Oggi è sabato 4 luglio 2020, 15:59

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 142 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 15:06 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 18:15
Messaggi: 2142
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
io mi sono rotto i cojoni di rispondere.

primi del 900.
La linea dei giovi e' stata quadruplicata con un tracciato completamente nuovo e innovativo..
Anche gli antichi avevano le manie di grandezza? oppure si sono accorti che quei 10 Km di 35 per mille tra PonteX e Busalla proprio non erano adatti..?
Il tutto per collegare una REGIONE al nord italia.

Il Frejus ha caratteristiche simili (se non peggiori, per questioni di lunghezza e condizioni ambientali) alla vecchia linea dei Giovi del 1850. Solo che invece di " unire" due regioni (ricordo che tra la Liguria e il nord Italia ci sono QUATTRO DIRETTRICI e non sono ancora sufficienti!!), unisce due nazioni che sono legate fra loro tramite due tunnel stradali, a singola canna e impegnativi da raggiungere, che hanno mostrato piu' volte il loro limite; una autostrada litoranea impegnativa (e costosissssima!); una linea ferroviaria con pendenze del 30 e rotti per mille, sagoma ridotta e una linea ferroviaria costiera, gia' intasata dai treni passeggeri locali, in via di raddoppio ma tortuosa e lenta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 15:11 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2006, 21:36
Messaggi: 76
Rovelauda....hai rotto l'incantesimo...
Non volevo dirlo io per primo
E' lui...certo che è lui! E656C
E a questo punto facciamolo sul serio come tante volte abbiamo promesso:
EVITIAMO DI RISPONDERE A LUI E ****

A chi ancora non lo conoscesse.....se qualcuno ha memorizzato il vecchio forum della DUEGI di consultare i messaggi postati da E656C cioè SAFF
e Lofix80...altro che Boldi/De Sica...i "compagni segaiuoli"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 15:19 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 17:58
Messaggi: 900
Località: La Spezia, east coast
E allora ALLEGRIA :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Son ritornati :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

La coppia più stupida della terra :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Offro da bere a tutti,bisogna festeggiare il ricongiungimento di questa splendida coppietta di diversamente abili...(abili a far ché?)

A voi le risposte..... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Max


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 15:23 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 9:16
Messaggi: 42
Tra un pò ci saranno i PACS e potranno andare a vivere insieme!!!! :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 11 febbraio 2006, 11:53 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 0:22
Messaggi: 1405
Località: Toscana
Kaiser ha scritto:
Tra un pò ci saranno i PACS e potranno andare a vivere insieme!!!! :lol:

Io sono etero.
Quand'è la data del lieto evento tra te e Giangi? :lol: :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 11 febbraio 2006, 16:42 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 16:54
Messaggi: 338
Località: Verona
Cita:
Hai visto i coccodrilli in doppia in testa e uno in coda, in Austria?
Eppure è una linea che ha delle belle livellette...
Infatti qualcuno ha intenzione di fare un buco anche sotto quelle montagne.


Sono tre frasi che non capisco assieme:

Cita:
Hai visto i coccodrilli in doppia in testa e uno in coda, in Austria?


Sì, la videocassetta l'ho vista, ho scritto io il commento audio, in effetti adoravo le triple di ÖBB 1020 (non propriamente coccodrilli) e oggi di Taurus, ma davvero pensi che sia preferibile avere triple trazioni simmetriche a 60 all'ora che non una linea veloce e protetta da situazioni ambientali e meteo difficili (la stazione di Brennero è la più alta della nostra rete, a volte nevica, a volte frana qualcosa) senza considerare che le doppie simmetriche sul lato italiano non sono ancora permesse?

Cita:
Eppure è una linea che ha delle belle livellette...


Appunto, non è una passeggiata, devono tribolare con tre macchine per arrivare al Passo, e la pendenza è ben meno del Frejus.

Cita:
Infatti qualcuno ha intenzione di fare un buco anche sotto quelle montagne.


Logica conseguenza mi pare, la linea è del 1867, qualcosa è cambiato, e "qualcuno" ci sta pensando da quarantanni...
Cordiali saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 11 febbraio 2006, 23:12 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 10:34
Messaggi: 712
St, non svegliare i due compagni di "merende" ****&saff, due soggetti che insieme non raggiungono il Q.I. di una zanzara delle paludi pontine...Loro son convinti che è inutile fare nuove linee, bastano le doppie e le tirple trazioni...magari una bella doppia trazione di 741...a che serve costruire nuove loco? Andava tanto bene ilv apore...o meglio ancora il trifase...I tunnel? No, per carità, anche al brennero, era meglio lasciare la vecchia linea con tutti i tratti soggetti a caduta massi, ti rendi conto che hanno osato scavare delle gallerie?ihihih
Dai, è inutile perdere tempo con due incompetenti totali...uno ormai è fatto de canne, l'altro cha la sua compagnia ferroviaria in HO, fa le quintuple trazioni sul plastico d è convinto che basta farle anche nella realtà e tutte se risolve....


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 142 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice