che soffrono la neve (tra le quali ci sono anche le E464 che probabilmente non hanno subito rimpiazzi.. ed il problema non è sempre o solo l'aderenza..), ricordo anche che l'equipaggio di una E656 prevede l'utilizzo di due agenti di condotta anzichè 1.. partendo dal presupposto che una locomotiva che non viaggia ha comunque dei costi importanti da ammortizzare, capisco (purtroppo) che trenitalia ne tagli il numero che secondo le sue stime sono eccedenti.. Una nevicata del genere così intensa e diffusa non capita spesso e con le risorse ridotte all'osso di questi ultimi periodi una mega figura di malta è stata forse considerata "accettabile" anche economicamente.. credo che sui treni non sia morto nessuno e nessuno sia stato in pericolo di vita..
Detto questo penso che come sempre la vicenda sia stata perfettibile, quando ci sono troppe teste di manager pagate per pensare si ottiene anche questo.. la mano destra non sa cosa fa la sinistra ed in condizioni di degrado comincia il carosello dei problemi.. la ferrovia di oggi non è neppure lontana parente di quella di ieri.. mancano le risorse umane, economiche ed a ricaduta anche i mezzi.. se le cose non cambieranno c'è poco da stare allegri.. aria di nostalgia..

Autore:  Marcello (PT) [ martedì 21 febbraio 2012, 7:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Un link.


http://www.facebook.com/home.php?sk=group_130396427030114&ref=ts#!/photo.php?fbid=3306111895523&set=o.130396427030114&type=1&theater

Autore:  aln668.1900 [ mercoledì 22 febbraio 2012, 15:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Neve? Nessun problema.

Tanto per rimanere in tema di neve e ferrovie. :D

Allegati:
NSB.jpg
NSB.jpg [ 19.59 KiB | Osservato 3913 volte ]

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice