Duegieditrice.it
http://forum.duegieditrice.it/

Raddoppio Pistoia - Montecatini
http://forum.duegieditrice.it/viewtopic.php?f=6&t=31286
Pagina 1 di 1

Autore:  Marcello (PT) [ martedì 18 novembre 2008, 11:31 ]
Oggetto del messaggio:  Raddoppio Pistoia - Montecatini

Viene da chiedersi: e il resto? Fino a Lucca che sarebbe la tratta più importante, resterà così com'è? O forse c'è di mezzo soltanto l'interramento a Montecatini?

Mah.

Autore:  Stanga-Tibb [ martedì 18 novembre 2008, 11:47 ]
Oggetto del messaggio: 

Io ero a conoscenza di questo piano di lavori...
1° lotto (finanziato attualmente): raddoppio in sede attuale della tratta Pistoia Montecatini
2° lotto: raddoppio e velocizzazione della tratta Montecatini Lucca
3° lotto: interramento della tratta urbana di Montecatini (con la questione se estenderlo a Pieve a Nievole).

Nel primo lotto, quando vidi il progetto preliminare e poi il definitivo, sapevo che era prevista una nuova galleria a due binari sotto il Serravalle, abbandonando pertanto l'esistente, anche a causa del ridotto raggio di curvatura della curva in uscita dal tunnel lato Lucca.
Sapevo anche che, nell'ambito del raddoppio, dovevano essere studiate delle soluzioni per l'eliminazione dei vari P.L. ancora esistenti nel tratto Pistoia Montecatini.
Ciao
Alessandro

Autore:  ivanfurlanis [ martedì 18 novembre 2008, 12:33 ]
Oggetto del messaggio: 

Stanga-Tibb ha scritto:
3° lotto: interramento della tratta urbana di Montecatini (con la questione se estenderlo a Pieve a Nievole).


:evil: e ho detto tutto.

Autore:  renzo428 [ martedì 18 novembre 2008, 21:11 ]
Oggetto del messaggio: 

Ciao a tutti,
da (ex) montecatinese posso dire che sono anni (il primo passo serio in questa direzione fu l'inserimento della proposta regionale nel programma integrativo approvato con la legge 17/1981) che sento parlare del raddoppio della linea e dell'interramento di questa nel tratto urbano di Montecatini.
Dovete sapere che la ferrovia dalle varie giunte è stata spesso paventata come barriera che divide Montecatini in nord e sud. Ci sono tre passaggio a livello di cui due su strade a senso unico e dover aspettare per alcuni minuti il passaggio del treno è assai più stressante che starsene in coda per un'ora per arrivare in centro con l'auto (dove non c'è posto per lasciarla ma cosa importa, l'importante è arrivarci).
Nel progetto presentato alcuni anni fa, era proposta anche la trasformazione della stazione di Montecatini Terme-Monsummano (Michelucci, 1937) in un centro polifunzionale con tanto di copertura geodetica trasparente, ovvero snaturarla completamente ma spendendo cifre faraoniche.
Ora sull'utilità del raddoppio non ho pregiudizi ma sulla visione di una ferrovia che ostacola il trasporto su gomma si!
La proposta originale prevedeva il raddoppio laddove questo era possibile alternando tratti a doppio binario con tratti a binario semplice di lunghezza non superiore ai 10 km.
Montecatini era uno di questi tratti a binario unico a causa della forte antropizzazione del territorio comunale.
Poi iniziarono le proposte fantasiose per eliminare la ferrovia che tanta noia dà: la più credibile era l'interramento e la trasformazione delle due stazioni in una unica di transito senza binari di sorpasso, ma era stata fatta anche la proposta dello spostamento della linea a sud, al di sotto dell'autostrada, che avrebbe dovuto attraversare due volte, basta che la ferrovia non attraversi più la città.
Perché non si sia insistito poi sulla qualità dei servizi è un'altra storia. La maggioranza dei pendolari si sposta in direzione di Firenze, Lucca e Pisa. I però treni non vanno a Pisa, da Lucca proseguono -praticamente vuoti- per Viareggio. C'è la coincidenza a Lucca, molto larga dato che si aspettano 20 minuti ovvero metà del tempo di percorrenza.
È stato introdotto l'orario cadenzato, o memorario, un treno ogni mezzora (uno lento ed uno veloce con meno fermate) ma per Pisa ce n'è uno ogni ora. Risultato: treni affollati nelle ore di punta e quasi vuoti a metà mattina e nel primo pomeriggio.
Infine buona parte dei pendolari su Pisa hanno il problema del ritorno: il treno treno delle 18.15 è stato spostato alle 17.45, il successivo è alle 18.45, chi esce alle 18.00 se torna in auto è a Montecatini alle 18.45. Ho detto tutto.

ciao, renzo.

Autore:  aquilantifederico [ martedì 18 giugno 2019, 6:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Raddoppio Pistoia - Montecatini

Dal 14 luglio al 1 settembre ci saranno i lavori per il Raddoppio tra Pistoia e Montecatini Terme:
http://www.fsnews.it/fsn/Sala-stampa/Co ... Terme-2019


Saluti a tutti.

Federico Aquilanti

Autore:  aquilantifederico [ giovedì 21 novembre 2019, 13:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Raddoppio Pistoia - Montecatini

Su Facebook c’è una foto della Stazione di Pistoia (a destra) con le Mensole Omnia:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater
Sapete su quale Binario?
Quando le hanno installate?

Saluti a tutti.

Federico Aquilanti

Autore:  aquilantifederico [ sabato 27 giugno 2020, 16:59 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Raddoppio Pistoia - Montecatini

Il 21 novembre 2019 avevo inviato una foto ho fatto una correzione.
Sul Sito di Ferrovie.info:
https://www.ferrovie.info/index.php/it/ ... iE9b30U7_8
E’ scritto che dal 13 luglio al 30 agosto, ci saranno altri Lavori, per il Raddoppio.
Spero che tra un anno questi Lavori siano terminati.

Saluti a tutti.

Federico Aquilanti

Autore:  Giancarlo Giacobbo [ giovedì 9 luglio 2020, 15:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Raddoppio Pistoia - Montecatini

aquilantifederico ha scritto:
Su Facebook c’è una foto della Stazione di Pistoia (a destra) con le Mensole Omnia:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater
Sapete su quale Binario?
Quando le hanno installate?

Saluti a tutti.

Federico Aquilanti

Sul binario 1 lato Montecatini.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice