Oggi è martedì 9 agosto 2022, 15:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: martedì 2 novembre 2021, 12:51 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3981
Località: Brescia
Storicamente, per i funerali di stato, i treni funebri hanno trasportato le spoglie di monarchi, presidenti, eroi nazionali o funzionari governativi.

Nel Regno Unito le salme di tutti i monarchi britannici dalla regina Vittoria in poi, sono state trasportate da treni; il re Edoardo VII ed il re Giorgio VI furono portati alla stazione ferroviaria di Windsor & Eton Central per il corteo funebre.
Per quanto riguarda re Giorgio VI, nel febbraio 1952 il convoglio fu trainato dalla stazione di Wolferton a King's Lynn dapprima dalla locomotiva LNER Thompson Classe B2 61617 Ford Castle,

Immagine

Immagine

una delle due locomotive del treno reale, perchè l'altra la 61671 Royal Sovereign non era disponibile.

Immagine

Immagine

con il tetto della cabina dipinto di bianco, come era consuetudine per le locomotive reali
Poi da King's Lynn, Norfolk a Londra fu sostituita dalla BR Standard Class 7 70000 Britannia anch'essa con le falde del tetto bianche.

Immagine

Immagine

Le 10 Thompson Class B2 (4-6-0) della London and North Eastern Railway, messe in servizio nel 1945, erano la ricostruzione bicilindrica delle tre cilindri LNER Classe B17.

La BR Standard Class 7 70000 Britannia, progettata da Robert Riddles per compiti di traffico misto, fu costruita a Crewe e completata il 2 gennaio 1951.
Era la prima delle 55 locomotive della classe Britannia, e fu radiata nel maggio 1966, dopo soli 15 anni di servizio. Attualmente appartiene al Royal Scot Locomotive and General Trust, e viene utilizzata per con treni storici rievocativi.

Alla morte di Winston Churchill, la sua bara fu posta su un treno speciale trainato dalla omonima locomotiva 21C151 Winston Churchill , la 4-6-2 3451 della Southern Railway Battle of Britain conservata nel National Railway Museum a Shildon.

Immagine

Immagine

L'ultimo funerale ferroviario effettuato dalla British Rail fu quello di Lord Mountbatten nel settembre 1979.

In Russia, nel 1894 il corpo dello zar Alessandro III fu trasportato in treno dal Palazzo di Livadija in Crimea, a San Pietroburgo, via Mosca. Il 23 gennaio 1924. Quello di Vladimir Lenin giunse alla stazione ferroviaria di Mosca Paveletskaya, su un treno trainato dalla locomotiva a vapore (4-6-0) U-127, costruita nel 1910 nelle officine Putilov, ridenominate Kirov nel 1934. Questa, una dei 62 esemplari della classe U, oggi è esposta nel Muzey Moskovskoy Zheleznoy Dorogi (Музей Московской железной дороги), il museo ferroviario di Mosca.

Immagine

Immagine

Negli Stati Uniti furono trasportati con treni funebri i presidenti Abraham Lincoln a Filadelfia, in Pennsylvania (aprile 1865), James Garfield (1881), Ulysses S. Grant (1885), William McKinley (1901), Franklin D. Roosevelt (1945), e Dwight D. Eisenhower ( 1969)
Il corpo del senatore Robert F. Kennedy, assassinato nel 1968, fu translato da New York City a Washington DC con un treno trainato da 2 GG1 della Pennsylvania Railroad .
Il treno funebre di George HW Bush (dicembre 2018) era trainato da due locomotive diesel elettriche della UP: la 4141 EMD SD70ACe, verniciata coi colori dell'Air Force One, e la 9096, una EMD SD70AH.

Immagine

Immagine

Immagine

In Canada il feretro del primo ministro Sir John Alexander Macdonald fu trasportato dalla Canadian Pacific Railway, quelli di John Diefenbaker e Pierre Elliott Trudeau dalla Via Rail.

In Turchia la bara del fondatore della Repubblica Mustafa Kemal Atatürk è stata trasportata nella capitale Ankara da un treno funebre partito da İzmit

In Danimarca il 24 gennaio 1972 un treno funebre è stato utilizzato per trasportare la salma del re, ed il 14 novembre 2000 quello della sua vedova, la regina Ingrid, su un convoglio trainato dalla vaporiera 2-3-1 DSB classe E n.991, costruita nel 1947 da Frichs ad Aarhus per servizi espressi passeggeri. Da notare che il suo "Wannentender" a carbone è il tipico delle tedesche Br 52.

Immagine

Immagine

vedi

https://www.youtube.com/watch?v=CGDmL4r6HNw


In Romania Il 16 dicembre 2017 sono stati celebrati i funerali di stato di re Michele I. Al termine delle cerimonie a Bucarest, la bara è stata portata, a bordo del treno reale, per la sepoltura dalla stazione ferroviaria di Băneasa alla stazione ferroviaria di Curtea de Argeș
vedi

https://www.youtube.com/watch?v=f_clrmF7r3o

Il treno è stato trainato dalla locomotiva GM 1298 del deposito di Bucarest Călători, dipinta
nello schema nazionale dedicato al centenario delle ferrovie romene.

Immagine

Immagine

Le locomotive 060 DA sono delle diesel elettriche da 2100 CV prodotte in Romania con la licenza svizzera Sulzer-BBC-SLM. Tra il 2004 e il 2007, alcune del gruppo 60 e 62 sono state equipaggiate e modernizzate con motori General Motors, diventando classe 65 (100 km / h) e 63 (120 km / h) note come "GM" o "Jimmy".

Il Treno Reale commissionato dallo Stato romeno nel 1926, sotto il regno di re Ferdinando I, fu fabbricato a Milano e consegnato alla Romania nel 1928, dopo la morte del re.

In Italia è memorabile quello del Milite Ignoto che si compì sulla linea Aquileia-Venezia-Bologna-Firenze-Roma a velocità moderatissima per permettere alla popolazione di onorare il caduto simbolo.

Immagine

il 28 ottobre alla stazione di Aquileia la bara fu posta su un carro ferroviario con affusto di cannone Su un lato erano scritte le date mcmxv - mcmxviii; sul lato opposto era riportata la citazione dantesca "l'ombra sua torna ch'era dipartita".

Immagine

Il treno speciale partì la mattina successiva alle ore 8. Oltre al carro con la bara erano presenti 15 carri per raccogliere le corone di fiori durante il tragitto; altre carrozze di prima e di seconda classe erano destinate alla scorta d'onore. Il treno fermava cinque minuti in ogni stazione sul percorso. Il Ministero della guerra ordinò il più rigoroso silenzio durante il passaggio del treno

Immagine

Per la trazione furono utilizzate delle locomotive FS 740 in doppia trazione,
tra queste c'era la Locomotiva 740.115, attualmente esposta al Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, Questa locomotiva fu trasformata in Gr741, e successivamente ritrasformata nella sua forma originaria.

Immagine

La sera del 1º novembre il treno raggiunse la stazione di Portonaccio (stazione di Roma Tiburtina), la mattina dopo arrivò alla stazione di Roma Termini per le successive onoranze.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: martedì 2 novembre 2021, 13:52 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 dicembre 2013, 12:53
Messaggi: 275
scusate la mia ignoranza (per davvero!...) ma Aquileia aveva nel 1921 una stazione ferroviaria FS?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: martedì 2 novembre 2021, 16:23 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3981
Località: Brescia
https://it.wikipedia.org/wiki/Stazione_di_Aquileia



Immagine


Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: martedì 2 novembre 2021, 19:55 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 dicembre 2013, 12:53
Messaggi: 275
Grazie!
Allora esistono ancora tracce della sede ferroviaria e mi pare di ricordare anche un segnale ad ala (i suoi resti, veramente).
Peccato che le rovine della FV non siano stata rimesse in sesto, pur conservando il gioco di bocce al suo interno.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: giovedì 18 novembre 2021, 23:04 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 21:28
Messaggi: 720
Località: Novate Milanese
Perché fossilizzarsi sui treni funebri di personalità o potenti?!?
Quando il Comune di Milano e l'ATM avevano realizzato un servizio di Tramway funebri per accompagnare il "caro estinto" dal centro di Milano al Cimitero Maggiore di Musocco.
Il "popolino" li aveva soprannominati "Le Gioconde" in onore di Leonardo da Vinci.


Allegati:
Gioconda e rimorchio.jpg
Gioconda e rimorchio.jpg [ 73.43 KiB | Osservato 3104 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: venerdì 19 novembre 2021, 0:18 
Non connesso

Iscritto il: martedì 28 marzo 2006, 17:03
Messaggi: 20196
Località: Dove i treni sono a vapore e gli scambi a mano
Anche le nostre FS mettevano a disposizione dei "carri salma" per il trasporto di feretri con treni viaggiatori accelerati o diretti.
Esisteva una apposita tariffa.
Nella stazione di Padova esisteva un binario (la V bis) dove venivano piazzati questi carri per l'allestimento delle gramaglie ed il carico e scarico delle bare.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: lunedì 22 novembre 2021, 12:54 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 12:30
Messaggi: 371
Località: roma
Se errore non faccio, avevo letto che era stato creata una diramazione dalla stazione di Labaro sino all'interno del cimitero di Prima POrta a Roma per permettere l'arrivo di tali "trasporti".
Sicuro e' stato disarmato ma mi sebra di ricordare che cmq era stato poco usato..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: martedì 30 novembre 2021, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 16:56
Messaggi: 382
Località: Mestre
Omnibus ha scritto:
Anche le nostre FS mettevano a disposizione dei "carri salma" per il trasporto di feretri con treni viaggiatori accelerati o diretti.
Esisteva una apposita tariffa.
Nella stazione di Padova esisteva un binario (la V bis) dove venivano piazzati questi carri per l'allestimento delle gramaglie ed il carico e scarico delle bare.


Mi hai fatto venire alla luce un ricordo (di metà anni ‘70).
La mia nonna materna morì a Bologna.
I figli decisoero di tumurla nella città natale di Monopoli.
Il feretro fu caricato in uno dei carri citati e sganciato a Monopoli.
La stazione non disponeva di automotore da manovra (o di personale abilitato in quel momento disponibile). Mio papaà e suo fratello assieme ad un dipendente FS ( forse il Dirigente in servizio), hanno spinto il carro dal binario 1 ad un binario di Scalo.
Altri tempi!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: lunedì 13 dicembre 2021, 14:23 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1279
Località: firenze
il treno di Kennedy R. dovrebbe essere questo (da railpictures.net)


Allegati:
gg1.jpg
gg1.jpg [ 54.22 KiB | Osservato 2012 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 2 Novembre: Treni funebri
MessaggioInviato: lunedì 13 dicembre 2021, 17:09 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3981
Località: Brescia
L'8 giugno 1968, il treno funebre di Robert F. Kennedy lasciò New York City per Washington, DC. Il convoglio era trainato dalle GG1 4901 e 4903 Penn Central, e terminava con la carrozza business car, a piattaforma aperta Penn Central numero 120, che trasportava il corpo del defunto senatore.

Un treno con tre carrozze trainato dalla GG1 4932 precedeva il treno funebre, e le GG1 4900 e 4910 seguivano come forza motrice di riserva.

Immagine


Immagine


Immagine

La GG1 4903 oggi

Immagine


Alla stazione di Elizabeth NJ, la folla si spostò sui binari per osservare meglio proprio mentre sopraggiungeva il convoglio "The Admiral", partito da Chicago e diretto a New York City. Il macchinista della GG1 di "The Admiral" suonò per avvertire, ma alcune persone della folla non si scansarono in tempo, e purtroppo due rimasero uccise e quattro gravemente ferite.

Dopo il tragico incidente, la Penn Central ordinò che tutti gli altri convogli si fermassero fino al transito del treno funebre che arrivò alla Union Station di Washington con quattro ore di ritardo, causando disagi all'intera linea ferroviaria.

Il filmato del treno funebre

https://www.youtube.com/watch?v=FvxH3utA1kg


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice Srl - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Franco Tanel - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita Iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl