Oggi è sabato 4 dicembre 2021, 0:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: lunedì 18 ottobre 2021, 16:27 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 24 agosto 2020, 16:09
Messaggi: 113
Si, avete capito bene, il tema di oggi è questo. Confrontando foto di anni passati ad oggi, ho notato che in alcuni impianti ferroviari (ad es. Napoli Centrale, in alcuni binari, ma in tanti altri impianti, pure) ci sono semafori dove sotto vi sono i numeri che indicano gli itinerari che i treni devono percorrere, che hanno perso la luce gialla (come è noto, i normali semafori ferroviari, hanno 3 luci, che sono in ordine rosso, giallo e verde, dall'alto al basso. E' ovvio ma l'ho voluto dire lo stesso). Avete mai visto una cosa simile? Mi domando come sia possibile...mah!!!

P.S. Forse spariscono le luci gialle perché a qualcuno, a casa sua, mancano le lampadine!!! :lol: :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: lunedì 18 ottobre 2021, 20:23 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1741
Località: Faenza
In ferrovia non si usa il termine semaforo, anche se in letteratura non specializzata e nei giornali, che lo sono men che meno, lo si trova non di rado.

Si usava tempo fa il termine segnale semaforico per indicare i segnali ad ala, ora aboliti.
Mi riferisco all' Italia.
All' estero usano altri termini, tipo segnale principale e segnale distante.

I segnali attualmente in uso in Italia sono detti a vela, ove per vela si intende lo schermo rotondo nero che circonda la luce.
Ci possono essere fino a tre luci sovrapposte, di cui la più alta è sempre accesa.

La luce più alta comanda l' itinerario di corretto tracciato, ovvero quello che non ha riduzioni particolari di velocità.
Se dal suo binario si parte solo in deviata, allora la luce più in alto sarà sempre e solo rossa.

La seconda luce preavvisa il prossimo segnale per l' itinerario deviato.
Gialla se preavvisa un segnale a via impedita, ovvero un segnale a cui ci si deve fermare.
Verde se preavvisa un segnale a via libera.

Se deve essere comandata una velocità ridotta e deve anche essere preavvisata una successiva velocità ridotta,
allora il segnale potrà assumere l' aspetto R/G/V ovvero :
luce alta rossa
luce intermedia gialla
luce bassa verde

In particolari situazioni di impianto, però, ci sono segnali che effettivamente possono mostrare solo gli aspetti R, R/G, R/G/V.
Mai, però, si troverà un segnale acceso con aspetti da semaforo stradale, come il solo giallo centrale o il solo verde basso.

In stazioni meno complicate e, soprattutto, di transito, sarà normale l' aspetto V, ovvero la luce alta verde e la o le luci inferiori spente.

La sostituzione di segnali a tre vele con segnali a due vele può essere fatta solo se al segnale successivo si sono eliminate le deviate, modificando il tracciato, magari con sovra o sotto passi per evitare l' incrocio di linee.
Oppure per altri motivi di impianto.


Quanto sopra è una semplificazione per esporre concetti, ma non esaurisce certo il complesso argomento del segnalamento.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: lunedì 18 ottobre 2021, 21:49 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5066
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
ste.klausen21 ha scritto:
...
Quanto sopra è una semplificazione per esporre concetti, ma non esaurisce certo il complesso argomento del segnalamento.


Sorvolando sugli aspetti lampeggianti, e al segnalamento concatenato del blocco automatico che nelle stazioni si abbina/sovrappone al segnalamento di protezione e partenza.
Ovviamente tenendo conto del regolamento d'esercizio della singola linea o/e della singola stazione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: lunedì 18 ottobre 2021, 22:17 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1741
Località: Faenza
Esatto, Marco.

Mi pareva già impegnativo rispondere alle domande : "I semafori ferroviari sono uguali a quelli stradali ? E come fanno a semplificarli con solo due luci ? Hanno finito le lampade gialle ?".
Volutamente non ho aggiunto altri aspetti per non annacquare il concetto.

Ne approfitto per aggiungere una cosa cui tengo molto.
I semafori stradali mostrano, in molti casi, lo stesso aspetto sulle facce opposte.
In altre parole, quando è verde per una direzione, lo è anche per la direzione opposta.

I segnali ferroviari, di qualunque tipo, hanno dispositivi di sicurezza ridondati (= duplicati) proprio per evitare in modo più assoluto che il via libera sia dato in entrambi i sensi contemporaneamente.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: martedì 19 ottobre 2021, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5066
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Il segnalamento ferroviario è l'aspetto visivo del risultato di "algoritmi complessi"**, ieri fatti solo con relè e cablaggi e quasi sempre la complicità attiva dell'uomo nelle scelte, oggi fatti con dispositivi a microprocessore che hanno ridotto o annullato la complicità dell'uomo, quando non eliminata del tutto. Il futuro già presente è l'assenza dei segnali lungo la linea e l'indicazione della massima velocità possibile su uno schermo davanti al macchinista (per tenere fermo un treno la max velocità possibile è zero).
Per la guida automatica senza macchinista di un treno o un tram è ancora presto, prima di tutto bisogna cambiare gli umani; per le metropolitane il discorso parte da basi completamente diverse.


** I cablaggi di un sistema d'automazione non sono altro che la costruzione fisica di modelli e di formule matematiche, così come i programmi dei microprocessori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: martedì 19 ottobre 2021, 18:49 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 24 agosto 2020, 16:09
Messaggi: 113
Ok, adesso comincio ad avere le idee più chiare. Grazie a voi per le info. E pensare che per tutti questi anni li chiamavo ancora semafori...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: martedì 19 ottobre 2021, 23:25 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 marzo 2006, 17:03
Messaggi: 18322
Località: Dove i treni sono a vapore e gli scambi a mano
iam shelter ha scritto:
E pensare che per tutti questi anni li chiamavo ancora semafori...
Ma non preoccuparti: va benissimo anche chiamarli semafori.
A meno che non sia anche tu un contachiodi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: mercoledì 20 ottobre 2021, 17:39 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 24 agosto 2020, 16:09
Messaggi: 113
Omnibus ha scritto:
iam shelter ha scritto:
E pensare che per tutti questi anni li chiamavo ancora semafori...
Ma non preoccuparti: va benissimo anche chiamarli semafori.
A meno che non sia anche tu un contachiodi.


In effetti hai ragione...La semplicità, a volte è la miglior cosa....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: venerdì 22 ottobre 2021, 12:01 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 aprile 2021, 7:38
Messaggi: 80
Località: Trieste, nel mitico nordest
Ma i semaferi del treno, stanno così diversi dai semaferi delle macchine?? Io non mi sembra.... Infatti rosso non si passa, verde si passa, giallo fai occhio...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Rimozione Luci dai Semafori
MessaggioInviato: sabato 23 ottobre 2021, 13:05 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1741
Località: Faenza
No, non è così.

Invece :

Rosso :
Strada : obbligo di fermarsi senza oltrepassarlo
Ferrovia : obbligo di fermarsi senza oltrepassarlo

Giallo :
Strada : obbligo di fermarsi se si riesce a farlo senza oltrepassarlo, altrimenti sgombrare rapidamente l' incrocio (senza, beninteso, superare il limite di velocità)
Ferrovia : avviso di un segnale rosso a distanza standard (1200 m, 1300 m, o altro a seconda dei periodi storici)

Verde :
Strada : via libera
Ferrovia : via libera

Giallo lampeggiante :
Strada : semaforo non in funzione, basarsi sui cartelli se presenti o dare la precedenza a destra
Ferrovia : avviso preavvisa un giallo, con il successivo rosso a distanza ridotta (ma comunque non inferiore a 600 m)

Rosso / Giallo :
Strada : semaforo rotto (all' estero si accende 5" prima del verde)
Ferrovia : via libera, con limite di velocità 30 km/h

e si potrebbe continuare ..

In strada, quando si vede un semaforo, si arriva ad adeguare la velocità a ragione di rispettarlo.
In ferrovia occorrono centinaia di metri per fermarsi o per ridurre la velocità, quindi è necessario conoscere l' aspetto del segnale molto prima di vederlo.

In ferrovia il via libera, indicato col verde, viene concesso solo ad un treno per volta. Dopo il suo transito il segnale torna rosso.
In strada, con un verde passano solitamente più veicoli.
E' una differenza come quella che c' è fra il giorno e la notte.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice