Oggi è venerdì 21 febbraio 2020, 22:38

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 967 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63 ... 65  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: martedì 16 novembre 2010, 10:53 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 11:35
Messaggi: 25999
Località: Ai confini della realtà
In ogni caso, non so se rinnoverò l'abbonamento ad Automodélisme.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: martedì 16 novembre 2010, 21:19 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2837
Località: Roma
Beh? Che c'è di male? Io dico sempre quello che penso. Cerco di dirlo con educazione, pacatamente. Ma sull'articolo sopra descritto c'è proprio poco da dire...Peccato!
Voglio dire: una bella occasione perduta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: venerdì 19 novembre 2010, 22:26 
Non connesso

Iscritto il: sabato 20 maggio 2006, 13:57
Messaggi: 256
andrea (valpambiana) ha scritto:
E' vero i sedili sembrano piccolini, ma il modellino è delizioso.
Piuttosto io ne ho ordinate 2, perchè speravo di poter fare due macchine. Invece vedo che erano un po' diverse, l'una dall'altra e nel tempo. In configurazione Targa Florio, probabilmente argento, non aveva il retrotreno "largo" e occorrerebbe "dargli di lima". La 49 di Le Mans, lo stesso. Quella che poi corse in salita, aveva i fari carenati...


LE FOTO SONO PRESE DAL FORUM DELLA TARGA FLORIO SIA QUELLE DEL MODELLINO CHE DELL'AUTO VERA


Allegati:
DSCN0287%20.jpg
DSCN0287%20.jpg [ 76.08 KiB | Osservato 2021 volte ]
DSCN0288%20.jpg
DSCN0288%20.jpg [ 73.44 KiB | Osservato 2021 volte ]
DSCN0289%20.jpg
DSCN0289%20.jpg [ 79.79 KiB | Osservato 2021 volte ]
1961%20abarth%20abate-balzarini%205.jpg
1961%20abarth%20abate-balzarini%205.jpg [ 135.65 KiB | Osservato 2021 volte ]
DSCN0286%20.jpg
DSCN0286%20.jpg [ 79.71 KiB | Osservato 2021 volte ]
1961%20abarth%20abate-balzarini%202.jpg
1961%20abarth%20abate-balzarini%202.jpg [ 91.41 KiB | Osservato 2021 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: domenica 21 novembre 2010, 20:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2837
Località: Roma
Appunto. Vedete che la macchina n. 62 vera non aveva le carreggiate posteriori allargate!
Grazie comunque a chi ha messo le foto. Il modellino, ripeto, fedeltà a parte per quello trasformato Targa Florio, è molto grazioso.
Vorrei però capire i modellisti di auto in miniatura: è tollerabile una modesta difformità per un modellino di basso costo?
Nei "trenisti" ci sono varie scuole: da quelli della fedeltà ad ogni costo, che però non fanno muovere i treni a quelli come me, che, avendo un plastico, preferiscono una meccanica buona ad una fedeltà eccessiva. Tanto più che, in ogni caso, occorre sottostare, per la circolazione, a molti compromessi.
E poi, a mio avviso, non si deve sottovalutare l'aspetto ludico del modellismo. Se mi piace e mi diverte, perchè no? Certo, non riuscirei a vedere una Bburago in 1/18 accanto ad una 1/43, come non potrei sopportare una locomotiva americana accanto ad un trifase italiano.
Ma se la forma del tetto di una locomotiva non sembra fedelissima, ma a me interessa quella locomotiva lì, beh, io la compro.
Come se mi piace una trasformazione dell'Abarth 700 alla Targa Florio ed ho un modellino da 10 euro, posso impegnarmi a farla con il n. 62 anche senza peritarmi di eliminare i passaruota larghi...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: domenica 21 novembre 2010, 23:58 
Non connesso

Iscritto il: sabato 20 maggio 2006, 13:57
Messaggi: 256
Ciao,
Io ritengo che se sei in grado di farlo, non sarebbe male stringere la carreggiata posteriore del modellino (io cerco di rendere i modelli il più fedele possibile qualunque sia il costo di essi). Poi se a te piace ugualmente è pur sempre un modellino da 10 € senza molte pretese, e che vuoi che sia questa difformità rispetto al modello reale?
Ritengo che sia principalmente una tua scelta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: lunedì 22 novembre 2010, 11:15 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8083
Località: Milano
Se già non ce l'avessi da tanti anni, credo che comprerei un vecchio ma onesto kit Barnini della prima versione (Targa Florio): si trova ancora ogni tanto sulla Baia, forse ne vendono uno anche nella sezione "Mercatino". Comunque l'elaborazione postata da FMS è fatta piuttosto bene.
Se invece avessi la bravura di Fofò mi clonerei un'Abarth Hachette e sulla resina farei un po' di versioni con carreggiata larga ma cofani ribassati e fari incassati per gare in salita.
Un quasi OT: ho preso l'Abarth di Spark nell'altra versione (n. 49). più piccola dell'edicolosa, molto raffinata nei dettagli, un passo avanti rispetto al glorioso Gamma Model. Chissà sulle misure chi ha ragione...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: lunedì 22 novembre 2010, 13:22 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 12:19
Messaggi: 5999
Località: Luce ti nega il sol, o terra, l'erba malvagia
andrea (valpambiana) ha scritto:
Vorrei però capire i modellisti di auto in miniatura: è tollerabile una modesta difformità per un modellino di basso costo?
Nei "trenisti" ci sono varie scuole: da quelli della fedeltà ad ogni costo, che però non fanno muovere i treni a quelli come me, che, avendo un plastico, preferiscono una meccanica buona ad una fedeltà eccessiva. Tanto più che, in ogni caso, occorre sottostare, per la circolazione, a molti compromessi.


Eh, credo la differenza sia tutta qui: noi abbiamo solo statico, se escludiamo le slot per le quali serve un discorso a parte, quindi la fedelta' e' certamente importante, pero' riguardo a cosa sia accettabile per un modello da edicola dipende molto dal "livello" di ognuno.
Gli edicolosi possono essere una base economica per bei lavori (guarda il post "Galleria Sebastiano Leonardi") basi per lavoroni come quelli di Fofo' o ciofeche praticamente irrecuperabili, tipo il maggiolino della Mille Miglia. Naturalmente se non si vuole o non si puo' elaborare e si hanno aspetattive elevate ci si deve rivolgere ad altro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: lunedì 22 novembre 2010, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 12:35
Messaggi: 12425
Località: SINAI
Visto che mi avete tirato in ballo...ballo!
Innanzi tutto, grazie a tutti per i complimenti.
Poi, se permettete, vi spiego il mio approccio.
Esistono modelli brutti, bruttissimi, belli e belli...dentro, incompresi.
Esistono modelli anche bruttissimi che però vengono abilmente mascherati con tanti accessori, dettagli e raffinatezze che ne fanno perdere la visione complessiva.
Io preferisco i modelli inespressi, i belli dentro, modelli che, osservati sotto la giusta ottica, hanno tante potenzialità inespresse, tarpate dall'origine economica.
E' anche vero che di certi modelli da edicola possiedo l'omologa versione della raccolta francese e spagnola e, vi posso assicurare, che non c'è paragone!
La bellissima Opel Manta o la Ford RS 200.
Ma ci sono anche delle ciofeche, così come in ogni buona famiglia, d'atronde anche bravissimi artigiani, in certi casi, hanno toppato.
Quindi bisogna saper scegliere.
I modelli della collezione Abarth mi convincono parecchio, anche se la tematica non mi piace molto, nella collezione Alfa Romeo ho visto tanti pezzi belli.
Mentre la Flavia è stata una scommessa.
Purtroppo, e lo scrivo senza falsa modestia, non sono capace di realizzare (ad oggi) un modellino partendo da zero, rimango stupito vedendo quelli che ne sono capaci, ma, permettetemi un pò una "critica", non capisco quelli che si offendono (come mi è successo di leggere) quando qualcuno gli chiede da che base sono partiti...
Non mi sembra un demerito, anzi, bisogna avere anche occhio per certe cose.
Questo modellino si presta bene a tante elaborazioni, un pò di gomma e di resina, ed il gioco è fatto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: lunedì 22 novembre 2010, 17:49 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2837
Località: Roma
Beh, negli anni d'oro, quando parecchi dei lettori non erano nati, io feci una Cobra Daytona partendo da una Samurai Mebetoys. E daje de stucco e daje de lima, venne fuori una "cosa" che gli somigliava (abbastanza). Ma all'epoca non c'era niente (o quasi).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: martedì 23 novembre 2010, 9:05 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8083
Località: Milano
La Samurai della Politoys! Dev'essere stato un bel lavoro: giusto il lunotto posteriore e il "piatto" della coda avevano una somiglianza con la Cobra...
Concordo al 100% con la dichiarazione di filosofia modellistica di Fofò.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 8:40 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2837
Località: Roma
Uscita la 2000 "cuneo".
Macchina per me quasi sconosciuta, ma fatta, a prima vista, piuttosto bene.
E anche la prossima uscita (la 205 aerodinamica) mi sembra piuttosto interessante.
Insomma: siamo andati migliorando. Mi dispiace per il n. 66...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 11:26 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 1:23
Messaggi: 3151
andrea (valpambiana) ha scritto:
Mi dispiace per il n. 66...


I Romani ottimisti ci hanno lasciato il detto "dulcis in fundo", i pessimisti invece dicevano "in cauda venenum". Non per niente stiamo parlando di Scorpione...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 14:26 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 27 marzo 2006, 14:48
Messaggi: 1263
Località: ROMA
ecco la 2000 Sport Prototipo "Cuneo" 1969


Allegati:
2000SP.jpg
2000SP.jpg [ 120.72 KiB | Osservato 2201 volte ]
2000SP1.jpg
2000SP1.jpg [ 137.87 KiB | Osservato 2201 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 14:29 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2837
Località: Roma
Bella macchina! Ricordate il rumore? Pieno e graffiante! Da un basso della ripresa ad una musica ai regimi più alti...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abarth
MessaggioInviato: lunedì 29 novembre 2010, 13:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 8:37
Messaggi: 2837
Località: Roma
Su youtube c'è un bellissmo film (grazie a chi l'ha inserito) della S. Giustino-Bocca Trabaria del 1969. Tra le vetture c'è l'Abarth cuneo di Edoardo Gabardi Lualdi. Sorpresa! La macchina è rossa, con un vistoso spoiler sulla coda. Ma è la stessa macchina?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 967 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63 ... 65  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice