Oggi è martedì 1 dicembre 2020, 19:11

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: giovedì 6 ottobre 2016, 15:48 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 25 maggio 2015, 22:25
Messaggi: 52
Buona sera a tutti!!
Volevo cogliere l'occasione per chiedervi un suggerimento su come potrei sviluppare il tracciato del mio nuovo plastico in costruzione.
Premetto che sono alle prime armi con la costruzione di un plastico.

Le principali caratteristiche che vorrei che avesse il plastico sono: Una stazione con un piccolo scalo e un ponte. Dunque vorrei che si sviluppasse su più piani.
Vi lascio allegato l'area del piano di costruzione con misure annesse (poco modificabili).
Allegato:
Plastico.PNG
Plastico.PNG [ 13.57 KiB | Osservato 4227 volte ]


Ringrazio per l'aiuto e le critiche sono sempre ben accette per migliorare ed imparare!

Un Saluto,
Stefano :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: giovedì 6 ottobre 2016, 20:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3640
Località: Massa Finalese (MO)
Non capisco se quelle sono le dimensioni della stanza o del piano del plastico. Nel secondo caso quale sarebbe il lato osservatore?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: giovedì 6 ottobre 2016, 22:46 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 25 maggio 2015, 22:25
Messaggi: 52
Ovviamente sono le dimensioni del plastico.
Il lato dell'osservatore è quello dove cè la "rientranza". Lato destro, lato sinistro e lato in alto cè il muro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 7:02 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 18:39
Messaggi: 189
Località: Casalecchio di Reno (Bo)
Ottima intenzione il tracciato su più piani.
Quanto spazio hai a disposizione in verticale?

Nicola


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 10:57 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3640
Località: Massa Finalese (MO)
Se è proprio la tua primissima esperienza nella costruzione di un impianto non mi imbarcherei in imprese troppo complicate.

Come te la cavi con le opere di falegnameria? E con l'impianto elettrico? Quali sono le disponibilità economiche?

In secondo luogo, qual è l'ambientazione sia geografica che temporale che vuoi dare all'impianto?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 12:52 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 25 maggio 2015, 22:25
Messaggi: 52
Me la cavo abbastanza bene con i lavori manuali, però appunto perchè è la mia prima volta che costruisco un plastico inizierei con un tracciato abbastanza semplice.
In altezza posso svilupparlo di poco (30/40cm) poichè ai lati della mansarda parte il classico muro del tetto delle mansarde a 45°.
Epoca del paesaggio ambientata intorno agli anni '90.
Ho provato con Scarm a fare qualche tracciato.
Vi allego una mia idea anche se non mi convince del tutto.
Allegato:
Plastico1.PNG
Plastico1.PNG [ 35 KiB | Osservato 3998 volte ]

Criticate e consigliate senza problemi. Grazie :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 13:15 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 19:52
Messaggi: 1543
Località: venezia
Il doppio binario è sempre molto "impegnativo" .
Sul lato obliquo di destra, a quota più bassa, potresti fare un binario che, staccandosi dalla curva, potrebbe servire una banchina portuale.
Nella parte a sinistra Deposito e/o zona industriale.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 13:41 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 12:44
Messaggi: 574
Località: Pavia-Bologna-Pietra Ligure
Come partenza non è male, io metterei la stazione in diagonale così da aumentare lo spazio disponibile per la stessa.

Poi domanda principale, a te piace vedere i treni girare o giocare con manovre ecc? Da questa risposta puoi incominciare a capire che impianto realizzare

ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 18:31 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 25 maggio 2015, 22:25
Messaggi: 52
Ciao a tutti.
Seguendo il consiglio di Alex Corsico mi è venuto in mente un tracciato di questo tipo:
Allegato:
Tracciato1.PNG
Tracciato1.PNG [ 41.91 KiB | Osservato 3922 volte ]

Che ne pensate?
Ovviamente l'ho buttato giù così come schizzo. Però mi garba molto!

Grazie per i consigli che mi state dando,

Un saluto, Stefano. :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: venerdì 7 ottobre 2016, 18:57 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 18:39
Messaggi: 189
Località: Casalecchio di Reno (Bo)
Ciao Stefano,
ti consiglio di prevedere qualche botola perché la 0-5-0 che tutti possediamo -la mano...- difficilmente arriva più lontano di 80cm dal bordo del plastico. :D
Inoltre, secondo me, la coppia di tronchini al centro in alto è un poco troppo corta e manca del tronchino di sicurezza. Forse non hai ancora completato lo schizzo?
Infine, perché non prevedere almeno una stazione nascosta per vivacizzare un poco il transito?

Saluti,
Nicola


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: sabato 8 ottobre 2016, 10:06 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3640
Località: Massa Finalese (MO)
Ok, ora che ho visto qualche tua proposta vedo che il tuo livello di progettazione plastici è quello del (glorioso) "Manuale dei Tracciati" RR. Roba che già 20 anni fa era di concezione antiquata :? .

Per esperienza ti so dire che molti di coloro che progettano un impianto del genere, dopo un po', magari dopo aver speso un bel po' di soldi, si annoiano e o ricominciano daccapo o abbandonano l'hobby. La cosa migliore quindi è partire quando le idee non dico siano chiare del tutto (sennò non si parte mai! :D ), ma almeno al 90%, sapendo cosa si fa e perché lo si fa.

Ora, il mio consiglio, sembro un disco rotto ( :mrgreen: ), è quello di documentarti sulle ultime (oddio, esistono da anni) tendenze a livello di filosofia progettuale di tracciati. Puoi trovare validi esempi qui sul forum o sulla rivista che ci ospita, Tutto Treno Modellismo. Non mi riferisco tanto ai miei -modesti- articoli sul tema, ma anche a quelli dei miei Maestri De Regis-Federici, comparsi sui numeri ante 2013 di TTM (e mi auguro che qualche progetto lo pubblichino ancora, eh! :D ). Cosa ancora migliore è prendersi Google Earth (o iStella o il sito del Geoportale Nazionale) e andare a spasso per stazioni, magari anche ricorrendo alle immagini aeree del passato, osservando al vero come le stazioni sono organizzate. Io ho sempre fatto così. Ovviamente quando le si deve ridurre in scala occorre attuare dei compromessi talvolta molto significativi, perchè lo spazio per una riproduzione in 1:87 esatta non c'è mai. Questa è un'arte che si affina con la pratica.

Sono troppe le cose che non mi piacciono del tuo progetto che non so da dove partire (scusa la franchezza). In riferimento all'ultimo postato (scusa l'elenco puntato, è per la chiarezza, ma risulta sempre antipaticissimo :oops: ):
- Manca del tutto la stazione nascosta. Trattasi di artificio tecnico che consente di simulare "il resto del mondo" esterno alla stazione del tuo plastico. Consente il ricovero e l'alternanza dei convogli che entreranno in scena sull'impianto. Tieni conto che le stazioni nascoste che vengono realizzate si riveleranno essere -prima o poi- sempre sottodimensionate rispetto a quello che vorremmo.
- Linea secondaria ad anello che parte e arriva nella medesima stazione, cosa disdicevole.
- Il piano binari della stazione passante, oltre a essere striminzito, è pure bruttino. Quantomeno i binari sono abbastanza lunghi per accogliere treni di lunghezza decente.
- Non ottimale sfruttamento dello spazio, ogni cm è prezioso!
- Hai detto che la parete in fondo sostiene un soffitto basso: la cosa mal si concilia con la presenza della stazione, che oltretutto è lontana dall'osservatore. La cosa è scomoda a prescindere dal soffitto basso per due ragioni: prima, uno dei poli di attrazione dello sguardo è lontano dalla vista, meglio sarebbe fosse in primo piano in modo da poter osservare tutti i dettagli con comodo; seconda, è scomodissima da raggiungere, a meno di non avere braccia extra-long o, in alternativa, allungabili. Il fatto è che in caso di incidenti, normale manutenzione o anche solo arricchimento dei dettagli si rischia, per n-mila ragioni di danneggiare quanto è presente in primo piano. Come ti ha detto Nicola Testoni, tutte le zone del plastico devono essere a portata di mano, che si estende per circa 70 cm dal bordo più vicino dell'impianto.
- Noto la presenza di curve e contro-curve non intervallate né da tratto rettilineo, né da raccordo parabolico. La cosa è inopportuna, anzi sbagliata (nei manuali dei tracciati anni '60 veniva già sconsigliata) in quanto questi punti, se mal realizzati, sono forieri di incidenti meccanici come deragliamenti e simili. Oltre a non corrispondere alla realtà, discorso che ho fatto appena qualche giorno fa nella presente discussione.
Entrambi questi ultimi aspetti sarebbero stati censurabili già all'epoca dei manuali dei tracciati anni '60, figuriamoci ora.
Trovo positivo come già detto il fatto che la stazione abbia binari di ricevimento abbastanza lunghi e il fatto che tu abbia scelto di non usare le curve più strette in commercio. Si può fare di meglio, specie a vista, ma almeno mi hai evitato le curve da 36 cm di raggio :mrgreen: .


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: sabato 22 ottobre 2016, 22:03 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 agosto 2015, 1:15
Messaggi: 666
I miei consigli, che vanno ad integrarsi alle idee già prima esposte, sono:
1) realizza la stazione in primo piano, USANDO deviatoi in curva (ti consiglio i Peco codice 75);
2) usa un sistema di binari che abbia l'interbinario più piccolo possibile, in modo da risparmiare ulteriormente spazio;
3) usa la parte in alto del plastico come cornice scenica ( = non realizzarla alla stessa quota del piano di stazione);
4) usa la parte destra del plastico come punto di congiunzione fra la scenografia al fondo (sarebbe interessante un bell arco alpino, magari l'inizio di una vallata) e la zona pianeggiante in primo piano.

Tutte le mie proposte sono non condivisibili e criticabili, ma per lo meno facci un pensierino...

p.s.: mi sono scaricato l'immagine...quanto prima stilerò qualche idea di tracciato
p.s. n°2: potresti caricare un'immagine che rappresenta solo l'area del plastico con anche gli angoli della parte in basso per l'osservazione?...mi serve per riprodurre il piano di base con Scarm...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: CONSIGLI SVILUPPO TRACCIATO NUOVO PLASTICO
MessaggioInviato: sabato 22 ottobre 2016, 22:28 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 agosto 2015, 1:15
Messaggi: 666
già che ci sono ti dò un spunto di riflessione per la progettazione della futura stazione del tuo impianto...molti mi daranno contro e molto probabilmente Bomby mi farà la morale per averti postato questa oscenità ( :lol: ), ma credo che per lo spazio che tu hai a dispozione e per le idee che hai, sia una delle soluzioni migliori, essendo un'idea già "confezionata" (utile per chi è alle prime armi)...è un progetto tratto dall'enciclopedia del modellismo ferroviario, pubblicata diversi anni fa da Hobby and Work...utilizza binari Rivarossi NEM120, che puoi trovare ancora on line o alle borse scambio. Non sono più in produzione dal 2001 ma restano uno di migliori sistemi di binari mai prodotti a livello industriale. Se ti piacerà l'idea, ti potrò postare anche le singole componenti ( = i singoli binari che dovrai reperire) che caratterizzano il sistema della stazione...


Allegati:
enciclopedia.gif
enciclopedia.gif [ 56.17 KiB | Osservato 3562 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice