Oggi è lunedì 22 dicembre 2014, 12:38

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 92 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: sabato 24 aprile 2010, 22:23 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2006, 0:24
Messaggi: 1180
Località: cascina(PI)
Mr.Sanders è il nome che si legge sulla cassetta della posta di Winny the Pooh. Mentre cercavo un nick per iscrivermi al forum nuovo mia figlia stava guardando un cartone animato di Pooh e quindi....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: sabato 24 aprile 2010, 22:31 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2006, 0:24
Messaggi: 1180
Località: cascina(PI)
GranComfortato ha scritto:
gracampar ha scritto:
GRuppo
Artiglieria
CAMpale
PARacadutisti

Il mitico 185° Gruppo Paracadutisti di stanza a Livorno del quale ho avuto l'onore di essere effettivo :wink:


Allarme intrusi, allarme intrusi , allarme intrusi! .................
Passatemi n'atra romanella, va' (i romani, aricciani avranno capito sicuramente)


QUESTA NON L'HO CAPITA!!
Firmato
Ex Sgt.MN Marini Andrea ( ex Sottufficiale di complemento della MM)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 9:07 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 11 febbraio 2010, 21:19
Messaggi: 654
Banalmente la serie 1044 con oltre 30 macchine è la piu' numerosa della mia collezione OBB.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 9:19 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:23
Messaggi: 1154
Località: Firenze
Ancora più banalmente, contrazione di nome e compleanno.... con un centinaio di accessi con username e password, e con l'avanzare dell'età se un fò cosi e un li fò uguali (per quanto possibile...) e un me li ricorderò mai.... :lol: :lol: :lol: :lol:

ciao

Max


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 11:25 
Non connesso

Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 7:52
Messaggi: 92
Il mio è un po' particolare... Dovete sapere che sono anche aeromodellista RC; c'è una categoria tra le 100000 inventate in tutto il mondo, che consiste in una sorta di riproduzione di battaglie aeree: 7 aerei in scala 1:12 combattono cercando di tagliarsi una strisciolina di carta che si portano dietro. Testa matta come ero mi buttai nella categoria, e come nome da battaglia scelsi "Raptor". Valerio è il mio nome :D . Da allora Valerioraptor è il mio nick su tutti i forum, addirittura sull'Account internet diella PS3 :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 11:26 
Non connesso

Iscritto il: domenica 4 aprile 2010, 15:07
Messaggi: 281
Località: Amelia (TR)
La mia regione, cuore verde d'Italia :wink: , e la mia passione per il mondo della ferrovia hanno generato questo mio nick che, devo dire , ho coniato ed utilizzato da poco nei vari forum a tema visto che essendo non certo un giovincello ammetto di avere una conoscenza informatica moooolto limitata anche se da quando sono andato in pesnione ho avuto modo di istruirmi e prednere una discreta padronanza del "mezzo" :D

Tra l'altro, prima di intraprendere un'attività in proprio ho lavorato, a cavallo degli anni '70, in ferrovia ed è per questo che il mio cuore è legato nostalgicam,ente al grigio ardesia, al castano-isabella ecc....ecc...

Ciao a tutti

Francesco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 11:29 
Non connesso

Iscritto il: domenica 4 aprile 2010, 15:07
Messaggi: 281
Località: Amelia (TR)
Mr.Sanders ha scritto:
GranComfortato ha scritto:
gracampar ha scritto:
GRuppo
Artiglieria
CAMpale
PARacadutisti

Il mitico 185° Gruppo Paracadutisti di stanza a Livorno del quale ho avuto l'onore di essere effettivo :wink:


Allarme intrusi, allarme intrusi , allarme intrusi! .................
Passatemi n'atra romanella, va' (i romani, aricciani avranno capito sicuramente)


QUESTA NON L'HO CAPITA!!
Firmato
Ex Sgt.MN Marini Andrea ( ex Sottufficiale di complemento della MM)


Non per fare polemica ma per prendere le dovute distanze dal GranSconfortato che da dell'intruso a chi ha avuto l'onore di appartenere alla Folgore.
Non credo l'abbia fatto per motivi personali verso Gracampar quindi bello non credere di trovarti in un "centro sociale" :evil: ........... non allarmare e non fomentare.

Qui si parla di fermodellismo !


Ultima modifica di FerrovieUmbre il domenica 25 aprile 2010, 11:32, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 11:31 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 2804
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Valerioraptor...
ot:dimmi che usi un fw190...190D o ta152....

dai???


ciao Armando

ps...ho letto meglio...usi il raptor(figuraccia :oops: !!)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 12:50 
Non connesso

Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 7:52
Messaggi: 92
d 341 ionica ha scritto:
Valerioraptor...
ot:dimmi che usi un fw190...190D o ta152....

dai???


ciao Armando

ps...ho letto meglio...usi il raptor(figuraccia :oops: !!)


Dimenticavo di dire che l'ambientazione era la 2° guerra, diciamo qualsiasi aereo costruito dal 1938 al 1945 che abbia almeno fatto un volo. Il raptor è un po' troppo moderno 8)Dopo aver provato un Macchi MC202 uno Spitfire e un P47 mi ero standardizzato sullo Zero. Per motivi di regolamento, aerei troppo piccoli sono molto penalizzati nel motore, quindi i migliori caccia, come appunto il Fw190 ma molti altri (P51, tutti gli italiani, quasi tutte le versioni di spitfire, P40, Bf109) sono stati un po' messi da parte, spesso per pochi centimetri di scarto. Standardizzato perché la mortalità in battaglia in quel marasma è piuttosto alta e per questo è stata solo una parentesi nel mio essere aeromodellista...preferisco rirpoduzioni di acrobatici ma soprattutto preferisco portarli a casa sani :lol: scusate l'OT ma tanto siamo a chiccherare no?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 13:47 
Non connesso

Iscritto il: sabato 7 aprile 2007, 7:14
Messaggi: 1052
Località: Milano
Uahu!!!
Quanta bella umanità.
E' incredibile quanto sia strana la vita e come si intrecci in grovigli inestricabili... :lol:
F.S.E. alias Ferrovie del Sud-Est, mitica ferrovia concessa che si dipana tra Bari, capoluogo della regione Puglia, la medesima provincia e si allunga fino al tacco d'Italia, il salento.
E' la ferrovia concessa con il più lungo sviluppo kilometrico fondata come linea ferroviaria secondaria del salento nel lontano 1931.
La mia storia è significativa, mio padre entrò a far parte della FSE appena prima della chiamata alle armi, fu spedito a Rodi, nell'Egeo; ci rimase per ben 7 anni, anche quale prigioniero di guerra dei tedeschi prima e degli inglesi dopo, e al suo rientro riprese il suo posto in ferrovia che non aveva subito grandi danni ma che aveva bisogno di un grande sforzo per farla ripartire quale servizio pubblico.
Mio padre era un'operaio vecchia maniera, sapeva fare di tutto, da riparare le locomotive a fare anche il fonditore piuttosto che l'elettricista.
Nella sua vita in FSE ha avuto modo di fare cose che hanno lasciato il segno, attrezzi creati dal nulla perchè non esistevano in commercio, le jeep willys trasformate quali mezzi di servizio o la grande riparazione di una loco diesel tedesca tipo V80 ritirata incendiata dalla ferrovia Benevento Cancello, completamente restaurata e lui si è occupato della parte motore e trasmissione.
Dopo varie vicissitudini legate all'albero di trasmissione, finalmente la BB 170 è uscita dalle officine e non immagginate che grande meraviglia provai quando da giovane studente di chimica in quel di Castellana Grotte, attendendo il passaggio del treno che mi portasse a casa, vedo arrivare questo bestione in corsa isolata, alto, imponente, almeno a confronto con le altre BB della FSE.
Ancora più stupito ne fui quando mi sentii chiamare, era mio padre che faceva con i macchinisti un giro di prova e mi invitata a entrare dalla porticina laterale e salire su in cabina. Ovviamente quel giorno arrivai a casa prima, gentilmente ospitato in cabina ove mi ero messo in un angolo e goduto tutto il viaggio fino alla stazione di Turi.
Dopo mio padre, ho avuto un fratello anche lui assunto in FSE, purtroppo è piu grande di me e quindi ha avuto lui la chance di entrare in ferrovia, ora è già pensionato.
Ecco qua, scusatemi se sono stato prolisso ma a me quel viaggio in cabina mi è rimasto ancora nel cuore e vi risparmio le altre emozioni.
Saluti,
Cesare


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 19:16 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2006, 0:00
Messaggi: 774
Il mio è una botta di fantasia, che dico. FANTASIA! :D
Ovvero Massimo è il mio nome e nei miei post compare mio figlio Lorenzo che in verità si chiama Lorenzo :D :D
Vico invece è la forma corta del nome del paese, in provincia di Pisa, in cui abitiamo.
Saluti.
Massimo.

Che dite se al posto delle "romanelle" (che non so cosa sono, ma nel frattempo me ne sono fatta un'idea molto brutta :evil: ) si usassero le rosette con salame e pecorino e magari du' bordolesi con dentro di quello bono per far du' chiacchiere tutti assieme?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 19:48 
Non connesso

Iscritto il: sabato 5 dicembre 2009, 17:50
Messaggi: 171
Località: Pavia
gracampar ha scritto:
GranComfortato ha scritto:
gracampar ha scritto:
GRuppo
Artiglieria
CAMpale
PARacadutisti

Il mitico 185° Gruppo Paracadutisti di stanza a Livorno del quale ho avuto l'onore di essere effettivo :wink:


Allarme intrusi, allarme intrusi , allarme intrusi! .................
Passatemi n'atra romanella, va' (i romani, aricciani avranno capito sicuramente)


Allarme stupidi, allarme stupidi, allarme stupidi ! .........

Magari cerca di farti capire da tutti evitando derive politiche che denotano atteggiamento fazioso, pervaso da sciocchi luoghi comuni e poco socievole oltre che estremamente fuori luogo.

E poi non trovi sia meglio un sampietrino ?

Che tristezza trovare squallidi provocatori anche nel mondo del fermodellismo ........ :(



io intendevo intrusi perchè la tua provenienza non è fermodellistica (per lo meno dalla foto) Non mi azzarderei mai ad insultare chi non conosco. Chi del forum mi conosce sa che non sono un tipo che cerca la bagarre, per carità...... Poi chiaramente il tono era ironìco, accentuato dal fatto che ho aggiunto passatemi una romanella come a dire che ero sulla via dell'ubriachezza....ripeto in tono scherzoso. Questa è la spiegazione mia, a te deciderei il fatto che io sia stupido o meno (forse lo hia già deciso!) 8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 20:21 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 2804
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Permettetemi....

Vi conosco entrambi:Gramcomfortato per i suoi interventi sempre tranquilli e posati;Grancampar per le sue realizzazioni e di persona all'ultima fiera di Verona.(e non era li'con il bazooka!!!! :mrgreen: )




Sono ultracerto che ci sia stato un malinteso...anzi un'incomprensione...
Ed e'ottimo chiarirsi.

saluti Armando e tranquilli che domani e'...LUNEDIIIIII


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 20:58 
Non connesso

Iscritto il: domenica 2 aprile 2006, 9:16
Messaggi: 1889
Località: Nato a Firenze 25/01/1962 - Vive tra Toscana e Marche
GranComfortato ha scritto:
.......................
io intendevo intrusi perchè la tua provenienza non è fermodellistica (per lo meno dalla foto) Non mi azzarderei mai ad insultare chi non conosco. Chi del forum mi conosce sa che non sono un tipo che cerca la bagarre, per carità...... Poi chiaramente il tono era ironìco, accentuato dal fatto che ho aggiunto passatemi una romanella come a dire che ero sulla via dell'ubriachezza....ripeto in tono scherzoso. Questa è la spiegazione mia, a te deciderei il fatto che io sia stupido o meno (forse lo hia già deciso!) 8)


No, non ho deciso niente anche se non nego che quanto meno il tuo commento sia stato fuori luogo. Non penso affatto che tu sia stupido, e la tua passione per il fermodellismo depone in ogni caso a tuo favore !

Prendo per sincera la tua spiegazione ma come fai a dedurre che la mia "provenienza" non sia fermodellistica? In casa mia , da quando ho l'età della ragione c'è sempre stato , sia pur piccolo, un plastico ferroviario (senza contare che ho sempre avuto il "trenino" in scala 1:1 a pochi metri ...).

Non voglio dilungarmi in temi O.T. ma credo possa servire spiegare che la maggior parte delle persone (amici che in gran numero continuo a sentire) conosciute nella Brigata non sono assolutamente dei "rambo" che mangiano esplosivo a colazione ma padri di famiglia, persone normalissime che possono avere mille hobby dalla pesca al fermodellismo appunto......
In casa mia non è mai entrata un'arma.

Per concludere la spiegazione della mia reazione un pò sopra le righe è che come la stragrande maggioranza di chi ha fatto parte della Brigata ( e se hai portato il basco rosso rimani Paracadutista per tutta la vita) non sopporta dileggi o offese ma, attenzione, non verso di se quanto verso quello che rappresenta per noi la Folgore

Per me , chiaramente, cosa chiarita e stretta di mano.

Parliamo di fermodellismo ! :wink:

Riccardo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vera storia dei Nickname
MessaggioInviato: domenica 25 aprile 2010, 21:00 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2006, 0:24
Messaggi: 1180
Località: cascina(PI)
Okkei...tutto risolto
Ma che è una romanella?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 92 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: brigEnne, Cabba, Google [Bot] e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice