Oggi è giovedì 23 marzo 2023, 2:59

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: domenica 5 febbraio 2023, 15:28 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5554
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Si però la natura è analogica.
Il bambino che nasce, e cresce solo, digitale, se un domani si trova con i negozi chiusi in un frutteto muore di fame perché non sa che mele e pere vanno raccolte dall'albero.
Figurimoci poi delle uova nel pollaio.

La tecnologia fa tante cose, ma se vuoi mangiare la terra devi coltivare: dal petrolio e i metalli non escono proteine e vitamine.
Quindi prima impara l'analogico e poi impara pure il digitale, anche perchè il digitale è tecnicamente una semplice espansione dell'analogico: i 12V nascono o muoiono analogici, diversamente non può essere (magari, forse, e per caso, in altro universo con altre fisica e chimica della natura).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: domenica 5 febbraio 2023, 18:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 2316
Nella stessa ottica direi che se vuoi guidare una Ferrari prima devi imparare con una 500 e non sarebbe male capire anche da che parte ha il motore e come funziona... :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: domenica 5 febbraio 2023, 18:45 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 20 gennaio 2020, 9:52
Messaggi: 35
Buona sera a tutti
A mio modesto parere se un bimbo di sette anni ha questo interesse più che la movimentazione dei convogli, cosa si per se già divertente, il vero fulcro potrebbe essere l'insegnamento dei vari collegamenti elettrici con annessi e connessi, cosi da svegliare una manualità sopita in queste ultime generazioni. É vero che per me sono passati quasi sessanta anni, ma più o meno a quella età cercavo di capire gli schemi elettrici riportati sui catalogi Lima o RR


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: domenica 5 febbraio 2023, 19:19 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5554
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Tz ha scritto:
Nella stessa ottica direi che se vuoi guidare una Ferrari prima devi imparare con una 500 e non sarebbe male capire anche da che parte ha il motore e come funziona... :mrgreen:


Si, ma prima impara che dove la 500 ha la prima, la Ferrari non automatica ha la retromarcia!
E con la stessa corsa di acceleratore fai il triplo della velocità!
E sulla 500, quella vera, non le false declinazioni commerciali di oggi, è obbligatorio imparare la dopietta!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: domenica 5 febbraio 2023, 19:25 
Non connesso

Iscritto il: martedì 21 marzo 2017, 12:08
Messaggi: 678
Scusate, ma i bambini di oggi che sanno usare lo smartphone non hanno imparato con il bi-grigio, ne tantomeno con l'alfabeto Morse.
Poi che giocando si possano imparare tante cose mi va benissimo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: lunedì 6 febbraio 2023, 0:10 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5554
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Si, ma quello che dimentichi sono le basi e le differenze.
Un giochino sul telefono o il telecomando del TV sono fini a loro stessi nascono e muoiono così e finisce lì, che ti piaccia o meno.

Il palmare di un trenino, prevede che prima tu ti costruisca il plastico, o almeno ti assembli un tracciato di binari, poi che ci colleghi i fili, e che poi assembli pure le varie apparecchiature digitali se in più pezzi.
Quindi per giocare con i trenini devi imparare le basilari regole della circolazione, ovvio che se usi un ovale con un solo treno ... ti stufi dopo 10 minuti.
Ma soprattutto devi imparare che il treno va dove dicono i binari e non dove vuole in macchinista girando un volante (anche se sulla locomotiva vera, o mezzo automotore, hai visto un "volante").
Insomma c'è da impegnarsi di più e con ordine.

Certo che se vuoi arrivare davanti al plastico, mettere su il tuo treno, prendere in mano il palmare e giocare, lasciando perdere tutto il resto, cioè farlo fare ad altri ... meglio che cambi hobby.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: lunedì 6 febbraio 2023, 18:46 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 ottobre 2006, 15:41
Messaggi: 153
Marco e Etsero grazie.
Farò tesoro delle vostre indicazioni


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Confronto/parere tratte isolate
MessaggioInviato: martedì 7 febbraio 2023, 19:06 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3744
Località: Massa Finalese (MO)
Il bambino di 6 anni si deve divertire, dei discorsi da boomer (modo scherzoso per dire: da vecchio) non gli importa nulla. Scappa a gambe levate! Cara grazia che gli piacciano i treni...
Poi dipende anche da cosa gli piace fare: magari preferisce smanettare con un palmare o il telefono e usare il digitale (verosimile) oppure preferisce un approccio più fisico. Ma credo che nella stragrande maggioranza dei casi preferisca il digitale: la scelta sta a chi lo conosce meglio.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

Duegi Editrice Srl - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttore responsabile: Pietro Fattori.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita Iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl