Oggi è lunedì 22 luglio 2019, 20:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: I TRACCIATI - IDEE E PROGETTI PER PLASTICI FERROVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 13 marzo 2019, 13:03 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 gennaio 2006, 11:42
Messaggi: 2926
Località: Rabat (Malta) - Magione (Italia)
Roberto To ha scritto:
sono tutti schemi già pubblicati sui vari TTM già usciti
...perdonami Roberto ma non è così, ci sono 2 progetti inediti più la panoramica sui sistemi di armamento che in tanti la chiedevano.
Inoltre, i testi di tutti gli altri progetti sono stati rivisti ed "attualizzati" perchè nel frattempo molto materiale rotabile è uscito sul mercato e quindi era giusto aggiungerlo.
Detto questo, comunque, nel post di presentazione era stato scritto che era una raccolta dei migliori progetti di TTModellismo, un po' come in fondo già fanno Model Railroader, Miba, Loco-Revue, ecc...! :wink:

Max


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I TRACCIATI - IDEE E PROGETTI PER PLASTICI FERROVIARI
MessaggioInviato: mercoledì 13 marzo 2019, 17:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3393
Località: Massa Finalese (MO)
Aggiungo che tra gli articoli inediti c'è anche un "editoriale" sul percorso che dovrebbe portare alla stesura delle specifiche: è un tema che mi sta molto a cuore, un aspetto che in pochi poi considerano e che Antonio ha ben riassunto. Forse sarà il caso di tornarci in dettaglio prossimamente...

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I TRACCIATI - IDEE E PROGETTI PER PLASTICI FERROVIARI
MessaggioInviato: venerdì 15 marzo 2019, 22:56 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3393
Località: Massa Finalese (MO)
Ciao,
Quando quel progetto di pubblicato io avevo suppergiù 10 anni... Lo spazio è poco, di più non si può fare, io proverei a valutare i Peco codice 75, magari usando gli scambi corti. Interbinario più piccolo, scambi più corti e con angoli più ridotti che dissimulano...
Per il resto, eviterei solo il parallelismo con i bordi.

Davide

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I TRACCIATI - IDEE E PROGETTI PER PLASTICI FERROVIARI
MessaggioInviato: lunedì 18 marzo 2019, 9:43 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2006, 9:37
Messaggi: 1427
Riguardo al progetto Altavilla, il piano di stazione è stato disegnato a suo tempo con armamento Peco, utilizzando deviatoi doppi, corti e medi e simmetrici.
Un deviatoio della cartiera è di tipo settrack.
Questi deviatoi hanno dimensioni significativamente più ridotte dei Tillig che hai utilizzato (che mi sembrano da 25 cm circa).
Probabilmente l'utilizzo dei deviatoi Tillig a 15° da 178 mm ti permeterebbe di inserire il quarto binario senza difficoltà, al pari di quanto facemmo con l'armamento Peco; anzi, un angolo al cuore lievemente più ampio dei Peco - (12°) - potrebbe determinare un lieve miglioramento della situazione.
Peraltro l'utilizzo di deviatoi più slanciati che in genere migliora l' estetica dei piani di stazione, è a mio avviso controproducente quando lo spazio è poco, come nel nostro caso, perchè esalta la forte compressione in lunghezza del piazzale.

Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I TRACCIATI - IDEE E PROGETTI PER PLASTICI FERROVIARI
MessaggioInviato: lunedì 18 marzo 2019, 19:31 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 16:07
Messaggi: 361
Località: Napoli
Grazie a entrambi per le gentili risposte. Il fatto è che non sono convintissimo dei deviatoi PECO, anche alla luce dei contro elencati nella pubblicazione in oggetto. Il punto è che non ho esperienza con tale materiale d'armamento e siccome ho già provato Roco e Tillig, volevo provare nuovamente l'esperienza positiva con quest'ultimi.

In verità l'armamento Roco (codice 83 senza massicciata), soprattutto i deviatoi, mi hanno effettivamente deluso un po'. Vuoi perché in effetti lo spazio nocivo al cuore era eccessivo, vuoi per gli improvvisi corto circuiti che alcuni deviatoi ogni tanto causavano proprio per quello spazio nocivo. Va bene la compatibilità con rotabili più vecchi, ma certi carri mentre transitavano a bassa velocità "cadevano" proprio all'interno di quello spazio. Per non parlare di alcune loco da manovra. Vabbè.... :lol: acqua passata. :D

Dunque sostanzialmente l'armamento Peco, dalla vostra esperienza, è più affidabile e realistico dei Roco?

Grazie ancora.
Saluti
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I TRACCIATI - IDEE E PROGETTI PER PLASTICI FERROVIARI
MessaggioInviato: martedì 19 marzo 2019, 12:38 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3393
Località: Massa Finalese (MO)
Per l'armamento Peco, basta seguire gli articoli comparsi sui numeri 24 e 25 (o 25 e 26) circa di TTM sull'elaborazione degli scambi. Per gli aghi in lamierino, stando alle news di Norimberga, pare che pian piano (mentre si fa manutenzione agli stampi) gli scambi verranno convertiti per l'adozione degli aghi elastici: sarebbe ora.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice