Oggi è giovedì 14 novembre 2019, 0:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: sabato 4 maggio 2019, 15:43 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 febbraio 2007, 15:58
Messaggi: 656
...aveva volato un segnale a via impedita....poi tutto si sommò.....e il resto del film lo conoscete.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: sabato 11 maggio 2019, 11:59 
Non connesso

Iscritto il: sabato 23 agosto 2014, 12:35
Messaggi: 35
Località: Firenze
marco_58 ha scritto:
Ma veramente, qualsiasi contratto di lavoro, o norma che regola i rapporti di lavoro, per situazioni analoghe prevede pasanti sanzioni (e ci mancherebbe pure). Il licenziamento, spesso è la più leggera.


speriamo!
sono cose assurde queste, c'è in ballo la vita di tante persone :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: giovedì 7 novembre 2019, 12:23 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3458
Località: Brescia
Brescia, macchinisti del Frecciarossa ubriachi: chiuse le indagini

https://www.ilgiorno.it/brescia/cronaca ... -1.4872797


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 17:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 gennaio 2010, 13:56
Messaggi: 2587
Località: Legnano (MI)
Che roba incredibile...ma il 23enne alla fine aveva marcato malattia? Almeno aveva avuto la decenza di non presentarsi al lavoro...se così si può definire (decenza intendo...)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 19:28 
Non connesso

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 21:34
Messaggi: 969
Località: Veneto
Avevano fatto la "dormita" in albergo. Il 23enne proprio non riusciva ad alzarsi da letto, e l'hanno accompagnato direttamente dall'albergo all'ospedale...
Piuttosto sembra strano che a 23 anni un macchinista sia già abilitato all' ETR400. D'accordo che era come secondo agente, probabilmente perchè il treno partiva prima delle 6 e quindi necessitavano due agenti in cabina, però l'abilitazione dovrebbe averla avuta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: lunedì 11 novembre 2019, 12:20 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 gennaio 2010, 13:56
Messaggi: 2587
Località: Legnano (MI)
La cosa mi stupisce alquanto...soprattutto perchè è al di fuori della mia immaginazione la quantità di alcool ingurgitata per finire in ospedale... :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Macchinisti ubriachi
MessaggioInviato: lunedì 11 novembre 2019, 16:28 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5637
Località: Trieste
Mattia646 ha scritto:
La cosa mi stupisce alquanto...soprattutto perchè è al di fuori della mia immaginazione la quantità di alcool ingurgitata per finire in ospedale... :shock:

A me neanche tanto: qualche volta la Stradale ferma automobilisti (e anche camionisti) tanto ubriachi da chiedersi come facciano a essere vivi, non come facciano a essere alla guida. All'opposto, un medico mi ha detto che al pronto soccorso gli capitavano persone che avevano un tasso alcolico piuttosto contenuto ma erano finiti al tappeto e di solito se la cavavano con poco. La reazione è piuttosto individuale.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice