Oggi è mercoledì 18 settembre 2019, 15:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: martedì 11 giugno 2019, 19:20 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5595
Località: Trieste
Sapete se sia vero che esistono le piastre di appoggio sulle traverse per semplificare l'autocostruzione di deviatoi?
L'idea non era mia ma interessa pure a me, perchè l'intenzione è di autocostruire un deviatoio doppio asimmetrico (con entrambe le deviate dallo stesso lato. Questo è forse il solo tipo che non è prodotto da nessuno, eppure in qualche raro caso (vicino al pontile di Venezia Marittima ci sono le foto, anche in questo forum) sono stati usati.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: martedì 11 giugno 2019, 20:48 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4523
Località: Bruschi
Fastrack...cerca in internet...ma è roba Usa...oppure Armamento Ferroviario...te li fà su misura , perfetti italiani Fs con specifiche esatte...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: martedì 11 giugno 2019, 21:03 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1384
Località: Faenza
Alle buone indicazioni già date, aggiungo qualcosa di un po' meno immediato.
Piastre (selles in francese) di LeClubProto87.
Vanno usate con le rotaie specificate.
Ci sono anche le chiavarde.
Per inserire le chiavarde ed usarle per tenere la rotaia occorre una foratura molto precisa sulle traverse (autocostruite).
Altrimenti si può stagnare o incollare il tutto (non ho mai provato).

Scambi e attacchi ne fa anche ApogeeVapeur.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: martedì 11 giugno 2019, 21:24 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5595
Località: Trieste
Poco immediato, sicuramente... :wink:

Se Armamento Ferroviario riesce a farlo nel codice richiesto (sono sicuro che chi mi ha lanciato l'idea usa il cod.83 o che altro è*), mi pare non abbia costi esagerati. Il problema è che non abbiamo nessun disegno e probabilmente lo spazio a disposizione non permette riproduzioni senza compromessi.

*Ho trovato la denominazione 82: esiste?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: mercoledì 12 giugno 2019, 1:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:20
Messaggi: 692
snajper ha scritto:
*Ho trovato la denominazione 82: esiste?
Per esistere, esiste: ogni "codice" esiste, in quanto altro non è che l'altezza della rotaia in millesimi di pollice. Poi che qualche fabbricante lo produca è un altro paio di maniche. Peco produce in "codice 83" (2,1 mm) un armamento che è tipicamente americano, mentre quello europeo è in "codice 75" (1,9 mm); Roco e Tillig invece producono armamento europeo in "codice 83"...
La differenza tra un ipotetico "codice 82" e un "codice 83" che è, per definizione, un millesimo di pollice cioè 25,4 µm, è sicuramente minore alle tolleranze di lavorazione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: mercoledì 12 giugno 2019, 18:31 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1997
Località: piemonte
snajper ha scritto:
l'intenzione è di autocostruire un deviatoio doppio asimmetrico

Beh, la cosa é fattibile quasi homemade, si disegna tutta la traversinatura e poi si realizza la dima tagliata al laser su di un foglio di compensato avio o di mdf, il mio materiale preferito. Se devi realizzare un solo deviatoio, con un solo taglio si ricavano anche le traversine, che possono pure essere pre-forate in corrispondenza delle piastre di appoggio con i classici quattro fori per le viti. Avessi tempo (ma non l'ho) te lo farei io...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: mercoledì 12 giugno 2019, 19:32 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5595
Località: Trieste
I deviatoi potrebbero anche essere due. :wink:
Il problema è sempre quello: non abbiamo i disegni di quello vero (nelle foto non si capisce, ad esempio, se gli aghi appoggino uno sull'altro o siano leggermente sfalsati).
Avevo preparato uno schema per una versione modellistica sovrapponendo due dime Peco (lungo e medio), ma non si capiva molto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: mercoledì 12 giugno 2019, 22:21 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 7074
Località: Fabriano
Il codice 82 esiste, è disponibile nel catalogo Peco, come "individualy", ovvero vengono venduti come profilati, in confezione da 6 pezzi, mi pare. Normalmente in inghilterra vengono usati per fare i binari in scala EM, ovvero 1:76 e scartamento 18,2mm o giùdi li.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Semplificare autocostruzione deviatoi
MessaggioInviato: giovedì 13 giugno 2019, 3:34 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:20
Messaggi: 692
Torrino-Pollino ha scritto:
Il codice 82 esiste, è disponibile nel catalogo Peco, come "individualy", ovvero vengono venduti come profilati, in confezione da 6 pezzi, mi pare. Normalmente in inghilterra vengono usati per fare i binari in scala EM, ovvero 1:76 e scartamento 18,2mm o giùdi li.
Il codice 82 Peco (IL-115) è uscito di produzione.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: alpiliguri, BlackOmega, E 636 080, estevan0000, Zampa di Lepre e 23 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice