Oggi è sabato 4 luglio 2020, 15:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 142 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 9 febbraio 2006, 23:55 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 0:22
Messaggi: 1405
Località: Toscana
Aggiungo.
Lungo le pensiline, per ovviare a problematiche di sicurezza, è necessario installare delle barriere per la protezione dei passeggeri, onde evitare che la forte corrente d'aria creata dai treni in transito, crei difficoltà alle persone in attesa sulla banchina.
Aggiungo anche che, per la produzione dell'energia elettrica necessaria al buon funzionamento della linea, l'alcool può ricorrere in soccorso.
Inoltre, se siamo in europa unita, sarà bene convertire le nostre macchine ai 25 kV AC o ai 15 kV AC.
***** vedo anzi che (a differenza di come lo giudica la massa del forum) è un buon intenditore di ferrovie ed usa un linguaggio particolarmente tecnico.
Quindi, tradotta e chi altro, un invito a ravvedervi!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 0:01 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 gennaio 2006, 18:23
Messaggi: 238
Località: torino
allora avete gli argomenti da controbattere hai punti sopra citati??? o forse no...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 0:04 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2006, 21:36
Messaggi: 76
:D :D :Aggiungo.
Lungo le pensiline, per ovviare a problematiche di sicurezza, è necessario installare delle barriere per la protezione dei passeggeri, onde evitare che la forte corrente d'aria creata dai treni in transito, crei difficoltà alle persone in attesa sulla banchina.
Inoltre, se siamo in europa unita, sarà bene convertire le nostre macchine ai 25 kV AC o ai 15 kV AC.
***** vedo anzi che (a differenza di come lo giudica la massa del forum) è un buon intenditore di ferrovie ed usa un linguaggio particolarmente tecnico.
Quindi, tradotta e chi altro, un invito a ravvedervi!D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
[MESSAGGIO MERAVIGLIOSO!!
Tradotta (& C.)....RAVVEDETEVI, RAVVEDIAMOCI


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 0:37 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 10:34
Messaggi: 712
Cito:
Sostituzione dei servizi passeggeri ferroviari locali in alcune fasce orarie a bassa frequentazione con autoservizi, almeno nella tratta Susa–Modane; nelle fasce orarie in cui non circolano treni passeggeri veloci (attualmente, tre coppie/giorno) i treni passeggeri regionali circolano alla velocità commerciale dei treni merci. La capacità del materiale rotabile per i servizi pendolari e per i passeggeri di lunga distanza può essere aumentata, sia in termini di composizione che di caratteristiche (carrozze a due piani), qualora analisi dettagliate ne dimostrassero la necessità


Ma sto soggetto capisce quello che scrive? Secondo me no...SAF....certo che pure te...ma sei compagno de canne de no-tav? :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 0:46 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 10:34
Messaggi: 712
SAFF ha scritto:
Aggiungo.
Lungo le pensiline, per ovviare a problematiche di sicurezza, è necessario installare delle barriere per la protezione dei passeggeri, onde evitare che la forte corrente d'aria creata dai treni in transito, crei difficoltà alle persone in attesa sulla banchina.
Aggiungo anche che, per la produzione dell'energia elettrica necessaria al buon funzionamento della linea, l'alcool può ricorrere in soccorso.
Inoltre, se siamo in europa unita, sarà bene convertire le nostre macchine ai 25 kV AC o ai 15 kV AC.
***** vedo anzi che (a differenza di come lo giudica la massa del forum) è un buon intenditore di ferrovie ed usa un linguaggio particolarmente tecnico.
Quindi, tradotta e chi altro, un invito a ravvedervi!


***** non usa un linguaggio tecnico...usa Ctrl+C e Ctrl+V ovvero non fa altro che copiare senza manco capire nulla di quello che scrive...anche te faresti bene a tornare a giocare sul plastico, perchè te e i treni reali siete due concetti incompatibili...Ehm, sulla covnersione delle nostre locomotive a 25 Kv 50 Hz...hai mai sentito parlare del Consorizio TEAM? Della sperimentazione in Sardegna fallita a causa di vari problemi, tra cui correnti armoniche che interferivano con i cdb? Ti dicono nulla E 491 ed E 492?...poi...ehm...dite che la linea AV è no spreco..e voelte covnertire tutta italia alla 25 Kv 50 Hz...ma hai idea di quanto costi? E tutte le loco attuali che facciamo? Le accantoniamo in Val di Susa davanti casa dell'idiota? Scusate, ma nn c'è qualche E 636 amiantata, qualche cosa piena zeppa d'amianto da mettergli davanti casa? Almeno finalmente potrà dire "C'è l'amianto in Val di Susa..." ...Poi...ehm...scusa....prima di sparare balle sui passeggeri in attesa sulle banchine....hai per caso letto le riviste e capito cosa è un linea ad alta velocità? Hai mai visto passeggeri in attesa al P.C. Precedenze o al P.M. Sant'Oreste? L'unica stazione che si veniva a trovare sulla DD, ovvero Settebagni (che rappresente l'innesto della linea) è stata opportunamente protetta seprando con una cancellata i binai della FR1 con quelli delle DD (hanno in comune un marciapiede) Ma solo perchè Settebagni era pre-esistente!!!!
Dai,su, torna a giocare con i tuoi trenini in HO, con la tua compagnia ferroviaria virtuale.....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 0:57 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 0:22
Messaggi: 1405
Località: Toscana
Gemini76 ha scritto:
***** non usa un linguaggio tecnico...usa Ctrl+C e Ctrl+V

Perchè, tu? :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 2:35 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 14:21
Messaggi: 1245
no no fermi tutti

Bastano due argomenti per cestinare subito le argomentazioni anti tav
1) ABOLIRE I REGIONALI delle fasce di morbida per favorire i merci
FOLLIA!!!! voi siete al delirio. E avete ancora il coraggio di definirvi "appassionati e sostenitori del treno"? gente che ti viene a dire meno treni+ autoservizi?? CRIMINALI !!!

2) tra i vari interventi anti-tav non avete citato che la vecchia linea soffre di pendenze indegne per un servizio ferroviario merci. Ma implicitamente blaterate di triple, quadruple trazioni, intercalate, in spinta, in testa, in coda, in mezzo.... MA SIETE fuori? i vostri guru che vi lavano il cervello di cazzate, vi hanno spiegato che anche col 25.000 volt i merci oltre le 900 tonnellate dovranno andare sempre in tripla trazione e per di più a 55 km/h???

ANDATE A STUDIARE!
e comunque io mi fermo qui: una volta che è stato spiegato che per ragioni tecniche non è possibile potenziare una ferrovia nata a metà del 1800, credo sia il caso di FERMARSI QUI.

comunque, aspetto sempre che la SX vinca le elezioni: solo lei saprà riprendere la costruzione della TAV to-lione con decisione e fermezza. Cosa che questo governo di fighette e gallinelle non è stato capace di fare per mancanza di PALLE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 9:15 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 16:54
Messaggi: 338
Località: Verona
Cita:
Sulla linea attuale del Gottardo, che ha caratteristiche simili a quella del Frejus, circolano già oggi treni in trazione multipla di più di mille tonnellate utili

Infatti ne stanno costruendo una nuova in galleria...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 11:56 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 15:03
Messaggi: 1094
Località: .... dentro un.. orcio in valdarno
:|
Ricordo che la TAV Spa è una società per la costruzione di infrastrutture viarie: ferrovie in generale e autostrade.

Krioss ha scritto:
...sarà bene convertire le nostre macchine ai 25 kV AC o ai 15 kV AC...


Ricordo che lo standard europeo della tensione di alimentazione è 25kV 50Hz
le altre sono standard locali delle singole nazioni.
Ricordo inoltre che ogni nazione ha le proprie certificazioni e abilitazioni per locomotori e personale di macchina
e che la standardizzazione comunitaria del sistema ferroviario avverrà tramite le nuove dorsali e trasversali che voi chiamate TAV.

Sottolineo che con le linee tradizionali ai costi del materiale rotabile, del'organizzazione e dell'energia cosumata
vanno aggiunti i costi dei molteplici anni delle certificazioni delle locomotive multistandard,
la specializzazione del personale di macchina per i viaggi internazionali,
le onnipresenti e inopportune restrizioni poste dalle amministrazioni ferroviarie alla circolazione di treni non appartenenti alla propria amministrazione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 12:51 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 0:22
Messaggi: 1405
Località: Toscana
Tradotta ha scritto:
1) ABOLIRE I REGIONALI delle fasce di morbida per favorire i merci
FOLLIA!!!! voi siete al delirio. E avete ancora il coraggio di definirvi "appassionati e sostenitori del treno"? gente che ti viene a dire meno treni+ autoservizi??

Sinceramente a me fa pietà vedere dei treni VUOTI nelle fasce di scarso traffico.
Piuttosto si mette appunto un autobus sostitutivo in questi periodi, eliminando una miriade di TIR dall'autostrada: la ferrovia sarebbe più sfruttata, caro Tradotta, e al massimo delle sue potenzialità.
Poi i treni devono esser messi in linea quando ce n'è bisogno.
E' inutile che, appunto, in certi orari, vengano effettuati convogli senza senso. Così si logora inutilmente il materiale rotabile, già poco mantenuto di suo.
E poi ci venite a dire che una locomotiva di più sui merci costa tanto?

Ma per favore!!!


Tradotta ha scritto:
2) tra i vari interventi anti-tav non avete citato che la vecchia linea soffre di pendenze indegne per un servizio ferroviario merci. Ma implicitamente blaterate di triple, quadruple trazioni, intercalate, in spinta, in testa, in coda, in mezzo

Scusa, Tradotta, a quanto pare l'ignorantone sei tu.
Hai mai visto lo splendido filmato sulla Linea del Brennero edito dalla Duegi?
Hai visto i coccodrilli in doppia in testa e uno in coda, in Austria?
Eppure è una linea che ha delle belle livellette...
Infatti qualcuno ha intenzione di fare un buco anche sotto quelle montagne.
C'è da dire una cosa, però: in Austria le ferrovie (le OBB) funzionano cento volte meglio che qui in Italia!!!
Vatti ad istruire, Tradotta!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 12:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 10:34
Messaggi: 712
SAFF, stai diventando arrogante e presuntuoso coem il tuo compagno di partito....Lo vedi che sei un ignorantone di priam categoria? Utilizzare doppie o triple trazioni?Tu sei compeltamente scemo...mica stai giocando sul tuo plastico...doppie o triple trazioni dignifica sprecare mezzi...capito...sprecare mezzi? Ti entra questo cocnetto in quel vuoto pneumatico che hai nel tuo crvello?Poi la vacata...levare ir egionali...ma sei sul libro paga di qualche azienda di autotrasporto?Ti sei dimenticato che le aziende in geenre spediscono e ricevono merci ad orari prestabiliti?ai, dai, ora torna a giocare sul tuo plastico e smettila di palrare di cose che non conosci minimamente....già l'idiota **** basta ed avanza con le sue vaccate (e spero che oggi volino tante di quelle manganellate sui vostri compagni.....intanto un mega applauso a feltri per il titolo odierno di Libero...titolo che ha ftato rosicare non poco il vostro amichetto pecoraro ascanio....)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 13:10 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 febbraio 2006, 0:22
Messaggi: 1405
Località: Toscana
Gemini76 ha scritto:
SAFF, stai diventando arrogante e presuntuoso coem il tuo compagno di partito....Lo vedi che sei un ignorantone di priam categoria? Utilizzare doppie o triple trazioni?Tu sei compeltamente scemo...mica stai giocando sul tuo plastico...doppie o triple trazioni dignifica sprecare mezzi...capito...sprecare mezzi?

Sprecare mezzi?
I mezzi verranno sprecati se verrà fatto il TAV.
Allora non serviranno più se continuano a costruire opere inutili come la TAV, la ferrovia sarà nel dimenticatoio se si fa il TAV.
Siete voi che o ci siete o ci fate (duri di comprendonio).
Saranno vuoti i servizi TAV, e ve ne accorgerete a breve termine.
Il TAV non può essere considerato una "supermetropolitana" nazionale.
E comunque se volevate il TAV c'è il Maglev, perchè non utilizzate quello, visto che siete tanto intelligenti?
Il materiale sprecato saranno le E.404 e gli ETR 500, e non delle doppie o triple trazioni di locomotive.
E poi costa di più mantenere un ETR 500 o una E.655???
Saluti!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 13:25 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 13:24
Messaggi: 136
Località: Milano
Purtroppo come sempre da buoni itialini ci si ferma sempre alle apparenze, si ragiona sulle sigle (TAV) anzichè sui concetti...
Oggi, costruire una ferrovia con caratteristiche moderne, vale a dire sagome, pendenze, carichi per asse, potenzialità della alimentazione, segnalamento, non puo essere fatta diversamente che dalle linee AV/AC italiane. Basta andare in Olanda, ove una linea MERCI, prevista per velocità di 140 km/h, ha lo stesso tipo di infrastruttura della nostra, anzi peggio, in quanto è prevista una sagoma talemte alta da consentire in futuro di portare i containers sui carri a culla sovrapposti a due a due.
Costruire nuove linee vuole dire andare incontro a questo genere di problematiche, del resto esistono delle normative che impongono gli standard minimi per le infrastrutture che ambiscono a diventare assi internazionali di movimentazione.
Non è obbligatorio andare a 300 km/h, comunque prevedere questa offerta per i decenni futuri, è auspicabile, teniamo conto che questo genere di infrastrutture in futuro diventeranno sempre più difficili da fare, ma poi saranno necessarie, visto che stiamo raggiungendo il picco del petrolio.
Il Maglev è un lusso inutile, non serve alle merci, richiede elevati livelli di traffico, consuma moltissimo, più del treno, produce comunque rumore aerodinamico quando marcia, richiede terreni geologicamente stabili.. insomma se non lo si è fatto finora.... vuol dire che è solo una utopia ( come la macchina ad idrogeno, del resto).
La ferrovia è già nel dimenticatoio, anche senza TAV, anzi, possiamo benissimo comprare centinaia di migliaia di carrozze nuove, ma se non si rinnovano le linee, offrendo itinerari alternativi per le diverse tipologie di trasporto vi saranno comunque sempre ritardi e conflitti di circolazione.
ciao
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 14:08 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 18:12
Messaggi: 31
Premetto che condivido parte delle paure e delle argomentazioni dei comitati anti TAV della Val Susa e, per quanto riguarda la Legge Obbiettivo, non mi piace che la Valutazione di Impatto Ambientale non sia prevista per i progetti esecutivi (per questo motivo c’è una procedura di infrazione della Comunità proprio per la Val Susa). Ma l’integralismo dei nostri amici mi fa davvero arrabbiare!! Volevo solo fare alcune considerazioni:
Vanno bene le doppie triple e quadruple trazioni… ma quanta energia si consumerà da qui ai prossimi 50 anni?? Quale comune, viste le premesse, accetterà nuove sottostazioni (a questo punto necessarie) con tutto il seguito di campi elettromagnetici??
Spesso si parla di “cantierizzazione” della valle facendo il paragone con la costruzione dell’autostrada…. (ma che c’azzecca??) Inviterei tutti quanti a fare un giro in Leventiva, non ha affatto l’aspetto di un cantiere! I cantieri possono essere rispettosi dell’ambiente. E’ qui, proprio su questo punto che i comitati e gli abitanti possono (e devono) fare “la voce grossa”.

Ciao.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 14:13 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 17:58
Messaggi: 900
Località: La Spezia, east coast
Ecco;eccoci alle solite.....Saff mi ricorda tanto(con i suoi ultimi interventi) quello che era il seguito del COGLIONAZZO e cioè E656C(vi ricordate quella del 345 a Salerno?)!!!
Mi sbellico ancora oggi dalle risate,al solo pensiero :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Coglionazzo,dimostri sempre più quello che realmente sei.....un burattino nelle mani del primo scemo che capita:Arriverà il giorno in cui ti diranno di farti saltare in aria...e tu lo farai...lo spero vivamente!!! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Max


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 142 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Regionale Vlc e 12 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice