Oggi è martedì 7 luglio 2020, 20:22

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 265 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 9:00 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8158
Località: Milano
Allegato:
2014-mcqueen.jpg
2014-mcqueen.jpg [ 77.22 KiB | Osservato 1100 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 10:38 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 1:23
Messaggi: 3256
casper ha scritto:
La 275 gtb piaceva a un sacco di gente, e francamente non riesco a capire perchè... 8)
Tra gli altri, George Harrison, Steve McQueen, Miles Davis, Eric Clapton, Peter Sellers e James Coburn, recidivo. aveva avuto anche una 250 California.


Allegato:
Peter-Sellers-and-his-wicked-Ferrari-275-GTB-in-1965-1024x917.jpg

Anche Bill Ivy, campione del mondo nel motomondiale 125 cc del '67, e pilota di F.2 nel 1969 prima di riprendere in mano il manubrio e perire in un incidente.
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 10:42 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5515
Località: pistoia
Sapete, vero che quella di Steve era una di quelle poche alleggerite, che si era fatto fare dalla casa quel retrovisore particolare e che nella trasmissione "a caccia di auto" di Wayne Carini, è stata venduta all'asta ad uno sproposito, sia perché era una competizione, sia perché era appartenuta a Steve?.
alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 10:50 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8708
Le GTB in alluminio valgono una fortuna ... ce ne furono pochine ... probabilmente il nostro Paki di
potrebbe anche dire quante ... tutto quello che è stato toccato da McQueen è irrorato d'oro (con la
mia "r" moscia mi si è appena ingrippata la lingua :wink: ) ... mi ha colpito il parcheggio di George
Harrison ... sembra essere davanti a una Linate in fase di demolizione ... :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 11:54 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8158
Località: Milano
The King of Cool ebbe in precedenza anche una 275 spider Chinetti, che distrusse in un tamponamento. per rimpiazzarla prese la 275 di cui parla Alberto, col sogno di usarla magari in gara, e che fece dipingere da verde a rosso vino.
Harrison era probabilmente a Heathrow, visto il British carriage di contorno...

...della serie "me la porto anche sul lavoro": Il caso Thomas Crown, 1968:

https://www.youtube.com/watch?v=7se1OFPlK4w


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 12:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8708
casper ha scritto:
The King of Cool ebbe in precedenza anche una 275 spider Chinetti, che distrusse in un tamponamento. per rimpiazzarla prese la 275 di cui parla Alberto, col sogno di usarla magari in gara, e che fece dipingere da verde a rosso vino.
Harrison era probabilmente a Heathrow, visto il British carriage di contorno...

...della serie "me la porto anche sul lavoro": Il caso Thomas Crown, 1968:

https://www.youtube.com/watch?v=7se1OFPlK4w


... argh argh ... la tipica invidia britanna: "one of those red italian things" ... un par di ciufolis ...
con due Morris Minor sulla sinistra non potevamo essere a Linate ... la mia voleva essere una
(squallida) battuta, Charlie ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 14:36 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 17:24
Messaggi: 1221
Credo che ce l'abbia anche il leader dei Jamiroquai.....sapete che anni fà ne potevo avere una a quattro soldi....era dalle parti di Paestum, mezza "masticata e poi sputata".....nera, non ricordo gli interni e se fosse Gtb o Gtb 4.....motore che forse girava forse no....documenti "incerti"....ero un ragazzo squattrinato e, a parte i quattro soldi che non avevo, mi spaventava dover poi metterci mano....anche male in arnese era magnifica, secondo me una delle più belle Ferrari costruite, splendida in Giallo Fly


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 16:01 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 23 settembre 2011, 22:47
Messaggi: 3794
Località: chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
Steve ed anche la sua Jaguar.


Allegati:
Steve McQueen and Jaguar.jpg
Steve McQueen and Jaguar.jpg [ 213.63 KiB | Osservato 1061 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 16:55 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8158
Località: Milano
Vabbè, ha solo due ruote, ma Steve andava con stile anche in Velosolex.
Le Mans, 1970, durante le riprese del film.

Allegato:
mcq velosolex.jpg
mcq velosolex.jpg [ 251.61 KiB | Osservato 1057 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 17:39 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8708
... le prime volte che misi piede in Costa Azzurra, mi innamorai follemente di questo aggeggio ... semplicemente
geniale ... non è detto che non possa diventare un acquisto ... tardivo ... :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 17:43 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5515
Località: pistoia
paolotron ha scritto:
... le prime volte che misi piede in Costa Azzurra, mi innamorai follemente di questo aggeggio ... semplicemente
geniale ... non è detto che non possa diventare un acquisto ... tardivo ... :mrgreen:


Tutti noi che siamo sull'orlo del rinco, desideriamo, (perchè lo possiamo), acquistare ora quello che in gioventù non potevamo permetterci :mrgreen: eh, eh.....con la massima stima.
alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 17:57 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8708
arlecchino ha scritto:
Tutti noi che siamo sull'orlo del rinco, desideriamo, (perchè lo possiamo), acquistare ora quello che in gioventù non potevamo permetterci :mrgreen: eh, eh.....con la massima stima.
alberto

Una super-verità, caro Alberto ... e, ad essere "presente a me stesso" e "sincero con me stesso" ... a questo
detto/aforisma:

Quando sei giovane, hai il tempo e la voglia di fare tante cose, ma non hai i soldi per farle.
Quando sei maturo, hai sempre voglia di fare, hai i soldi, ma non hai il tempo.
Quando sei vecchio, hai il tempo, hai i soldi, ma ti è passata la voglia.

rispondo con (occhio al volume):

https://www.youtube.com/watch?v=XUXEdSD_l5Y


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 18:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8158
Località: Milano
Paolo, ma il Velosolex l'hai mai guidato? Moolto trendy a metà anni 70, nero, andava piano, anzi di più. Pesantisssssimo, maneggevole come un camion grazie al motore sul manubrio.
Come l'altro francese, il Mobylette, se incontravi un binario del tram, grazie al peso e alle ruote strette, avevi due opzioni:
a. cascare per terra;
b. procedere dentro al binario fino al deposito dei tram di Lambrate!
Il più banale dei Ciao base gli faceva i giri intorno in termini di velocità e comodità.
Unica opzione valida per il Made in France, all'epoca, era il Peugeot 104: brutto come la morte, pesante ma molleggiato e filava alla grande, anche in due a bordo, senza bisogno di toccare il carburatore o la marmitta.
Un solo difetto: tra gli 8 e i 9000 km si brasava la bobina e dovevi tornare a casa a pedali (da vero francese, aveva anche l'opzione bicicletta). E lì si che ci volevano i polmoni di Edvige Fenech e i polpacci di Merckx! :lol:

scusate l'OT!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 18:08 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 16:21
Messaggi: 8708
casper ha scritto:
Paolo, ma il Velosolex l'hai mai guidato? Moolto trendy a metà anni 70, nero, andava piano, anzi di più. Pesantisssssimo, maneggevole come un camion grazie al motore sul manubrio.
Come l'altro francese, il Mobylette, se incontravi un binario del tram, grazie al peso e alle ruote strette, avevi due opzioni:
a. cascare per terra;
b. procedere dentro al binario fino al deposito dei tram di Lambrate!
Il più banale dei Ciao base gli faceva i giri intorno in termini di velocità e comodità.
Unica opzione valida per il Made in France, all'epoca, era il Peugeot 104: brutto come la morte, pesante ma molleggiato e filava alla grande, anche in due a bordo, senza bisogno di toccare il carburatore o la marmitta.
Un solo difetto: tra gli 8 e i 9000 km si brasava la bobina e dovevi tornare a casa a pedali (da vero francese, aveva anche l'opzione bicicletta). E lì si che ci volevano i polmoni di Edvige Fenech e i polpacci di Merckx! :lol:

scusate l'OT!

Certo che l'ho guidato mon amis mate ... a Loano, quando avetti il Bar, c'era una persona che l'aveva e, ovviamente,
lo chiesi in prestito alcune volte (poche a dire il vero) ... paragonato a un Ciao era come una spingarda vicino a un
bazooka (ti è piaciuto il paragone?) ... con "acquisto tardivo" intendevo un acquisto dell'oggetto in se stesso ... non
per andarci in giro ... ma per guardarlo/ammirarlo e spremere un paio di calde e salate lacrimucce ...
Chiedimi cosa preferisco tra i polmoni dell'una ai polpacci dell'altro? ... chiedi ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Le auto dei miti
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 18:15 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8158
Località: Milano
Ho un sospetto... :wink:


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 265 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice