Oggi è sabato 19 giugno 2021, 9:33

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 103 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 17 marzo 2021, 16:18 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
The Commuter - L'uomo sul treno è un film del 2018 di genere azione/thriller, diretto da Jaume Collet-Serra che, per filmare scene spettacolari, fece riprodurre un set ferroviario completo lungo ben 3 km.

Immagine

La trama è alquanto prolissa, per non affievolire la suspence, invito chi volesse visionare l'intera pellcola a non leggerla.

Michael MacCauley è un mite pendolare (commuter) di Tarrytown, una cittadina nella contea di Westchester, nello Stato di New York lungo il corso del fiume Hudson.

Immagine

Lui tutti i giorni prende il solito treno della Metro-North Railroad's Hudson Line per recarsi a Manhattan, dove lavora nel campo delle assicurazioni, cui è approdato dopo anni di servizio nella polizia di New York.

Immagine

Un giorno viene licenziato e, sul treno che lo riporta a casa, viene avvicinato da una donna: Joanna.
Per passare il tempo, Joanna gli propone una sfida: trovare un passeggero, nome in codice Prynne, la cui esistenza mette in pericolo quella di tutti gli altri occupanti. Prynne ha con sé una borsa, all'interno della quale dovrebbe esserci un oggetto rubato: se Michael riuscirà a riconoscerlo e ad infilargli un localizzatore GPS prima che Prynne scenda alla stazione di Cold Spring, otterrà una ricompensa di 100.000 dollari, suddivisa in due tranches, 25mila posizionati in un gabinetto del treno, più altri 75mila ad operazione conclusa.

Quando Joanna scende dal treno, Michael, inizialmente convinto che si tratti di uno scherzo, non sembra prendere la cosa troppo sul serio, ma vinto dalla curiosità si reca infine nel luogo indicatogli in uno dei gabinetti, ove trova parte della somma (i 25mila), capendo quindi che non si tratta di un gioco.
Tentato dal guadagno che risolverebbe molti dei suoi problemi, ma non volendo farsi coinvolgere, Michael cerca di lasciare il treno. Però viene avvicinato da una ragazza che gli consegna una busta con dentro la fede nuziale della moglie, facendogli capire che non può più tirarsi indietro, e che se cercherà di infrangere le regole ne andrà di mezzo la sua famiglia.

Spaventato per la propria incolumità e per quella dei suoi cari, che non riesce a contattare, Michael affida un messaggio ad un amico pendolare incaricandolo di avvisare la polizia. Ma dal convoglio vede che costui, una volta sceso, viene spinto sotto un autobus ed ucciso; tutto ciò conferma il fatto che qualcuno a bordo lo sta tenendo d'occhio.

A questo punto Michael non ha altra scelta che mettersi sulle tracce di Prynne e, dopo alcuni tentativi, crede di averlo riconosciuto in un giovane con cui ha una violenta discussione, riuscendo a rifilargli il localizzatore. Convinto di aver ottemperato all'incarico, Michael contatta il suo amico ed ex partner nella polizia Murphy. Da lui apprende che Prynne è collegato probabilmente ad un caso di apparente suicidio avvenuto qualche tempo prima, del quale è stato testimone, e le cui rivelazioni potrebbero mettere in pericolo molte persone influenti di New York.

Michael capisce quindi che i mandanti vogliono eliminare Prynne, pertanto cerca di salvare l'uomo con cui ha avuto una scazzottata, ma è troppo tardi: costui viene infatti trovato morto da Michael in una botola di emergenza, ucciso da un killer che si nasconde ancora tra i passeggeri. Perquisendolo, però, Michael scopre che in realtà è un agente dell'FBI; poco dopo una telefonata di Joanna lo informa che quello non era il vero Prynne, e lo esorta a proseguire la sua ricerca se vuole evitare che la sua famiglia sia eliminata.

Quando mancano poche fermate all'arrivo a Cold Spring , Michael, disperato, dopo avere convogliato tutti i restanti passeggeri in un'unica carrozza per averli sotto controllo, riesce ad isolare cinque persone: un'infermiera messicana, un broker, una studentessa, un musicista afroamericano ed un giocatore di poker, tra le quali dovrebbe esserci Prynne.
In un primo momento sembra che il "suo" uomo possa essere il musicista, ma questi si rivela invece essere il killer al soldo di Joanna e, dopo una violenta colluttazione in una carrozza vuota, Michael riesce ad ucciderlo gettandolo giù da un finestrino. Poi viene contattato nuovamente da Joanna, costei lo avvisa che, se vuole salvare se stesso e la sua famiglia, deve eliminare personalmente l'individuo non appena l'avrà scovato.

Quando però il broker scende ad una fermata diversa da quella ipotizzata, Michael capisce di aver sbagliato persona e che Prynne è in realtà colei che gli sedeva accanto: una giovane donna di nome Sofia. Parlandole apprende che lei è stata testimone dell'omicidio del cugino, un urbanista del comune; la ragazza dichiara di aver sottratto dalla scena del crimine un hard-disk che prova i comportamenti illeciti di molte personalità di New York, e che gli assassini erano dei poliziotti.

Per questo motivo Sofia aveva contattato l'FBI, che la sta aspettando a Cold Spring per inserirla nel programma di protezione testimoni.
Joanna chiama ancora Michael, e cerca di convincerlo ad uccidere Sofia per il bene della sua famiglia, ma lui si rifiuta. A quel punto Joanna attiva il piano di uccidere tutte le persone a bordo del convoglio facendolo sviare. Il treno inizia quindi a prendere velocità, ma con il sacrificio del capotreno, Michael riesce a staccare l'ultima carrozza,

Immagine

che dopo un pauroso deragliamento si ferma lasciando i passeggeri sostanzialmente incolumi.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Però il vagone viene circondato dalla SWAT (Squadra speciale anticrimine) e dalla polizia, giunti per arrestare Michael in quanto accusato di terrorismo e sequestro: tra gli agenti accorsi vi è anche Murphy, che, indossato un rilevatore per farsi riconoscere dai sensori montati sui fucili della SWAT, entra nella carrozza in qualità di negoziatore.

Il poliziotto tenta di convincere l'amico ad arrendersi, ma parlando con lui Michael capisce da una sua frase che anch'egli è uno dei corrotti, nonché il responsabile dell'omicidio del cugino di Sofia: ne nasce un violento scontro, con Michael che, aiutato anche dagli altri passeggeri, riesce a strappare il rilevatore di Murphy ed a metterlo addosso a se stesso, con il risultato di vedere l'ex-partner ucciso dai cecchini.

Risolta la situazione, Michael può riabbracciare la sua famiglia. Il suo ex capitano, in precedenza ingiustamente indicato come un corrotto da Murphy per creare sospetti in Michael, lo informa che buona parte dei cospiratori, inclusa Joanna, sono riusciti a scappare. Ma le informazioni contenute nell'hard-disk e la testimonianza di Sofia saranno più che sufficienti a far saltare parecchie teste illustri; inoltre, gli offre di tornare a lavorare come detective e lui accetta.

Qualche tempo dopo, Michael riesce a trovare Joanna su un treno e, mostrandole il distintivo, la arresta.


Locations

Le riprese principali iniziarono il 25 luglio 2016 negli Pinewood Studios, Iver Heath, Buckinghamshire, England, UK
Poi continuate il 18 settembre 2016 alla stazione ferroviaria di Worplesdon nel Surrey England, UK
indi a Sacramento, California, USA
e sulla linea della Metro-North, ferrovia per pendolari che collega New York City, ed i suoi sobborghi settentrionali, al Connecticut USA.
ed a New York City, New York, USA


Locomotive

La Metro-North Railroad utilizza una flotta di unità multiple elettriche (EMU) M3A, M7A, ultimamente anche le M8, ed inoltre locomotive diesel con carrozze push-pull per le porzioni non elettrificate del sistema.

Le M3A furono costruite dalla Budd Company

Immagine

Immagine

Le M7A dalla Bombardier

Immagine

Immagine

Immagine


Le M8 dalla Kawasaki

Immagine


Le M3A e M7A prendono corrente dalla terza rotaia 650 V DC, la M8 dalla terza rotaia, sia in modalità over-running che under-running, 12,5 kV 60 Hz e 25 kV 60 Hz dalla catenaria AC.

Quelle del film sono delle M3A

Modellismo

Lionel ed Atlas riproducono solo le EMU M7A in scala 0

Immagine

Immagine

Non mi risulta che vengano realizzate anche in H0

Il film in italiano

https://www.youtube.com/watch?v=cHlwQuWWXBg#


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 24 marzo 2021, 9:55 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Concerto di violoncello

Immagine

Concerto di violoncello (Berth Marks, nell'originale inglese) è un cortometraggio del 1929 con Stanlio e Ollio.

La maggior parte delle comiche degli anni venti e trenta sono state dimenticate, ma quelle di questi due adorabili personaggi continuano a deliziarci. Il vero segreto del loro successo è sicuramente la loro umanità universale: c'è un po' di Stanlio e Ollio in tutti noi.

Questo è un filmetto del loro tipico umorismo. Viene finemente recitato, e fornisce diversi momenti spassosi come la scena del vagone letto, o la sequenza in cui i passeggeri iniziano a strapparsi a vicenda i vestiti, coinvolgendo anche il conduttore.

Trama

I nostri eroi sono due musicisti girovaghi che si ritrovano alla stazione di Santa Fe dopo alcuni equivoci: Ollio aveva fissato l'appuntamento per mercoledì mattina, mentre Stanlio arriva con il violoncello e gli spartiti giovedì pomeriggio.

Immagine

Incontratisi, riescono a salire in fretta sul treno in partenza che li deve condurre a Pottsville ma, a causa della sbadataggine di Stanlio, i due perdono gli spartiti della musica sui binari riuscendo però a trattenere il violoncello.

Immagine

Si fanno poi indicare la loro cuccetta, Stanlio, essendosi erroremente seduto sul cappello di un passeggero, fa scatenare una rissa sul vagone.
Cercano di salire in cima al letto e vedono che è occupato, poi trovano il loro e dopo molti capitomboli, riescono a salire.

Immagine

Si cambiano, sempre con molta fatica per il poco spazio a disposizione, ripongono gli abiti sotto il materasso, il violoncello ai piedi del letto e finalmente si mettono a dormire.
Subito dopo il controllore viene ad annunciare che il treno è in prossimità della fermata di Pottsville, proprio quella di Stanlio e Ollio. Poichè non hanno avuto il tempo di rivestirsi completamente, riescono a scendere dal treno in mutande. Stanlio ha però dimenticato il violoncello sul treno ed Ollio, furibondo, inizia a rincorrerlo.

Locations
Per girare le scene della partenza venne venne utilizzata la Grand Station di Downtown, Los Angeles,

Immagine

Immagine

Immagine

Per l'arrivo a Pottsville, invece, venne usato il Palms-Southern Pacific Railroad Depot, una storica stazioncina di legno a due piani, costruita tra il 1886 ed il 1888 a Palms, poi spostata in quello che oggi è un quartiere di Los Angeles, California.

Immagine

Immagine


Immagine

Modellismo

Il kit per costruire il “Palms-Southern Pacific Railroad Depot”

Immagine


Il film

https://www.youtube.com/watch?v=p4VWW5lIESY


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 31 marzo 2021, 9:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Harold Lloyd

Harold Clayton Lloyd (Burchard, 20 aprile 1893 – Beverly Hills, 8 marzo 1971), una delle più note icone del cinema muto è stato un attore, regista e produttore cinematografico statunitense, tra i massimi interpreti dell’epoca che rivaleggiò con le altre stelle come Charlie Chaplin, Buster Keaton, Harry Langdon, Larry Semon.

Raggiunse l'apice della sua carriera intorno alla metà degli anni venti, vestendo i panni caratteristici dell'occhialuto giovanotto, ambizioso ed arrivista, sempre teso alla conquista del successo, sia esso un affare o una donna. Personaggio esuberante ed ottimista (in perfetta sintonia con lo spirito dell'America dei ruggenti anni venti), pieno di risorse e dalle funamboliche prestazioni sia nel superare gli ostacoli, che nel togliersi dai guai.

Immagineimagesting

Interpretò e diresse più duecento film, tra muti e sonori, nell'arco di tempo che va dal 1913 al 1947. E' considerato il re degli scavezzacollo per le ardite interpretazioni che lo vedevano in equilibrio precario, come nei seguenti spezzoni, in cima a qualche vagone in movimento.

Harold LLoyd movies 1920 - 1924.
https://www.youtube.com/watch?v=Ne9HjgYLG9c

Harold Lloyd drives a Pacific Electric trolley in Girl Shy (1924)
https://www.youtube.com/watch?v=uDqtgoznzQw


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 7 aprile 2021, 16:43 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Bite the Bullet! - Stringi i denti e vai! è un film western americano del 1975 scritto, prodotto e diretto da Richard Brooks

Immagine
Il titolo corrisponde ad una frase idiomatica comparsa per la prima volta nel romanzo “The Light that Failed” pubblicato da Rudyard Kipling nel1891
Storicamente deriva dalla pratica militare di stringere tra i denti un proiettile per affrontare il dolore di una procedura chirurgica senza anestico.

L'espressione è stata usata in senso letterale nel film perchè uno dei personaggi ha un dente rotto e dolorante, che non può essere curato. Costui usa una cartuccia privata della carica per coprire il nervo esposto, e taglia il bossolo per metterlo al livello degli gli altri denti.

https://www.dailymotion.com/video/x4a2ks4

Poichè detesto questo genere di film, mi limito a dirvi che è basato su una reale corsa di cavalli lungo un percorso di 700 miglia (1.100 km) svoltasi nel 1906, e tratta i temi della sportività, della crudeltà verso gli animali, del razzismo, della fine del Vecchio West, e dei legami del matrimonio e dell'amicizia.

Di interesse prettamente ferroviario è l'ampio impiego della “Cumbres & Toltec Scenic Railroad, una ferrovia turistica a scartamento ridotto che corre tra Chama, Nuovo Messico ed Antonito, Colorado.

Il percorso dell' attuale C&TSRR, che misura 103 km, supera il Passo Cumbres attraversando la gola di Toltech.
Fu costruita nei primi anni del 1880 dalla “Denver and Rio Grande Western Railroad” come parte della linea di San Juan da Alamosa, Colorado a Durango, Colorado.

La ferrovia, nella tratta di Chama, ha una pendenza del 4%. Il regolare servizio passeggeri effettuato dal “San Juan Express” da Alamosa a Durango, cessò nel 1951. Il servizio merci terminò nel 1968.

Nel 1970, gli Stati del Colorado e New Mexico acquistarono congiuntamente la porzione di linea da Antonito a Chama, compresi i rotabili che operavano sulla linea. Questa sezione, denominata “Cumbres and Toltec Scenic Railroad”, è la parte più panoramica della linea, e corre per lunghi tratti sul confine tra i due Stati. La gestione operativa è delegata ad una società che, utilizzando i rotabili originali, opera treni turistici durante la stagione estiva (da maggio ad ottobre).

Immagine

Locations

Nel film, che è stato girato in New Mexico e Nevada, vediamo numerose scene di locomotive a vapore operanti lungo la ferrovia a scartamento ridotto “Cumbres e Toltec Scenic Railroad “ tra Chama, New Mexico , ed Antonito, Colorado .

Altre sono state girate nella Carson National Forest, a Taos, nel Parco nazionale di White Sands, tutte località del New Mexico; a Lake Mead, e nel Parco della Valle di Fire State, Nevada.


Locomotiva

La protagonista è la Denver & Rio Grande Western n. 483, una vaporiera della classe K-36 2-8-2, prodotta da Baldwin nel 1925, che complessivamente ne produsse 10, numerate da 480 a 489.

Furono classificate K-36 perché avevano uno sforzo di trazione di circa 36.000 libbre, ed erano significativamente più grandi delle locomotive della classe K-28; dotate di surriscaldatori erano le più moderne locomotive a vapore di quegli anni. Furono allocate sulle linee che richiedevano una potenza superiore. Fortunatamente, ad eccezione della 485 che è stata smantellata, furono rimesse in attività sulla Durango e Silverton Narrow Gauge, e la Cumbres and Toltec Scenic Railway

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

La 483 nel film presenta uno schema di verniciatura oro e rosso, ed è posta al traino del convoglio “The Western Press"

Immagine


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Sul tender non compare il nome dell'ipotetica compagnia proprietaria del mezzo, tuttavia su un carro merci si vede la scritta: GD&C (Grand Denver & Chama). Che sia questo il nome della fantomatica ferrovia del film?

Immagine

Tra il 1968 e il 1977, prima di essere accantonata, la vetusta locomotiva n 483 della classe K-36 è apparsa in 8 pellicole.

Numerosi film e telefilm sono stati girati sulle linee a scartamento ridotto di Denver & Rio Grande Western, Durango & Silverton e Cumbres & Toltec.
Per saperne di più vi consiglio di leggere il terzo volume di "Hollywood's Railroads” intitolato: Narrow Gauge Country. È illustrato con 130 foto di locomotive usate nelle varie riprese, tra queste potrete ammirare: la T-12 n.168, la C-18 n. 315, la RGS n. 20, la C-16 n.268 e molte altre delle classi K-27, K-28, K-36 e K-37.

Vedi
http://www.cochetopapress.biz/


Modellismo
in HOn3
Precision Scale

Immagine
HOn3 Scale Brass Model Train from Sunset Models

Immagine

Immagine

Immagine
Sunset early version Rio Grande
Immagine

Westside Model Company
Immagine

Immagine

in 0n3

Immagine

Il film in inglese

https://www.dailymotion.com/video/x4a2ks4


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 21 aprile 2021, 16:54 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Unstoppable - Fuori controllo è un film del 2010 diretto da Tony Scott.

Immagine

Si basa su un evento realmente accaduto il 15 maggio del 2001 alla locomotiva CSX SD40-2 8888 sulla tratta della CSX Transportation tra Toledo e Cincinnati, entrambe città dell'Ohio.

Immagine

Questa, che trainava un convoglio merci trasportante rifiuti tossici, lasciò l'ex Conrail Stanley Yard della CSX a Walbridgeee (il principale deposito della CSX per l'Ohio nord-occidentale), e percorse fuori controllo, senza nessuno a bordo, oltre 100 chilometri finchè un ferroviere riusci a saltare sul treno in corsa ed a fermarlo.

La CSX Transportation è una compagnia ferroviaria statunitense nata il 1º luglio 1986,
operante fra la East Coast e la regione del Mississippi. È l'unione di varie compagnie ferroviarie, fra cui spiccano le storiche Chesapeake & Ohio Railway e la Baltimore & Ohio Railroad.

I film di treni sono una categoria a parte, la primigenia dell'universo cinematografico. Soprattutto, per avere senso, non possono che essere girati con treni veri su rotaie vere. Lo sapeva Buster Keaton, lo sapeva John Frankenheimer (il regista di The Train, il film di genere ferroviario più intrigante di tutti), e ne era consapevole anche Tony Scott.

La trama che descrivo è alquanto lunga, devo farlo perchè il film non è piu disponibile su Youtube, infatti, su pressante richiesta delle major, l'ha dovuto togliere insieme a molti altri tra cui il sopracitato The Train.
La storia è imperniata sull' America minore, quella degli operai che quotidianamente rischiano di tutto per mantenere la propria famiglia.

Nelle prime fasi di Unstoppable, il montaggio alternato, il giusto ritmo e la mancanza di informazioni riescono a rendere davvero efficace la scena del probabile scontro tra il treno senza macchinista e quello carico di bambini. Poi la faccenda si ripete, a rischiare di schiantarsi contro il convoglio impazzito è il treno del protagonista. Però questa volta, l'espediente non funziona: un po’ per come la scena è costruita, un po’ perché qualsiasi spettatore sa che l'eroe non muore all’inizio del film. E poi perchè Tony Scott, con tutto il rispetto, non è Alfred Hitchcock, infatti lo vediamo annaspare nei luoghi comuni degli stili di vita americani: la famiglia a pezzi, la dialettica tra il vecchio e il nuovo, la necessità di emergere facendo valere il proprio lavoro, etc.

In seguito, il film comincia a perdere colpi, ad esempio fa dialogare i personaggi come se fossero nel bel mezzo di una qualsiasi giornata di lavoro e non nel pieno di un’emergenza
La seconda parte diverge dalla vicenda reale perchè, per tenere alta la tensione, Tony Scott ha aggiunto situazioni più o meno pericolose che però rendono il tutto poco credibile, come il vedere il coprotagonista balzare da un vagone all’altro di un treno merci lanciato a 100km/h. Senza contare che le motivazioni dei personaggi sono del tutto aleatorie.
Nella grande rincorsa al treno, condita dalle consuete esplosioni e deragliamenti, si intravede il lato migliore di Tony Scott: quello in grado di imprimere alla macchina da presa la medesima velocità dei treni, contrapposta alla immobilità degli uomini che li conducono.
Infatti utilizza tutte le risorse del regista di film d’azione, alternando campi lunghi, carrellate, riprese aeree, slow motions. Pertanto, come capita in quelli incentrati sul ritmo e sulla lotta contro il tempo, all'aumentare dei Km/h ed allo spostarsi dell'attenzione dai fatti ai personaggi, il coinvolgimento si espande.

Trama

In uno scalo merci ferroviario del Nord della Pennsylvania il treno 777, della fittizzia compagnia “Allegheny and West Virginia Railroad” (AWVR), è un grosso convoglio trainato da due locomotori GE AC4400CW: il 777, di cui assume il nome, ed il 767. Il treno deve essere spostato dal binario su cui si trova, per lasciarlo ad un altro trasportante una scolaresca di bambini.
Durante la movimentazione del 777, le condotte dei freni ad aria dei suoi 39 vagoni , come è usuale negli spostamenti all'interno dei depositi, non vengono collegate ai locomotori.

Ad un certo punto, il manovratore Dewey si accorge che uno scambio e deviato verso il binario sbagliato quindi decide, contro il regolamento, di scendere per raddrizzarlo. Prima di farlo attiva il freno moderabile, senza ricordare che, essendo scollegate, le condotte dei freni ad aria, agiscono solo su quelli della motrice.
Inoltre imposta erroneamente il comando dell'accelerazione sulla posizione di massima, non necessaria in uno scalo, e la mantiene anche dopo l'inserimento del freno moderabile, facendo prendere velocità al treno.
Dopo aver sistemato lo scambio, corre verso la scaletta della locomotiva in movimento per risalire, ma non riesce a farlo perchè il treno ha acquistato troppa velocità, viaggiando contromano senza controllo.

Immagine

Nel frattempo in un'altra stazione due macchinisti, l'esperto Frank Barnes ed il novellino Will Colson, iniziano la loro giornata lavorativa su un treno composto dal locomotore EMD SD40-2 n.1206 che dovrebbe trainare 20 vagoni.

Immagine

Immagine

Tuttavia Will, distratto e soprappensiero in quanto si sta separando dalla moglie, aggancia erroneamente 5 vagoni in più del previsto. Costoro, senza saperlo, viaggiano sullo stesso binario occupato dal 777.
Evitarlo non sarà semplice ma ancora più difficile si rivelerà fermarlo. Tra l'incompetenza di una dirigenza che non ha fiducia nei propri uomini e l'esigenza di rischiare la vita per salvare quella dei propri cari, i due tenteranno un impresa impossibile.

Al centro di controllo della ferrovia, Dewey informa dell'accaduto la direttrice Connie dichiarando che il freno moderabile era inserito, ed affermando che il treno, a lungo andare, si sarebbe fermato. Lei,di conseguenza, gli ordina di inseguire il treno lungo il tracciato, ed incarica il dipendente Ned Oldham di ruotare uno scambio per togliere il 777 dal tracciato principale. Secondo i calcoli della donna il treno sarebbe transitato dopo circa 15 minuti, tuttavia Ned muove lo scambio ed lo aspetta invano per diverso tempo, finché non vede arrivare Dewey che insegue in auto il convoglio lungo una strada costeggiante la ferrovia.

Immagine

A questo punto diventa chiaro che il treno è già passato e non sta affatto rallentando, bensì è in trazione e sta accelerando sempre di più.

Il 777 continua così la sua corsa incontrollata, tutti gli altri treni della zona vengono deviati su percorsi secondari. Purtroppo la 1206 è costretta a rimanere sulla linea principale, in quanto non riesce ad entrare nel binario assegnato a causa dei vagoni in più agganciati da Will, che rendono troppo lungo il convoglio. Frank e Will si dirigono quindi verso un binario di manutenzione più lungo.

Immagine

Immagine

Intanto la notizia del treno fuori controllo si diffonde e crea il panico tra la popolazione, in quanto trasportando più di 10.000 litri di gasolio e di fenolo, sostanze altamente tossiche ed infiammabili, minaccia di causare enormi danni se queste fuoriescono. Connie allora consiglia al presidente della compagnia ferroviaria Oscar Galvin di far deragliare il treno immediatamente, mentre sta attraversando distese di campagna, prima di raggiungere dei centri abitati.

Galvin però rifiuta, dichiarando di non voler distruggere uno dei suoi stessi convogli, e decide di optare per un piano alternativo: agganciare in moto due locomotive SD40-2 abbinate, la AWVR 7346 e la AWVR 73 65, guidate dall'esperto macchinista Jubb Stewart,

Immagine

in modo da far rallentare il 777, per poi calarvi da un elicottero il marine Scott, che sarebbe entrato nella cabina del treno in corsa per arrestarlo.
Il piano fallisce in quanto il marine si ferisce gravemente, Jubb viene deviato verso un binario secondario, ma quando la sua locomotiva attraversa lo scambio è ancora troppo veloce, perciò deraglia, prende fuoco e lui perisce.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Sul treno della 1206 Frank apprende la notizia della morte del suo amico Jubb, a questo punto accelera per raggiungere il prima possibile il binario secondario. Il 777 appare di fronte al 1206 proprio quando quest'ultimo è quasi riuscito a liberare la linea, tutto il convoglio entra nel binario di manutenzione eccetto l'ultimo vagone, che viene sventrato dal 777.

Immagine

Frank vedendo che l'ultimo vagone del 777 ha un accoppiatore aperto, si rende conto che se il 1206 invertisse la marcia per agganciarsi al 777, i due treni potrebbero unirsi ed il 1206 utilizzando i propri freni potrebbe rallentare entrambi.

Quando viene informato che la cittadina di Arklow è stata evacuata, Frank capisce che la compagnia intende far deragliare il 777 in quella zona, così sgancia la locomotiva 1206 dai propri vagoni e riferisce il suo piano a Connie e Galvin, sostenendo che l'idea del deragliamento non può funzionare in quanto la velocità e il peso del 777 sono troppo elevati.
Galvin si oppone e minaccia di licenziare entrambi, ma costoro lo ignorano e si lanciano all'inseguimento.
Mentre il convoglio sfrenato si avvicina ai dispositivi predisposti per farlo deragliare, la polizia tenta di colpire l'interruttore di blocco del carburante all'esterno del serbatoio per attivarlo, ma senza successo.

Perciò accade esattamente quello che Frank aveva previsto: il 777 passa sui sistemi di deragliamento controllato distruggendoli e prosegue la sua folle corsa. Sapendo che il piano di Frank è l'unica possibilità rimasta, Connie lo appoggia e prende in mano la situazione con l'aiuto di Scott Werner, un esperto di tecnologie ferroviarie. Nel frattempo sia Darcy, la moglie di Will, sia le figlie di Frank apprendono dai notiziari tv la vicenda del treno fuori controllo e dell'inseguimento che i loro familiari stanno compiendo.

Il 777 sta per raggiungere Stanton, una città densamente popolata in cui si trova una fabbrica di materiali tossici, situata proprio accanto ad una curva che va percorsa lentamente. Se il treno transitasse in quel punto alla velocità con cui sta procedendo, deraglierebbe sicuramente, causando un immenso disastro e l'intossicazione di moltissime persone.

Frank e Will finalmente lo raggiungono e tentano di innestare l'accoppiatore, ma Il perno di bloccaggio non si attiva pertanto, uscito all'esterno, Will riesce ad inserirlo con un calcio ma si ferisce un piede nel farlo. Poi torna nella cabina della 1206, dove aziona in modo alternato i freni dinamici e l'acceleratore, mentre Frank sale pericolosamente sui tetti dei vagoni del 777 per innestare manualmente i freni di ognuno di essi.

Immagine

Immagine

Alla fine i freni della 1206 si guastano e la velocità dei due treni collegati aumenta nuovamente, tuttavia Frank e Will riescono a rallentarli quanto basta per superare la curva di Stanton, con il convoglio che si inclina pericolosamente per poi raddrizzarsi.

Immagine

Immagine

Ma questo riprende ben presto velocità e Frank si ritrova bloccato nel suo percorso verso i locomotori. Proprio in quel momento però arriva Ned con il suo pick-up, scortato della polizia, affiancando il treno su una strada parallela ai binari.

Immagine

Will salta sul veicolo di Ned, che lo porta verso la parte anteriore del 777, e riesce a saltare sulla locomotiva

Immagine

ed a prendere il controllo del grosso convoglio, riuscendo finalmente a fermarlo.

Immagine

Frank, Will e Ned vengono acclamati come degli eroi. Frank può andare tranquillamente in pensione con tutti i benefici, Will ritrova l'affetto di suo figlio e della moglie Darcy (che aspetta un secondo figlio), Connie viene promossa al ruolo di presidente ricoperto fino a quel momento da Galvin, ed il marine Scott guarisce completamente dalle ferite, mentre il manovratore Dewey responsabile del disastro sfiorato, viene licenziato dal servizio in ferrovia e trova lavoro in un fast food.

Locomotive

Nel 1966 la EMD decise il rinnovamento della produzione e presentò una nuova gamma di locomotive che montava il suo nuovo motore diesel "tipo 645". Questa comprendeva i modelli a sei assi motori, SD38, SDP40 e SD45, oltre all'SD40.
La differenza principale era costituita dalla potenza ottenibile:
SD38 = 1.490 kW con motore non turbocompresso 16 cilindri a V
SD40 = 2.240 kW con motore turbocompresso 16 V
SD45 = 2.680 kW con motore turbocompresso 20 V

L' EMD SD40-2,
è una locomotiva diesel-elettrica CC da 3.000 cavalli (2.200 kW) prodotta dalla General Motors Electro-Motive Division, dal gennaio 1972 all' ottobre 1989, in 4.175 esemplari venduti in Nord America, Mexico, Brasile e Guinea
Era destinata principalmente al traino di treni merci; deriva dalla EMD SD40 e ne rappresenta un miglioramento tecnologico e poteva raggiungere la velocità massima di 65 mph (105 km/h)
Dotata di motore turbocompresso a 16 cilindri fa parte della serie Dash 2 di EMD, posta in diretta competizione con le GE U30C e le ALCO Century 630.

Sebbene fossero disponibili locomotive di potenza superiore, inclusa la SD45-2 di EMD, l'affidabilità e la versatilità dell'SD40-2 ne fecero uno dei modelli più venduti nella storia di EMD, superato solo dalla EMD GP9. Il telaio dell'SD40-2 è di 91,44 cm più lungo di quello di un SD40, ma è difficile notarlo. Inoltre adotta sospensioni HT- C anziché le Flexicoils delle SD40, (l'unica ferrovia che ha acquistato SD40-2 equipaggiate con la vecchie flexicoil era Conrail) e sistemi di controllo elettronico modulari simili a quelli della DDA40X sperimentale.

La GE AC4400CW
è una locomotiva diesel-elettrica da 3.300 kW, costruita da GE Transportation Systems tra il 1993 e il 2004. Assomiglia alla Dash 9-44CW, ma è dotata di motori di trazione CA anziché CC. In realtà, l'AC4400CW è simile alla più potente di GE, l' AC6000CW.
Negli 11 anni in cui è stato prodotta, la GE ha fornito 2.834 esemplari alle ferrovie nordamericane. Nel 2005, tutte le ferrovie merci di prima classe, eccetto Norfolk Southern, possedevano almeno una AC4400CW. A causa dei requisiti più rigorosi delle emissioni inquinanti, entrati in vigore nel gennaio di quell'anno, la GE non produsse più l'AC4400CW, sostituendola con l' ES44AC .


Le locomotive utilizzate nel film sono state noleggiate da due ferrovie.
Le due GE AC4400CW, denominate AWVR 777 e 767, dalla “Canadian Pacific Railway”,

Immagine

Immagine

mentre la 777 è in realtà la CP 9782

Immagine

e la 767 è la 9751.

Immagine

Le altre locomotive EMD SD40-2 da “Wheeling and LaKe Erie” (W&LE).

Il ruolo della 1206

Immagine

Immagine

è stato interpretato dalla W&LE 6353

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

e dalla 6354.

Immagine


Le AWVR 5624 e 7375

Immagine

era in realtà la W&LE 6352,

Immagine

la AWVR 7346 era la W&LE 6351,

Immagine

infine la W&LE 6352 interpreta il duplice ruolo della AWVR 5607 (Brewster yard) e della AWVR 5580.


Mi rendo conto che tutta questa pletora di locomotive americane può generare un certo prurito al naso agli italianisti, tuttavia a chi volesse metterlo fuori dell'uscio, consiglio la lettura delle Diesel Spotters Guide scritte da Pinkepank, Jerry A.
e pubblicate da Kalmbach Pub Co, Waukesha, Wisconsin, U.S.A.
Immagine

Immagine


Locations

La produzione del film, il più costoso mai girato nella Pennsylvania occidentale, ebbe luogo a Pittsburgh, la sede immaginaria della fittizia ferrovia "Allegheny and West Virginia Railroad". Una delle prime scene mostra una panoramica dello scalo Fuller "AWVR", che in realtà è lo Wheeling and Lake Erie's Brewster Yard.
Le riprese iniziarono il 31 agosto 2009 nella Rust Belt degli Stati Uniti, letteralmente la cintura di ruggine, un'area industriale compresa tra Pennsylvania, Ohio e Virginia.

Immagine

Il 21 novembre 2009 si verificò anche un incidente durante la registrazione: nel villaggio di Bridgeport, in Ohio, il treno utilizzato per girare il film deragliò, senza provocare danni o feriti, ma bloccò il lavoro per un giorno.
La Buffalo Line della Western New York and Pennsylvania Railroad fu utilizzata per due mesi durante la luce del giorno, mentre la ferrovia gestiva il suo regolare servizio merci di notte. Il ponte reale e la curva elevata nella scena climax sono il viadotto della B & O Railroad tra Bellaire, Ohio e Benwood, West Virginia.
Una delle principali sviste del film fu la dimensione di "Stanton, Pennsylvania", cui vennero erroneamente attribuiti ben 752.000 abitanti, ovvero più del doppio delle dimensioni di Pittsburgh nel 2010. In realtà la città di Bellaire, Ohio, rinominata Stanton, era notevolmente più piccola, avendo poco più di 4.000 residenti.

Modellismo

Molte aziende hanno riprodotto le SD40-2 e le AC4400CW, ma nessuna in specifica livrea AWVR. A ciò hanno provveduto alcuni volenterosi modellisti amercani utilizzando:

le Kato Usa sia in scala H0 che N

Immagine

Immagine

le Bachmann

Immagine

Immagine

Immagine

e le Athearn

Il gruppo di Unstoppable

Immagine


Come detto sopra il fil non è più disponibile su Youtube, ma è possibile visionarlo su altre piattaforme tra cui Rai Play

due trailer


https://www.youtube.com/watch?v=WYmmrD1qIbM
https://www.youtube.com/watch?v=8c4mr75zJk4


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 28 aprile 2021, 17:43 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Casablanca express è un film di spionaggio e guerra del 1989, diretto dal regista Sergio Martino, è basato su un racconto di Roberto Leoni.

Immagine

Martino, in questa pellicola alla Indiana Jones e James Bond de’noantri, miscela il cinema di guerra stile anni '40 con complotti spionistici. Il tutto però con un sacco di riprese inutili, e banali scene d'azione da non prendere sul serio.
Se ne salvano poche come la classica lotta sui tetti dei vagoni in movimento, e pure quelle del finale che si rifà a “Il mucchio selvaggio” condito con “Runaway train”. In pratica il film è una combinazione di “The Lady Vanishes” e di uno qualsiasi dei film di Indiana Jones.
Però, nel complesso, la regia appare un po' anonima e piuttosto convenzionale.

Trama

Nel 1943 Winston Churchill arriva ad Algeri. Ha in programma di recarsi in Marocco dove incontrerà Franklin D. Roosevelt per la Conferenza di Casablanca. I suoi aiutanti ed i comandanti dell'esercito lo sconsigliano vivamente di viaggiare in treno, ma lui è irremovibile.

L'intelligence alleata scopre che la presenza di Churchill è nota ai tedeschi, pertanto teme che costoro possano tentare un omicidio o un rapimento. Di conseguenza prende ogni precauzione, non ultima quella di aggiungere al treno una speciale carrozza, la Casablanca Express, che offre la massima sicurezza.

Inoltre, per protezione, viene aggregata al convoglio un'unità di commandos americani. Tre agenti dell'intelligence: Alan Cooper, il capitano Franchetti e il tenente Lorna Fisher vengono specificamente incaricati di essere le sue guardie del corpo.

Mentre il treno procede tranquillamente verso Casablanca, Cooper s'aggira tra i vagoni per controllare i passeggeri; scopre un agente tedesco, Otto von Tiblis travestito da arabo, ed ingaggia con lui una violenta collutazione che prosegue anche sui tetti del treno.

Vistosi scoperto, von Tiblis apre il fuoco sui passeggeri e prende il controllo della locomotiva. Il treno viene fermato, ed un'unità di paracadutisti tedeschi, in attesa di questo momento, attacca il convoglio uccidendo quasi tutti i soldati americani, e molti civili. Inoltre costoro, in caso di contrattacco alleato, piazzano cariche di esplosivo sotto i vagoni.

Franchetti pur gravemente ferito riesce a strisciare sotto la Casablanca Express ed a tagliare i fili collegati al detonatore.

Immagine

Cooper, Fisher e Franchetti aprono il fuoco contro gli aggressori tedeschi; Fisher riesce ad avvisare, mediante un segnale radio di emergenzai, i suoi superiori che inviano un treno carico di marines americani pesantemente armati per intercettare l'Express.

Tutti i tedeschi vengono uccisi dal trio, tranne von Tiblis che riesce a far ripartire la locomotiva senza rendersi conto che Fisher e Franchetti hanno sganciato i vagoni. Ma dopo poco tempo si trova trova di fronte il convoglio dei Marines, che sparando distruggono la vaporiera e lo uccidono.

Franchetti muore, ma Cooper e Fisher, pur gravemente feriti, ritornano ad Algeri dove apprendono che il "Churchill" che hanno protetto è in realtà un'esca, mentre il vero ha raggiunto Casablanca in aereo.
.

Il film è ambientato nelle colonie francesi di Algeria e Marocco, e a Casablanca ove, dal 14 al 24 gennaio 1943, presso l'Hotel Anfa si svolse la famosa conferenza (nome in codice "SYMBOL") per pianificare la strategia europea degli Alleati durante la seconda guerra mondiale.
Erano presenti Franklin D. Roosevelt, Winston Churchill ed i generali francesi Henri Giraud e Charles de Gaulle, il generale inglese Harold Alexander e lo statunitense Dwight Eisenhower.

Pertanto vi pare plausibile che Winston Churchill rischiasse di viaggiare da Algeri a Casablanca, a bordo di uno scassatissimo treno trainato dalla caffettiera 030 TX, senza adeguata protezione terrestre ed aerea?

Ecco altri dettagli della scarsa aderenza alla realtà:
Le bandiere statunitensi che vengono mostrate hanno 50 stelle al posto 48, come in uso dal 1912 al 1960).

Gli ufficali dell'esercito degli Stati Uniti indossano uniformi degli anni '80, I soldati usano elmetti US M1della WWII non regolamentari.

Di questo fatto ne sono assolutamente certo perchè, durante il servizio militare nel 1964, ho partecipato alle esercitazioni Nato contro l'invasione sovietica, denominate “Drowsy dog”, cane arrabbiato.
Nel caso specifico, un giorno a Piazzola sul Brenta, il mio gruppo del 41 reggimento artiglieria pesante campale di Padova dotato di cannoni M1 145/ 55 “Long Tom”,

Immagine

doveva coordinare l'azione con un gruppo missilistico statunitense dotato di MGR-1“Honest John”.

Immagine

Il loro ufficiale di collegamento aveva sul frontale dell'elmetto una specie di fiore,

Immagine

io, che non conoscevo i simboli dei gradi degli ufficiali americani, lo scambiai per un mio pari grado (una stella = un fiore), lo trattai con molta familiarità. Però quando appresi che in realtà costui era un maggiore, temetti un cazziatone da parte del mio colonnello e del Generale comandante della 3ª Armata, che fungeva da osservatore.


Locomotive

La protagonista è la 030 TX 1, una delle nove locomotive a vapore di origine tedesca, costruite dal 1942 al 1943 da Henschel & Sohn.
Originariamente destinate alla rete della Manciuria, allora occupata dai giapponesi, queste macchine, non poterono raggiungere la loro destinazione perchè era troppo pericoloso spedirle dal porto di Amburgo. Pertanto furono smontate, imballate e portate al porto di Bordeaux ove rimasero sulle banchine a causa del blocco marittimo.

Nel 1945 la SNCF le recuperò, e le fece rimontare proprio dalle officine di Bordeaux dopo aver richiesto le istruzioni al costruttore, ed il 15 marzo 1947 le inglobò nel gruppo 4-030 TX nummerandole da 1 a 9 .
Immagine

Avevano un motore a due cilindri ad espansione singola e distribuzione " Walschaerts". L'illuminazione elettrica era fornita da un turbogeneratore, e la cabina poteva essere chiusa completamente grazie alla presenza delle porte (un lusso che poche locomotive condividevano).

Come in tutte le vaporiere di origine tedesca, la guida era a destra. Uno svantaggio per le manovre nelle stazioni, servizio a cui erano destinate, compensato dalla loro corta dimensione e dal raggio minimo di iscrizione in curva (27 m). Tutto ciò le rendevano locomotive perfette per manovre di deposito o diramazione con curve strette; però le loro carboniere avevano una scarsa capacità di carico.

Nel 1962 la 030 TX 1 fu spedita in Marocco, ora è monumentata davanti alla sede dell'Office National des Chemins de Fer du Maroc (ONCF),

Immagine

Immagine

mentre le ultime 4 unità sopravvissute in Francia, le 030 TX 2, 3, 7 e 9, furono radiate nell'estate del1965.

Caratteristiche

Pressione caldaia: 13 kg / cm 2
Area della griglia: 1,6 m 2
Superficie di riscaldamento: 89.155 m 2
Diametro e corsa del cilindro: 430 × 550 mm
Diametro ruota motrice: 1.100 mm
Capacità serbatoio acqua: 4,5 m 3
Capacità serbatoio carbone: 1,36 t
Peso a vuoto: 32 t
Massa in ordine di marcia: 43,4 t
Massa aderente: 43,4 t
Lunghezza fuori tutto: 9,31 m
Altezza totale: 3,66 m
Velocità massima di esercizio: 45 km / h

Nel finale del film fa una fugace comparsa la NCF DB-406, una locomotiva diesel-elettrica costruita da Baldwin Locomotive Works, appartenente alla serie DRS-6-4-660.

Di queste tra il 1946-1947 ne furono costruite 106, 100 per le ferrovie francesi che le denominarono A1AA1A 62000.

Immagine

e 6 per le ferrovie del Marocco classificate DB-401-406
Le DRS-6-4-660s erano dotate di un motore diesel a sei cilindri erogante una potenza nominale di 560 kW (760 CV) a 625 giri/min, con velocità massima di 96 km/h, e massa di 109,5 t. montata su una coppia di carrelli a tre assi con rodiggio A1A-A1A .


Modellismo

SNCF 030 TX

Arnold

Immagine

Majorette

Immagine

JEP

Immagine

Immagine
Locomotive vapeur JEP HO 030 TX
https://www.youtube.com/watch?v=rOdpqeX60U0

DRS-6-4-660 – SNCF A1AA1A 62000

Ovviamente nessuno costruisce la NCF DB-406, tuttavia si possono modificare i modelli di:

DJH-MODEL

Immagine

Immagine

Immagine

MABAR

Immagine

Immagine

Il film in inglese

https://www.youtube.com/watch?v=u4naQZ6yvGo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: martedì 4 maggio 2021, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Pierino la peste (Bébert et l'omnibus)
è un film francese del 1963 diretto da Yves Robert, e basato su un romanzo di François Boyer.

Immagine


Immagine


Immagine

Trama

Mentre i loro genitori sono impegnati a fare shopping nei magazzini la Samaritaine di Parigi, il giovane Tiennot, che preferirebbe inseguire le ragazze, compra la complicità di Bébert, il suo fratellino. Sul treno che li riporta casa Tiennot, infuriato per i suoi capricci, lascia Bébert nell'ultima carrozza, mentre lui per flirtare con delle ragazze, si sposta nella vettura di testa del convoglo diretto a Coulommiers (la famiglia risiede a Tournan-en-Brie ).

Però, alla stazione di Gretz-Armainvilliers, questo treno viene diviso in due sezioni: quella di testa diretta a Tournan, quella coda a Verneuil-l'Étang.

Panico in famiglia: dov'è Bébert?

Il pestifero ragazzino, sebbene sia preso in custodia dal capostazione di Verneuil L'Etang, mette tutto a soqquadro e causa del caos alla rete SNCF. Un ispettore bonario viene chiamato sul posto; una combriccola di ferrovieri dal cuore d'oro e di gendarmi sognatori finalmente riunìsce, sebbene involontariamente, il padre ed suoi due figli.

Immagine

Immagine


Locomotive

Le protagoniste sono delle vaporiere Mikado serie 11, le 141 TB dell'ex Compagnie des chemins de fer de l'Est .
Queste locotender, numerate 4401-4512, furono progettate per espletare il servizio sulle linee della periferia parigina appartenenti alla Compagnie.

Alla nazionalizzazione del 1938 passarono alla SNCF che le rinumerò da 1-141.TB.401 a 1-141.TB.512.

Nel 1913, sotto la guida dell' ingegnere capo Louis Salomon, ne furono approntati 2 esemplari numerati 4401 e 4402, poi seguiti da una serie di 110 locomotive che furono consegnate tra il 1913 ed il 1917. Un ordine per altre 50 macchine, non si concretizzò a causa della prima guerra mondiale.

La serie è stata costruita da quattro aziende:

1913 EST 4401-4402 da Ateliers de la Compagnie à Épernay SNCF 141 TB 401-402
1913 “ 4403-4417 Blanc-Misseron " 141 TB 403-417
1913 “ 4418-4432 Société de Saint-Léonard à Liège “ 141 TB 418-432
1914 “ 4433-4462 Ateliers de la Compagnie à Épernay “ 141 TB 433-462
1914 “ 4463-4492 Cail “ 141 TB 463-492
1915-1917 4493-4512 Ateliers de la Compagnie à Épernay “ 141 TB 493-512

Le macchine erano dotate un motore a due cilindri a singola espansione, ed avevano una distribuzione di tipo Walschaerts.
Nel 1938, quando la SNCF fu fondata queste EST furono reimmatricolate da 1-141 TB 401 a 512 (ma rimasero solo 110 locomotive perché la 4411 e la 4413 rimasero distrutte durante la prima guerra mondiale).

Le locomotive furono utilizzate, per il servizio pendolare di Parigi Est, fino all'elettrificazione della linea Parigi-Strasburgo, effettuata nel 1962.
Inoltre furono impiegate a Nancy, Conflans-en-Jarnisy, Châlons-sur-Marne, Vitry-le-François, Blainville, Belfort, Lérouville e Nançois-Tronville.

Dal 1962 sostituirono le 131 TB sulla linea di Vincennes. Le TB 407, 447, 455, 457, 460 e 500 sopravvissero fino al 1972.
Sono state conservate solo la 4407, e la 4424 (141 TB 407 - 141 TB 424).

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Filmato della141 TB 424
https://www.youtube.com/watch?v=eS04aph50VM

Modellismo
Le 1-141 TB furono riprodotte in scala HO da Locostyl (kit metallico da montare), e da Fulgurex anche in scala O.

Fulgurex

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immaginehttps://postimages.org/it/

Immagine

Locostyl

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

il film completo in francese
https://ok.ru/video/195954018902

Alcuni spezzoni
https://www.youtube.com/watch?v=gZN3ymK ... LZOqCY2-4G


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: martedì 11 maggio 2021, 15:27 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Il treno ((Beyond the Door III, aka Amok Train, aka Death Train) è un horror B-movie italiano del 1989, diretto da Jeff Kwitny.

Immagine

Immagine

Premetto che questo genere di film mi ripugna, tuttavia l'ho visto sino alla fine per scoprire l'identità della locomotiva a vapore protagonista.
A volte ti imbatti in quel genere di film in cui la domanda principale ed inquietante è: che cavolo fumava la sceneggiatrice Sheila Goldberg?

La cosa più divertente de Il treno non è tanto guardare il film in sé, quanto leggere le recensioni d'oltreoceano. A quanto pare per gli americani questo ennesimo sequel di una trilogia inesistente è diventato un cult, apprezzato per le suggestioni horror a base di riti demoniaci. Ma a poco serve girare all’estero quando si ha fra le mani una trama insulsa, fitta di luoghi comuni, e con qualche omicidio provocato da un satanico treno in corsa.

Il film è ambientato in remoti e marcescenti villaggi serbi, tra lande paludose e desolate; è tanto elementare e sprezzante del ridicolo, quanto visivamente ieratico, pure sconcertante negli affondi splatter. Privo di adeguati supporti tecnici deraglia verso iperboli visionarie con l'uso di modellini, ma mi risulta indigesto perchè la recitazione è un optional, e la verosimiglianza dei fattii è un'eventualità. Se non altro budella ed ammazzamenti non mancano, anche se il ridicolo aleggia su tutto, epilogo compreso



Trama

Sette studenti statunitensi si recano in Jugoslavia per studiare antichi riti locali.
Un professore serbo li conduce in un remoto villaggio per assistere ad un antico servizio religioso balcanico. Ma a loro insaputa ha un recondito motivo: intende reclutare la protagonista Beverly, l'unica vergine del gruppo, prescelta per partecipare ad una cerimonia in cui lei diventerà la sposa del Diavolo, perchè ne porta il marchio.

Dopo aver scoperto che sono stati designati come vittime sacrificali di un rituale satanico, i ragazzi tentano di fuggire a bordo di un treno in movimento.

Immagine

Sfortunatamente per loro non è un treno normale, ma il treno Amok posseduto da un demone malvagio che li elimina uno ad uno. Nessun potere terrestre può fermare il viaggio della morte. Le grida di dolore dei trasportati si mescolano al ruggito infernale del metallo che esplode. E il treno non si fermerà finché il rituale crudele non sarà finito.


Location

Il film è stato girato a Belgrado

Locomotiva

La protagonista è una locomotiva JŽ class 20 alquanto taroccata.

Immagine

Immagine

Questa apparteneva ad una classe di locomotive a vapore costruite in 225 esemplari tra il 1912 ed il 1922 da:

Hanomag,

Borsig

Immagine

AEG. Krauss

e Rheinmetall

Immagine

Le “ Železnice Kraljevine Srba, Hrvata i Slovenaca” (SHS), letteralmente ferrovie del regno di serbi, croati e sloveni, erano la compagnia ferroviaria nazionale del Regno di Serbi, Croati e Sloveni dopo la prima guerra mondiale.

Immagine

Immagine

Nel 1929 assunsero il mome “Jugoslovenske Državne Železnice” (JDŽ), Ferrovie dello Stato jugoslave, che le numerarono 20-001–225.

Immagine

Queste locomotive, dotate di rodiggio 1'C+2'2', erano utilizzate essenzialmente per il sevizio merci, e raggiungevano i 55-65 km/h.

La 20-018

Immagine


la 20-014

Immagine

la 20 021

Immagine

la 20-131

Immagine

altre macchine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Attualmente ne sopravvivono 5 esemplari:

20-100 (ex SHS 6100) conservata a Niš, Serbia
20-149 (ex SHS 6149) conservata a Zrenjanin, Serbia
20-196 (ex SHS 6196) conservata a Sombor, Serbia
20-184 (ex SHS 6184) conservata a Jasenovac, Croatia
20-183 (ex SHS 6183) conservata a Trebnje, Slovenia

Immagine

Immagine

Per approfondire: https://andrewstransport.smugmug.com/Bo ... -bDK9tG7/A


Modellismo

Non mi risulta che sia stata riprodotta a livello industriale, per sapere
se l'ha fatto qualche fermodellista, dovremmo consultare il sommo Velimir.

Il film in italiano
https://www.youtube.com/watch?v=kZovGikq2mk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: martedì 18 maggio 2021, 15:36 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Il cavallo d'acciaio (The Iron Horse) è un film muto del 1924 diretto da John Ford.

Immagine

Tratta l'epopea della costruzione della Prima Ferrovia Transcontinentale, ed è dedicato alla memoria di Abraham Lincoln, degli ingegneri e dei lavoratori che hanno realizzato il suo sogno di collegare tutti i territori degli Stati Uniti.

Inizia con un prologo a Springfield Illinois nel1853, prima della guerra civile, mostrandoci il protagonista Dave Brandon, l'adolescente figlio di un geometra che sogna di poter vedere realizzata la ferrovia transcontinentale. Egli è innamorato di Miriam, la figlia di Thomas Marsh, un appaltatore molto scettico su tale possibilità, ma anche il locale avvocato Abraham Lincoln, amico dei due genitori crede in tale progetto.

Per realizzarlo Dave e suo padre decidono di partire verso ovest onde trovare l'opportuno tracciato della futura ferrovia. Tre mesi dopo, sulle colline di Cheyenne, Brandon scova un passaggio sconosciuto tra le montagne, ma durante una sosta i due vengono attaccati dagli indiani. Il padre viene ucciso da un capo Cheyenne, un rinnegato bianco che ha solo due dita sulla mano destra, il figlio si nasconde e viene portato in salvo da alcuni esploratori.

Nel 1862 il sogno sta per realizzarsi: l'avvocato Lincoln. divenuto presidente degli Stati Uniti d'America, autorizza la costruzione del collegamento ferroviario tra l' Union Pacific e la Central Pacific, nonostante la guerra civile.

Un anno dopo l'Union Pacific incarica Thomas Marsh di costruire un tratto della linea transcontinentale, e sua figlia si fidanza con Jesson, ingegnere della compagnia.
La linea, partita da Omaha, viene faticosamente allestita da manovalanza irlandese, operai cinesi ed ex soldati della Guerra Civile che quotidianamente deve combattere contro la fame e le incursioni indiane.

Il tratto terminale raggiunge la città di North Platte, ma i costruttori si trovano di fronte impervie montagne da attraversare.

Immagine

Immagine

Il locale ricco possidente Deroux insiste affinché la linea segua una lunga deviazione nelle sue terre, onde circumnavigre la catena montuosa.

Thomas Marsh incontra Dave Brandon, divenuto pony-express, che afferma di conoscere un passaggio in una gola tra le montagne, in grado di accorciare il tracciato di ben 200 miglia, proprio nel luogo ove molti anni prima suo padre era stato ucciso. Marsh gli chiede di mostrarlo a Jesson, ma a costui Deroux, un tipo ombroso che tiene sempre la mano destra in tasca, propone una lauta ricompensa se assicura che il passaggio non si trova. Inoltre l'ingegnere è geloso dell'affetto che Miriam nutre nei confronti del ritrovato amore d'infanzia.

Durante la spedizione, Jesson tenta di eliminare Dave facendolo precipitare in un burrone. Non si accorge però che è stato salvato da un albero che ha smorzato la sua caduta. Tornato in città l'ingegnere annuncia che Dave è morto a causa di un tragico incidente, e che il passaggio non è stato trovato. Però questi, che è riuscito a salvarsi, riappare ed accusa Jesson di mentire.

Deroux incita Jesson ad ucciderlo, ed Il duello tra i due sembra inevitabile, tuttavia Miriam, rivelandogli corrispondere ai sui sentimeni, fa promettere a Dave che non combatterà contro di lui. Ma costui, che ha cercato di sparargli alle spalle, viene affrontato ed eliminato; Miriam è delusa dal fatto che non abbia mantenuto la sua promessa.

Nel frattempo, deciso il nuovo tracciato, la città di North Platte viene abbandonata ed il quartier generale dei lavori viene spostato 200 miglia a ovest, a Cheyenne un
polveroso villaggio nel deserto che, in poco tempo, si tramuta nella fiorente e disordinata cittadina di Cheyenne City.

Deroux, deciso a tentare il tutto per tutto al fine di deviare la linea sui suoi terreni, torna dagli indiani e si fa riconoscere mostrando la sua mano a due dita per convincerli ad attaccare la ferrovia.

Gli operai capeggiati dal giovane Brandon stanno costruendo un tratto nella pianura,

Immagine

Immagine

quando vengono assalitii dagli indiani.

Dave riesce a giungere in città per chiedere soccorso, ma la popolazione si divide fazioni: alcuni vogliono aiutare i compagni in difficoltà, altri si disinteressano della vicenda per protestare contro le dure condizioni di lavoro e la carenza di cibo.

Quando una mandria di vacche partite dal Texas giunge a Cheyenne City, la resistenza degli operai ribelli è piegata. L'intera cittadinanza si reca sul luogo dell'assedio indiano e mette in fuga gli incursori.

Immagine

Dave ingaggia un duello corpo a corpo con Deroux, riconoscendolo come l'assassino di suo padre, e lo uccide.
Dato che Miriam non lo ha ancora perdonato, Dave abbandona la città e si reca ad ovest per unirsi al team della Central Pacific Railroad, che sta costruendo la linea verso est con un gran numero di lavoratori cinesi.

Il 10 maggio 1869, al Promontory Summit, Utah, avviene il solenne congiungimento delle due linee: la Central Pacific Railroad partita da Sacramento e l'Union Pacific Railroad da Omaha. Qui Dave e Miriam si incontrano nuovamente e si allontanano insieme.

Reali foto d'epoca

Immagine

Immagine


Per fissare l'ultima rotaia, viene collocato l'ultimo chiodo il "golden spike".
L'originale "golden spike", si trova al Cantor Arts Museum della Stanford University
California State Railroad Museum a Sacramento.

Immagine

Il film, prodotto dalla Fox Film Corporation, fu girato in California e Nevada dal gennaio al marzo 1924. Nel 2011 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti

locomotive
Nel film compaiono varie UPRR 4-2-2, le UPRR 4-4-0 n°22 e 116, le CPRR "Jupiter" 4-4-0, ed "Hercules" 4-4-0

Una storia curiosa

Nel settembre 1868, la Schenectady Locomotive Works di New York costruì le locomotive della Central Pacific, Leviathan e Jupiter. Come accadeva con tutte quelle allestite fino al 1870, furono smontate, caricate su una nave e portate, circumnavigando il Capo Horn del Sud America, a San Francisco, in California.

Qui i vari pezzi furono caricati su una chiatta e trasferiti al quartier generale della Central Pacific a Sacramento. Lì, furono riassemblati e messi in servizio il 20 marzo 1869. Meno di due mesi dopo, la Jupiter trainò il convoglio speciale del suo presidente Leland Stanford, in al Promontory Summit, per la Cerimonia del Golden Spike.

Stanford non aveva originariamente scelto la Jupiter per tirare il suo treno speciale fino a Promontory. L'onore di farlo per prima toccò all'Antelope.
La Central Pacific n. 29 , chiamata The Antelope, era una locomotiva a vapore 4-4-0. Fu costruita nel 1867 da Mc Kay & Aldus Iron Works di East Boston, Massachusetts, per il servizio passeggeri e merci della Central Pacific Railroad.

Mentre la Jupiter attraversava un grande cantiere ancora in fase di sgombero, gli operai non notarono una piccola bandiera verde che sventolava sulla locomotiva. Questa indicava che un altro treno la seguiva da vicino.
Immediatamente dopo il transito, gli operai collocarono un enorme tronco lungo i binari. Dietro sopraggiunse lo Stanford's Special, e l'Antelope colpì l'ostacolo. Non deragliò, ma rimase gravemente danneggiata. Quando lo Special entrò zoppicando in stazione, le carroze di Stanford furono accoppiate alla Jupiter, che così il 10 maggio 1869 entrò nella storia ferroviaria americana.

Successivamente, nell'aprile del 1900, l'Antelope fu radiata e demolita a Sacramento
Dopo il suo momento di gloria, la Jupiter continuò il servizio come locomotiva passeggeri della Central Pacific che, nel 1885, fu assorbita dalla Southern Pacific. Il nome Jupiter le fu tolto nel 1870 quando fu riverniciata, e nel 1891 il suo numero fu cambiato dal n. 60 al n. 1195, subendo modifiche sostanziali come una nuova caldaia ed una nuovo mantello. Poi, nel 1893, fu trasformata per l'alimentazione a carbone.

La storica locomotiva, che un tempo era stata l'orgogliosa Jupiter, all'inizio del 1900, nonostante gli sforzi del suo ultimo macchinista per salvarla, fu ceduta ai rottamatori per $ 1.000.
Oggi una sua replica si trova al Golden Spike National Historic Site

Immagine

L'altra locomotiva della cerimonia era l'Union Pacific 4-4-0 n ° 119, costruita da Rogers Locomotive and Machine Works di Paterson, New Jersey nel novembre 1868, insieme alle 116, 117, 118 e 120. Sette mesi dopo fu scelta per trainare il convoglio del vicepresidente della Union Pacific Thomas Durant al Promontory Summit.

Come Stanford, Durant scelse originariamente una locomotiva diversa per prendere parte alla Cerimonia del Golden Spike prevista per l'8 maggio. Durante il tragitto il suo Durant Special fù dirottato su un un binario di raccordo, e bloccato nella cittadina di Piemont, nel Wyoming,( non lontano dal confine con lo Utah) da oltre 400 lavoratori licenziati, che aspettavano da tre mesi diessere pagati.

Finalmente dopo due giorni, arrivò il denaro per saldare i debiti e potè quindi ripartire. Il ritardo gli causò un notevole imbarazzo, costò alla sua locomotiva prescelta il suo posto nella storia, e dovette spostare la cerimonia al 10 maggio.
Mentre Durant era bloccato, il livello del fiume Weber gonfio di pioggia continuò a salire. Quando lo Durant Special raggiunse il fiume al Devil's Gate Bridge, il macchinista si accorse che l'acqua impetuosa aveva rimosso alcuni supporti del ponte, rendendo insicuro il transito di un treno pesante, pertanto si rifiutò di attraversarlo.

Tuttavia, dopo aver assicurato a Durant che questo avrebbe sostenuto le carrozze passeggeri più leggere, il macchinista le spinse una ad una con la locomotiva per farle attraversare. Sfortunatamente la manovra danneggiò la vaporiera, e fu necessario chiedere soccorso ad Ogden città dello Utah. Qui c'erano cinque locomotive della Union Pacific: le 116, 117, 118, 119, e 120 . La 119, che era la più vicina alla linea principale, salvò il Durant's Special e conquistò il suo posto nella storia alla Cerimonia del Golden Spike.

Dopo il 10 maggio 1869, continuò il servizio come locomotiva merci. Nel 1882, fu rinumerata 343 e fu utilizzata fino alla demolizione avvenuta nel 1903. Come accadde alla Jupiter, fu ceduta anch'essa ai rottamatori per $ 1.000, ma ora una sua replica replica si trova anch'essa Golden Spike National Historical Site .

Immagine

Nel film del 1924, il regista dichiara di aver utilizzato le originali jupiter e 116 restaurate, ma come abbiamo visto, nel 1903 entrambe erano già state demolite.
Pertanto la sua affermazione non è credibile.

Nel 1975, la O'Connor Engineering Laboratories di Costa Mesa, California, accettò
l'incarico di riprodurre le due locomotive 4-4-0 come erano durante la Cerimonia del Golden Spike. L'azienda, senza disporre di disegni, utilizzando il manuale di un ingegnere progettista di locomotive del 1870, e le scale micrometriche delle fotografie ingrandite del 1869, riuscì nell'intento.

Quando furono pronte, 4 autocarri le trasportarono a Promontory Summit, nello Utah. Qui furono battezzate con l'acqua degli oceani Atlantico e Pacifico e rimesse in servizio il 10 maggio 1979, il 110 ° anniversario della cerimonia del Golden Spike.

Sebbene i tempi pionieristici del vapore della prima ferrovia transcontinentale siano finiti, l'eredità di quel tempo sopravvive al Golden Spike National Historical Site. Qui, entrambe, costituiscono la rappresentazione tangibile di un'altra era, e sono i simboli sorprendenti di uno degli eventi più importanti nella storia delle ferrovie americane.

Immagine


Immagine


Immagine


Immagine


Immagine


La First Transcontinental Railroad

La First Transcontinental Railroad era una linea ferroviaria degli Stati Uniti d'America completata nel 1869, all'inizio della presidenza di Ulysses S. Grant, con lo scopo di unire il sistema ferroviario degli stati della costa atlantica con la California e l'Oceano Pacifico. La sua creazione ha stimolato la crescita di un sistema ferroviario nazionale che ha rivoluzionato l'economia dell'intero paese, e favorito uno straordinario incremento demografico degli stati dell'Ovest.

Immagine


Immagine


All'inizio della guerra di secessione americana nel 1861, gli stati orientali stavano già utilizzando circa 50.000 chilometri di binari, più di quelli esistenti a quel tempo in tutta Europa. Solo una piccola parte si trovavano nell'area ad ovest del Missouri.
Si sentiva l'esigenza di una ferrovia che collegasse l'intera nazione per espandere il commercio, ridurre i tempi di viaggio per gli immigrati, ed aiutare l'esercito a tenere sotto controllo gli indiani nemici.

Nel 1862, il Congresso approvò la costruzione di un collegamento ferroviario transcontinentale. Da Sacramento, la Central Pacific doveva dirigersi ad est, e da Omaha l'Union Pacific ad ovest. Le due compagnie ferroviarie ricevettero sovvenzioni tra $ 16.000 e $ 48.000, a seconda del livello di difficoltà del terreno da gestire. Entrambe iniziarono la costruzione nel 1863. Tuttavia, all'inizio non fecero grandi progressi, perchè la guerra civile richiese tutte le risorse del paese. Fu solo alla fine della belligeranza nel 1865 che le cose progredirono più velocemente, poiché ora c'erano abbastanza lavoratori e materiale disponibili.
Fu completata nel 1869, all'inizio della presidenza di Ulysses S. Grant, così finalmente il sistema ferroviario degli stati della costa atlantica fu congiunto con la California e l'Oceano Pacifico.

Fin dall'inizio, la Central Pacific dovette affrontare le alte montagne della Sierra Nevada. Il percorso dell Union Pacific era in effetti meno problematico, ma si dovette costantemente respingere gli attacchi degli indiani. Ogni miglio completato
richiedeva otto carri di materiale. La Central Pacific fu costretta a trasportare via mare, circumnavigando il Capo Horn i binari, le locomotive, i chiodi per le traversine ed ogni altro materiale occorrente. Tuttavia entrambe le società compirono progressi più rapidi del previsto. Le squadre di lavoratori, spesso guidate da ex ufficiali dell'esercito, riuscivano a posare dalle 2 alle 5 miglia di binari al giorno su terreni pianeggianti.

L'Union Pacific ingaggiò i suoi operai tra i disoccupati, come gli immigrati irlandesi, tedeschi ed italiani, gli ex soldati degli stati del nord e del sud, e gli ex schiavi per un totale di circa 10.000 lavoratori. Ma, a causa della corsa all'oro in California,
la Central Pacific stentava a trovare sufficiente manodopera, pertanto, dovette ingaggiare altri 10.000 cinesi, che formarono la spina dorsale dell'intera manovalanza.
Tuttavia a metà del 1868, riuscì a superare le alture della Sierra Nevada ed a posare 200 miglia di binari. Nello stesso periodo l'Union Pacific ne posò 700 su terreni pianeggianti. Il congresso aveva stabilito che il loro congiungimento dovesse avvenire al Promontorio Summit a nord del Grande Lago Salato. Alla fine la Central Pacific ne completò 690 miglia e l'Union Pacific 1.086; così nacque la tratta transcontinentale che collegava est ed ovest. I loro binari furono congiunti simbolicamente, da un chiodo d'oro, che fu immediatamente sostituito da uno in ferro.

Immagine

Nel tempo furono fatte varie rievocazioni


Immagine


Immagine


Lo storico percorso sul promontorio cadde presto in disuso, e le sue tracce furono infine smantellate nel 1942. Ma negli anni '50 l'interesse per questo sito storico si risvegliò, il 2 aprile 1957 gli fu riconoscuto lo status di Sito Storico Nazionale. Il 30 luglio 1965 100 ettari di terreno furono trasferiti alla National Park Administration della Federal Reserve, che successivamente, nel 1975, ordinò le repliche della Jupiter e della 119.

Immagine

Il 10 maggio 1979, queste iniziarono il loro servizio su una tratta di 1,7 miglia, posata appositamente per il 110 ° anniversario .

La targa commemorativa

Immagine


Immagine


Da allora, durante la stagione estiva, le due macchine lasciano il loro deposito ogni mattina per posizionarsi sul luogo dell'incontro per poi rientrare in serata. Al Promontory Summit c'è un museo in cui vengono proiettati film educativi, e si svolgono numerose mostre dell'evento storico. Da fine maggio ad inizio settembre, di sabato e nei giorni festivi, un team di volontari effettua la rievocazione della cerimonia "Driving of the Last Spike", e spesso i visitatori possono anche partecipare allo spettacolo.


Immagine


Immagine


Immagine


Immagine


Modellismo

Poichè entrambe le locomotive hanno un ruolo fondamentale nell'immaginario americano, molte aziende le hanno riprodotte in tuttele scale

Airfix

Immagine


Bachmann

Immagine

Immagine

Immagine

Balboa

Immagine

LGB

Immagine

Lionel

Immagine


MTH

Immagine

PFM

Immagine

Precision Scale

Immagine

Rogers

Immagine

United Models

Immagine

Immagine

Immagine

Rievocazione in H0

Immagine


Il film

https://www.youtube.com/watch?v=BLxKxD3USrg


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: martedì 25 maggio 2021, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
Treno notturno per Parigi, Night Train to Paris è un film di spionaggio britannico-americano del 1964

Immagine

Trama

A Londra, alla vigilia di Capodanno, l'ex ufficiale dell'OSS Alan Holiday viene contattato da Catherine Carrel, un'amica intima di Jules Lemoine, ex ufficiale dell'OSS che ha prestato servizio con Holiday durante la guerra.

Lemoine vorrebbe che Holiday si recasse con lui in missione segreta a Parigi per consegnare la bobina di un nastro contenente informazioni su tutti i piani di difesa della NATO, mentre lui, per ingannare gli agenti nemici, ne avrebbe detenuta una falsa. Quando Lemoine viene ucciso ed il nastro falso rubato, Holiday decide di andare a Parigi in treno fingendo di essere l'assistente del fotografo Louis Vernay............

Il film ha un titolo intrigante, ma in realtà è un melodramma incredibilmente mediocre, tuttavia godiamoci le scene ferroviarie per quello che valgono.

Le prime compaiono dopo circa 21 minuti dall'inizio; a Londra vediamo una banchina della Victoria Station da dove è in partenza il Night Ferry Paris-Brusselles, poi alcune carrozze Wagon-Lits trainate fino a Dover da una locomotiva a vapore che non si vede.
Per quella tratta, il vapore fu utilizzatp fino al 1968.

Giunte a Dover, le carrozze vengono caricate su un traghetto diretto a Dunkerque, e deposte su suolo francese. Queste sono le ultime immagini ferroviarie reali le altre furono girate negli Shepperton Studios, Shepperton, Surrey, England, UK

The Night Ferry

The Night Ferry è un collegamento ferroviario, istituito nel 1936 tra Londra Victoria Station e Parigi - Bruxelles, via ferry-boat tra Dover e Dunkerque.
Sospeso per motivi bellici tra il 1939 e il 1947, il servizio cessò definitivamente il 31 ottobre 1980. Da notare che, fino al 1968, nella composizione era presente anche una vettura diretta Londra-Basilea.

Il Night Ferry è stato l'unico treno a collegare il Regno Unito con l'Europa continentale prima dell'avvento dell'Eurostar nel 1994.
All'epoca della sua creazione era il treno più pesante (600 tonnellate) circolante sulle linee della Southern Railway.

La composizione prevedeva una sezione inglese, limitatamente alla tratta Londra-Dover, costituita da vetture di 1ª e 2ª classe, vettura ristorante e buffet. La sezione per Parigi comprendeva circa 7 carrozze letto della CIWL tipo F (caratterizzati da una sagoma ridotta per potere circolare sulla rete inglese) e due bagagliai SNCF.

La trazione era affidata a due tipologie di locomotive a vapore, una era la Southern Railway class L1 4-4-0, l'altra era costituita dalle classi Bulleid SR Pacific 4-6-2 West Country e Battle of Britain.

Negli ultimi anni di servizio il treno circolava in composizione assai ridotta, ed era normalmente costituito da 2-4 vetture letto CIWL, una vettura tipo Mk I della British Railways per il personale di scorta limitata a Dover Marine (oggi Dover Western Docks), ed un paio di bagagliai SNCF.
La trazione era affidata alle locomotive diesel classe 33 e classe 73 delle British Railways.

Immagine

Questo era l'orario invernale del 1964
ore 21.00 partenza da London Victoria
“ 22.44 arrivo a Dover Marine
“ 05.34 partenza da Dunkerque
“ 09.00 arrivo a Parigi
“ 08.44 arrivo a Bruxelles

La Southern Railway (SR) era una compagnia ferroviaria britannica costituita in seguito al Railways Act del 1921. Collegava Londra con i porti della Manica, il sud-ovest del paese ed il Kent. Cessò di operare, con tale denominazione, diventando nel 1948 la Southern Region delle British Railways.

La classe Southern Railway L1 era costititita da locomotive 4-4-0 costruite per il servizio passeggeri espresso; fu progettata da Richard Maunsell per migliorare l'obsoleta classe SECR L di Harry Wainwright.
La North British Locomotive Company nel 1926 ne costruì 15, che in origine furono numerate da 753 a 759 e da 782 a 789,

La 755

Immagine

Immagine

successivamente rinumerate dalla Southern Railway come 1753–1759 e 1782–1789.

La 1756

Immagine

Infine, nel 1948, furono inglobate dalle British Railways e nuovamente rinumerate 31753 - 31789.

La 31786

Immagine

Dette locomotive vennero utilizzate dai treni espressi per le linee principali del sud-est da Londra a Dover, Ramsgate e Hastings.
Rimasero attive fino alla metà degli anni '30, quando furono gradualmente sostituite dalle più vecchie "King Arthur" e dalle più recenti "School".
Tuttavia, continuarono ad essere impiegate sull'ex linea principale Londra Chatham e Dover Railway per Dover e Ramsgate anche dopo la seconda guerra mondiale, e la nazionalizzazione delle British Railways nel 1948.
All'inizio degli anni '50, l'inserimento in sevizio delle Bulleid "Light Pacifics" rese la classe ampiamente ridondante; il loro accantonamento iniziò nel 1959. L'ultima locomotiva fu demolita nel febbraio 1962, ed oggi non ne rimane alcuna.

Le "Classi" SR West Country e Battle of Britain

Metto Classi tra virgolette perchè non c'era differenza tra loro, entrambe furono progettate da Oliver Bulleid, che le rese più leggere delle cugine Merchant Navy, per consentirne l'uso anche nel sud-ovest dell'Inghilterra e sulla costa del Kent .

Erano destinate al traffico misto, e spesso furono sfruttate al di sotto delle loro potenzialità.Tra il 1945 e il 1950 ne vennero allestite 110: 104 SR / BR da Brighton Works, e 6 BR da Eastleigh Works.
66 derivavano il loro nome dai resort del West Country, l altre 44 da squadroni della Royal Air Force (RAF) e di altri personaggi collegati alla battaglia d'Inghilterra.

Erano lunghe 20,54 m, pesavano 87,4 t. Numerate dalle SR 21C101 – 21C170,
dalle BR 34001 – 34110, nel gennaio 1949 furono inquadrate nella classe di potenza 6MT, nel dicembre 1953 nella 7P5F, e nel novembre 1957nella 7P6F

A causa di vari problemi provocati dalle caratteristiche della progettazione non ortodosse, e dalla difficoltosa manutenzione degli ingranaggi delle valvole a catena racchiusi in bagno d'olio, le cui perdite gocciolando sui binari facevano slittare le ruote motrici, sessanta locomotive furono ricostruite (rebuilt) dalle British Railways alla fine degli anni '50

Operarono fino al luglio 1967, quando furono ritirate le ultime locomotive a vapore della Southern Region. Sebbene la maggior parte sia stata demolita, venti sono state conservate per essere utilizzate dalle ferrovie storiche della Gran Bretagna.

Tra queste

34007 Wadebridge

Immagine

34051 Winston Churchill

Immagine

34067 Tangmere

Immagine

Immagine

34081 92 Squadron

Immagine

34092 City of Wells

Immagine

Non posso indicare il nome della locomotiva protagonista perchè la sua comparsa nel film è troppo fugace, tuttavia nei fotogrammi mi sembra una “rebuild”

Modellismo
Quasi tutte le aziende inglesi hanno riprodotto le due classi

- Class L 1

Hornby

Immagine

PDK kit

Immagine

Triang

Immagine

- Class Battle of Britain e West Country

Hornby

21c123 hornby-Blackmore Vale

Immagine

Immagine

Immagine

34051 Winston Churchill

Immagine

34083 605 Squadron

Immagine

Immagine

34026 Yes Tor rebuilt

Immagine

Immagine

Immagine

Wrenn

34051 Winston Churchill

Immagine

34065 Hurricane

Immagine

21C155 Fighter pilot

Immagine

34052 Lord Dowding rebuilt

Immagine

3462 17 Squadron rebuilt

Immagine

Graham Farish scala N

34067 Tangmer

Immagine

Il film in inglese
https://www.youtube.com/watch?v=8whjz6M6Peo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 31 maggio 2021, 14:37 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
La grande rapina al treno (The Great K & A Train Robbery) è un film western muto del 1926 diretto da Lewis Seiler

Immagine

Immagine

che fa riferimento all'effettiva rapina ad un treno sventata dal detective Dick Gordon. Il fatto viene descritto da Paul Leicester Ford nel suo libro "The Great K & A Train Robbery" che fu pubblicato a puntate nel 1896 sul Monthly Magazine di Lippincott.

Immagine

Premetto che per me il film è molto intrigante per la per la presenza di Tom Mix, il mitico attore protagonista di tanti film e fumetti della mia fanciullezza (anni “40), e del suo onnipresente cappello Stetson.

Immagine

Immagine


Immagine



Trama
Per noi oggi questa è una trama molto scontata, ma forse non era così ovvia per gli spettatori della metà degli anni '20.
Dopo una serie di rapine alla K & A Railroad Tom Gordon, ex capitano dell'esercito ora detective, viene assunto per scoprire il mistero. Nessuno è al corrente del suo incarico, svolte le primr indagini, sospetta che qualcuno all'interno della compagnia stia aiutando i malfattori.

Perciò, travestito da bandito solitario, sale a bordo del treno del presidente della compagnia Cullen fingendo una rapina. Li incontra Holt il suo viscido segretario, e percepisce che costui sia la talpa che sta cercando.
Per catturare la banda chiede l'aiuto del vagabondo DeLuxe Harry, suo ex commilitone nei signal corps a Verdun, (ciò ci permette di datare la storia negli anni '20).

Tom alla fine scopre la doppiezza di Holt e, con l'aiuto di Tony il suo cavallo dotato di intelligenza quasi umana, agguanta i criminali, conqistando l'amore di Madge, la figlia di Cullen.

Molti film western dell'epoca furono ambientati in quell'arco di tempo, pertanto in The Great K & A Train Robbery la maggior parte dei personaggi indossa abiti moderni, ma non è così per Tom e gli altri cowboys.

Il soggetto della rapina al treno risale a quello che molti considerano il primo film western “ The Great Train Robbery” del 1903. (vedi pag 5), d'ora in poi nella storia del cinema questa è stata una costante standard, e sempre lo sarà.

L'attore che preferisco è il cavallo Tony che è stato il compagno di Tom Mix in tante avventure; ha recitato in oltre due dozzine di film muti e sonori durante la sua carriera, diventando una celebrità. Quando nel 1927 Mix appose le impronte delle sue mani sul cemento del marciapiedi del “Grauman's Chinese Theatre” di Hollywood, accanto Tony aggiunse le impronte dei suoi zoccoli.

Immagine

Queste sono di Sophia Loren

Immagine

L'immagine di Tony è apparsa sui manifesti di film, e su numerose copertine di romanzi e fumetti. Era famoso perché Mix, l'industria cinematografica ed i media del tempo l'avevano antropomorfizzato, soprattutto per la sua intelligenza e capacità di eseguire notevoli acrobazie. Nel film Tony salta attraverso una vetrata di un edificio, ed insegue un treno in corsa.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Locations

Gran parte delle scene esterne sono state girate in Colorado: a Glenwood Springs, a Shoshone Dam, al Royal Gorge su una tratta della "Denver and Rio Grande Western Railroad".
Il Royal Gorge, situato a ovest di Cañon City, è un canyon del fiume Arkansas che ha scavato nelle rocce una spettacolare gola profonda oltre 300 metri, e lunga 9,7 km. Nel punto più stretto le pareti a strapiombo di entrambi i lati si tuffano nel fiume, creando una barriera quasi invalicabile.

Immagine

Attualmente lo percorre la Royal Gorge Route Railroad, una ferrovia turistica che offre un viaggio panoramico e storico di 2 ore lungo quella che è considerata la parte più famosa dell'ex Denver e Rio Grande Western Railroad. La tratta è attiva tutto l'anno con convogli da Cañon City, al capolinea occidentale di Parkdale, in Colorado,

Immagine

Immagine

Immagine

Locomotiva

La maggior parte delle locomotive viste in questo film procede a fari spenti; non so se questa fosse allora una prassi regolare, o perchè la luce avrebbe potuto sovraesporre la pellicola. Comunque sono riuscito ad identificarne due: la D&RGW 1523, e la 1524 che compare all'uscita di un tunnel. Entrambe furono costruite da Alco nel 1922, e vennero demolite rispettivamente nel gennaio 1952 e nell'agosto 1949.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Queste 4-8-2 "Mountain" appartenevano alla classe M-67 comprendente 40 esemplari numerati da 1501-1510 e da 1521-1530.

Modellismo

Nessuna grande azienda modellistica riproduce le M-67, tuttavia la coreana Berlyn Locomotive Works ci presenta questo capolavoro in ottone

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Il film

https://www.youtube.com/watch?v=1VDiYrxRxc0

https://www.youtube.com/watch?v=Whb3RaZ ... 78qUOj5KtT


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 7 giugno 2021, 17:45 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
ORIENT-EXPRESS – noto in Austria col titolo ALARM IM D-ZUG
è un filn poliziesco tedesco diretto da Viktor Tourjansky, tratto da un soggetto di Peter Groll. E' stato girato nel 1944, in piena guerra mondiale, negli studi cinematografici Bavaria a Monaco.

Immagine

Immagine

Immagine


Trama

Nei Balcani l'Orient Express, che trasporta un'ampia varietà di persone, si ferma nel mezzo di un tunnel perchè qualcuno ha tirato il freno d'emergenza.

Immagine

Nessuno ne conosce il motivo, e sul treno c'è molta confusione finchè uno dei conduttori, che vuole scoprire chi ha innescato la fermata imprevista, trova in un uno compartimento il cadavere dell'avvocato Branko.

Il treno si ferma alla stazione di Tarna (Austria), qui due detective vengono incaricati del caso: l'ispettore Ivanovich ed il suo vice Balaban. Entrambi iniziano ad interrogare i passeggeri presenti; hanno a che fare con una varietà di sospettati, e pare che tutti abbiano un movente: gelosia, avidità, frode ed eredità.
Tuttavia, mediante un abile interrogatorio condotto con molta pazienza, la soluzione arriva dopo i colloqui con i singoli indagati, e così si scopre l'assassino.

Orientexpress è una crime comedy girata negli anni più bui della storia tedesca del secolo scorso. Avrebbe dovuto far dimenticare al pubblico gli orrori della guerra per qualche dozzina di minuti. Inizialmente il film è passabile, poi diventa decisamente noioso quando inizia la ricerca del colpevole.

Vale la pena di esser visto soprattutto per la presenza della Br 18 507, e per la buona recitazione degli attori.

Locomotiva

La protagonista è appunto la 18 507

Immagine

La classe 18 delle vaporiere tedesche 4-6-2 (Pacific) era così costiuita:

Classe 18.0: Sassone XVIII H
Classe 18.1: Württemberg C
Classe 18.2: Baden IV f
Classe 18.3: Baden IV h
Classe 18.4-5: Bavarese S 3/6
Classe 18.6: Classe PKP Pm36
Classe T 18.10: locomotive a turbina

Curiosamente, nel 1961, la DR ha denominato 18 201 l'ibrido nato dll'assemblaggio di parti della Henschel-Wegmann 61 002, della 44 468, della 45 024 e di una Br 41.

La nostra Br 18 507 apparteneneva alla serie K delle S 3/6, e fu costrita nel 1924

Immagine

La classe 18.4-5 S 3/6 fu progettata dalla Maffei, sotto la guida degli ingegneri Anton Hammel e Heinrich Leppla, per le Königliche Bayerische Staats-Eisenbahnen (acronimo K.B.St.B.). E' considerata la naturale evoluzione delle prime Pacific tedesche appartenenti allai classe IV f delle Großherzoglich Badische Staatseisenbahnen – G.Bad.St.E. (Ferrovie dello Stato del Granducato di Baden).

Immagine


Immagine

In 25 anni, tra il 1908 ed il 1931, ne furono prodotti 159 esemplari suddivisi in 14 serie:

26 a-b-c-f (1908-1913),
18 d-e (1912),
10 g (1914),
35 h-i (1914-1918),
30 k (1923-1924),
40 l-m-n-o (1926-1930),

di cui 89 (dalla serie a alla i) per le K.Bay.Sts.E. numerate 3601–3623, 3642–3709,
e 70 (serie k-o) per la Deutsche Reichsbahn DRG 18 401 – 18 434, 18 461 – 18 548

Nel primo dopoguerra, quando le locomotive standard non erano ancora state costruite, la Reichsbahn continuò a produrre le collaudate S 3/6 apportandovi però varie modifiche, sia strutturali che estetiche. Pertanto nel biennio 1923-24 la Maffei, (attenzione non la Krauß -Maffei la cui costituzione avvenne nel 1931), ne costruì altre 30 classificate serie K numerate dalle K.Bay.Sts.E 3680-3709, e 18 479-508 dalla DRG.
Queste differivano dalle serie precedenti per la presenza dl un surriscaldatore maggiorato, e per la cabina di guida non carenata.

Caratteristiche peculiari

Modello: 2'C1' h4v
- Potenza: 1.830 PSi
- Velocità: 120 km/h
- Lunghezza con tender: 21.370 mm
- Lunghezza locomotiva: 11.190 mm
- Diametro ruote motrici: 1.870 mm
- Diametro ruote carrello anteriore: 950 mm
- Diametro ruote bissel posteriore: 1.206 mm
- Diametro cilindri AP: 425 mm
- Diametro cilindri BP: 650 mm
- Cors cilindri AP: 610 mm
- Cors cilindri BP: 670 mm
- Griglia: 4,53 m²
- Superficie di evaporazione: 201,1 m²
- Surriscaldatore: 62 m²
- Pressione di esercizio: 15 bar
- Peso in servizio: 94 t
- Peso aderente: 52,7 t
- Carico massimo per asse: 17.9 t
- Tender: bay 2'2 T 27,4

Immagine

Immagine

Oggi ne sopravvivono due esemplari:
la 18 505 che si trova nel museo della Deutsche Gesellschaft für Eisenbahngeschichte a Neustadt (Eisenbahnmuseum Neustadt/Weinstraße).

Immagine

Immagine

Immagine

la 18 508 al Locorama Romanshorn Bodensee (lago di Costanza) Svizzera

Immagine

Immagine

Immagine

Modellismo

Tutte le principali aziende europee, ed anche la MTH hanno riprodotto le BR 18, per quanto riguarda la specifica serie k annoveriamo:

- Arnold

Immagine

Immagine

- Bavaria

Immagine

Immagine

Immagine

- Fleischmann

Immagine

Immagine

- Lima

Immagine

Immagine

- Märklin

Immagine

- Minitrix

Immagine

- Rivarossi

Immagine

Immagine

- Trix

Immagine

Immagine

- Trix e Minitrix
Immagine

"Orient-Express" è stato digitalizzato nel 2019 dalla Fondazione Friedrich Wilhelm Murnau, nell'ambito del programma Film Heritage.

Questo è solo uno spezzone, perchè l'intero film (assai raro) non è stato pubblicato; tuttavia si può vedere la BR 18 507 in HD.

https://www.filmportal.de/video/orientexpress-19431944


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 14 giugno 2021, 15:39 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3915
Località: Brescia
The Billion Dollar Hobo è una stravagante commedia americana del 1977

Immagine

Trama

Vernon Praiseworthy, uno sciocco senza arte nè parte, è l'unico erede della fortuna di suo zioTrayne, un tycoon dell' industria dei trasporti che in gioventù affrontò la povertà e la sfortuna durante la Grande Depressione, ma che riuscì a costruirsi un impero nonostante queste difficoltà.

Per ottenere l'eredità, Vernon deve soffrire come aveva fatto suo zio dimostrando di essere in grado, senza un soldo, di andare e tornare da Seattle utilizzando un treno merci come facevano gli hobo

(L'hobo era un vagabondo senza prospettive e casa, viaggiava per gli Stati Uniti svolgendo lavori stagionali ed imbarcandosi clandestinamente sui treni merci alla ricerca di avventura. Il miglior film sugli Hobo è: l'imperatore del nord (Emperor of the North Pole) – 1973, lo trovate a pg 1)

La prova sembra alquanto semplice, anche perchèTrayne incarica il suo cane Bo di proteggerlo durante l'impresa,

Immagine

Immagine

Immagine

tuttavia entrambi vengono coinvolti in un caso di dognapping......
Gli animali al centro della storia, due cani stupendi, si rivelano i personaggi più coraggiosi ed intelligenti del film.
But all good what ends well, tutto è bene quel che finisce bene

Il film è bruttino, solo la parte ferroviaria è interessante in quanto ci mostra delle operazioni in un ipotetico scalo della Western Pacific Railroad, le cui scene sono state riprese ad Oroville, California.

La Western Pacific Railroad (WP) era una società ferroviaria degli Stati Uniti d'America che operava in Utah, Nevada e California tra il 1903 ed il 1982, anno in cui venne incorporata dalla Union Pacific.

Le scene prettamente ferroviarie compaiono solo dopo circa 12 minuti dall'inizio. Però prima ne vediamo altre interessanti dal punto di vista modellistico in cui Vernon, convocato nella villa dello zio miliardario, ammira la sua favolosa collezione di trenini vintage Lionel con relativo plastico.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Close up del Lionel Boston & Maine EMD GP7 con un New York Central “Pacemaker” box car sullo sfondo.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



Locomotive

Sulla mainline (linea principale), mentre Vernon e Bo attraversano i binari, nello sfondo compare la WP 603, uno dei sei switcher diesel (601–606) EMD SW9 da 1200 hp (890 kw), consegnati dalla General Motors Electro-Motive Division alla WP tra il novembre dicembre 1952

Immagine

Immagine

Immagine


Per qualche recondito motivo si vedono anche alcune locomotive della Southern Pacific Railroad. Tra queste si notano la SP 4101, una EMD GP20E/R ricostruita, due SP 3840 e 3688 EMD GP9R

Immagine

Immagine

Immagine

Sebbene la Southern Pacific preferisse utilizzare il termine "aggiornato" e non"ricostruito", i suffissi "E" e "R" indicano la modernizzazione e la riquqalificazione delle locomotive.

L'EMD GP20 era una diesel elettrica a 4 assi, costruita dalla divisione Electro-Motive di General Motors' tra il novembre 1959 e l'aprile 1962. Alimentata da un motore turbo a 16 cilindri erogante 2.000 hp (1.500 kw) raggiungeva una velocità massima di 105 km ora. La GP20 è stata la seconda locomotiva EMD ad essere allestita con un motore diesel turbocompresso, ben sedici mesi dopo la comparsa della SD24 a sei assi

Le EMD GP9 erano locomotive diesel-elettriche a quattro assi costruite dalla divisione Electro-Motive di General Motors tra il 1954 e il 1959 ed erano alimentate da un motore a sedici cilindri che generava 1.750 hp (1.300 kw).

Infine si vedono 3 EMD SD39 trainanti il convoglio diretto ad El Paso (Texas), su cui erroneamente Vernon è salito scambiandolo per quello diretto a Seattle nello stato di Washington.

Immagine

Immagine

Immagine

Le SD39 erano locomotive diesel-elettriche a 6 assi costruite dalla General Motors Electro-Motive Division tra l'agosto 1968 e il maggio 1970. Di queste solo 54 furono consegnate alle ferrovie americane, le altre furono vendute alle ferrovie di mezzo mondo.

Vagoni

Compaiono anche alcuni carri interessanti, potete notare sullo sfondo un WP double door steel box car 35826 con le insegne della “Sacramento Northern” (una sussidiaria WP),

Immagine

poi il Western Pacific wood chip car 7712 adibito al trasporto dei trucioli di legno per le cartiere

Immagine

ed il WP 21121, un classico box car in acciaio da 40 ′ con i vecchi carrelli Archbar

Immagine

Modellismo

- EMD SW9

Life-Like

Immagine

Proto 2000

Immagine

Immagine

Broadway Limited

Immagine

Walthers

Immagine

- EMD GP9 Lionel

Immagine

- EMD GP20 Athearn


Immagine

Immagine

- EMD SD39 Athearn

Immagine

Immagine


Il film in inglese
https://www.youtube.com/watch?v=Ca2sUU6hWNc


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 103 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice