Oggi è lunedì 21 settembre 2020, 11:21

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: lunedì 21 ottobre 2019, 7:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2009, 21:09
Messaggi: 724
Località: Verona
Io, prima di essere costretto a mettere degli scambi con movimento a mano :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: , farei un disegno sul piano di appoggio per stabilire dove verranno posizionati agevolmente gli scambi con i loro motori ed eventuali centraline. Poi posizionerei i travetti....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: lunedì 21 ottobre 2019, 8:31 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Questo è poco ma. Sicuro... Uno schema di massima l'ho già buttato giù... Devo capire quale armamento usare... Avevo già usato i tillig e, a differenza di molti, mi ero trovato abbastanza bene nonostante la lunga opera di calibrazione dei motori sottoplancia...

Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: venerdì 8 novembre 2019, 21:27 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
I silenzi non significano assenza di lavoro, anzi vado avanti ma con un opera collaterale al plastico... In cantina sto approntando il laboratorietto per il modellismo, bisogna aver un posto dove preparare i vari pezzi no?

Allegato:
IMG_20191108_134531.jpg
IMG_20191108_134531.jpg [ 48.25 KiB | Osservato 2576 volte ]


Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: sabato 9 novembre 2019, 14:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2009, 21:09
Messaggi: 724
Località: Verona
Stai allestendo la tua sala operatoria? :lol: :lol:
Prima di realizzare i tavoli vai a leggerti il post di Tankard ricominciare da zero per quanto riguarda il livello plastico....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: domenica 10 novembre 2019, 2:23 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Leggo, leggo tutto perché c'è sempre da imparare :-)

E si sto preparando la seconda sala operatoria, quella per i modelli, ne ho anche un altra per i pezzi grossi ihihih.. Nei prossimi giorni dopo un po' di pausa /festa vi aggiorno ;-)

Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: venerdì 15 novembre 2019, 9:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Ed ecco qui, finito il laboratorietto per il modellismo, completamente a costo zero avendo recuperato una cucina da un mio amico, ripulita e montata e il ripiano superiore uno stock di 40 plance regalate da un altro conoscente

Piano piano metterò in ordine gli attrezzi, le vernici ecc e soprattutto la stampante3d che spero di imparare ad usare decentemente

Purtroppo non sono velocissimo con i lavori perché sto contemporaneamente ristrutturando casa ma pazienza un po' alla volta si va avanti
Allegato:
IMG_20191114_124444.jpg
IMG_20191114_124444.jpg [ 14.28 KiB | Osservato 2288 volte ]


Ah si un questi giorni mi sono anche messo a lavoro sulla combinata, pulita per bene ma soprattutto rifatte molte regolazioni perché tagliava storta, quindi calibrare piani e riferimenti... Non una cosa semplice visto che non sapevo da dove partire

Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: mercoledì 12 agosto 2020, 17:28 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
quasi un anno è passato dal mio ultimo messaggio, ero bloccato dal rifacimento della cucina che finalmente ho finito, si ci ho messo una vita ma sto facendo tutto da solo e non è facile.
quindi ho ripreso a pensare al plastico, giusto oggi mi sono arrivati i piedi da mettere alla base del plastico, sono allo stesso tempo delle ruote pivottanti sia piedini regolabili in altezza. ognuna di queste basi regge 100kg, direi più che sufficienti per la struttura che andrò a costruire.
quello che vi voglio sottoporre oggi però è lo schema della stazione che ho intenzione di realizzare, ha una lunghezza importante per poter ospitare convogli completi come l'ETR500 ma anche importanti intercity
Il fabbricato viaggiatori sara messo di lato con una parte che continua in testa
nello schema non si vede ma prima dell'ingresso in stazione è ovviamente presente una doppia comunicazione per permettere l'istradamento dei treni da tutti i binari verso entrembi i binari della linea a doppio binario uscente
ho anche previsto una piccola rimessa per aln con 4 binari.

lo schema è abbastanza semplice ma mi sembrava il più efficiente per utilizzare lo spazio a disposizione e garantire la ricettività di treni particolarmente lunghi. se avete suggerimenti che però non riducano la lunghezza dei binari son assolutamente ben accetti
Allegato:
stazione di testa.png
stazione di testa.png [ 38.16 KiB | Osservato 1131 volte ]


Ultima modifica di mazy il mercoledì 12 agosto 2020, 17:38, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: mercoledì 12 agosto 2020, 17:34 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Ho fatto bene i conti e la stazione sarà lunga 530 cm e profonda 96 cm

Sara suddivisa in 4 moduli
I due estremi saranno 128,3 * 96 cm
I due interni saranno 136,6 * 96 cm

Ogni modulo sarà appoggiato sopra due mobiletti 68,3 * 96 cm questo perché in caso avessi necessità di spostarlo per accedere alla parete (dove passano impianto elettrico ed idraulico) su cui sarà addossato il plastico, smontando le varie parti sarà possibile trasportare tutto fuori dalla stanza agevolmente.

Nei prossimi giorni inizierò a piallare il legno per fare i mobiletti..


Ecco i piedini, non riuscivo a caricare tutto nello stesso messaggio


Allegati:
piedini.png
piedini.png [ 209.64 KiB | Osservato 1127 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 13:37 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 13:02
Messaggi: 2116
Località: ROMA
Ciao abbiamo lo stesso tipo di idee. Il mio plastico riproduce una stazione terminale di confine .....Italia Austria.....logicamente di fantasia.....completa di due rimesse ...fs completa di rotonda ...E altra obb......
Un parco di ricovero diviso per le due amministrazioni . Le linee sono due...entrambe a singolo binario.....Che si costeggiano mentre scendono a valle....
Ma la tua stazione ha 5.30 mt di rettilineo o è il totale dell ingombro?
Buon lavoro

Brenner


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: sabato 15 agosto 2020, 15:22 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Ciao, la mia stazione sarà solo italiana ma son io che vivo in Austria, questo non escludera presenze di treni interoperabili o sconfinamenti al traino di materiale internazionale... Mi piacerebbe moltissimo fare una stazione con entrambe le alimentazioni rfi e obb ma non riesco proprio a farlo, anche perché dovrei iniziare a comprare anche materiale austriaco e già con il solo italiano è dissanguante ;-)

I 5,30 son l ingombro della stazione completa da muro a muro, i binari saranno più corti ma comunque 4/5 di loro (adesso non ho il progetto sotto mano per controllare) saranno abbastanza lunghi per contenere un etr500 in composizione completa (per dare un idea delle lunghezze), gli altri binari verranno usati per treni "minori"

Rimesse binari stazionamento ecc... Ci saranno, ma un passo alla volta, già così son lento se metto troppe cose in lavorazione non vedrò mai la fine di neanche un pezzettino



Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: domenica 16 agosto 2020, 10:50 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 13:02
Messaggi: 2116
Località: ROMA
Caro mazy se posso permettermi secondo me prendendo in considerazione la stazione di confine ne guadagnerebbe l esercizio sul plastico. Per te che parli di RFI quindi modelli ormai recenti, ti basterebbero delle poli tensione per sviluppare la cosa...senza entrare troppo nel particolare.
Per me invece è stato diverso.....ambientato in epoca 4....Non oltre la 5 ...ho dovuto comunque comprare numerosi modelli dell epoca...Sia obb che DB-ma era quello che volevo.
A te sarebbe molto più economico il discorso.

Pensaci

Brenner


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: domenica 16 agosto 2020, 12:58 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Ho scritto rfi per abitudine ormai[SMILING FACE WITH OPEN MOUTH AND COLD SWEAT] comunque dalla stazione si diramera si una seconda linea ma sarà una ipotetica in concessione sulla quale si alterneranno mezzi delle sv/fer/fuc ecc ma qua andiamo anche troppo avanti con le idee (il tracciato l'ho praticamente già disegnato tutto ma ne parlerò una parte alla volta)

Per un attimo comunque mi hai tentato e ci ho ragionato ma avrei un "piccolo" problema, volendo far circolare anche composizioni pesanti mi sarebbe difficile creare le località di servizio per effettuare gli incroci, e soprattutto per l idea che ho in mente di plastico molto difficile avere due linee distinte. Ma per un attimo ci ho pensato te lo assicuro perche l idea delle linee a semplice binario è molto bella

Altra cosa importante è che ho un vasto parco di modelli italiani che vorrei quanto più possibile far girare ed avere una linea straniera mi leverebbe spazio su cui far correre quanto ho già in casa

Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IDEE E PROGETTI: Plastico Italiano in Austria
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2020, 10:25 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2010, 14:43
Messaggi: 875
Località: Arnoldstein - Austria
Il cammino sarà luuuungo, oggi inizio a piallare i verticali della struttura dei mobiletti. Per inciso è la prima volta in vita mia che piallo qualcosa....
Allegato:
IMG_20200819_112040.jpg
IMG_20200819_112040.jpg [ 73.11 KiB | Osservato 591 volte ]


Inviato dal mio ATU-L11 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 24 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice