Oggi è martedì 27 ottobre 2020, 4:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 129 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: domenica 19 maggio 2013, 21:20 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
Carissimo Andrea!
il fatto é che nasco progettista, e quando ho risolto a livello di progetto i problemi che mi sono posto (oppure che ho subìto), la cosa per me perde di interesse, abituato a lasciare ad altri l'esecuzione materiale dell'opera.
Ma questa volta sarà diverso, almeno per le rotaie phoenix, in settimana verranno fatti tutti i collegamenti elettrici e finalmente i test dinamici. Se tutto andrà per il verso giusto, potrò completare la pavimentazione e tutto l'apparato decorativo. In fondo si tratta di un diorama di trenta centimetri per novanta. I serramenti, in fotoincisione, non sono ancora pronti ma sono stati già disegnati...
Si è trattato pur sempre di un impegno progettuale notevole, tutto autocostruito, viti comprese.
Ma di quale progetto editoriale si tratta? mi incuriosisci.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2013, 21:19 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
Adesso vi racconto un po' come ho realizzati i tetti dei capannoni industriali. Non volendo utilizzare materiale "pregiato", quali tegole marsigliesi in fotoincisione, per un piccolo diorame di ricerca, mi sono ricordato di aver acquistato tempo fa, in un negozio di belle arti in Brera, un cartoncino stampato a righe. Ho allora pensato di simulare una copertura metallica grecata, che, all'epoca di ambientazione della maquette, attorno agli anni venti del secolo scorso, poteva essere realizzata in lastre di piombo.
Ho ritagliato dei rettangolini di cartoncino di dimensioni adeguate, da posare sulla falda a correre, senza uno schema stabilito.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

tra una striscia e l'altra ho inserito uno spezzone di listello navale in noce a simulare il giunto

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

e poi ho colorato il tutto in varie tonalità di grigio acrilico. Alla fine provvederò ad invecchiare il tutto con delle polveri. La mantovana che al vero serviva, oltre che per abbellimento estetico, a preservare la travatura dalle intemperie, é realizzata con una striscia di plastica posta all'interno delle confezioni di domopack, per facilitare il taglio e la grondaia é un semplice listello navale semitondo.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Alla fine il risultato mi sembra accettabile. Ed ora passeremo all'elettrificazione dell'armamento per le prove dinamiche

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2013, 21:28 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 1 giugno 2007, 22:09
Messaggi: 1205
Località: Grosseto
capolinea ha scritto:
........Alla fine il risultato mi sembra accettabile.........

A me l'ultima foto sembra vera!!!!

Complimenti non solo per questo lavoro ma per il "capolavoro" che stai realizzando!!
Se potessi fare anche io le fotoincisioni che fai tu....... :(
Un saluto
Ale


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2013, 20:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
Posato tutto l'armamento Phoenix in alpacca, sezionato con isolamenti a solo spazio d'aria, cablato, testato, corretti gli errori, eliminati i corto, ripulito e fatti i primi test di circolabilità.
Tutto ok, pare che funzioni bene, soprattutto grande soddisfazione dai cuori polarizzati. Adesso mi dedico alla piattaforma giracarri. Dite ad Andrea (Valpambiana) che forse finisco qualcosa


Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2013, 20:54 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 7168
Località: Fabriano
Chicco, non ti proccupare, prima con Andrea, eh, eh, parlavamo male di te, al telefono! :wink:
Tra te e Silvio, mi sta girando la testa!
Sbrigati che il capo (Benedetto), ha già il motore acceso per partire e vinire da te!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2013, 21:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
Il sor Sabatini l'ho incontrato giusto una quindicina di giorni fa a fotografare un bellisimo plastico a tema industriale e non posso dire altro. Quando vuole venire la strada la sa, ma qui non c'é niente di finito...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2013, 21:04 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 7168
Località: Fabriano
Sono stato imformato, Architetto! :wink:
Ce l' hai una stima dei tempi, più o meno, anche a spanne!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2013, 21:13 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
Come avevo scritto ad Andrea, é fondamentale il perfetto funzionamento della parte elettrica prima di mettermi a completare il pavé col das, che é molto duro e a toglierlo c'é da piangere.
La maquette é piccola piccola, si vede dalla foto e tutti gli edifici di contorno, con l'esclusione dei serramenti, sono fatti. Al cancello di ingresso, in ferro battuto, ho già dato una mano di minio ma qui piove sempre e non asciuga. Mah, forse un mesetto, per avere un buon risultato.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2013, 22:27 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 7168
Località: Fabriano
Ok, perfetto! Buon proseguimento! :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: domenica 26 maggio 2013, 13:44 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1596
Località: Faenza
@capolinea : seguo l' evoluzione del tuo bel diorama che trovo originale e di bella fattura.
Ho osservato i sezionamenti che hai fatto e mi sembrano giusti. Eccoli :
Allegato:
Sezionamenti - 1.JPG
Sezionamenti - 1.JPG [ 42.37 KiB | Osservato 3300 volte ]

I pallini rossi su sfondo grigio rappresentano i sezionamenti che hai fatto.
A, B, C, D sono i cuori.
Già questo denota che di impianto elettrico ne mastichi.

I cuori A e D sono commutati dalle macchinette dei relativi scambi. E questo è chiaro.
I cuori dell' incrocio, B e C invece, devono commutare a seconda del movimento in corso.

UNA PRIMA IDEA potrebbe essere quella di collegare ogni cuore ad uno degli scambi :
Allegato:
Sezionamenti - 2.JPG
Sezionamenti - 2.JPG [ 57.51 KiB | Osservato 3300 volte ]

Cuore B collegato al cuore D, cuore C collegato al cuore A.

Se gli scambi sono contemporamente deviati (o dritti), allora l' incrocio sarà polarizzato in modo scorretto, e non sarà possibile transitarvi..
Ma la posizione corretta degli scambi, viene in maniera naturale, dato che, prima di impegnare in deviata uno scambio, si è quasi sicuramente transistati sul ramo dritto dell' altro.

UN' ALTRA SOLUZIONE potrebbe essere quella di dotare l' incrocio di un interruttore a levetta, come se fosse un 3° scambio.
In tal caso l' interruttore avrebbe le due posizioni corrispondenti ai due percorsi possibili.
E dovrebbe mandare sempre due polarità diverse ai due cuori B e C.
E' meno naturale, perchè dopo aver girato uno scasmbio occorrerebbe anche posizionare il deviatore dell' incrocio.

Per mia curiosità, come hai fatto ?


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: domenica 26 maggio 2013, 20:27 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
ste.klausen21 ha scritto:
Ho osservato i sezionamenti che hai fatto e mi sembrano giusti.

Intanto complimenti per la vista, perché nello schema a colori che proponi non c'é la minima differenza con quanto ho fatto. In ogni caso alla prova con una sogliola HRR, macchina particolarmente difficile vuoi per il passo elettrico molto corto, vuoi per il peso limitato e anche per l'assenza totale di appoggio isostatico, tutto funziona.
ste.klausen21 ha scritto:
Già questo denota che di impianto elettrico ne mastichi.

In realtà fingo di sapere, non possiedo più nemmeno il tester (la batteria, esausta, ha rilasciato tutto il suo acido che si é insinuato ovunque) e tutte le verifiche le ho fatte con una lampadina da 12 volts con saldati a stagno due fili...
ste.klausen21 ha scritto:
UN' ALTRA SOLUZIONE potrebbe essere quella di dotare l' incrocio di un interruttore a levetta, come se fosse un 3° scambio.

Questa é la soluzione che ho adottato, con un deviatore a cassetto che inverte la polarità dei cuori B e C (uno sarà sempre positivo e l'altro sempre negativo, ma é intuibile) a seconda del ramo interessato dal movimento. Forse applicandomi riuscirei ad alimentare correttamente l'incrocio con lo stesso deviatore dei rispettivi cuori A e D come lo schema da te pubblicato come "una prima idea".
Questo é semplicemente un diorama di studio per testare la bontà della mia progettazione per quanto attiene i binari e i relativi collegamenti elettrici, il movimento degli aghi e anche la piattaforma girevole, in vista della realizzazione del piano binari della "maquette industriale", simile ma più complesso, ed anche per porre rimedio a tutti gli inevitabili errori. L'azionamento degli aghi per ora é manuale, cosa che comunque non mi dispiace affatto, anche per analogia con l'epoca di ambientazione, e anche la piattaforma girevole verrà azionata da un riduttore con ingranaggio e vite senza fine operando a mano con una manovella, tipo affettatrice Berkell. Anche qui l'inversione di polarità verrà ottenuta con un deviatore. Ti ringrazio per l'attenzione che poni ai miei lavori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: lunedì 27 maggio 2013, 10:00 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2851
Località: Roma
"Io - rispose confusetto il dottore - godo di questa dotta disputa..."
Grande, grande, grande! Insomma quella perfezione (da finire a breve) sarebbe soltanto una prova per la maquette indistriale!
Come dire, mutatis mutandis, faccio una Ferrari GTO di prova, per fare una Formula 1...
Evvai!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: lunedì 27 maggio 2013, 18:49 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
andrea (valpambiana) ha scritto:
Come dire, mutatis mutandis, faccio una Ferrari GTO di prova, per fare una Formula 1...

Beh, non esageriamo. Per rimanere nel campo dei paragoni automobilistici diciamo che é un po' come la storia della Primula Autobianchi: la Fiat, sollecitata da quel incomparabile progettista di Dante Giacosa a decidersi alfine a sperimentare la trazione anteriore, non volendo arrischiare il buon nome della casa madre in caso di clamorosi insuccessi, decise di effettuare le prove, naturalmente a spese della clientela, con un'auto dell'orbita del gruppo ma con il marchio Autobianchi, e costruita in quel di Desio, lontano dagli stabilimenti del Lingotto.
Si, tutta questa maquette é un esperimento pilota, un tunnel di prospezione, un ballon d'essai per testare tecniche nuove e collaudare circuiti, meccanismi, decorazioni da mettere poi a frutto nella più volte citata"maquette industriale".
Qualcuno qui aveva affermato che il gioco é una cosa seria, e noi non possiamo che essere d'accordo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: lunedì 27 maggio 2013, 19:40 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 7168
Località: Fabriano
Come se dice dalle mie parti: "saccoccioni"! Chicco e Andrea, dateve 'na mossa, invece di tergiversare!!!
Se fate i bravi vi faccio vedere il musetto di una 668 1500 in scala 0. :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMAMENTO: DOMANDA SUI BINARI TRAMVIARI
MessaggioInviato: lunedì 27 maggio 2013, 20:22 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2102
Località: piemonte
Torrino-Pollino ha scritto:
Se fate i bravi vi faccio vedere il musetto di una 668 1500 in scala 0.

Ma qui siamo assolutamente fuori tema!
Non c'é un moderatore in questo forum?
E le marmitte sul tetto le hai già fatte?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 129 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice