Oggi è mercoledì 28 ottobre 2020, 9:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: giovedì 19 dicembre 2019, 3:47 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 18:10
Messaggi: 227
Ho letto diversi articoli di giornale sulla saturazione di Milano Centrale ed il trasferimento di alcuni treni a LP passanti nella stazione di Garibaldi (Superficie).
Guardando i nuovi orari molti treni sono stati spostati, trovate corretta questa modifica?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: giovedì 19 dicembre 2019, 14:15 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 gennaio 2010, 13:56
Messaggi: 2676
Località: Legnano (MI)
Sì, perchè Garibaldi è passante e fa evitare i perditempo di cambio banco, questo almeno a mio parere.
Inoltre Garibaldi ha molte più coincidenze con i treni regionali.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: sabato 21 dicembre 2019, 17:08 
Non connesso

Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 11:42
Messaggi: 1713
Località: Piossasco (TO)
Si, è una buona cosa perché permette ai passeggeri di scegliere più soluzioni e di ridurre i tempi morti per quelli che invece devono attraversare Milano senza essere interessati alla fermata. Inoltre la stazione di Milano Porta Garibaldi è tutt'altro che periferica, con numerosi collegamenti sia per la città (metro, bus tram) che per l'hinterland (linee S). Peccato invece per l'eliminazione di molte relazioni dirette Torino-Venezia, ma questa è un altra storia. Questi treni ora fermano a Porta Garibaldi riducendo i tempi di percorrenza e offrendo dei collegamenti anche per questa stazione (per Centrale ci sono comunque numerosi Frecciarossa per Roma/Napoli), ma sono solo 4 al giorno e uno solo la mattina.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: sabato 21 dicembre 2019, 22:23 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2017, 18:10
Messaggi: 227
Perché Italo vuole a tutti i costi restare a Centrale?
Si Garibaldi ha più collegamenti: due metropolitane ed il passante delle linee S


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: domenica 22 dicembre 2019, 20:06 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2018, 19:21
Messaggi: 72
Io non capisco perche le frecce 'passanti' non fermano a Milano Lambrate, dove transitano a poco
più di passo d'uomo. Risolverebbe molti problemi di trasbordi e cambi, a mio avviso, con minimo perditempo!

Marione


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: lunedì 23 dicembre 2019, 16:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 gennaio 2010, 13:56
Messaggi: 2676
Località: Legnano (MI)
Perchè fermano già a Rho Fiera (quelli da/per Torino ovviamente...) e Rogoredo, fermare anche a Lambrate forse sarebbe un po' troppo...almeno a mio parere!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: lunedì 23 dicembre 2019, 22:24 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 16:57
Messaggi: 1125
Località: Casteo
Dunque Milano Centrale è "intasata!"
Anche dopo l'eliminazione fisica di quasi tutti i treni a materiale ordinario per collegamenti a lunga percorrenza diurni e notturni italiani ed esteri con relative manovre di piazzamento? :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Frecce Rosse spostate a Milano Porta Garibaldi
MessaggioInviato: mercoledì 25 dicembre 2019, 14:39 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1597
Località: Faenza
I treni a lunga percorrenza sono stati sostituiti dalle varie frecce tricolori : bianca, argento, rossa.
E dall' aumento degli altri treni.
Non mi riesce difficile pensare che ci sia un problema di affollamento.

Occorre considerare anche il fatto che, in altre realtà europee, alla stazione storica si sono aggiunte altre stazioni, sotterranee o decentrate, il tutto con un volume di impianti maggiore di quelli che abbiamo noi.
A Napoli e poi a Bologna hanno fatto l' espansione sotterranea della stazione centrale, a Milano hanno fatto il passante, ma credo che esso abbia meno capacità rispetto ad una vera e propria stazione sotterranea.

Per la lunga percorrenza, anche internazionale, leggo che OBB riesce a fare pareggio coi notturni : pareggio, non utile.

Questo non è un apprezzamento della soppressione della vecchia lunga percorrenza, ma una constatazione del fatto che, per lunghi decenni, gli investimenti nelle ferrovie sono stati solo parole, rigorosamente non seguite dai fatti.

La stessa alta velocità fù progettata negli anni 90 del secolo scorso. Ora festeggia i dieci anni di attività. Meno di dieci anni sono stati necessari a realizzare la prima delle linee, gli altri dieci ed oltre sono stati sprecati con tentennamenti e nicchiamenti della politica. E quando l' alta velocità fù progettata, eravamo già indietro rispetto agli altri, pur essendo stati, molti decenni prima, all' avanguardia.

E poi, con la liberalizzazione delle reti, arriveranno anche altre compagnie private. Chissà che non riprendano. Non avranno più la manovra delle carrozze in tutti i nodi, ma ciò che conta, è il servizio.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice