Oggi è venerdì 7 agosto 2020, 4:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9047 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 555, 556, 557, 558, 559, 560, 561 ... 604  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: giovedì 13 agosto 2015, 14:24 
Non connesso

Iscritto il: domenica 2 aprile 2006, 9:33
Messaggi: 1774
Località: Ventimiglia
Ciao!
Sì, ne sono sicuro, si tratta di carrozze normali di seconda classe.

Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: giovedì 13 agosto 2015, 16:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 agosto 2006, 18:47
Messaggi: 2098
Bene Antonio, sono contento almeno questo treno lo posso riprodurre anche io sul mio plastico :wink:
Grazie
Saluti
Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: lunedì 17 agosto 2015, 3:27 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 0:15
Messaggi: 1598
Ciao Antonio (Funky), non ti preoccupare.. non e' colpa tua se non sei riuscito a trovare l'argomento.
Come gia' scritto altre volte, il topic e' in "lavorazione", quindi ne risente anche l'indice analitico generale, che talvolta, risulta essere un po' sfalsato rispetto ai parametri di ricerca.

Sistemeremo tuto.. piano piaaaaano.

In quanto al Riviera Express, la sua storia e' stata sempre molto tribolata.
Wikipedia ci offre questa bellissima immagine in ricordo di uno dei treni piu' "antichi" d'Europa
Allegato:
220px-Riviera-Express,_1903,_Ochoa.jpg
220px-Riviera-Express,_1903,_Ochoa.jpg [ 19.01 KiB | Osservato 6211 volte ]

Fonte: Wikipedia Autore: Sconosciuto

Nel corso degli anni, anzi dei decenni, ha "subito" diversi cambiamenti, sia rispetto ai collegamenti in servizio, che alle composizioni. Senza contare i periodi di soppressione che si sono succeduti, ad esempio, a cavallo degli anni settanta.

Ripristinato, ha poi finito per essere definitivamente soppresso. E ce ne vuole di coraggio accidenti, per sopprimere un treno del genere.

Comunque, un consiglio ed una "dritta":

UNO: Non fidiamoci mai ciecamente di quello che gli utenti youtube scrivono all'interno delle descrizioni che riguardano i video postati. Certamente molto spesso sbagliano, e me ne sono potuto rendere conto di persona tantissime volte. Io guardo i video, mi studio le composizioni, e traggo le mie conclusioni, a prescindere da come viene titolato il contributo audio-visivo.
Tanto per fare un esempio, Riviera Express, ed Italia Express (ma non solo), anche nei piu' blasonati forum internazionali, vengono spesso confusi e mischiati tra loro.

DUE: Per quanto riguarda i testi (ottimi entrambi i Malaspina-Vianini citati da Antonio "mau" :wink: ), teniamo conto del fatto che, anche in quei casi, ci si riferisce spesso (quasi sempre), allo "standard" di una composizione. Capita che si scriva di "chicche", ma non e' la regola. Varra' sempre la pena ricordarsi del fatto, che frequentemente le composizioni prendono forma ANCHE secondo esigenze di parco. Fermo restando che, come sempre abbiamo scritto, ognuno puo' comporre quello che gli pare, sarebbe piu' consono riferirsi.. appunto, allo "standard", perché andarsi a studiare e documentare le "chicche", piu' si va indietro negli anni, e piu' diventa proibitivo (praticamente impossibile).

Luigi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2015, 8:24 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 9:24
Messaggi: 3259
Località: Roma
è un po’ che non “aggiungevo” nulla di nuovo al thread… una breve gita in Austria mi ha fornito delle informazioni da condividere!
la più piacevole delle sorprese riguarda l’EC 102/103 “Polonia” Varsavia – Vienna che arriva a Wien Westbahnhof al traino di una 380 CD (locomotiva che personalmente ritengo a livello estetico una delle meglio riuscite in Europa perché coniuga modernità a elementi “prettamente” ferroviari di una volta); con lo stesso materiale rimorchiato e con l’aggiunta di un bagagliaio CAF delle MAV viene effettuato l’EC 142/143 “Hortobágy” al traino di una Taurus ungherese.

EC 102/103 “Polonia” Varsavia - Vienna

CD 380
PKP 1cl a scompartimenti Amnouz
PKP ristorante WRmnouz
PKP 2cl a scompartimenti Bmnouz
PKP 2cl a scompartimenti Bmnouz
PKP 2cl a salone Bmnopuz

EC 142/143 “Hortobágy” Vienna - Debrecen

MAV H-Start 470
PKP 1cl a scompartimenti Amnouz
PKP ristorante WRmnouz
PKP 2cl a scompartimenti Bmnouz
PKP 2cl a scompartimenti Bmnouz
PKP 2cl a salone Bmnopuz
MAV H-Start bagagliaio tipo CAF con logo bici


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2015, 9:43 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2012, 19:04
Messaggi: 412
Ciao a tutti.
Ieri sera ho ripreso la seguente composizione in partenza da Milano C.le (binario 9):

CNL40484 EN484/234 Milano C.le - Műnchen Hbf/Wien Hbf
(19/08/15 - 21:05)

FS locomotiva E402A (220 Km/h) E402-031
DB 2cl a cuccette Bvcmbz 249.1 (200 Km/h) - porte rosso/bianche a battente 61 80 59-90 053-9
DB 2cl a cuccette Bvcmz 248.5 (200 Km/h) - porte bianche a battente 61 80 50-91 043-8
ÖBB 2cl a salone Bmz (200 Km/h) - porte scorrevoli 73 81 21-91 124-7
ÖBB 1/2cl letti WLABmz (160 Km/h) - porte a battente 61 81 75-71 451-7
ÖBB 2cl a cuccette Bcmz (200 Km/h) - porte a battente 61 81 59-90 016-5
ÖBB 2cl a cuccette Bcmz (200 Km/h) - porte a battente 61 81 59-90 019-9

Qui il video della partenza: https://youtu.be/lHz33n6I3Hw

:wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2015, 22:44 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 14:18
Messaggi: 2764
Località: VE - vicolo Corto n° 973
Dato che per pigrizia (e tanti impegni) non mi ero ancora documentato, approfitto del post di Luigi che ha svelato il "mistero" per postare il video di un treno che ho visto a Vienna e che fino a ieri non sapevo cosa fosse. Si tratta di (composizione rilevata):

EC 142/143 "Hortobágy" Vienna - Debrecen

MAV 470 010 "Aranycsapat"
H-START Ds
PKP B10mnopuz
PKP B11mnouz
PKP B11mnouz
PKP WRmnouz
PKP A9mnouz

Purtroppo ripreso poco dopo l'arrivo, quando era già in manovra per essere trasferito in deposito, pertanto carrozze (trainate da una diesel da manovra) e locomotiva titolare viaggiano separate. Ben 5 carrozze PKP per un treno che in Polonia non ci mette nemmeno una ruota!

Nello stesso breve video, anche un'altra composizione che giunge a Vienna, stavolta dalla Repubblica Ceca:

D/Ex 100/101 "Moravia" Vienna - Bohumin

CD 380 006
CD Bdmpee
CD ABmz

Treno internazionale che si distingue per la cortissima composizione: due carrozze!

Il link al video: https://youtu.be/HTuKyMqwtBs


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: lunedì 24 agosto 2015, 11:18 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 18 settembre 2008, 8:02
Messaggi: 1559
Località: Grosseto
Un sito interessante :)

http://www.welt-der-modelleisenbahn.com/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: venerdì 28 agosto 2015, 11:47 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 0:15
Messaggi: 1598
Prima di chiudere il cerchio, scrivendo a proposito della "mannaia" che ha colpito molti dei treni internazionali che viaggiavano ANCHE in Italia.. due righe riguardo alle nuove produzioni LS Models, di cui avevamo scritto proprio qualche post fa, in riferimento alle WLABMz delle ferrovie Russe.

Come giustamente e prontamente evidenziato in altro topic, LS Models ha annunciato ufficialmente l'uscita sul mercato internazionale di questo modello. Data ufficiale, Settembre 2015 (suppongo che poi si finira' come minimo ad Ottobre.. ma questa e' un altra storia).
Allegato:
bleu%20FPC.jpg
bleu%20FPC.jpg [ 120.12 KiB | Osservato 5130 volte ]

Poche note di riferimento:

Sono previste produzioni in cofanetto da tre pezzi ciascuno. I codici saranno:

48036 Mosca - Vienna
48037 Mosca - Berlino
48038 Mosca - Berlino

Allegato:
rzd.JPG
rzd.JPG [ 89.46 KiB | Osservato 5130 volte ]

Fonte: CFB Centro Fermodellistico Bolognese Autore: Sconosciuto

Quindi pronti.. via, LS Models sembra volerla fare in "barba" alla qualunque crisi, sfornando delizie per gli appassionati.

Siccome non mi sono mai interessati i millimetri che riguardano la distanza degli sgocciolatoi, e/o l'effettiva misura dei gradini (et similia.. in senso lato e generico), non "recensisco" nel merito.
Tuttavia, nonostante non sia un contachiodi, mi rimangono alcune perplessita'.

La prima, riguarda le cosiddette tabelle di percorrenza. Se sono intercambiabili con alternative destinazioni (vedi cucuzzaro set Jan Kiepura), allora tutto va bene.
Altrimenti diventa "grama" la consolazione di chi vorrebbe riprodurre un Mosca - Nizza (finche' dura), od un Mosca - Parigi.

La seconda, a mio parere ben piu' importante della prima, riguarda invece i prezzi previsti per l'acquisto del singolo cofanetto (sconti eventuali a parte).
Ufficialmente, ogni cofanetto dovrebbe costare singolarmente (uso il condizionale per correttezza), dai 218,00 ai 220,00 EURO :shock: :shock: :shock:

La faccina della paura non c'e', quindi uso quella scioccata.

Piu' di 70,00 EURO a vettura.. ed alla faccia del farla in "barba" alla qualunque crisi.

Non e' mia abitudine scrivere questo genere di "riflessione personale" in chiaro. Ma per quanto io sia un VERO innamorato delle amministrazioni ferroviarie internazionali, ed ovviamente delle composizioni (specialmente quelle che riguardano le ferrovie Russe), in questo caso dovro' "obbligatoriamente" stare calmo, ed eventualmente attendere un rerun.. perché per acquistare tutti i tre i cofanetti, ci vogliono quasi 700,00 EURO.

Nessuna retorica, ne dietrologia della fufffa. Solo considerazioni.

Aggiungo solo, e concludo, la precisa e puntuale spiegazione che ha scritto Luca in altro topic, riguardo alla marcatura sulle vetture:

Titolo: LS MODELS: Info, news e ultime uscite

luca ha scritto:
Le WLABmz in questione hanno svolto corse prova in Svizzera ed hanno ottenuto le certificazioni di vari enti tra cui Prose, Sconrail, SRTAG, SBB ed il Bundesamt für Verkehr.
FPC (da cui la marcatura CH-FPC) è una società denominata Federal Passenger Company che è stata costituita in Svizzera dalla RZD. Non si sa se ci sono anche altri azionisti.
Ora questi sono dati di fatto, sulle motivazioni ci sono alcune ipotesi: le due più probabili sono la facilità di ottenere le certificazioni alla circolazione per una società con sede in Svizzera e le agevolazioni fiscali.
Del resto, anche navi ed aerei possono essere immatricolati dove si preferisce.


Luigi

p.s. Le suddette vetture di produzione LS Models, a livello internazionale riguardano comunque anche le composizioni ATTUALI dei seguenti treni:

EN VLTAVA
TLK/EX/S POLONEZ
D/EX MORAVIA


In composizione anche ad altri treni, ma solo periodicamente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: giovedì 10 settembre 2015, 3:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 20 novembre 2011, 14:56
Messaggi: 670
Località: Tra le due "Direttissime"
Ciao a tutti amici del Forum!

Oggi vorrei condividere con voi qualche immagine "inteLnazionale", visto che ho avuto la possibilità di recarmi in Thailandia.

Ho fatto tappa alla stazione centrale di Bangkok -Hua Lamphong- ad ammirare i treni dagli svariati e caldi colori della SRT (State Railway of Thailand), tutti rigorosamente Diesel ed a scartamento metrico! :shock: :? :P

Locomotiva serie 4000 (a sinistra, #4024, serie UM12C General Electric, anno 1963) e serie 4100 (a destra, #4115, serie AD24C Alsthom, anno 1974)
Immagine

Locomotiva serie 4500 (#4536, serie CM22-7i General Electric, anno 1995)
Immagine

Locomotiva serie 4300 (#4308, serie AD24C Alsthom, 3a serie, anno 1983)
Immagine

La 4115 era la titolare del famoso "Eastern and Oriental Express", treno di lusso settimanale che collega Bangkok con Singapore:
inserito nella lista dei 25 migliori treni al mondo per esperienza di viaggio, bellezza, buona cucina e servizi, è composto da carrozze costruite in Giappone nel 1972 per la Nuova Zelanda. Le carrozze, sono poi state ristrutturate sia all'interno che all'esterno nelle officine Keppel di Singapore, seguendo un progetto di Gérard Gallet, lo stesso che ha realizzato il Venice Simplon-Orient Express.

http://www.belmond.com/it/eastern-and-oriental-express/

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Ed infine, il video della partenza dell'Eastern & Oriental Express:

https://youtu.be/N6sSDOxnhdk

Un saluto a tutti!

Simone :wink:


Allegati:
E&OEXmappa.jpg
E&OEXmappa.jpg [ 44.21 KiB | Osservato 4446 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: lunedì 28 settembre 2015, 9:19 
Non connesso

Iscritto il: domenica 20 novembre 2011, 14:56
Messaggi: 670
Località: Tra le due "Direttissime"
Ciao a tutti!

Ecco il mio Trenhotel Elipsos (Talgo)
Il treno Salvador Dalí era una relazione notturna che univa tre volte a settimana Milano a Barcellona.
Partiva da Milano ogni lunedì, mercoledì e venerdì arrivando a Barcellona il giorno successivo e ripartiva il martedì, il giovedì e la domenica. La corsa durava circa tredici ore, con alcune soste tecniche e fermate commerciali a Novara, Torino Porta Susa, Bardonecchia, Perpignano, Cerbère, Figueres (città natale del pittore spagnolo che dava il nome al treno) e Gerona. Nella tratta Barcellona-Lione viaggiava avendo in composizione anche le carrozze del treno Barcellona-Zurigo. Il treno era composto da carrozze Talgo adibite al servizio notturno; il numero variava da 12 a 14 carrozze oltre a due generatori in testa e coda treno. In Italia la trazione di tale treno era affidata ai locomotori E656, e più raramente ai locomotori E402B. Il treno è stato soppresso ed ha effettuato l'ultima corsa il 7 dicembre 2012.


EN372 Salvador Dalì
Barcellona - Milano
2012


Immagine
Immagine

Composto da:
HR2427* E402.150
Electrotren 3266* 6471 06-12 031-2/TG6-612 031 +
Electrotren 3266* 6471 06-23 003-8/TWL6d-623 003 +
Electrotren 3266* 6471 06-23 013-7/TWL6d-623 013 +
Electrotren 3267 6471 06-23 002-2/TWL6d-623 002
Electrotren 3269 6471 06-06 006-2/Tc6-606 006
Electrotren 3270 6471 06-10 010-8/Tr6-610 010
Electrotren 3268 6471 06-23 029-3/TWL6d-623 029
Electrotren 3266* 6471 06-23 026-9/TWL6d-623 026 +
Electrotren 3266* 6471 06-23 028-5/TWL6d-623 028 +
Electrotren 3266* 6471 06-11 011-5/TG6z6d-611 011

Ciao a tutti!
Simone :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: domenica 4 ottobre 2015, 12:38 
Non connesso

Iscritto il: domenica 20 novembre 2011, 14:56
Messaggi: 670
Località: Tra le due "Direttissime"
Ciao!

...ma questo topic è stato abbandonato??? :?

Ad ogni modo, ecco il treno che ho portato ieri al Plastico de "La Direttissima" della AFP di Prato:

Ski Alpen Expres
Olanda (Utrecht) Belgio - Austria (Bischofshofen)
2014


Immagine
Immagine

Composto da:
Roco 73630 MRCE E189.997
Roco 44646 SNCB 61 88 50-70 607-7 Livrea blu con fasce rosa/rosso
Roco 44646 SNCB 61 88 50-70 601-1 Livrea blu con fasce rosa/rosso
Roco 44646 SNCB 61 88 50-70 609-3 Livrea blu con fasce rosa/rosso
Roco 64308 SNCB 61 88 50-70 608-5 Livrea blu con fasce rosa/rosso
LS Models 44098-1 EETC 61 84 09-70 020-9 WR ex buffet
LS Models 44006-1 EETC 51 84 50-70 012-6 cuccetta Bcm blu, banda multicolore, Auto Slaap Trein
LS Models 44006-2 EETC 51 84 50-70 021-7 cuccetta Bcm blu, banda multicolore, Auto Slaap Trein
Heris 11315-1 Euro-Express 51 80 05-80 055-3 cuccetta Bocm028 bordeaux/crema
Heris 11315-2 Euro-Express 51 80 05-80 033-0 cuccetta Bcm bordeaux/crema
LS Models 44098-2 EETC 61 84 05-70 120-1 cuccetta Bcvmh livrea rossa, tetto grigio, senza logo
Heris 12095 SNCB 61 88 70-70 012-6 WLAB-30 inox/blu/giallo, logo B
LS Models 44052-2 EETC 61 84 06-70 418-8 carrozza letto WLAB-30 livrea inox/blu/giallo, senza loghi
LS Models 44052-1 EETC 61 84 06-70 419-6 carrozza letto WLAB-30 livrea rosso/inox

Buona domenica,

Simone :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: domenica 4 ottobre 2015, 17:55 
Non connesso

Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 9:58
Messaggi: 100
ciao a tutti , mi piacerebbe riprodurre "L'Alpensee Express" , mi sapreste aiutare su quali carrozze componevano questo treno ???

grazie mille .

Stefano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: domenica 4 ottobre 2015, 21:00 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:54
Messaggi: 8287
Località: Regno Lombardo-Veneto Königreich Lombardo-Venetien
.


Ultima modifica di centu il mercoledì 12 luglio 2017, 6:50, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: lunedì 5 ottobre 2015, 18:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 0:15
Messaggi: 1598
centu ha scritto:
verso metà pagina trovi quello che cerchi

Ragazzi a me di passare sempre per quello che se le va a cercare comincia a stancarmi..

Comunque, centu.. non si risponde cosi, qualora si voglia contribuire in maniera utile ed aiutare.

Non e' vero che se va verso meta' pagina trova quello che cerca. Se va verso meta' pagina, trova UNA di quelle che sono le varie composizioni a cavallo delle diverse epoche, riconducibili a quel treno.

Ecco perché si raccomanda sempre a chi pone domande, e/o richiede l'aiuto degli altri, di essere piu' preciso.

Magari quelle vetture non le ha, e lo fai scapicollare per cercarle ed acquistarle (ed a che prezzi oltretutto.. sempre ammesso che le trova, e non le trova), mentre invece, alternativamente, ha quelle utili che servono per riprodurlo correttamente in altra epoca.

Sta a lui specificare meglio di quali informazioni ha precisamente bisogno. Altrimenti, per rispondere "ndo cojo.. cojo", bisognerebbe scrivergliele tutte.
Certamente non prendere la prima che ci capita e scrivergliela/indicargliela, non aiutiamo cosi. Ingeneriamo ulteriore e maggiore confusione sulle composizioni.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni internazionali ... il ritorno
MessaggioInviato: martedì 6 ottobre 2015, 12:40 
Non connesso

Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 9:58
Messaggi: 100
Luìgìgio hai perfettamente ragione , vediamo se con delle informazioni in più riesco a ricevere altre informazioni :

ho tra le mani una monografia Elledi di "La Fortezza - San Candido" dove si vede spesso "L" Alpensee Express" , a parte la foto di copertina tutto il resto è in bianco & nero ,

il periodo dovrebbe essere tra la fine degli anni 60 e i primi 70 , doppia di 741 , nella maggior parte delle foto carrozze Db o tutte blu o tutte verdi , in due foto anche una CIWL .

Centu grazie x il link , fortunatamente il babbo ha preso la confezione da 4 TUI + altre 2 sciolte , unico appunto bisogna montare tutti i sedili ... :shock:

Stefano


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9047 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 555, 556, 557, 558, 559, 560, 561 ... 604  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 36 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice