Oggi è lunedì 25 maggio 2020, 19:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 11 maggio 2020, 16:32 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3605
Località: Brescia
Ghost Train
(in tedesco Der Geisterzug è un film poliziesco tedesco-britannico del 1927 diretto da Géza von Bolváry.
Questo è il primo di molti adattamenti filmici della commedia di Arnold Ridley "The Ghost Train", un thriller di grande successo che racconta le peripezie di una comitiva di viaggiatori abbandonata in una stazione ferroviaria infestata dai fantasmi.
Tipico prodotto da filodrammatica dilettantistica,The Ghost Train ebbe tuttavia un discreto successo sia per la buona sceneggiatura, sia per la recitazione del cast di caratteristi che permise d'integrare una situazione comica in una trama melodrammatica con risvolti “soprannaturali.”

Il film, muto, fu girato in Germania negli Staaken Studios di Berlino. Von Bolvary gestìsce al meglio un ambiente potenzialmente statico con l'abile uso della macchina da presa, con un’illuminazione d’atmosfera e con tutta una gamma di vari trucchi cinematografici, tra cui carrellate, montaggi, doppie esposizioni e didascalie animate.
Purtroppo non è più disponibile su Youtube


The Ghost Train 1931

Il treno fantasma (The Ghost Train) del 1931 diretto da Walter Forde è basato anch'esso sull' opera di Arnold Ridley, perciò ci racconta la solita storia, la nottata di un gruppo di passeggeri temporaneamente bloccati in una una remota stazione rurale
Costoro, avvertiti dal capostazione della probabile comparsa di un treno fantasma che sfreccia da e per chissà dove, si sentono minacciati da una forza latente e misteriosa.
Si scopre che alcuni criminali stanno fingendo gli strani eventi per tenere le persone lontane dalla stazione per proteggere le loro operazioni di contrabbando di armi

Da notare che le riprese delle loco e del ponte distrutto furono riutilizzate nella versione del 1941.

Locomotive

Le due protagoniste sono la GWR 6319 e la LNER 2441

- La GWR 6319 apparteneva alla classe 4300 2-6-0 (mogul) della Great Western Railway (GWR) e fu progettata da GJ Churchward per servizi a traffico misto. Ne furono costruiti, tra il 1911 e il 1932, ben trecentoquarantadue esemplari poi assorbiti dalle British Railways. Fu costruita nel febbraio del 1921 nelle officine Swindon Works a Swindon, città della contea inglese di Wiltshire, e radiata il 31/08/1963.

Immagine

La 5322 restaurata
Immagine

-GWR 4300 Class no 5322 at Didcot Railway Centre on Friday 19th April 2019
https://www.youtube.com/watch?v=rMW5Q2g2VJo

-GWR 2-6-0 No. 5322 on the Turntable at Didcot Railway Centre
https://www.youtube.com/watch?v=5Bg-xhB_-lM

-5322 on the West Somerset Railway
https://www.youtube.com/watch?v=AEo3rV0KhJQ


- La LNER 2441 Class D30/2 apparteneva alla classe LNER D29 / D30, comunemente nota come Scott. Queste locomotive a vapore 4-4-0 furono progettate da William P. Reid per la North British Railway, ed acquisite nel 1923 dalla London and North Eastern Railway. Ne furono costruite quarantatré esemplari delle quali trentacinque (dieci D29 e venticinque D30) sopravvissero fino al 1948, invece la 2441 fu radiata nel 1937.

Immagine

Immagine

LNER D29 & D30 Reid
https://www.youtube.com/watch?v=Mm0cylTVL9k

Modellismo

La classe 4300 è molto appetita dai modellisti britannici, perciò
è stata riprodotta da Hornby, Bachmann, Dapol e Mainline in scala 00 e da Heljan in 0


-Bachmann GWR 43xx | Unboxing & Review
https://www.youtube.com/watch?v=qpqstp_o0qQ
-Bachmann GWR 43xx Mogul Model Overview
https://www.youtube.com/watch?v=luwtCdz-S2Q
-Bachmann GWR 2-6-0 Class 43xx No. 5322
https://www.youtube.com/watch?v=C0YI_hNxRoA
Immagine

-Dapol 43xx Mogul Sample Preview
https://www.youtube.com/watch?v=Cn2hZwNG5s8

-Mainline Model Railways - GWR 4300 Class
https://www.youtube.com/watch?v=EMf2GF9U9Wg
-Mainline 37090 GWR 2-6-0 Class 43xx Mogul No. 5322
https://www.youtube.com/watch?v=Jlfov_HH20c

-Heljan's GWR '43XX' 2-6-0 for 'O' gauge
https://www.youtube.com/watch?v=kGLh2r5RnQA
Immagine

Immagine

-Live Steam 5 inch Gauge GWR 4300 class 2-6-0 Mogul 6365 - Great Western Railway -
https://www.youtube.com/watch?v=I77UibYDCQ8


ll film in inglese alquanto rimaneggiato e con la prima parte priva di sonoro

https://www.youtube.com/watch?v=IFybQL9v6XAT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: giovedì 14 maggio 2020, 14:20 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3605
Località: Brescia
Il "Piccolo Alpino", romanzo di Salvatore Gotta (18 maggio 1887 - 7 giugno 1980) pubblicato nel 1926, è un racconto d'altri tempi che ritrae un periodo drammatico della nostra storia. Qui l'autore esalta valori ormai obsoleti quali: l'amore per la Patria, l'abnegazione, lo spirito di solidarietà ed il sacrificio.

Per compiacere il regime, Oreste Biancoli ne trasse un film che fu girato a Cinecittà nella primavera del 1940, alla vigilia di altri ragici avvenimenti.

Trama
Durante la Prima Guerra Mondiale, dopo aver perso i suoi genitori in montagna durante una terribile tempesta, il piccolo Giacomino Rasi viene catturato dagli austriaci.
Sfuggito alla loro sorveglianza decide, con un amichetto, di tornare in patria, perciò si aggrega ad un reggimento di alpini e ne condivide le avversità ed i rischiosi combattimenti nelle trincee del Carso.

Dopo numerose peripezie, alla fine delle ostilità, Giacomino riesce a riconguingersi col padre e viene insignito della medaglia al valore.

Nel 1986 è stato realizzato un remake di questo film sotto forma di sceneggiato televisivo a puntate (Mino - Ein Junge zwischen den Fronten nell'edizione tedesca).

Locomotiva

Per le riprese venne allestito un treno straordinario sulla ferrovia Roma-Viterbo trainato dalla 640.125

CC 49 ed Arnaldo Vescovo commentano questo spezzone

1) al minuto 0.01 la tradotta militare in partenza dal binario 2 di Roma San Pietro;

2) al minuto 1.00 lo stesso treno si allontana da Roma San Pietro in direzione di Roma Trastevere;

3) al minuto 1.13 primissimo piano di un treno passeggeri in piena linea trainato da una vaporiera dotata del tender a carrelli da 22 metri cubi;

4) al minuto 1.22 ammiriamo la tradotta militare in arrivo sul binario 2 di Roma Monte Mario con alla testa la 640.125; notare dietro alla locomotiva la piccola carrozza passeggeri a due assi (scena ripetuta due volte);

5) al minuto 2.50 riprese dalla cabina di un tratto di linea ad un binario, probabilmente tratte da documentari FS di quel tempo;

6) al minuto 3.01 fulminea scena frontale di un treno in movimento trainato dalla 685.117.

https://www.youtube.com/watch?v=pfMUj3Gn74k


Il film completo
https://www.youtube.com/watch?v=10EsRmkbbq0


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: venerdì 15 maggio 2020, 8:26 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 17:07
Messaggi: 815
Località: Viareggio
Da vedere questo filmato https://www.youtube.com/watch?v=kMAkjOk ... 4Z3dKE7xxY in cui si vede una 420 in funzione.
La 420 si vede dal minuto 37 in poi.
Carlo Pezzini


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 18 maggio 2020, 14:55 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3605
Località: Brescia
Nel precedente post del piccolo alpino abbiamo visto una tradotta italiana diretta al fronte italo-austriaco, ora ne vediamo un'altra per quello austro-russo.

Il buon soldato Švejk è il titolo abbreviato di un romanzo satirico incompiuto di Jaroslav Hašek. Il titolo ceco originale dell'opera (c'è solo un noto forumista in grado di tradurlo) è Osudy dobrého vojáka Švejka za světové války, letteralmente Le fatidiche avventure del buon soldato Švejk durante la guerra mondiale .

Il romanzo è ambientato al tempo della prima guerra mondiale in Austria-Ungheria, un impero multietnico affetto da molte tensioni indipendiste. Quindici milioni di persone perirono nel conflitto, un milione dei quali erano soldati austro-ungarici, di cui circa 140.000 cechi. Anche Jaroslav Hašek ne prese parte arruolato nel 91° reggimento di fanteria.

L'opera tratta temi inerenti la futilità del conflitto, ed in particolare della disciplina militare austriaca dileggiata tramite un contesto assurdamente comico.
Il protagonista è il commerciante boemo di cani Josef Švejk (Josef Schwejk in tedesco) nella Praga dell'inizio del XX secolo, (quando le guerre mondiali non erano ancora numerate), che, tramite una finta idiozia o incompetenza, riesce ripetutamente a frustrare l'autorità militare trasformando la sua stupidità in una forma di resistenza passiva

La storia inizia a Praga con la notizia dell'assassinio di Sarajevo che fa precipitare gli eventi; Švejk mostra un tale entusiasmo nel servire fedelmente l'imperatore austriaco che nessuno può stabilire se è solo un imbecille o se sta minando abilmente lo sforzo bellico. Reclutato diventa l'attendente del capellano Lukáš, col suo reggimento intraprende un lungo viaggio in treno verso la Galizia ed il fronte orientale.
Il romanzo, incompiuto per la morte dell'autore, si interrompe bruscamente prima che Švejk abbia la possibilità di essere coinvolto in qualsiasi combattimento.

Die Abenteuer des braven Soldaten Schwejk (Le avventure del buon soldato Schwejk) è una serie televisiva prodotta da ORF e ZDF e diretta da Wolfgang Liebeneiner. Si basa sul romanzo di Jaroslav Hašek ed è stata trasmess dal 1972 al 1977. La prima stagione con sei episodi ebbe un grande successo, in seguito ne furono girati ulteriori sette per la seconda stagione.

Location

Le riprese furono effettuate a Vienna e dintorni, in particolare a Krems an der Donau (che è raffigurata come Praga), presso il cantiere di Corneuburg (raffigurato come "Marine munitionslager Trieste"), e nel Weinviertel ( località nel nord-est della Bassa Austria) precisamente nelle stazioni di Karnabrunn e Niederleis, sulla ferrovia locale Korneuburg-Honau.

Ulteriori scene ferroviarie furono girate a Gramatneusiedl, a Bruck an der Leitha, a Parndorf e Kittsee, utilizzando un treno della Graz-Kàflacherbahn composto dalla locomotiva a vapore 56.3190 e da vecchi vagoni della Stiria.

Locomotiva

La protagonista è locomotiva a vapore 56.3190, delle "kaiserlich-königliche Staatsbahnen" (abbreviato come "kkStB" o "k.k.St.B.").

Immagine

Immagine

Tra il 1895 e il 1910 ben153 unità vennero costruite dalle più importanti fabbriche dell'impero austroungarico: Lokomotivfabrik Floridsdorf, Wiener Neustädter Lokomotivfabrik, Lokomotivfabrik der StEG e Böhmisch-Mährischen Maschinenfabrik, e furono numerate 5601–5753 (dal 1905 56.01–153).

vedi: Karl Gölsdorf, Lokomotivbau in Alt-Österreich 1837–1918, Verlag Slezak, 1978.


Modellismo

Mi risulta che nessuna azienda abbia riprodotto in H0 le “60”, forse l'ha fatto qualche artigiano.
Chi ne fosse al corrente è pregato di segnalarlo


You tube ha eliminato dal palinsesto le puntate in alta definizione

qui vi propongo la partenza della tradotta per il fronte
https://www.youtube.com/watch?v=a0lOLxoa2tw

Incomprensibilmente la banda ceca suona "Muß i denn muß i denn zum Städtele hinaus", la canzone folk tradizionale tedesca del 1827 composta, in dialetto svevo, da Friedrich Silcher.

Qui potete vederne il testo con traduzione inglese
https://www.youtube.com/watch?v=1CIimgUq7ic)

"Muss i denn" parla di un uomo che deve intraprendere il suo "Wanderjahr" (termine usato per indicare l'anno trascorso in viaggio da un apprendista per affinare le proprie competenze professionali prima di metterle in pratica) e che è costretto a lasciare la donna che ama giurandole di rimanerle fedele fino a quando tornerà per sposarla.

La musica è stata particolarmente apprezzata dai militari tedeschi che la utilizzarono come marcia.
https://www.youtube.com/watch?v=kHl0OlxRdjo

La sua melodia è diventata univeralmente nota grazie all'adattamento " Wooden Heart " di Elvis Presley del 1960,

https://www.youtube.com/watch?v=Hlbu6SsjlSE
https://www.youtube.com/watch?v=wBSIpBpsQJQ

Muss I Denn cantata da Marlene Dietrich,
https://www.youtube.com/watch?v=vh5afOlWzpM

da Nana Mouskouri nel 1978 durante la trasmissione della ZDF Starparade.
https://www.youtube.com/watch?v=4fnT8OhL7yI


Per chi volesse vedere le 13 puntate in lingua tedesca

https://www.youtube.com/watch?v=OfMdakd ... t8OfvWw0rN


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: giovedì 21 maggio 2020, 21:05 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3605
Località: Brescia
Terror train è un film orror americano del 1980

All’epoca ottenne un discreto successo, molti lo considerano un cult tuttavia, secondo la mia opinione, è un film decisamente mediocre, e la sua fama è in gran parte immotivata.

Trama
Un gruppo di studenti organizza un party, durante il quale i nuovi iscritti al college dovranno pagare lo scotto della loro iniziazione. A farne le spese è un ragazzo fragile e timido, che diviene vittima di uno scherzo orribile. Qualche anno dopo, la stessa vivace comitiva noleggia un treno speciale, a bordo del quale viene organizzata una festa in maschera. Per rendere ancora più movimentata la serata, è stato ingaggiato un mago che dimostra abilità strabilianti. Tutto sembra procedere per il meglio fino a quando un misterioso assassino inizia a seminare il panico tra le cuccette…....

Il film fu girato in quattro settimane a bordo di un vero treno, le cui carrozze furono convertite per far spazio alle apparecchiature cinematografiche.
Tutte le riprese furono filmate di notte, pertanto le scene all' interno ed all'esterno del treno sono piuttosto buie

Curiosa è la presenza di David Copperfield che qui, ancora giovane ed imberbe, impersona il mago invitato a bordo per rallegrare i liceali. Fa una certa impressione vederlo compiere numeri di magia e sapere che dì li a poco sarebbe diventato l'illusionista più famoso del mondo

Locomotiva

La protagonista è la Canadian Railway n. 1293 appartenente alla classe G-5d Light Pacific 4-6-2; fu costruita nel giugno del 1948 dalla Canadian Locomotive Company Ltd, ed è tuttora in condizioni operative nella favolosa collezione di Jerry Jacobson in Ohio.

Fu utilizzata per il servizio passeggeri, ma accantonata dopo soli otto anni di servizio perchè sostituita da locomotive diesel meno onerose. Nel 1964 fu acquistata e restaurata da F. Nelson Blount per utilizzarla nella sua “Steamtown” a Bellows Falls, Vermont.
Ridipinta con una combinazione di colori verde e nero, nel 1976 venne noleggiata dallo stato del Vermont per effettuare escursioni turistiche. (non ho trovato la relativa foto)

Immagine

Immagine


Immagine

Quel curioso “scatolotto” a forma di parallepipedo che vedete posto davanti al camino è la parte esterna dell' “Helesco type A superheater” (surriscaldatore). Da notare inoltre l'assenza del duomo del vapore, ritenuto superfluo secondo la moda d'allora.

Immagine

Nel 1980 fu affittata dalla 20th Century Fox, venne ribatezzata "1881", e ridipinta nella la classica livrea della Canadian Pacific nera, grigia, tuscan red ed oro per essere utilizzata nelle riprese del film horror Terror Train (1980), interpretato da Jamie Lee Curtis.

Immagine

Nel 1996 fu acquistata e restaurata dalla "Ohio Central Railroad".

Modellismo

Nessuna azienda ha riprodotto le CP G-5d Light Pacific,
Rivarossi e Mehano hanno spacciato per "light" delle loro "Heavy", ma solo Mantua e poi Bachmann hanno riprodotto delle vere Light Pacific, ma non le canadesi.

Immagine

Il film in italiano

https://www.youtube.com/watch?v=jlPaCuaoO-k


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 25 maggio 2020, 15:04 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3605
Località: Brescia
Moebius è un film del 1996 diretto dal regista argentino Gustavo Mosquera, basato su un racconto del 1950 di Armin Joseph Deutsch intitolato "Una metropolitana chiamata Moebius" (A Subway Named Möbius).

Trama
Un giovane topologo di nome Daniel Pratt viene incaricato di indagare sulla misteriosa scomparsa di un treno nella metropolitana di Buenos Aires. Dopo un incontro con il direttore, Pratt ricerca i progetti relativi ai lavori dell'ultimo ampliamento della rete e scopre che un suo vecchio professore dell'Università ha ideato il progetto e che ha preso le copie dello stesso. Dopo averlo cercato inutilmente, riesce ad entrare nel suo appartamento, consulta quindi il materiale trovato in casa del professore e, da buon topologo ipotizza che il treno sia scomparso a causa dell'elevata complessità della rete che ha generato una sorta di nastro di Möbius.

Questa teoria non convince le autorità e quindi Pratt cerca il treno fantasma. Ci riesce solo quando ha perso ogni speranza, scopre, una volta a bordo, che i passeggeri sono come in stato di trance, mentre alla guida trova il suo vecchio professore al quale chiede spiegazioni.
Il giorno dopo il treno scomparso viene ritrovato del tutto vuoto, il direttore della metropolitana rinviene sul pavimento del convoglio il quaderno degli appunti di Pratt.
Subito dopo questi viene avvisato che un altro treno è scomparso...........

Location
Il film è ambientato quasi tutto in una labirintica e desolata stazone metropolitana di Buenos Aires che si chiama Borges.
Il treno scomparso è la metafora del dramma dei desaparecidos argentini, differenziandosi decisamente dal racconto di Deutsch.

La sparizione del convoglio ed altre parti del film sono state girate con una macchina da presa 35 mm del 1926

La storia di Armin Joseph Deutsch si ispira alla leggenda italiana del treno La Zanetti.

Il 14 luglio del 1911 la società ferroviaria La Zanetti inaugurò un nuovo treno turistico che, partendo da Roma, avrebbe attraversato gli Appennini, diretto verso Milano. I 106 viaggiatori del battesimo del treno furono perlopiù scelti tra borghesi e familiari del personale de La Zanetti. Il treno partì da Roma attraversando lentamente le campagne per permettere ai viaggiatori di godersi lo splendido paesaggio rurale.

La tragedia arrivò inaspettata ed improvvisa quando, per attraversare una zona collinare tra Emilia e Lombardia, il treno entrò in un lungo tunnel. Questo si riempì all’improvviso di densa nebbia biancastra che inghiottì tutte le carrozze, ed il convoglio svanì nel nulla con tutti i suoi passeggeri.
Solo un paio di viaggiatori si salvarono, costoro, sollecitati da un senso opprimente ed inspiegabile di pericolo, si buttarono dal treno prima che entrasse nella galleria.

Si sa pochissimo dei due superstiti, ma è grazie a loro che la dinamica dei fatti è filtrata oltre il silenzio imposto da La Zanetti. La società cercò in ogni modo di smentire l’episodio che ne avrebbe probabilmente causato il fallimento prematuro.
Durante la Prima Guerra Mondiale il tunnel è andato distrutto in circostanze poco chiare, così nessuno ha potuto fare ulteriori indagini riguardanti il convoglio scomparso.

Da dove nasce la leggenda del treno La Zanetti?

Il film Moebius in italiano

https://www.youtube.com/watch?v=de6YWNNAMpI


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice