Oggi è mercoledì 20 gennaio 2021, 13:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1499 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 96, 97, 98, 99, 100  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: domenica 1 novembre 2020, 21:17 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4382
Località: Pistoia
Si lo consiglio. Anche se oggi tra taglio laser e stampanti 3D ci sono molte alternative importanti, lavorare con il cartone, almeno per me, è molto più divertente. Anche se un taglio laser mi sembrerebbe interessante.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: martedì 10 novembre 2020, 18:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4382
Località: Pistoia
Anche l'impianto elettrico è terminato. La parte posteriore sarà quasi appoggiata alla parete, quindi del tutto invisibile.

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: giovedì 12 novembre 2020, 14:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2015, 17:19
Messaggi: 82
Tecnica interessantissima, almeno per un cinghiale come me
se capisco bene saldi i Led direttamente sulla parete di cartone vegetale che chiude l'edificio
ma quella specie di stagnola che ci metti sotto cos'è? (non manda tutto in corto circuito?)
i fili poi diligentemente fermati con la colla caldo... Cercherò di copiarti!
Magari l'hai spiegato in precedenza e me lo sono perso, se è così mi scuso!

alb


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: venerdì 13 novembre 2020, 7:22 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 7:15
Messaggi: 308
Ciao Marcello,
è bellissimo, ma è ora che passi ai led indirizzabili !
Ho costruito anche io qualche edificio con la tua tecnica, ma poi, dove c'è spazio, sono passato agli indirizzabili.
Niente resistenze, due fili di alimentazione (tipicamente 5V), un filo bus dati, e un arduino in testa a pilotare.
Per ciascun punto luce puoi regolare intensità, colore, orario di accensione/spegnimento.
Ad esempio nel mio FV gli uffici sono illuminati a neon e la sera si accendono prima delle sale attesa, il ristorante è con lampade ad incandescenza, e così via.
Sei indubbiamente uno che ci sa fare, quindi ... accetta la sfida!
Lamps


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: venerdì 13 novembre 2020, 11:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4382
Località: Pistoia
alb ha scritto:
Tecnica interessantissima, almeno per un cinghiale come me
se capisco bene saldi i Led direttamente sulla parete di cartone vegetale che chiude l'edificio
ma quella specie di stagnola che ci metti sotto cos'è? (non manda tutto in corto circuito?)
i fili poi diligentemente fermati con la colla caldo... Cercherò di copiarti!
Magari l'hai spiegato in precedenza e me lo sono perso, se è così mi scuso!
alb


Nella foto puoi vedere come ho fatto. Internamente i LED sono a contatto con il soffitto. Nel negozio, i reofori dei LED, attraverso due fori sono riportati al di sopra del solaio e collegati. In questo caso specifico sono due LED collegati in serie, con relativa resistenza.

Poi i due fili per l'alimentazione sono portati fuori dalla parete posteriore, abbastanza lunghi da essere certi che saranno sufficienti per i collegamenti futuri.

Una volta che tutto l'insieme dei fabbricati è finito, ci ritroveremo con tutti i fili necessari all'illuminazione che escono fuori dalla parete posteriore. A questo punto ho usato un nastro di rame autoadesivo, irrobustito con un minimo di mastice, tagliato a pezzettini, dove ho terminato, saldandoli, tutti i fili dell'impianto elettrico. A questo punto ho unito tra loro quelli di massa, che sono diventati così un solo filo, ed ho raggruppato gli altri secondo la loro funzione, ossia: le luci esterne, marciapiedi e lampioni stradali tutti facenti capo ad un solo filo. Luci negozi, sempre accese, ad un altro filo. Luci di interni di appartamento, ad un altro unico filo. Così ho riunito tutto quanto in quattro fili: la massa più tre per le luci.

Ho agito così perché l'insieme dei fabbricati deve essere costruito fuori opera, ed i quattro fili risultanti saldati ad uno spinotto che sarà collegato alla presa già predisposta sul retro, prima di fissare il tutto alla base del plastico.

Immagine



No dai Lamps, è tutto pieno di circuiti relè integrati transitor spine spinotti e tutto il resto; anche un Arduino no. Ormai l'impianto per l'illuminazione è già un bus con 3 fili più uno, non credo che semplificherei. Lo userò sul prossimo, quando progetterò il tutto lo farò come hai detto tu. Ma dev'essere qualcosa che nasce dal progetto originale non da un adattamento in corso d'opera, ora complicherei le cose semplici. Comunque l'idea è ottima.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: venerdì 13 novembre 2020, 14:32 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 23:10
Messaggi: 541
Località: C.mare
Lamps ha scritto:
Ciao Marcello,
...
Ad esempio nel mio FV gli uffici sono illuminati a neon e la sera si accendono prima delle sale attesa, il ristorante è con lampade ad incandescenza, e così via.
....


...e ddai... facce vedè ! 8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: lunedì 23 novembre 2020, 7:23 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 7:15
Messaggi: 308
Marcello, giusto per invogliarti un po' di più...
Le luci si accendono/spengono (ciascuna indipendente dalle altre) in base allo scenario generale (alba/giorno/tramonto/notte) e cambiano anche intensità (quando alla chiusura del ristorante fai le pulizie...). La transizione è lenta, nel senso che all'imbrunire prima si accendono gli uffici, poi altri locali, per ultimo le pensiline (che sono con led classici).

La cabina scambi che vedi sul fondo devo ancora attivarla, ma anche lei l'ho predisposta allo stesso modo

Fra qualche giorno tolgo questo msg, non voglio inquinare il thread.
Lamps


Allegati:
Commento file: Led indirizzati
Csg1.jpg
Csg1.jpg [ 43.81 KiB | Osservato 1242 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: lunedì 23 novembre 2020, 7:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 23:10
Messaggi: 541
Località: C.mare
Bello Lamps... molto bello.
Merita un post a parte con tanto di descrizione del lavoro e dello sketch!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: martedì 24 novembre 2020, 14:27 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4382
Località: Pistoia
Non preoccuparti, non togliere il post, non inquini proprio nulla, è bene vedere tutti i lavori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: martedì 24 novembre 2020, 14:48 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 13:12
Messaggi: 280
Località: Martignacco UD
Lamp, ti ho scritto in privato chiedendoti info su quello che stai realizzando.
Ti invito anche qui ad approfondire il discorso. Direi che è molto molto interessante.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: martedì 24 novembre 2020, 15:30 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4382
Località: Pistoia
Puoi farlo anche qui.

Anzi già che ci siamo: vedo dei segnali a portale particolari, hai qualche informazione da dare?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: mercoledì 25 novembre 2020, 8:05 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 7:15
Messaggi: 308
Grazie,
ho visto.

Led RGB indirizzabili.
Su un unico chip sono presenti 3 led (Red, Green, Blue) e un circuito integrato che li controlla.
Il chip è abbastanza grande (circa 5x5mm) quindi difficilmente usabile "a vista", ma sicuramente comodo per gli interni dei fabbricati.
Il chip è alimentato con due fili (0V, 5V). Con questi due fili si possono alimentare più chip (attenzione però ai consumi e alle cadute di tensione).

Un terzo filo trasmette i dati di comando, parte da un controllore e li collega a catenella entra-esci (attenzione al verso Din=entra, Dout=esci).
Il segnale che viaggia su questo terzo filo è a livello Cmos/Ttl, ha frequenza piuttosto elevata, viene rigenerato da ciascun chip led.
Questo significa che la distanza fra un led e il succesivo non può essere troppa, ma che se colleghiamo un centinaio di led in cascata anche l'ultimo della catenella rivecerà correttamente il segnale di comando.
Il filo troppo lungo tra un led e il successivo porta a raccogliere disturbi elettrici che si traducono in errate accensioni/spegnimenti e cambi di colore.

CONTROLLORE ------- RGB1 ------- RGB2 ------>

Sul mio plastico (perennemente in costruzione), per i fabbricati ho usato led singoli del tipo WS28xx, mentre per l'illuminazione generale ho usato strisce preassemblate ma sempre indirizzabili allo stesso modo.
Come controllore ho usato Arduino Nano e la libreria Fastled. Penso sia relativamente semplice anche per neofiti, se cercate in internet trovate abbondanza di esempi.

Da qui in poi ognuno ci mette la sua fantasia...
Io per ogni "locale" di fabbricato (FV stazione, cabine scambi, ma sopratutto i futuri edifici di fondale) monto uno o più led della catenella (che può fare entra-esci da un fabbricato al successivo)
e poi a software regolo colore e intensità di ciascun led, oltre a sincronizzarne il funzionamento con l'orologio generale del plastico.

Per i segnali:
Quelli alti sono tutti da kit di montaggio (Fer...it) ma poi in qualche caso li ho montati su portali autocostruiti, cercando di riprodurre il più fedelmente possibile quanto ricavato da foto e altra documentazione.
Le marmotte sono quelle in plastica piena, ma le ho forate e dotate di doppio led viola/bianco. Purtroppo ho dovuto rinunciare alla rotazione perchè il sottoplancia del plastico è saturo di altri azionamenti per i deviatoi e di elettonica di comando e controllo in generale.
Sono tutti funzionanti con i corretti aspetti in modalità automatica, la modalità manuale con comando dall'ACE delle cabine scambi è work-in-progress.

PS se non ripondo subito abbiate pazienza, vorrei ma non posso avere più tempo...
Marcello insisto, se vuoi poi rimuovo tutto.
Lamps


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: mercoledì 25 novembre 2020, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2371
Località: Bracciano (Roma)
Aggiungo alla esauriente spiegazione che io uso gli stessi led con arduino per i pannelli sinottici delle stazioni per indicare posizione dei deviatoi e tratte libere ed occupate dei binari. Per l’alimentazione dei led uso alimentatori a+5Vcc specifici per led strip


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: mercoledì 25 novembre 2020, 11:17 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4382
Località: Pistoia
Benissimo. Non rimuovere nulla, che così so dove ritrovare le dritte. Grazie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Torma Porta Nuova.
MessaggioInviato: mercoledì 25 novembre 2020, 11:31 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 381
Condivido. non togliere nulla. Questo è un altro di quegli argomenti per novellini da plastici (io sottoscritto :wink: ed altri "intimi") da salvare nei miei archivi tutor preferiti.
Grazie


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1499 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 96, 97, 98, 99, 100  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], il Morris e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice