Oggi è domenica 19 novembre 2017, 0:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1330 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88, 89  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 14:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 850
Località: Trieste
Per quanto non mi facciano impazzire i veicoli reali in stato pietoso e vergognoso

Sei MITICISSIMO

sono incuriosito dalle macchie a goccia sull'imperiale.

Per quanto riguarda il gancio, io dico weinert o MFAL perché a quello Hornby devi adattare l'attacco alla traversa porta respingenti, sennò non entri nella bocchetta. Il weinert o il MFAL hanno l'asta praticamente a sezione tonda con diametro 1mm.

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 14:49 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 16:53
Messaggi: 1057
Località: Palermo
Cita:
Posso chiederti quante ore approx?


Non poche, quattro giorni di lavoro, circa 16 ore di lavoro...


Ultima modifica di qdp il mercoledì 13 settembre 2017, 14:55, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 14:52 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 16:53
Messaggi: 1057
Località: Palermo
Grazie mille Antonio per la dritta sui ganci!
Le macchie sono realizzate con colori ad olio e prodotti AK-interactive Fuel stains e Engine Grease.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 15:06 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 850
Località: Trieste
Eh ma tu hai il "soramanego" (sopra il manico, cioè la mano e la perizia). Da un'altra parte ho visto un tizio che intingeva il pennello e spruzzava sulle setole aria proveniente dall'aerografo...ho provato: mica facile


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 15:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 996
Località: firenze
ROBINTRENO ha scritto:
:shock:
Arte, non mi viene in mente altro termine.




direi che non ci sono effettivamente altri termini.
C'è da dire giuseppe che la tua provenienza aeroplanistica ti ha aiutato non poco, oltre ovviamente la fatto che sei un genio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 17:46 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 16:53
Messaggi: 1057
Località: Palermo
Grazie :)

Cita:
Cita:
Da un'altra parte ho visto un tizio che intingeva il pennello e spruzzava sulle setole aria proveniente dall'aerografo...ho provato: mica facile

Trovo questa tecnica poco controllabile, soprattutto per le piccole scale.

Cita:
C'è da dire giuseppe che la tua provenienza aeroplanistica ti ha aiutato non poco, oltre ovviamente la fatto che sei un genio

No, genio proprio no, mi piace solo pasticciare con i colori.
Cmq provengo (o procedo parallelamente) dai mezzi militari scala 1/35, gli aerei no, troppo lindi :lol:
Però sì, questo mi aiuta non poco :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 18:47 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 19:33
Messaggi: 107
Località: Vercelli
Sinceramente preferisco meno degrado sulle loco, mi piace pensare che almeno i miei modellini siano tenuti bene, ma questa e636 é veramente invecchiata bene, riproduce alla perfezione il reale degrado che subiscono dopo decenni di servizio prima della loro dipartita, complimenti!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: mercoledì 13 settembre 2017, 19:23 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 16:53
Messaggi: 1057
Località: Palermo
Grazie Nico78
Questa loco in effetti riproduce una macchina a fine carriera, come si evince dalle foto reali, sulle altre locomotive di epoca precedente,
(come ben sai mantenute un po' meglio...) cercherò di essere meno aggressivo su fiancate, vetri frontali e mancorrenti, lasciando però lo stesso grado di usura sull'imperiale, carrelli e sul pancone/vomere, queste aree sono troppo invitanti per aerografo e pennelli :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: venerdì 15 settembre 2017, 10:07 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 996
Località: firenze
Giuseppe ho trovato i colori ak...
che colore o tonalità usi?
li dai a pennello? li diluisci con acqua ragia?

forse hai gia risposto più indietro ma mi fa fatica ricontrollare. scusami e grazie
8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2017, 8:53 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 16:53
Messaggi: 1057
Località: Palermo
Ho colori ak ma tanti altri della maimeri. I corori sono sempre gli stessi, grigio, buff, marroni, terra, ocra, rosso. Miscelati, saturati e desaturati.
Tutti a pennello abbondantemente diluiti con acquaragia inodore. Uso i colori ad olio soprattutto per lavaggi e velature.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2017, 11:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 3664
Località: Pistoia
L'odore dell'acqua ragia.

E' una cosa bestiale, anche quella detta inodore in effetti lo è un po' meno, ma se vernicio in soffitta, nonostante l'aspiratore e la ventola, è davvero terribile.

Usi un prodotto particolare o quelli che normalmente si trovano in mesticheria?

Io sono costretto ad usare il diluente Humbrol, che probabilmente è la stessa cosa, ma odora molto meno.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2017, 15:39 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 16:53
Messaggi: 1057
Località: Palermo
Acqua ragia da grande magazzino. Uso sempre la maschera 3M infatti, anche se "inodore" bisogna proteggersi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2017, 18:09 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 3699
Località: Bruschi
Ti ricordo il tutorial...stiamo aspettando... :) :) :) :) :)
Mi dai qualche specifica o link epr la mascherina 3M?
grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2017, 19:13 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2504
Attenzione a non usare mascherine marcate solo FF P che proteggono solo per la polvere, per i vapori di solventi organici servono le A1


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il plastico QdP
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2017, 21:14 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2006, 18:00
Messaggi: 1509
Queste tecniche che ti fanno carrista,anch'io provengo,o forse meglio in parallelo al fermodellismo ho fatto anche i kit in plastica come aerei e carri,quella degli oli diluiti in acqua raggia sono le tecniche che più mi appagano,complimenti per il lavoro svolto,saluti.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1330 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88, 89  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: marco_58 e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice