Oggi è giovedì 28 maggio 2020, 23:12

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: martedì 19 giugno 2018, 7:05 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 19:11
Messaggi: 1449
Località: Camaro, sulla vecchia Me-Pa
Grande Antonio,
seguo sempre gli aggiornamenti della tua Loave-Antori e adesso sto apprezzano il work in progress delle elaborazioni! Mi piace molto come lavori, grazie per la condivisione!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: mercoledì 20 giugno 2018, 12:32 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 dicembre 2013, 14:22
Messaggi: 4
Ciao Antonio...non è difficile fare la nuova asola triangolare.Io l'ho fatta sulla mia che prima si trovava a sinistra.Ho tappato in parte la vecchia(errata) e ho allargato la nuova di poco dando la forma triangolare come puoi vedere dalla foto. Nello stato in cui si trova la tua adesso ci vuole più a dirlo che a farlo.
Saluti
Carmelo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: mercoledì 20 giugno 2018, 12:42 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 dicembre 2013, 14:22
Messaggi: 4
Eccola


Allegati:
20170331_161432_resized_20180620_013656467.jpg
20170331_161432_resized_20180620_013656467.jpg [ 198.76 KiB | Osservato 6163 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: domenica 24 giugno 2018, 8:45 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1530
Località: Trieste
Buongiorno.

Grazie a tutti per i commenti e per i consigli. Proverò su uno scarto di plastica l'apertura di una finestra per vedere se riesco a fare un bel lavoro.
Nel frattempo sono andato avanti, montando gli altri componenti. Mi sono attenuto alle foto del reale e ho quindi montato il REC maschio e femmina, mancorrenti, scalette e, importante per la versione navetta, una condotta in più sulla traversa porta respingenti. Questa l'ho realizzata usando una condotta per vaporiere (la condotta ha un rubinetto di intercettazione), piegandola secondo la forma del prototipo.
Per le tubazioni delle sabbiere agli assi 2, 3, 4 e 5, ho usato filo di ottone, sagomato in modo da non interferire con la rotazione dei carrelli. Le tubazioni sono fissate al telaio tramite un pezzettino di filo di bronzo fosforoso da 0,3, infilato in un foro praticato nel telaio. Non sono come nella realtà: ho preferito però favorire la robustezza e la circolazione senza problemi.
Foto di rito:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Ciao
Buona domenica
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: martedì 26 giugno 2018, 14:02 
Non connesso

Iscritto il: sabato 15 settembre 2007, 8:54
Messaggi: 1123
Località: Roma
Bravo, gran bel lavoro!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: mercoledì 4 luglio 2018, 9:17 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1530
Località: Trieste
Rieccoci, buongiorno.

Grazie Stefano.

Intanto che saldo le altre cose ho terminato il montaggio degli aggiuntivi e verniciato la bestia. Niente da fare per l'asola: ho fatto dei tentativi su vari scarti ma non me la sono sentita. Sarà per un'altra volta.
Ho applicato le vernici Lechler, poi un trasparente lucido e le decal comprese nel kit. Grazie all'apposita tabella, sulla base del numero di matricola ho scelto il deposito di assegnazione corretto. Ho avuto qualche problemino con il trasparente lucido. Ho erroneamente comprato il trasparente in bomboletta, ma il getto di vernice è troppo forte. Allora ho spruzzato dalla bomboletta in un bicchierino, ho allungato con un po' di diluente e versato il tutto nell'aerografo. L'applicazione con l'aerografo è molto più controllabile, più uniforme, e non si rischia di fare gli aloni bianchi. Adesso lascio riposare...
Fotarelle:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: lunedì 16 luglio 2018, 7:03 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1530
Località: Trieste
Buongiorno.

Rimontata la bestia. Non c'è molto da dire al riguardo visto che le modifiche non sono state invasive.

Qualche foto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: lunedì 16 luglio 2018, 12:51 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 13 agosto 2012, 17:52
Messaggi: 868
Molto bella !
Ottimo lavoro , complimenti Antonio :D

Ciao
Gianfranco :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: lunedì 16 luglio 2018, 17:46 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 30 ottobre 2014, 21:00
Messaggi: 156
Mi associo ai comlimenti !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: lunedì 16 luglio 2018, 18:21 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 2067
Località: piemonte
Anche se ho un tiepido interesse per le locomotive con i pantografi, devo riconoscere che Antonio ha fatto un lavoro eccellente e le foto postate sono di un realismo incredibile. Proprio per questo non posso non rilevare come, e mi riferisco alla foto 4 dell'ultimo gruppo pubblicato, il gancio Roco appaia come una enorme alabarda spaziale.
Credo che i tempi siano maturi, e mi rivolgo all'industria modellistica, per ripensare ai sistemi di aggancio dei nostri modelli che ormai sono troppo invasivi e pure non sempre così funzionali (intendo sul plastico) come si vorrebbe. Nella riproduzione di modelli americani i Kadee rappresentano un buon compromesso, ma con i respingenti dei modelli europei non sempre rappresentano la scelta vincente. Non me ne voglia il titolare del 3D, se inquino i suoi post, ne possiamo eventualmente scrivere su di un filetto dedicato. Cosa ne pensate?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: martedì 17 luglio 2018, 4:33 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 19:35
Messaggi: 4442
ciao antonio,

mi complimento ancora per questa meravigliosa elaborazione!
volevo chiederti, che pantografi hai usato su questa E 626?

Grazie mille

malte


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: martedì 17 luglio 2018, 7:39 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1530
Località: Trieste
Ciao buongiorno.

Grazie per i gentili commenti.

@Malte: i pantografi sono Lineamodel.

@capolinea: la questione ganci, già ampiamente dibattuta, non ha novità sostanziali. Personalmente ho provato a sperimentare qualcosa: ho i roco corti (le alabarde spaziali :-) ), ho provato i kadee, ho provato a costruire gli Alex Jackson, ho visto altre più o meno ingegnose soluzioni. Con raggi non ampi, la voglia di respingente contro respingente, la necessità di una certa robustezza, il presganciamento e l'aggancio facile, credo sia necessario ricorrere a quello che c'è sul mercato.
Al massimo si potrebbe desiderare qualcosa di più esile, tipo i ganci corti della scala TT, ma comunque ci sarebbe sempre un qualche corpo estraneo tra i respingenti dei nostri veicoli. Sono comunque d'accordo con te nel desiderare qualcosa di meno invasivo.

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: martedì 17 luglio 2018, 9:01 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 9:02
Messaggi: 2529
Località: Torino
OT:
Il discorso "respingente contro respingente" è fattibile solo se: i respingenti sono molleggiati, i raggi delle curve rispecchiano o quasi quelli reali, idem per le deviate degli scambi.
Esempi di quanto dico si vedono nella Proto87 e Spur87 dove gli organi di aggancio rispecchiano quelli reali a maglia con la sola aggiunta di una molla di contrasto dietro al muso che richiama il gancio.
Se vogliamo i respingenti a contatto senza le limitazioni sopra scritte, dobbiamo per forza accontentarci di averli solo in rettilineo e di avere un buon cinematismo di allontanamento che impedisca ai respingenti dei mezzi di incastrarsi tra loro nel passaggio dal rettilineo alla curva e nelle doppie esse (tipo serie di scambi in stazione).
Sugli organi di aggancio concordo che i produttori potrebbero sforzarsi un pochino per tirare fuori qualcosa di più innovativo e meno invasivo o magari non arroccarsi su preconcetti stupidi come mi capitò scrivendo alla Tilling per sapere se il loro nuovo gancio corto per la TT potesse essere disponibile in futuro con l'innesto NEM per H0....risposta..."il gancio è progettato per la scala TT, non abbiamo motivo di adattarlo alla scala H0"
Il bello era che avevo quattro carri merci in composizione sul plastico col gancio per la TT modificato che giravano senza problemi!
Morale...volere è potere ma se non c'è volontà....
FINE OT

Despx


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: domenica 28 luglio 2019, 18:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 agosto 2013, 14:28
Messaggi: 658
Località: Bologna
Buongiorno a tutti ,
Mi sto divertendo col kit in questione , qualche variazione si impone altrimenti non ci si diverte ...
Vorrei riprodurre i numeri 182 e 351 e chiederò al Mussinatto di farmi le targhe . Non riesco però a risalire ai rispettivi costruttori....
Qualcuno può aiutarmi !?
Grazie mille,
Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ELABORAZIONE: E626 navetta ProgettoModellismo
MessaggioInviato: domenica 28 luglio 2019, 20:09 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1530
Località: Trieste
182: SNOS Dep. Loc. Roma Smi.to
351: TIBB Dep. Loc. Napoli Smi.to

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice