Oggi è venerdì 5 giugno 2020, 7:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 9:54 
Non connesso

Iscritto il: domenica 21 febbraio 2016, 15:35
Messaggi: 98
Saluti a tutti, mi aggiungo alla schiera di chi, complice la situazione, ha più tempo da dedicare al nostro hobby ma ciò gli causa anche qualche sorpresa sgradita. In questi giorni ho usato di più il plastico e ieri ho riscontrato un problema: in un paio di punti del tracciato varie loco, anche se non tutte, rallentano vistosamente per poi riprendere la marcia normale. Ho controllato i fili, tutto sembra collegato e a posto, ipotizzando un problema temporaneo ho anche spento e riacceso tutto ma senza risultato. Il problema non si era manifestato nei giorni scorsi. Da cosa può dipendere? Grazie a chi potrà darmi una dritta.
Gianni


Ultima modifica di Pachecco il giovedì 26 marzo 2020, 11:35, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 10:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 4231
Località: Sorbolo (PR)
Se non lo fanno tutte è quasi sicuramente un problema di rotaie e ruote sporche, compreso lamelle delle ruote.
Pazienza e olio di gomito e vedrai che si risolve.

Niente pulizzia con abrasivi forti: al massimo la gomma Roco, ma una normale gomma per cancelleria di quelle rosse e blu, risolve totalmente anche meglio il problema, e senza forzare.
Poi passare uno straccetto, inumidito di alcool, mi raccomando non bagnare le gomme delle ruote.
Pulire bene le gole dei bordini.


Ultima modifica di marco_58 il giovedì 26 marzo 2020, 10:40, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 10:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 20:07
Messaggi: 19
Località: genova
Controlla se non ci siano delle scarpette di giunzione che facciano un cattivo contatto provocando così delle cadute di tensione. è buona regola portare in più punti l'alimentazione alle rotaie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 11:41 
Non connesso

Iscritto il: domenica 21 febbraio 2016, 15:35
Messaggi: 98
Grazie dei consigli. Eseguo abbastanza regolarmente la pulizia dei binari, con carro pulitore nelle parti nascoste ma soprattutto con olio di gomito (gomma Roco o cotton fiocc e benzina avio), quindi temo che sia un problema di altra natura. Eseguirò il controllo suggerito da Paolo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 14:21 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 3436
Non mi stancherò mai di ripeterlo:

Dotate il vs. plastico, soprattutto se esteso, di una "dorsale" di alimentazione: cavi di generoso diametro del rame partenti dell'alimentatore (o centralina) che seguono l'andamento di tutto il plastico … da qui si dipartono verso le rotaie degli spezzoni di sezione inferiore in modo da portare l'alimentazione direttamente in più punti, la distanza (di binario) max tra due punti d'alimentazione non deve superare i 2 metri ma scenderei anche a 1 metro se, per esigenze varie, ci sono tante giunzioni di rotaie collegate solo dalle scarpette metalliche (non c'è nulla da fare: l'ossido si genera tra rotaia e scarpetta e fa resistenza, peggio ancora con l'umidità ambiente o per la posa della massicciata).

Uno dei pochi casi in cui "Di più (punti alimentazione) è meglio" :wink: :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 14:27 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 settembre 2016, 13:17
Messaggi: 575
Anche a me vengono in mente le scarpette. Probabilmente solo alcune loco, magari quelle di massa superiore, provocano una flessione nel punto di giunzione impedendo l'alimentazione proveniente dal punto piu' vicino. La corrente quindi arriva da un punto di alimentazione piu' lontano con conseguente caduta di tensione. A me è capitato, ed ho risolto semplicemente fissando meglio il binario in prossimita' della giunzione incriminata :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 16:50 
Non connesso

Iscritto il: domenica 21 febbraio 2016, 15:35
Messaggi: 98
Grazie ancora. Quasi certamente è un problema elettrico, che si manifesta per un paio di tratti non proprio brevi. Dovrò ricontrollare con calma cavi e scarpette.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 9:53 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 13:02
Messaggi: 2077
Località: ROMA
Se invece hai già dei fili ai binari controlla anche eventuali saldature fredde.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 9:56 
Non connesso

Iscritto il: domenica 4 ottobre 2015, 20:58
Messaggi: 54
Ho letto che qualcuno salda le scarpette, è una cosa utile oppure si fa danno?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 12:27 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 3436
Se non pensi di dover modificare il tracciato e si tratta di binario semplice (non scambi ecc.) si puo fare … ma poi diventa difficile smontare.

Per tutti gli apparati (scambi ecc.) che può capitare di dover sostituire o smontare per manutenzione anche la scarpetta può complicare la vita … c'è chi toglie e scarpette e unisce fisicamente ed elettricamente le rotaie saldando degli spezzoni di filo di rame sull'esterno del fungo … in questo modo basta dissaldare queste giunzioni e lo scambio viene via.

Però … il materiale di cui son fatte le rotaie deve essere saldabile con facilità con un saldatore a punta fine e non troppo potente. Fate delle prove per vedere se riuscite senza deformare la plastica delle traversine.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 14:09 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 1823
Aggiungere che saldando le rotaie, quindi non essendoci più spazi per la dilatazione, gli sbalzi termici portano a deformazione importante superando i 5-6 m di lughezza ... ne so qualcosa sul mio plastico... :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 14:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2007, 19:26
Messaggi: 1028
Tra usare le scarpette con già saldato i fili da collegare alla dorsale sotto il plastico e saldare direttamente i cavi sotto le rotaie cosa è da preferire?

Pro e contro dei due sistemi :wink:


Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 14:42 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 3436
Dipende dai materiali (quanto è difficile saldarci sopra), da quanto si vuole pulito il lavoro e quale è il costo (le scarpette con i cavi già saldati costano … esistono però scarpette facilmente saldabili a cui saldare i fili).

Altro punto d'attenzione è che saldando alla rotaia si puo mettere la connessione dove si preferisce …


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 14:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2007, 19:26
Messaggi: 1028
Capito. In effetti le scarpette già con i fili costano non poco :cry:

Il mio punto di vista era più che altro per una velocizzazione del lavoro e, non ultimo, la mancata esperienza, da parte mia, nel fare saldature :oops: :mrgreen:

Avevo iniziato a fare alcune valutazioni, in tempi non sospetti, circa la futura costruzione di un plastico dopo la ristrutturazione di un mio garage nella mia casa di campagna, ma vista la situzione attuale mi è saltato tutto il da farsi.

Uno dei punti che stavo prendendo in esame era, appunto, come portare, nel più breve tempo possibile e facilmente, i cavi dalle rotaie sotto il piano. Insomma, ultimamente non sono molto paziente e sono sicuro che fare tutte quelle saldature mi farebbe esaurire e non poco, a meno di farle fare a qualcun altro e poi farmi mandare i binari così predisposti (altra idea che mi era venuta) :roll:

A tracciato ultimato (progetto su carta) magari faccio un resoconto dell'effettivo numero di punti da portare sotto il piano. Avevo pensato ad ogni flessibile, circa 90 cm. Potrebbe andare?

E poi un'altra domanda. Ma la dorsale sotto il piano deve seguire solo il percorso/linea dei binari principale oppure deve collegare anche eventuali binari morti e altre ramificazioni? Non so se mi sonospiegato :?


Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Problema (elettrico) plastico
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 15:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 novembre 2013, 21:57
Messaggi: 370
Sul mio plastico tutti i binari morti e ramificazioni varie sono collegate ai binari di linea con scarpette isolanti in plastica (subito dopo lo scambio) ed alimentati con fili appositi con interruttore sul quadro di comando: in questo modo possono non venire alimentati ed ospitare locomotive da manovra o da cantiere, o anche da treno, ferme, mentre sui binari principali i treni continuano a viaggiare regolarmente, come avviene nella realtà.
Spero di essermi spiegato... :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice