Oggi è domenica 5 aprile 2020, 5:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Accoppiamento Aln 772
MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2008, 1:29 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 marzo 2007, 22:11
Messaggi: 202
Località: Monza
Ciao a tutti;
numerose immagini ritraggono le Aln 772 in composizioni miste con Aln 773 o Aln 668; questo mi fa sorgere un paio di interrogativi, e chiedo quindi a chi se ne intende:

1) Aln 772 e 773 / 873 erano accoppiabili anche meccanicamente ed elettricamente, ossia dal banco di manovra di una 772 era possibile comandare il cambio delle 773, anch' essa provvista di cambio idraulico ( o viceversa ) ?

Il cambio meccanico della Aln 668 è chiaramente incompatibile coi comandi della 772, provvista di cambio idraulico, quindi suppongo che per ogni macchina vi fosse una coppia di macchinisti...

2) come avveniva l' aggancio fra le Aln 772 e le 773/873/668, essendo queste ultime provviste di sistemi tradizionali a maglia e tenditore ? esisteva un apposito " attrezzo di interfaccia" ? Se si come era fatto ?

Ringrazio per le risposte competenti e buon ferr - agosto a tutti !

Angelo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2008, 2:08 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2007, 11:50
Messaggi: 1551
Località: Venezia
Rispondo da appassionato e non da ferroviere, e non ho sottomano i sacri testi (sto scrivendo dal lavoro e i libri sono a casa) quindi prendi le mie affermazioni con il beneficio del dubbio:

1) Non credo che le ALn 772 fossero accoppiabili in comando multiplo con automotrici di altri gruppi;

2) Sì, esiste l'interfaccia: un'apposita maglia che consente di agganciare la barra rigida delle ALn 772 all'uncino del normale gancio ferroviario, di cui sono dotate le ALn 773 e 668. E' difficile spiegare a parole com'è fatto; magari qualcuno ne ha un'immagine (io no; l'ho maneggiato di persona quella volta che, con il gruppo del MFP, portammo a Savigliano da Torino la 1033, ma non l'ho fotografato).

Ciao
Andy


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2008, 9:57 
Non connesso

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 21:34
Messaggi: 996
Località: Veneto
Rispondo anch'io da appassionato e non da esperto e confermo le risposte di andicoc.
1) 772 certamente non accoppiabili a comando multiplo con 773/873/668, quindi macchinista su ogni macchina.
2) la "maschera" veniva montata (quasi sempre con una sfilza di improperi...) sul gancio delle 773/873/668 e consentiva l'unione con la barra di accoppiamento delle 772, da notare che il tutto era rigido, quindi non il massimo per la marcia di due mezzi con macchinisti diversi...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2008, 10:55 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 11:07
Messaggi: 178
Località: Siena
Rispondo anche io ; era prassi allora di mettere in coda alle nuove Aln 668 in doppia a volte delle vecchie Aln 772 , e ricordo di aver fatto un viaggio su una di queste nuove aln , mentre dietro ( o davanti non ricordo bene ) una aln 772 .


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2008, 11:39 
Non connesso

Iscritto il: martedì 27 giugno 2006, 17:48
Messaggi: 1487
Località: Granducato di Toscana
Questa è la maschera di accoppiamento,in questo caso impiegata con una ALn 556
Immagine
Giancarlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 6 agosto 2008, 13:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 13:46
Messaggi: 679
Località: pianeta Terra - Firenze
quando ero bambino una volta vidi a firenze la manovra di aggancio tra 772 e 668. della maschera è già stato detto, aggiungo solo che per agganciare la barra rigida alla maschera una delle due automotrici veniva fatta avvicinare all'altra pianissimo e l'operatore, tenendo orizzontale la barra rigida, stava pronto a infilare il perno verticale quando l'occhiello della barra rigida si infilava nella maschera.
se non lo centrava alla prima si doveva ricominciare da capo: far riallontanare le automotrici e ripetere l'avvicinamento!
fb


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 agosto 2008, 21:48 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 9 marzo 2006, 17:46
Messaggi: 201
Visto che si parla di accoppiamento di ALn772, mo chiedevo se fosse possibile accoppiare la quarta serie (con accoppiatore rotondo sul muso) con le altre serie. Questo per un eventuale doppia con l'unità di Pietrarsa e la 3265...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 10 agosto 2008, 15:25 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 gennaio 2006, 22:08
Messaggi: 4587
Località: Ovunque, in sella alla vespa...
Sì, un'eventualità prevista in un romanzo apparso recentemente su "Urania", la ben nota collana di fantascienza della Mondadori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 10 agosto 2008, 16:41 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 agosto 2008, 23:49
Messaggi: 79
Ciao Ragazzi; volevo precisare dato che ci sono domande in proposito, che le ALn 772, potevano accoppiarsi in comando multiplo, solo tra loro, con le macchine che erano dotate di questa apparecchiatura. Le ALn 772, potevano avere il comando e il controllo di UNA sola unità, oltre a quella presenziata. I circuiti elettrici di comando e controllo, delle due automotrici, venivano collegati fra loro per mezzo di accoppiatori multipli, costituiti da due prese fisse sulle testate, e da un cavo flessibile mobile in dotazione alla macchina; sia le prese che il cavo, erano a 78 poli con 4 interruttori. Riguardo all'accoppiamento con altre automotrici, l'operazione è alquanto difficile perchè oltre a richiedere, l'apposita maschera per la barra rigida, il cambio meccanico delle 556 (tipo wilson a 4 marce), non andrebbe meccanicamente d'accordo con il tipo idraulico (OM- SRM-DF) che era in dotazione alle 772; a meno di un gran "manico", da parte dei 4 macchinisti. Poi come succede in ferrovia tutto è possibile! L'accoppiamento con le ALn 773/873, era molto meno oneroso in quanto, in tali macchine anch'esse dotate di cambio idraulico, le palettature del convertitore di coppia, assorbivano meglio gli inevitabili strappi in quanto assente la frizione meccanica.
A presto.


Ultima modifica di Andrea 402 il domenica 10 agosto 2008, 17:25, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Passatempo
MessaggioInviato: domenica 10 agosto 2008, 17:09 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 agosto 2008, 23:49
Messaggi: 79
Dai ragazzi, un semplice quesito;
A cosa serviva lo sportellino situato sul frontale delle E 444/447, vicino alla presa d'aria, sopra il tenditore? :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Passatempo
MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2008, 9:46 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2007, 11:50
Messaggi: 1551
Località: Venezia
Andrea 402 ha scritto:
Dai ragazzi, un semplice quesito;
A cosa serviva lo sportellino situato sul frontale delle E 444/447, vicino alla presa d'aria, sopra il tenditore? :shock:


Non lo so, ma ci provo lo stesso: visto l'argomento di cui si sta parlando in questa discussione, sarà per caso l'ennesimo comando multiplo installato-ma-non-usato-per-motivi-tecnico-sindacali?

Ciao
Andy


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 11 agosto 2008, 9:50 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 13:24
Messaggi: 136
Località: Milano
connettore del TTT
ciao
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 12 agosto 2008, 12:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 23 gennaio 2006, 22:08
Messaggi: 4587
Località: Ovunque, in sella alla vespa...
...permetteva l'accoppiamento con le ALn 772?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 13 agosto 2008, 23:30 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 agosto 2008, 23:49
Messaggi: 79
Lo sportellino sul muso delle E 444/447, celava l'accoppiatore di bassa tensione per il comando della frenatura elettrica, di una eventuale doppia trazione, con una locomotiva dello stesso gruppo. NON E' STATO MAI USATO!. Su tale sportellino, vi era la scritta " ACC. F.E.". Non c'entra nulla con le 772, era così per fare quattro chiacchiere, anzi 444 chiacchiere! :lol: :lol: :wink:
Buon ferragosto a tutti i forummisti!!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Passatempo
MessaggioInviato: domenica 17 agosto 2008, 19:56 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2007, 11:50
Messaggi: 1551
Località: Venezia
andicoc ha scritto:
Non lo so, ma ci provo lo stesso: visto l'argomento di cui si sta parlando in questa discussione, sarà per caso l'ennesimo comando multiplo installato-ma-non-usato-per-motivi-tecnico-sindacali?


Andrea 402 ha scritto:
Lo sportellino sul muso delle E 444/447, celava l'accoppiatore di bassa tensione per il comando della frenatura elettrica, di una eventuale doppia trazione, con una locomotiva dello stesso gruppo. NON E' STATO MAI USATO!.(...)


Insomma, non ho proprio indovinato, ma ci avevo quasi preso!
Ciao
Andy


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice