Duegieditrice.it
https://forum.duegieditrice.it/

Il giusto tender per le locomotive FS
https://forum.duegieditrice.it/viewtopic.php?f=16&t=57551
Pagina 1 di 2

Autore:  snajper [ domenica 4 settembre 2011, 8:25 ]
Oggetto del messaggio:  Il giusto tender per le locomotive FS

Lo strano titolo ha il seguente significato: quali tipi di tender erano abbinati a questo o quel gruppo di locomotiva a vapore FS?
Una prima domnda (che ha "riflessi" in un progetto in cui sono stato "reclutato") è: ci sono state delle 741 con tender a 3 assi?
Una volta avevo letto che un tender a 3 assi simile a quello normale della 625 è stato accoppiato ad alcune 740 ma ho trovato pure la contraddittoria informazione, da una parte che le 741 non hanno mai avuto quel tender, da un'altra che non lo hanno mai avuto le 743. Una volta un amico mi aveva mostrato una sfocata foto (forse isolata da qualche immagine più grande) di una 741 che pareva avere un tender a 3 assi.
Cornolò nel suo libro (forse per una scelta editoriale tesa ad un volume apposito) dichiarava che la descrizione dei tender esulava dall'argomento...

Autore:  alex84 [ domenica 4 settembre 2011, 10:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Per quel che ne so i tender a 3 assi erano abbinati ad alcune 740 ad inizio carriera, soluzione poi ripresa con la fine della trazione a vapore per evitare di girare le macchine sulle piattaforme girevoli, specialmente se le località dove doveva essere effettuata la giratura non disponevano di piattaforme di lunghezza adeguata.
Le 741 e 743 non hanno mai avuto il tender a 3 assi; infatti tutte le foto che le ritraggono (anche in bainco e nero) le vedono sempre accoppiate al classico tender da 22m3 con sopralzi in legno sulla carboniera.

Alex

Autore:  alex84 [ domenica 4 settembre 2011, 10:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

740 con in origine tender a 3 assi: 74001 a 74202 (poi 740.001 a 740.202) fino agli anni '50.
740 con in origine tender a carrelli: 740.294 a 340; 740.344 a 740.421; 740.446 a 740.470.

Alex

Autore:  Paolo Bartolozzi [ domenica 4 settembre 2011, 10:44 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Il tender a tre assi 3T12 standard ha equipaggiato le 730-740-741, tale tipo di tender era accoppiato anche alle 600-623-625.
Per l'accoppiamento con le 741, c'è stata la modifica del rialzo della pedana anteriore, l'aggiunta di un quarto gradino e il rialzo delle pareti laterali, questo per poter alzare i mancorrenti di salita.
Le locomotive del gruppo 600, la cui costruzione era iniziata prima del 1905 ed immatricolate in origine come gruppo 380 della Rete Adriatica, nelle serie dotate di cabina avente scalette "carenate" avevano in dotazione un tender sempre a tre assi differente dal 3T12 unificato, in quanto derivato da quello che era in dotazione alle 290 e 552, in origine gruppi 360 (dalla 3631 alla 3742)
e gruppo 180 (dalla 1865 alla 1900)
Qui inizia l'igarbugliamento :shock: Quest'ultimo tender oltre ad equipaggiare i gruppi su citati, è stato accoppiato anche alle 471/472 nel momento in cui queste ricevettero la cabina aperta -tipo 740- in alternativa al tender 3T20 originariamente accoppiato alle 680.
Le 680 per problemi emersi alle alte velocità con il tender a tre assi ricevettero il tender a carrelli, questo venne ceduto da un lotto di 625 che uscite di fabbrica ebbero il cambio tender, ricevendo il 3T12 a tre assi,
parte dei 3T20 andarono a equipaggiare sia le 471/2 sia un buon numero di 730, le quali avevano ceduti i 3T12 alle 625........
Aggiungo che nel momento in cui un buon numero di 600 venne trasformato in 625 con distribuzione Caprotti, le locomotive che in origine avevano le scalette di salita della cabina e del tender "carenate", mantennero questa caratteristica estetica nel passaggio al nuovo gruppo, però col passare degli anni su alcuni esemplari venne accoppiato il 3T12 standard.....
Da foto che possiedo, in rare occasioni si sono visti tender ex R.A. con scalette carenate, accoppiati a 625 dotate di distribuzione Walschaert.
Tutti i tender standard, prima della Seconda Guerra Mondiale avevano ricevuto il rialzo delle pareti laterali e l'aggiunta della
scaletta laterale sul lato sinistro, questo per facilitare l'accesso alla botola di carico dell'acqua.
Analoga modifica la ricevettero anche i tender ex R.A.

paolo.

p.s. il 3T12 che equipaggiava le 290 e le 552 aveva la sommità delle pareti del tender stondate verso l'esterno, caratteristica estetica tipica delle locomotive di costruzione ottocentesca, nel momento in cui tale tipo di tender andò ad equipaggiare le 600, le pareti vennero realizzate dritte........

p.s.2 la 743.199 è stata l'unica locomotiva di questo gruppo che in origine aveva in dotazione il 3T12, tender che venne sostituito nel momento in cui tale locomotiva terminò la messa a punto con l'inizio del servizio in linea.

p.s.3 esistono foto che provano ciò che ho scritto :wink:

Autore:  Paolo Bartolozzi [ domenica 4 settembre 2011, 11:00 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

alex84 ha scritto:
740 con in origine tender a 3 assi: 74001 a 74202 (poi 740.001 a 740.202) fino agli anni '50.
740 con in origine tender a carrelli: 740.294 a 340; 740.344 a 740.421; 740.446 a 740.470.

Alex


Hai dimenticato di citare le 740.341/343 e 740.422/439 equipaggiate dall'origine col tender a tre assi.

paolo.

Autore:  alex84 [ domenica 4 settembre 2011, 11:08 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Grazie per la precisazione Paolo. Evidentemente i dati pubblicati sull'enciclopedia di modellismo ferroviario della Hobby&Work non erano completi.

Alex

Autore:  Libli II [ domenica 4 settembre 2011, 12:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Dalla situazione generale delle locomotive al 1° gennaio 1956 , escluse le sei caprotti su 319 Gr.740 ,salvo errori,solo 102 avevano in dotazione il tender a carrelli,in questo contesto và considerato che in sede di ricostruzione e riparazione del dopoguerra ,alcune persero il compagno di costruzione a carrelli cedendolo a locomotive veloci il cui tender originale era irreparabile,altre lo cedettero alle Gr.743 di cui oltre la metà provenivano da numerazioni dotate di tender a tre assi ma poi uscirono tutte (tranne la 199 come detto da Paolo ,ma per poco tempo)con tender a carrelli.

Riguardo alle 741 con tender a tre assi ,a memoria ricordo la 142 ,la 205 ancora nel 1966; per altre dovrei cercare negli appunti che non ho sottomano,alcune (poche) erano anche con fanaloni .
Giancarlo

Autore:  snajper [ lunedì 5 settembre 2011, 10:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Ho telefonato all'amico che ha una foto di una 741 com tender a 3 assi, mi ha risposto stamattina, ha guardato, la locomotiva era la 257. La foto è di circa cinquant'anni fa.

Autore:  Max-640FS [ lunedì 24 ottobre 2011, 18:52 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Approfitto di questo topic. Ho letto sul libro di Cornolò che in origine le 625 avrebbero dovuto avere il tender a carrelli ma come sappiamo hanno preso poi quello a 3 assi. Esiste una foto della 625.058 scattata nel 1978 in cui la macchina è accoppiata ad un tender a carrelli. E' un caso fortuito? Ci sono altre 625 che abbiano avuto un tender a carrelli?

Autore:  alex84 [ lunedì 24 ottobre 2011, 18:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Le 625 con tender a carrelli, se non erro, erano tipiche del deposito di Campobasso per avere maggiore autonomia in virtù di una minore frequenza delle postazioni di rifornimento di acqua.

Per esigenze dei treni storici esistono attualmente 3 macchine con tender a carrelli: 625.017 a Roma, 625.055 e .101 accantonate in attesa di decisioni a Pistoia.

Alex

Autore:  Max-640FS [ lunedì 24 ottobre 2011, 19:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Grazie alex84 per la risposta.

Autore:  marchetti625 [ mercoledì 26 ottobre 2011, 18:53 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

E per meglio precisare la precisa precisazione di Alex84, :lol: :lol: :lol: "preciso"che il tender a carrelli della 625 101 (per adesso accoppiato provvisoriamente)proviene dalla 740 436. Quello della 101 a tre assi è accoppiato"monumentato" a questa macchina esposta allo "Sperimentale" di Portonaccio in Roma.

Saluti

Max RTVT

Autore:  alex84 [ mercoledì 26 ottobre 2011, 20:00 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Max, pensavo che l'accoppiamento con il tender della 740.436 fosse definitivo. Deduco da quanto hai scritto che riprenderà appena possibile il suo tender a 3 assi o uno simile. Confermi?

Alex

Autore:  Massimo di Vico [ mercoledì 26 ottobre 2011, 20:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Per la cronaca: le 625 di Campobasso avevano il tender a carrelli ANCHE per facilitare l'iscrizione in curva in marcia a ritroso sulle tortuose linee su cui facevano servizio.
Un amico di Isernia mi raccontò di una macchina "volata" dal ponte marciando a ritroso quando era giovane. Credo che questo episodio possa essere collocato nei primi anni '60-
Delle macchina di Campobasso se parla in un articolo fotografico apparso negli ultimi numeri di Italmodel.
Saluti storici.
Massimo

Autore:  marchetti625 [ sabato 29 ottobre 2011, 0:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Il giusto tender per le locomotive FS

Caro Alex,no! Non confermo ma neppure posso affermare il contrario :D Nel senso che la tendenza è quella di utilizzare tender a carrelli non solo per ragioni di autonomia(sopratutto per l'acqua) ma anche,come giustamente osservato da Massimo di Vico,per la migliore iscrivibilità in curva nella marcia a ritroso,oggi,molto frequente,vista la carenza di piattaforme girevoli... (Quindi con ogni probabilità rimarrà quello a carrelli)

La 625 101 per una serie di ragioni,inerenti il suo recupero,ha lasciato il suo tender al suo posto(ossia come monumento dietro alla 740 436) C'è anche da dire che strutturalmente era (è)in pessime condizioni con una usura del telaio,assai profonda e avanzata.

Un salutone Max RTVT

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice