Oggi è domenica 7 giugno 2020, 10:35

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: mercoledì 8 aprile 2020, 4:30 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1750
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Oggi vi sottometto un BEL fakes.... :o
È grossolano assai, ma a quei tempi i computers ancora non gli avevano inventati :lol:
Distinti saluti, ML


Allegati:
swisselec6.jpg
swisselec6.jpg [ 38.8 KiB | Osservato 1673 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: mercoledì 8 aprile 2020, 18:40 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2016, 10:13
Messaggi: 71
Località: Genoa
Brutta cosa, l'ignoranza!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: mercoledì 8 aprile 2020, 19:39 
Non connesso

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 21:34
Messaggi: 1003
Località: Veneto
http://www.douglas-self.com/MUSEUM/LOCO ... isselc.htm


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: mercoledì 8 aprile 2020, 20:46 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1750
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Visto.... :roll: manno' dai non può essere... adesso in questo momento non mi ricordo benissimo l'inglese, ma' sto articolo mi sa' tanto di fakes lui pure...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: mercoledì 8 aprile 2020, 23:58 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1536
Località: Faenza
E' assai difficile capire quale è la verità.
Per esempio, alcuni sostengono che la terra non è piatta, ma circa sferica.
Dicono addiritura che se sei vicino al mare, un poco rialzato su una altura, come per esempio in autostrada sulla costa adriatica frà Rimini ed Ancona, puoi vedere tu stesso la curvatura dell' orizzonte.
Se non sapessi che è un effetto ottico creato coi computers dagli extraterrestri, ci potrei cascare anch' io.

Senza ironia, và bene essere diffidenti, ma poi occorre essere altrettanto diffidenti anche con le balle.
Altrimenti si rischia di non credere alla locomotiva con una resistenza come i nostri boiler elettrici, per poi credere al vagone col corona virus.

Per fortuna (ma non tutti i politici la pensano così), abbiamo la nostra testa con la quale possiamo ragionare.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: giovedì 9 aprile 2020, 6:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1750
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Mi avete sollevato sig. Stefano, a momenti davo retta all'articolo che ha postato "Bill" e credevo che sta loco non era più un fakes...
È proprio vero che infatti è MOLTO difficile che uno capisce dove sta ' la VERITÀ che tutti scrivono la qualunque sul web e pure il suo contrario... :evil:
ML


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: giovedì 9 aprile 2020, 8:42 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1750
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Dopo ci stava pure un trenino della <rivarossi> che ripigliava questa pensata molto fake del locomotore svizzero:


Allegati:
Badoni Elettrica 03.jpg
Badoni Elettrica 03.jpg [ 36.07 KiB | Osservato 1509 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: giovedì 9 aprile 2020, 10:44 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 agosto 2011, 16:44
Messaggi: 600
Località: Torino
Bill ha scritto:
http://www.douglas-self.com/MUSEUM/LOCOLOCO/swisselec/swisselc.htm
Ne parla anche una pagina italiana di Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Locomotiva_FFS_E_3/3_(ibrida)
Luigi Cartello


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: giovedì 9 aprile 2020, 19:16 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1536
Località: Faenza
Ma guarda, Taurus, che io volevo dire proprio il contrario.
Con ironia volevo far notare che spesso abbiamo noi stessi gli strumenti per capire se una cosa è vera o falsa.

Noi stessi, senza uso di tecnologia, possiamo constatare che la terra non è piatta.
L' esempio del mare è uno.
Se, poi, abbiamo un navigatore satellitare, beh, quello, per funzionare deve considerare la terra tonda e deve considerare la relatività di Einstein. Altrimenti ci dà di kilometri. Il TUO navigatore satellitare, non quello della NASA.

E la macchinina Rivarossi, quella è effettivamente una fake. Una 225 resa elettrica aggiungendo un pantografo, probabilmente per ricordare la E321. Quelli che un amico modellista chiama simulacri. Sono fake models. Ma 60 anni fa, era già modellismo apprezzabile.

Per la locomotiva svizzera, invece, il sito segnalato da tof63 spiega come e perché le fecero, trasformando delle esistenti T3.
Spiega anche come funzionava tecnicamente. E non dice cose impossibili.

Questo aiuta a capire le fake news : quando la cosa risulta impossibile o fumosa, o spiegata in modo non tecnico, ecco che si sente odore di fake.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: giovedì 9 aprile 2020, 21:41 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 settembre 2016, 13:17
Messaggi: 576
[quote="ste.klausen21"]Ma guarda, Taurus, che io volevo dire proprio il contrario.
Con ironia volevo far notare che spesso abbiamo noi stessi gli strumenti per capire se una cosa è vera o falsa.

Lo sa, lo sa.. Taurus è veramente uno spasso! 8) e quegli errori cosi' marchiani, altro che i fratelli Capone! Non mi perdo un solo intevento, per me la sua firma è una garanzia. In questi momenti tristi serve una dose di buonumore :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: venerdì 10 aprile 2020, 5:42 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1750
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Ma' allora mi state dicendo che VERAMENTE i svizzeri facevano delle loco elettriche che erano fatte come quelle a carbone??
:shock: :shock: :shock: :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: venerdì 10 aprile 2020, 13:04 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 settembre 2016, 13:17
Messaggi: 576
Eh certo, perchè le vaporiere sono piu' belle, hanno il meccanismo esterno..sai gli svizzeri sono fissati con i meccanismi, anche gli orologi svizzeri sono tutti meccanici :mrgreen: Allora loro cosa hanno pensato: facciamo una locomotiva elettrica che è potente, ma la travestiamo da vaporiera che è piu' classica, piu' elegante insomma, in edizione limitatissima solo per intenditori. Il massimo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: venerdì 10 aprile 2020, 16:51 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1750
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Che le loco a vapore sono più belle e eleganti è una bufala, cmq, conoscendo i svizzeri non mi stupisco più di tanto.... :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: sabato 11 aprile 2020, 7:10 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 7:15
Messaggi: 290
Comunque il pantografo serviva solo per il motorino di avviamento del motore diesel.
Non avevano la batteria, e non volevano metterci la manovella davanti...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I fakes già esistevano nell'antichità
MessaggioInviato: sabato 11 aprile 2020, 13:12 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1536
Località: Faenza
Lamps, il pantografo, non serviva anche per l' accendisigari ?

Ti assicuro che se tocchi la 15.000 con una sigaretta, quella si accende anche senza aspirare !

Taurus, questa si chiama ironia. Non ci credere. Non credere a tutto !
Seleziona personalmente quelle che ti convincono : ragionandoci, non a sentimento. E sapendo che credere o no a qualcosa è solo responsabilità di noi stessi.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice